adkaora article top

Comprimi

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Esito richiesta convenzione GSE

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Esito richiesta convenzione GSE

    Amici,
    vorrei un vs parere,
    ma nel caso in cui per qualke assurdo motivo ad impianto regolarmente connesso in rete il GSE rifiutasse la convenzione, è possibile rivalersi contro l'azienda che ha eseguito e lavori ed espletato la pratica di convenzione al GSE??
    è una possibilità remota lo so....però è sempre possibile...
    mi dite un vs parere in merito
    grazie

  • #2
    sicuramente puoi rivalerti.....

    pero' forse e' meglio cercare di risolvere il problema e far andare l'impianto.......

    non possiamo piu' permetterci di dipendere dal petrolio.

    ciao


    Originariamente inviato da ingdesimone Visualizza il messaggio
    Amici,
    vorrei un vs parere,
    ma nel caso in cui per qualke assurdo motivo ad impianto regolarmente connesso in rete il GSE rifiutasse la convenzione, è possibile rivalersi contro l'azienda che ha eseguito e lavori ed espletato la pratica di convenzione al GSE??
    è una possibilità remota lo so....però è sempre possibile...
    mi dite un vs parere in merito
    grazie

    Commenta


    • #3
      Bisogna capire qual è il problema che ha causato il rifiuto della convenzione da parte del GSE.
      Se l'impianto è connesso allora non ci sono problemi "elettrici", perchè avrebbe dovuto controllare lo schema elettrico l'ENEL.
      Se sono trascorsi i 60 gg dall'allaccio allora di chi è la colpa?
      Nel caso manchino documenti il GSE chiede delle integrazioni, ma di solito non ci sono problemi per la convenzione.
      Nel caso ci fossero difformità dal progetto all'esecuzione allora la colpa è dell'azienda se sono all'insaputa del cliente.
      In ogni caso non bisogna fasciarsi la testa prima di rompersela, le aziende serie seguono il cliente dall'inizio alla fine risovendo tutti gli eventuali problemi.

      Saluti

      Salmec
      L'esperienza è ciò che ti fa commettere errori nuovi invece di quelli vecchi.
      Arthur Bloch

      Commenta


      • #4
        io procaccio per varie aziende del settore e prima di iniziare a procacciare ho deciso di effettuare una indagine di mercato e lavorare con quelle aziende che offrono anche la possibilità (gia dal contratto) di farsi carico della responsabilità di ricezione del contributo da parte del cliente..., non tutte offrono questa garanzia, occhio quindi a scegliere bene.

        Commenta


        • #5
          be effettivamente e raro che cio possa avvenire...anche perche in ogni caso il GSE ti comunica preventivamente le deficenze o le inesattezze tecniche insite nella doc inviata.....

          booohhh
          "MAKE YOUR ENERGY!!"

          on SKYPE econtek-italy

          "la vera sfida non è realizzare un impianto fotovoltaico, quanto grande si vuole, ma farlo funzionare bene per 20 anni!!!"

          Commenta


          • #6
            SOLO PER INFO:
            l'utente ingdesimone che ha scritto il post NON è l'Ing. Giulio de Simone dell'Università di Roma Tor Vergata

            Come dice Eco è vero è raro ma purtroppo capita;
            se vi leggete le statistiche noterete che le richieste di convenzione non andate in porto presentano un trend crescente.
            Non esitate ad avviare la pratica incentivante non appena ci sono tutti i requisiti per avviarla. Il GSE in caso di mancata completezza della documentazione richiede a valle delle integrazioni ma non boccia la pratica incentivante.
            Ma se passano i 60gg...Insomma su questa cosa non transigono e senza troppo allarmismi di cui non c'è bisogno, cerchiamo di non fare cazzate.
            Buon lavoro
            Ale
            Ultima modifica di alessandro74; 09-06-2008, 18:52.
            Articoli e presentazioni Alessandro Caffarelli: www.ingalessandrocaffarelli.com/download.html

            Commenta


            • #7
              A mio avviso no.

              il motivo e che NESSUNO puo' garantire che dei lavori consentano di ottenre l'incentivazione.
              Ripeto nessuno puo' garantire, al piu' si puo' presumere.

              Detto cio', IMHO, dipende dal contratto che hai stipulato con il cliente/ditta installatrice/progettista.

              Se il soggetto ti ha dato una carta/documento dove c'e' scritto che garantiva l'accettazione puoi fare ricorso altrimenti puoi solo cercare di capire il motivo del rifiuto ed eventualmente correggerlo.

              snaps

              Commenta


              • #8
                in relazione a quanto sopra, posso aggiungere che mi e capitato di realizzare un meta-progetto per un impianto in facciata qui su Roma dove dai primi risultati di calcolo si evdenziava l'impossibilità di effettuare il collaudo, in quanto nel 97,00% dei giorni dell'anno non si raggiungono i 600W/M2 richiesti per il test, informata la committente la stessa mi rispondeva senza remore, fallo fallo ugualmente altera le misure....gasp!!!

                questo potrebbe essere un esempio in cui si potrebbe accedere a conto energia sperando di non incappare nei controlli a campione, che come ovvio se avvenissero , evidenzierebbero la deficenza progettuale in questo caso volontaria!!!!

                e qui poi so cavoli amari....

                saluti

                Roberto
                "MAKE YOUR ENERGY!!"

                on SKYPE econtek-italy

                "la vera sfida non è realizzare un impianto fotovoltaico, quanto grande si vuole, ma farlo funzionare bene per 20 anni!!!"

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da snaps Visualizza il messaggio
                  A mio avviso no.

                  il motivo e che NESSUNO puo' garantire che dei lavori consentano di ottenre l'incentivazione.
                  Ripeto nessuno puo' garantire, al piu' si puo' presumere.

                  Detto cio', IMHO, dipende dal contratto che hai stipulato con il cliente/ditta installatrice/progettista.
                  Se il soggetto ti ha dato una carta/documento dove c'e' scritto che garantiva l'accettazione puoi fare ricorso altrimenti puoi solo cercare di capire il motivo del rifiuto ed eventualmente correggerlo.

                  snaps
                  La differenza la fa la società che non garantisce, ma si assume la resp. se il GSE non accetta per sua colpa.

                  E questo al cliente giova.

                  Saluti,
                  Andrea
                  TUTORIAL VIDEO PER NEOFITI E NON SOLO ( contatore quadri etc )
                  http://www.youtube.com/user/socosnc/videos
                  web/public?name=SOCO_SOLAR_PLANT[/URL]

                  Commenta


                  • #10
                    x andrea

                    ho risposto a questo:

                    ma nel caso in cui per qualke assurdo motivo ad impianto regolarmente connesso in rete il GSE rifiutasse la convenzione, è possibile rivalersi contro l'azienda che ha eseguito e lavori ed espletato la pratica di convenzione al GSE??
                    è una possibilità remota lo so....però è sempre possibile...


                    Quello che dici è ovvio e banale, non credo che nessuno la pen diversamente.
                    Però è da sottolineare l'argomento della domanda aperta da ingdesimone.
                    Secondo me 6 andato fuori tema.

                    Attenzione tutte e mie opinioni vogliono essere unicamente costruttive e non polemiche.
                    Qualora riteneste inopportune le mie parole vi invito a contattarmi in privato e a non ingolfare inutilmente (come oramai è la prassi) il forum con messaggi OT.

                    snaps

                    Commenta


                    • #11
                      snaps permettimi di rispondere se mi chiami in PVT ti rivelo un segreto....che scagiona Andrea e l'eventuale responsabilità dell'azienda ;-)

                      saluti

                      Roberto
                      "MAKE YOUR ENERGY!!"

                      on SKYPE econtek-italy

                      "la vera sfida non è realizzare un impianto fotovoltaico, quanto grande si vuole, ma farlo funzionare bene per 20 anni!!!"

                      Commenta


                      • #12
                        Amici e colleghi,
                        grazie per i vs pareri, credo di aver ora una quadro più chiaro

                        P.S. x Non avrei mai avuto l'ardire di spacciarmi per il SOMMO MAESTRO ING. DE SIMONE collaboratore dell'Ing Caffarelli...ahahah

                        Commenta


                        • #13
                          Conoscendo la burocrazia e i burocrati italiani, personalmente non mi assumerei mai e poi mai la certezza della convenzione con il Gse. personalmente conosco un caso solo in cui il Gse ha rifiutato (per decorrenza dei termini ) la convenzione. Il cliente sostiene di aver spedito nei 60gg , il Gse sostiene di non aver ricevuto nei 60gg.
                          ho spedito all' Enel una richiesta di connessione il 21 aprile, siamo al 17 giugno , ma all' Enel non risulta (ho la ricevuta di ritorno datata 25 aprile) Chi ha ragione ? Intanto il cliente è fermo.

                          Commenta

                          Attendi un attimo...
                          X
                          TOP100-SOLAR