adkaora article top

Comprimi

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Resistenza al vento inseguitori

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Resistenza al vento inseguitori

    Vorrei sapere il vostro parere o le vostre esperienze sulle proprietà di resistenza al vento degli inseguitori solari. Mi è capitato di leggere che venivano sconsigliati nei luoghi molto ventosi (che poi, il molto ventosi non so cosa voglia intendere, se intensità elevate o fenomeni ricorrenti). Considerando che la maggior parte ha in dotazione un meccanismo di autotutela (anemometro e possibilità in caso di necessità di posizionarsi parallelo al terreno), può questo scongiurare eventuali problemi?

  • #2
    Originariamente inviato da tito68 Visualizza il messaggio
    che poi, il molto ventosi non so cosa voglia intendere, se intensità elevate o fenomeni ricorrenti
    esatto, senza indicare dei valori numerici...non ha molto significato.
    considera che molti inseguitori, soprattutto quelli a doppio asse, sono in genere progettati per resistere almeno a venti che soffiano a 130 km/h (valore indicato dalla norma IEC1215 per i moduli cristallini ed estesa per ovvie ragioni alle strutture di sostegno), ma per fare questo devono essere opportunamente ancorati al suolo o sulla struttura edilizia.

    Commenta


    • #3
      Originariamente inviato da fontetecnologica Visualizza il messaggio
      esatto, senza indicare dei valori numerici...non ha molto significato.
      considera che molti inseguitori, soprattutto quelli a doppio asse, sono in genere progettati per resistere almeno a venti che soffiano a 130 km/h (valore indicato dalla norma IEC1215 per i moduli cristallini ed estesa per ovvie ragioni alle strutture di sostegno), ma per fare questo devono essere opportunamente ancorati al suolo o sulla struttura edilizia.
      giusto, ad esempio i tracker ADES sono certificati in posizione di riposo, fino a 160 km/h, ma solo la struttura, cioe' assicurano che non volino via i moduli...ma non il tracker intero per assurdo !!!

      poi sta all'installatore , edile in questo caso, dimensionare plinto e basamento atto a "tenere" il tutto.

      saluti,
      andrea
      TUTORIAL VIDEO PER NEOFITI E NON SOLO ( contatore quadri etc )
      http://www.youtube.com/user/socosnc/videos
      web/public?name=SOCO_SOLAR_PLANT[/URL]

      Commenta


      • #4
        Andrea,

        Il problema è che per l'inseguitore va fatta una perizia geologica del terreno, spesso si usano i micropali e sopra si costruisce la zattera di cemento, il problema non è che vola via l'inseguitore, ma che faccia la fine della torre di pisa.

        Il dispositivo con anemometro fa tantissimo, ma una buona fondazione è sempre la cosa migliore.
        sigpicI problemi di un impianto cominciano con la porta di una banca e finiscono davanti alla sua cassaforte

        Commenta

        Attendi un attimo...
        X
        TOP100-SOLAR