adkaora article top

Comprimi

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Differenziale - solo transformerless

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Differenziale - solo transformerless

    I thread sui differenziali stanno diventando illegibili, propongo di parlare qui dei differenziali per impianti con inverter transformerless tralasciando gli altri.

    Divido il discorso in due:

    LATO CC
    Non riesco a capire a cosa serve un differenziale che mi stacca i moduli dall'inverter in prossimità dell'inverter (presumo che il diff sia nel quadro CC vicino all'inv), i cavi restano in tensione alimentati dai moduli e il malcapitato frigge ugualmente. Ovviamente puo friggere solo se prima del suo contatto c'è stato un contatto verso terra dell'altro cavo (se no non c'è loop).

    LATO AC:
    Si è fatta consufione sul manuale SMA che trovate qui
    http://download.sma.de/smaprosa/date...-11-SI0607.pdf
    a pag 17 del manuale c'è la famosa frase "non nusare un differenziale 30mA, se necassrio usatelo da 100mA" E' relativa al lato AC mentre qualcuno l'ha scambiata per relativa al lato CC.
    Per una conferma andate a vedere a pag 13 del manuale di uso
    http://download.sma.de/smaprosa/date...-BIT073618.pdf
    Si vede chiaramente un differenziale sul alto AC.
    Ora l'osservazione è la seguente: se il differenziale dell'inverter scatta i cavi AC restano soto tensione alimentati dalla rete. Ancora una volta il malcapitato frigge.
    Quindi qualsiasi protezione nel quadro AC lascia friggere il malcapitato, cosi come succedeva nel lato CC.

    Mie conclusioni.
    Usando un sma5000 non metto differenziali, metto sezionatori di manovra sul lato cc e il magneto sul lato AC.
    Così sul lato cc può esserci fulminazione del malcapitato solo in caso di precedente guasto (che però l'inverter segnala) mentre sul lato AC il malcapitato non è proetto in caso di contatto con i conduttori AC, però se i cavi sono in tubo in aria la possibilità è remota.
    Eventualmente potrei mettere un differenziale (ma da 100mA) a monte dei cavi, quindi tra contatore FV e la sezione contatore generale-quadro di casa (in modo che se salta il diff di casa non si stacca il FV e viceversa).
    Onestamente mi sembra che serva solo ad alzare le probabilità che l'impianto vada offline, a casa mia non lo metterei. Preferirei curare bene il posizionamento dei cavi per evitare il problema.

  • #2
    "Eventualmente potrei mettere un differenziale (ma da 100mA) a monte dei cavi, quindi tra contatore FV e la sezione contatore generale-quadro di casa (in modo che se salta il diff di casa non si stacca il FV e viceversa)."

    concordo con questa frase riportata sopra; in realtà è quello che faccio io e che mi sento di suggerirti (eventualmente con diff da 0.3 se la tua Rt lo permette)
    Non metterlo per niente mi sembra un eccesso di fiducia (a meno che non parli effettivamente di casa tua e quindi non più da professionista ma da padrone di casa).

    Detto quindi che io lo metterei; L'unica cosa che dovresti decidere è se tipo B o no (perchè alla fine il vero costo è tutto in questa scelta).

    Commenta


    • #3
      CREDO SIANO TUTTI DACCORDO CHE SUL LATO CC NON CI VUOLE ALCUN DIFFERENZIALE

      "LATO AC:
      Si è fatta consufione sul manuale SMA che trovate qui
      http://download.sma.de/smaprosa/date...-11-SI0607.pdf
      a pag 17 del manuale c'è la famosa frase "non nusare un differenziale 30mA, se necassrio usatelo da 100mA" E' relativa al lato AC mentre qualcuno l'ha scambiata per relativa al lato CC.
      Per una conferma andate a vedere a pag 13 del manuale di uso
      http://download.sma.de/smaprosa/date...-BIT073618.pdf
      Si vede chiaramente un differenziale sul alto AC."

      Ho osservato la pag 13 a cui ti riferisci, il "differenziale" di cui parli è comunque dentro l'inverter a monte dello SMA grid guard. o qualcosa di altro?

      Commenta


      • #4
        Originariamente inviato da ngrasso Visualizza il messaggio
        CREDO SIANO TUTTI DACCORDO CHE SUL LATO CC NON CI VUOLE ALCUN DIFFERENZIALE
        A patto che l'impianto lato CC sia in classe II.

        Il differenziale sul lato AC, immediatamente a valle dell'inverter è necessario. Se non c'è separazione galvanica tra lato AC e lato CC, l'inverter deve essere di tipo B.

        Saluti.

        Federico

        Commenta


        • #5
          gli inverter sma (almeno quelli attuali) includono una serie di controlli integrati che rendono superflua l'installazione di differenziali sul lato AC; inoltre viene espressamente evidenziato che se la normativa prevede obbligatoriamente l'installazione del differenziale, questo deve essere tarato a 100 mA in quanto anche durante il normale funzionamento si possono verificare dispersione di alcune decine di mA (superiori ai classici 30 mA)

          Commenta


          • #6
            Grazie Fede1975,
            giusta precisazione. Avevo dato per scontato perchè rispondevo ad un messaggio precedente di Walk in cui descriveva il suo impianto indicando proprio che lato CC era in classe II --> niente differenziale sul lato CC. (Ma non era in questa discussione ma in un'altra: "scaricatori pericolosi per i tecnici")

            (anche se come dice Fontetecnologia e come ho sostenuto anche io più volte le caratteristiche degli inverter SMA rendono superfluo un differenziale lato AC di qualsiasi tipo), credo che metterlo tra contatore di produzione e generale risponda a ragioni di prudenza quantomeno per levare eventuali responsabilità.
            Per gli inverter con trasformatore non dovrebbero esserci problemi ad aggiungere un differenziale da 0.1 o da 0.3 (di costo e disponibilità intendo)

            Nel caso di inverter trasformerless il problema di mettere il tipo B è il costo e la non disponibilità (a parte la effettiva necessità che per me non c'è).
            Ho chiamato SMA, sia in Italia che in Germania, ed entrambi mi hanno detto di mettere un defferenziale AC che andava benissimo.
            Inoltre è difficile reperire sul mercato differenziali di tipo B, Io ad esempio ne ho trovato solo uno della siemens (5SZ) per sistemi trifase che costa tantissimo ma non ne ho trovato alcuno monofase (nemmeno a pagarlo a peso d'oro).
            Se ne avete trovati di monofase o di trifase di altra marca vi prego di postare marca e modello.
            Credo aiuterebbe tanti.

            saluti

            Commenta


            • #7
              Gli inverter trasformless vanno aboliti o usati solo per piccolissimi impianti, costano al produttore meno è vero, producono qualche % in più ma danno un sacco di problemi!!

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da Fede1975 Visualizza il messaggio
                A patto che l'impianto lato CC sia in classe II.
                Federico
                In clase II concordiamo, ma perchè dorebbe essere -necessario- in classe I?
                Per "fulminare" qualcuno sono necessari due fault contemporanei uno su un cavo verso terra e l'altro toccato dal malcapitato.

                Se l'inverter avvisa al primo fault (SMA5000 x esempio) perchè mettere una seconda sicurezza? Per sicurezza mi dirai, posso essere d'accordo ma non lo definirei necessario.

                Se l'inverter NON avvisa al primo fault verso terra rieco a vedere il pericolo (che s**** però...) e lo definirei utile, le norme in tal caso cosa impongono?
                Walk

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da fontetecnologica Visualizza il messaggio
                  gli inverter sma (almeno quelli attuali) includono una serie di controlli integrati che rendono superflua l'installazione di differenziali sul lato AC; inoltre viene espressamente evidenziato che se la normativa prevede obbligatoriamente l'installazione del differenziale, questo deve essere tarato a 100 mA in quanto anche durante il normale funzionamento si possono verificare dispersione di alcune decine di mA (superiori ai classici 30 mA)
                  Il punto è...quando la normativa lo rende necessario? questo punto mi sfugge proprio ed è quello su cui sto lavorando, inoltre dove lo metto? direi a monte di tutto se no perde di significato ma vorrei una norma da leggere in merito.
                  Non so a quale riferirmi spero vorrai aiutarci.
                  Walk

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da ngrasso Visualizza il messaggio
                    Ho osservato la pag 13 a cui ti riferisci, il "differenziale" di cui parli è comunque dentro l'inverter a monte dello SMA grid guard. o qualcosa di altro?
                    Parlo di quello, il grid guarda non è che un interruttore che apre quando l'inverter rileva un fault su quel differenziale o altro (tensione e frequenza per esempio), almeno credo (logica spicciola).
                    Continuo a dire che non serve come protezione per i malcapitati perchè resta la tensione sui cavi data dalal rete.

                    A questo punto deduco che l'inverter è piu che protetto e che il discorso differenziale (esterno) si rimanda alla sola funzoine di protezione per i malcapitati.
                    Nelle altre risposte ho approfondito questo punto.
                    Walk

                    Commenta

                    Attendi un attimo...
                    X
                    TOP100-SOLAR