adkaora article top

Comprimi

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Come affrontare il contratto 900 kWp

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Come affrontare il contratto 900 kWp

    Salve,
    una domanda ai più esperti, ovviamente. Dovendo realizzare un impianto da 900 kWp, in sede di stipula contratto con il cliente, come deve comportarsi secondo voi l'azienda che commercializza-installa l'impianto?
    Naturalmente dò per scontato che questa non può sostenere anticipatamente le spese, pertanto dovrà: o chiedere anticipi, o lavorare con la banca con fidejussione del cliente.
    Proprio in quest'ultimo punto volevo il Vs aiuto.
    Avete esperienza al riguardo? CHe tipo di fidejussioni chiedere? Oltre a quelle, ci sono poi degli anticipi ugualmente da richidere? Perchè con la fidejussione, la mai banca penso potrà tranquillamente anticiparmi.
    Non sarebbe male che qualcuno postasse un contratto "tipo" per un grosso impianto.
    CIAO

  • #2
    Originariamente inviato da Faberotto Visualizza il messaggio
    Salve,
    una domanda ai più esperti, ovviamente. Dovendo realizzare un impianto da 900 kWp, in sede di stipula contratto con il cliente, come deve comportarsi secondo voi l'azienda che commercializza-installa l'impianto?
    Naturalmente dò per scontato che questa non può sostenere anticipatamente le spese, pertanto dovrà: o chiedere anticipi, o lavorare con la banca con fidejussione del cliente.
    Proprio in quest'ultimo punto volevo il Vs aiuto.
    Avete esperienza al riguardo? CHe tipo di fidejussioni chiedere? Oltre a quelle, ci sono poi degli anticipi ugualmente da richidere? Perchè con la fidejussione, la mai banca penso potrà tranquillamente anticiparmi.
    Non sarebbe male che qualcuno postasse un contratto "tipo" per un grosso impianto.
    CIAO
    Per iniziare il contratto deve prevedere stati di avanzamento quindi potresti realisticamente chiedere al cliente un pagamento del genere:
    Acconto 20%
    Saldo al collaudo 10%
    e uno o due sal intermedi per il resto.
    Sicuramente il cliente chiederà a te una fidejussione a garanzia del rispetto dei tempi e di tutte le norme contrattuali. Nessuno ti anticiperà dei soldi, soprattutto se provengono da un finanziamento bancario, senza la certezza che non 'scappi con il bottino'. E la fidejussione è il modo migliore per salguaguardarsi. Certo se sei una grossa azienda, preferibilmente quotata (viste le somme in ballo) allora potrebbe bastare la firma del contratto.
    Saluti Gennaro

    Commenta


    • #3
      Pertanto, sono io e non loro a dover dare le fidejussioni?
      E come posso tutelarmi io se loro poi non procedono con l'impianto a un certo punto?
      Inoltre, come posso farmi finanziare dalla mia banca per un importo del genere, che sappiamo dove s'aggira, con quali garanzie? Le devo avere io le garanzie, senza che me le dia a me chi mi ordina il lavoro?

      Commenta


      • #4
        Così, su un contratto senza che dietro non ci siano delle garanzie, le banche non ti finanziano. Anche fossi un'azienda "quotata", non farei un'opera garantendo io per un lavoro, senza avere la sicurezza di solvibilità da parte del cliente.
        Per me però le cose sono diverse, perchè se non mi danno loro delle garanzie, la mia banca non può a sua volta darle per garantire che non scappi col bottino, come dicevi

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da Faberotto Visualizza il messaggio
          Così, su un contratto senza che dietro non ci siano delle garanzie, le banche non ti finanziano. Anche fossi un'azienda "quotata", non farei un'opera garantendo io per un lavoro, senza avere la sicurezza di solvibilità da parte del cliente.
          Per me però le cose sono diverse, perchè se non mi danno loro delle garanzie, la mia banca non può a sua volta darle per garantire che non scappi col bottino, come dicevi
          infatti, tu al cliente dovresti chiedere un'anticipo e una lettera di credito che ti garantisca quanto meno sulla fornitura, anche perchè su simili quantità il tuo fornitore immagino ti chieda garanzie di questo tipo.
          Il cliente a sua volta immagino ti chieda una fideiussione per l'ammontare dell'operazione.
          Ciao, Giovanni.

          Commenta


          • #6
            secondo me dipende da una serie di fattori:
            1 chi e in che tempi ti da i materiali
            2 come glieli paghi
            3 come eroga la banca
            5 tempi di installazione....attenzione al preammortamento...;-)

            poi capito bene questi che secondo me sono punti FERMI IRREVOCABILI puoi capire come gestire la cosa...

            saluti

            Roberto
            "MAKE YOUR ENERGY!!"

            on SKYPE econtek-italy

            "la vera sfida non è realizzare un impianto fotovoltaico, quanto grande si vuole, ma farlo funzionare bene per 20 anni!!!"

            Commenta


            • #7
              Ciao Econtek,
              allora guarda:
              -tempi di fornitura materiale, considerati 6 mesi
              - metodologia di mio pagamento, fidejussione a 60 giorni ogni tranche di fornitura (saranno 6 da 150 credo)
              - pagamento mia banca dici? Da definire e da consigliare
              garanzie?

              Commenta


              • #8
                I tempi d'installazione dovrebbero ugualmente prendere l'arco di tempo della fornitura di pannelli, ossia 6 mesi.
                Cosa intendi per il pre-ammortamento? Spiegami gentilmente, grazie.
                Intendi dire che il cliente paga un bene che non produce nulla per 6-8 mesi (calcoliamo anche che una volta finito, prima di entrare in rete passa un paio di mesi)???


                Clamori, nel mondo moribondo; ...sangue nero di Harlem, manometri affollati a Wall Street, nel fango delle cifre, tutto se ne va, guerriglia nella giungla, ma sotto un tetto di palme amore mio....... F. Battiato (almeno cse è così che mi ricordo...)

                Commenta


                • #9
                  Oppure, come credo, il preammortamento è inteso per me, per il finanziamento che dovrebbero darmi, come interessi da pagare e quindi come tempo in più per rientrare con le rate? Ossia, se chiedo 6 mesi, perchè così mi dura il lavoro, devo aggiungere tot tempo necessario al preammortamento degli interessi.
                  Inoltre, mi danno il finanziamento con lettera di credito del cliente? :-)

                  Commenta

                  Attendi un attimo...
                  X
                  TOP100-SOLAR