adkaora article top

Comprimi

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

raffreddamento pannelli......e se facessimo così.....

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • raffreddamento pannelli......e se facessimo così.....

    oggi il sole era fortissimo ....mettendo la mano sulla parte inferiore del pannello ,( intorno alle 14,00), era bollente ..... con una diminuzione del rendimento a vuoto di circa il 18%...........e se mettessimo dei dissipatori di calore di alluminio (tipo quelli a pettine ad esempio che usano per l'elettronica industriale), ovviamente sulla parte inferiore?? mi sembra troppo facile perche qualcuno non ci abbia gia pensato

  • #2
    Ma, magari nessuno ci pensa perchè nessuno, fa chiarezza ai clienti su questi aspetti.. ;-(
    comunque un disspiatore di tipo elettronica industriale potrebbe mitigare legermente la situazione, tuttavia senza risolvere.
    in un altro post avevo chiesto se qualcuno aveva pensato un sistema per recuperare il calore e convogliarlo snel circuito acqua calda sanitaria, ma nessuno si è rivelato interessato.

    Forse nessuno ci pensa perchè non ineterssa...

    ciao

    Commenta


    • #3
      Originariamente inviato da alexraffa Visualizza il messaggio
      Ma, magari nessuno ci pensa perchè nessuno, fa chiarezza ai clienti su questi aspetti.. ;-(
      comunque un disspiatore di tipo elettronica industriale potrebbe mitigare legermente la situazione, tuttavia senza risolvere.
      in un altro post avevo chiesto se qualcuno aveva pensato un sistema per recuperare il calore e convogliarlo snel circuito acqua calda sanitaria, ma nessuno si è rivelato interessato.

      Forse nessuno ci pensa perchè non ineterssa...

      ciao
      Si ma d'inverno?
      Il mio impianto FV on line: (2,6 Kwp)
      http://claudiodimas.hobby-site.com
      nome utente: guest
      password: ecoenergia

      Commenta


      • #4
        Non e' che non ci abbia pensato nessuno, e' che la soluzione non e' cosi' semplice.
        Per avere una dissipazione accettabile, l'impedenza termica fra cella e dissipatore deve essere molto bassa. Se aggiungi semplicemente un dissipatore nella parte bassa all'esterno del pannello non otterrai benefici significativi, essendoci una parte ad alta impedenza termica fra cella e pannello.

        Ciao
        Mario
        Molto urgente: cerco socio: Collaborazione a Milano
        -------------------------------------------------------------------
        Mala tempora currunt, non contattatemi piu' per questioni riguardanti il forum, grazie, il mio tempo e' finito.
        -------------------------------------------------------------------
        L'energia non si crea ne' si distrugge, ma ne sprechiamo troppa in modo irresponsabile. Sito personale: http://evlist.it
        Se fate domande tecniche e volete risposte dal forum precise e veloci, "date i dati" specificando anche l'ambiente operativo e fornendo il maggior numero possibile di informazioni.
        ------------------------------------------------

        Commenta


        • #5
          Beati voi, qui in Piemonte sta piovendo quasi tutti i giorni da 2 settimane, e le previsioni non lasciano ben sperare....

          Comunque d'inverno non è che sia un gran problema, l'aria è 25 gradi in meno e i moduli rimangono più freschi.

          L'acqua calda sanitaria.... ho letto che qualcuno sta preparando dei moduli fotovoltaici e termici insieme, forse in germania ci sono già temo per i costi però...
          Bagnarli semplicemente sembra la cosa più semplice ma stress termici e accumuli di calcare lo sconsigliano...inoltre si sprecherebbe acqua (se non economicamente almeno eticamente sbagliato)

          Mi piace molto l'idea delle alettature in alluminio sul retro del pannello. Sicuramente farlo a posteriori (su pannello normale intendo) garantendo un contatto idoneo alla conduzione del calore è difficile, ma non impossibile (usare pasta siliconica per attaccarle?). Inoltre funzionerebbe solo per posa ai quattro venti e non nelle applicazioni integrate architettonicamente. interessante...

          Commenta


          • #6
            donpablo75,
            (usare pasta siliconica per attaccarle?)
            no, non funziona, come ho gia' spiegato sopra. Il calore lo devi estrarre direttamente dalle celle, non dal telaio del pannello!

            Ciao
            Mario
            Molto urgente: cerco socio: Collaborazione a Milano
            -------------------------------------------------------------------
            Mala tempora currunt, non contattatemi piu' per questioni riguardanti il forum, grazie, il mio tempo e' finito.
            -------------------------------------------------------------------
            L'energia non si crea ne' si distrugge, ma ne sprechiamo troppa in modo irresponsabile. Sito personale: http://evlist.it
            Se fate domande tecniche e volete risposte dal forum precise e veloci, "date i dati" specificando anche l'ambiente operativo e fornendo il maggior numero possibile di informazioni.
            ------------------------------------------------

            Commenta


            • #7
              Ho trovato questa vecchia discussione
              Protezioni per i pannelli fotovoltaici - Fotovoltaico
              Buona giornata e buon lavoro a tutti.
              ENER

              Commenta


              • #8
                Sì probabilmente la resistenza termica è troppo alta, ma non dico di estrarlo dal telaio che infatti non si scalda neanche ma di attaccare delle strisce di alluminio al backfilm del modulo con una colla ad alto potere di conduzione termica. Mi piacerebbe fare la prova....

                Commenta


                • #9
                  Sepevo che qualcuno ci aveva pensato, eccoli qua, ma quanto pesano però.
                  Pannello Ibrido Elettrotermico - Pannello Solare
                  http://www.rendimento-solare.eu/it/m...3297/3258.html

                  http://www.fronius.com/cps/rde/xchg/...xsl/index.html
                  Username = utente Password = ospite

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da mpeluc Visualizza il messaggio
                    .... ma quanto pesano però. non mi sembrano molto pesanti : pensa che un semplice pannello solare da 2 m2 pesa circa 50 kg .
                    Grazie Mpeluc per la notizia : sono mesi che li sto cercando , fino ad ora non li ho trovati in commercio : ho visto solamente prototipi non certificati !
                    Speriamo che sia la volta buona !

                    Grazie da Recoplan

                    Commenta


                    • #11
                      al sig. mariomaggi

                      Originariamente inviato da mariomaggi Visualizza il messaggio
                      Non e' che non ci abbia pensato nessuno, e' che la soluzione non e' cosi' semplice.
                      Per avere una dissipazione accettabile, l'impedenza termica fra cella e dissipatore deve essere molto bassa. Se aggiungi semplicemente un dissipatore nella parte bassa all'esterno del pannello non otterrai benefici significativi, essendoci una parte ad alta impedenza termica fra cella e pannello.

                      Ciao
                      Mario
                      non ne capisco nulla di impedenze termiche, ma ripeto che appoggiando la mano quel materiale che riveste il mio isofoton era bollente, quindi le alette di alluminio, peraltro lega molto leggera, dovrebbero prendere il calore da questa superfice .......paerderei la garanzia se tentassi con uno?

                      Commenta


                      • #12
                        flambi,
                        le alette di alluminio, peraltro lega molto leggera, dovrebbero prendere il calore da questa superfice
                        si, ma anche dall'ambiente circostante. Quindi la differenza di temperatura sara' limitata, e di conseguenza anche la cessione del calore e quindi il beneficio. I dissipatori migliori - senza ventilatore, ovvio - hanno la superficie nera ad alta emissivoita' infrarossa. Cio' significa anche - rovescio della medaglia - che se il sole colpisce il dissipatore avrai passaggio dal dissipatore alle celle, che verranno quindi scaldate.
                        Ciao
                        Mario
                        Molto urgente: cerco socio: Collaborazione a Milano
                        -------------------------------------------------------------------
                        Mala tempora currunt, non contattatemi piu' per questioni riguardanti il forum, grazie, il mio tempo e' finito.
                        -------------------------------------------------------------------
                        L'energia non si crea ne' si distrugge, ma ne sprechiamo troppa in modo irresponsabile. Sito personale: http://evlist.it
                        Se fate domande tecniche e volete risposte dal forum precise e veloci, "date i dati" specificando anche l'ambiente operativo e fornendo il maggior numero possibile di informazioni.
                        ------------------------------------------------

                        Commenta

                        Attendi un attimo...
                        X
                        TOP100-SOLAR