adkaora article top

Comprimi

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Consigli per ristrutturazione

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Consigli per ristrutturazione

    Ciao a tutti, inanzitutto complimenti per la nuova veste grafica che ha migliorato di molto la facilità di navigazione del forum.

    Sensibile all'argomento energie alternative mi stò informando su quanto di ecolologico potrei fare dovendo ristrutturare una casa costruita agli inizi degli anni ottanta, quindi relativamente recente, ma che non ha tenuto per nulla conto, come tutte le abitazioni costruite in quegli anni di minimizzare lo spreco di energie.
    Non c'è l'allaccio alle tubazioni del gas metano per cui il riscaldamento dell'acqua calda è ottenuto solo da una caldaia a gasolio, risalente agli stessi anni.

    Inoltre la coibentazione della casa è molto scarsa con conseguente teperatura da forno d'estate e gelida d'inverno.

    Sarebbe troppo ingenuo pensare di coprire la parte del tetto esposta al sole con pannelli fotovoltaici in modo da creare un effetto tipo "tetto ventilato"?
    senza dover stravolgere il tetto che in realtà é in buono stato?
    L'idea sarebbe quella di combinare la produzione di energia con una migliore difesa dal caldo estivo.

    Ciao a presto

  • #2
    per fare qualche miglioria energetica comincia a vedere qui

    Commenta


    • #3
      Grazie, ma non mi carica nessuna pagina, colpa di mozzilla? Ho dovuto optare... visto che ho il vista.

      Commenta


      • #4
        ecco il link completo http://efficienzaenergetica.acs.enea.it/tecnologie.htm

        Commenta


        • #5
          Grazie adesso funziona, adesso guardo

          Commenta


          • #6
            Sarebbe troppo pensare di avere con i pannelli sul tetto una reale difesa dal caldo estivo.
            E' vero che i moduli proteggono le tegole dai raggi solari ed è anche vero che si crea un effetto camino sotto i moduli; ma considera che i moduli raggiungono comunque in estate temperature elevate, perciò non credo che si possano considerare reali variazioni di temperatura.

            Saluti.
            Pierluigi

            Commenta


            • #7
              scusami pierluigi ma non sono daccordo: già il fatto che i moduli trasformano l'energia del sole in elettricità vuol dire che una parte del calore viene eliminata,
              poi il fatto che si scaldino i moduli non significa che si scaldi la copertura sottostante, (soprattutto se non è a contatto diretto) che resta in ombra e senza punti di conduzione, se poi come giustamente evidenziato da pably, sfruttando la pendenza del tetto riesce a realizzare una efficacie ventilazione (occhio alle interruzioni orizzontali!) il risultato può essere veramente eccezionale!! (il tetto esistente in che materiale è?)

              Commenta


              • #8
                Ciao, sono contenta che mi avete risposto.
                Il terro ha tegole in cotto, sotto ce un solaio in cemento con sopra delle traversine ( muretti in mattoni forati ) e quindi credo falde in tavelle. come si usa di solito.

                Commenta


                • #9
                  quindi direi che mantenendo la copertura esistente puoi ottenere una integrazione parziale posando i moduli in maniera complanare al tetto, facendo attenzione che non ci siano interruzioni alla ventilazione dal basso verso l'alto, per creare appunto l'effetto camino.
                  Per quanto riguarda invece l'isolamento per il freddo, secondo me, visto che hai un sottotetto non abitabile con muretti a gelosia, per evitare dispersioni di calore ti conviene posizionare dei pannelli isolanti sul pavimento del sottotetto, è la soluzione che ti darà il miglior rapporto costo/benefici (più di cappotti, doppi vetri, ecc)

                  Commenta


                  • #10
                    io avrei una domanda in merito alle stufe a legno con canalizzazione forzata dell'aria:
                    oggi sono stato alla fiera Tuttocasa di Carrara ed in uno stand di stufe prodotte in austria sono stato informato che nel giro di 2 o 3 anni anche l'Italia si uniformerà alla normativa europea che PROIBISCE l'utilizzo di stufe con canalizzazione forzata dell'aria perché nocive per la salute...

                    Ma è vero??

                    Se sì, come è possibile che il 90% dei produttori le venda ancora in barba alla normativa che sta arrivando?

                    grazie

                    Michele

                    Commenta


                    • #11
                      Sgorgabozzi benvenuto nel forum ,
                      Ti prego di ccanellare il tuo messaggio e spostarlo nella sezione adeguata "Biomasse" . In qusta sezione si parla di fotovoltaico

                      Grazie da Recoplan

                      Commenta


                      • #12
                        Ciao, grazie per i consigli, dal link ho visto che sul sottotetto è consigliato un foglio di polietilene con sopra del materiale isolante.
                        Per materiale isolante secondo voi va bene la lana di vetro? Ci sono materiali più ecologici?

                        Commenta


                        • #13
                          Per discutere di isolanti la sezione opportuna è Risparmio Energetico, dove peraltro trovi già discussioni di ogni foggia, dimensione e tono in materia.

                          Buona lettura!

                          Commenta

                          Attendi un attimo...
                          X
                          TOP100-SOLAR