annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Certificazione IEC61215 invece di UNI CEI ISO/IEC17025 sono equivalenti?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Certificazione IEC61215 invece di UNI CEI ISO/IEC17025 sono equivalenti?

    Mi hanno istallato degli Yingli Solar, sono in produzione dal 23 gennaio 2008. Ho fatto la richiesta al GSE. Il GSE mi richiede delle precisazioni ma, soprattutto, mi chiede la certificazione UNI CEI ISO/IEC 17025. Non contento delle risposte dell'istallatore locale, scrivo direttamente alla Yingli Solar. Non hanno la certificazione UNI CEI ISO/IEC 17025 ma quella IEC61215 e TUV. A QUESTO PUNTO COSA SUCCEDE????

    Mariano

  • #2
    Questo dice il GSE:

    "L’impianto fotovoltaico deve essere realizzato secondo le normative tecniche previste nell’allegato 1 al
    DM 19/02/07. In particolare è necessario certificare la conformità dei moduli alle seguenti normative,
    in relazione alla specifica tecnologia utilizzata (silicio cristallino o film sottile):
    CEI EN 61215 moduli fotovoltaici in silicio cristallino per applicazioni terrestri – qualifica del progetto
    ed omologazione del tipo

    CEI EN 61646: moduli fotovoltaici a film sottile per usi terrestri - qualifica del progetto ed omologazione
    del tipo
    I laboratori che possono rilasciare le citate certificazioni devono essere stati accreditati, in conformità
    alla norma EN/IEC 17025, da organismi di accreditamento appartenenti all’EA (European Accreditation

    Agreement) o che hanno stabilito con EA formali accordi di mutuo riconoscimento."

    Scusa ma come fanno ad avere la certificazione CEI EN 61215??? Dovrebbero chiederla a chi gli ha fornito il certificato.

    saluti

    Commenta


    • #3
      Di questa ditta ne abbiamo già parlato un po' di tempo fà qui e in quell'occasione avevo espresso tutti i miei dubbi....
      Mi dispiace constatare che non erano del tutto infondati.
      Purtroppo dovete leggere il forum prima di prendere certe decisioni e non dopo, quando ormai la frittata è fatta, perchè se veramente non hanno questa certificazione l'unico aiuto che il forum vi può dare è di tipo morale....

      Ciao

      Commenta


      • #4
        Rientro nella discussione che ho iniziato (con altro nome perche' non ricordo la password di accesso):

        FORSE (SPERO) HOCHIARITU TUTTO. La certificazione UNI CEI ISO/IEC 17025 e' la certificazione di cui hanno bisogno le ditte di certificazione per rilasciare, appunto, le certificazioni di conformita'. Credo che ingcxc volesse dir questo.
        La Yingli, pero', questo doveva saperlo e spiegarmelo. Forse l'impiegata non era molto competente.

        Gradirei conferma per tranquillizarmi. Comunque concordo nel non fidarsi ciecamente delle ditte, e controllare

        Commenta


        • #5


          La UNI CEI ISO/IEC 17025 e' la certificazione dei laboratori che rilasciano la CEI 61215.
          Se il loro attestato non e' fasullo dovrebbero averlo.

          saluti
          Ultima modifica di nll; 27-05-2008, 13:20.

          Commenta


          • #6
            Adesso è un bel problema.
            Vedi se puoi rivalerti sull'installatore e su chi ha predisposto la pratica GSE. La responsabilità di una fornitura di un impianto dovrebbe essere riferita al funzionamento dello stesso in tutte le sue parti. Il codice civile non è il mio settore ma si può vedere nel contratto che ti hanno fatto firmare quendo ti hanno promesso e venduto la funzionalità dell'impianto. Questo non funziona se sei tu questa figura ......
            Buona giornata e buon lavoro a tutti.
            ENER

            Commenta


            • #7
              Non hanno la certificazione UNI CEI ISO/IEC 17025 ma quella IEC61215 e TUV. A QUESTO PUNTO COSA SUCCEDE????

              ora si potrebbe spaccare la faccia a:

              l'installatore
              chi glie li ha venduti
              chi dice che i cinesi.....almeno alcuni
              chi compra a prezzi starcciati....

              scusa mariano capisco che non e colpa tua, ma quasta notizia per certi versi mi fa paicere!!...capisco che ce poco da ridere

              se ti dice culo li tovi qui.....ma credo che non ce ne sia traccia....gran bel casino!!!!!

              [url=http://www.tuv-pv-cert.de/pv-cert/index.htm]Listing of present T
              "MAKE YOUR ENERGY!!"

              on SKYPE econtek-italy

              "la vera sfida non è realizzare un impianto fotovoltaico, quanto grande si vuole, ma farlo funzionare bene per 20 anni!!!"

              Commenta


              • #8
                Da Mariano
                Forse non mi sono spiegato bene (disse il paracadute): la Yngli non ha il 17025 perche' non e' una societa' di certificazione. Lei deve avere solo il 61215 che una societa' (accreditata 17025) le ha rilasciato. Quindi, per fortuna, dovrebbe essere solo un grosso spavento. O almeno cosi' spero io (se ho capito bene!). La Yingli poteva dirmelo e tutto finiva subito.

                Vi sapro' dire.

                Mariano

                Commenta


                • #9
                  Ancora io (Mariano)

                  A conferma di quanto detto nel precedente post, andando alla mia pratica in Internet (https://fotovoltaico.gsel.it/), alla sezione dei moduli, trovo spuntato CEI EN 61215 (in alternativa a CEI EN 61646). Quindi (spero) tutto dovrebbe essere rientrato.

                  Un saluto a tutti (non trovo la faccina piu' rilassata).

                  Mariano

                  Commenta


                  • #10
                    Marianoro, te lo confermo, anch'io.

                    Una (61215) è la certificazione di un modulo, l'altra (17025) è l'ACCREDITO di un laboratorio secondo le procedure richieste.

                    Commenta

                    Attendi un attimo...
                    X
                    TOP100-SOLAR