adkaora article top

Comprimi

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Fotovoltaico gratis

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Fotovoltaico gratis

    Mi chiedo se esiste un fornitore di energia elettrica / una banca / una azienda / un installatore per privati capace di offrire all'utente un impianto fotovoltaico gratuito, che includa progettazione e installazione, chiedendo in cambio esclusivamente quanto fornito dal GSE nei successivi 20 anni. Ad oggi, con un tetto ben inclinato e poco ombreggiato, dovrebbe esserci teoricamente anche un surplus, ovvero quanto da il GSE e' superiore alla rata di un mutuo con finanziamento 100%.

    L'utente meno esperto teme invece che qualcosa vada male e possa rimetterci. Senza considerare che ad oggi le spese nascoste o a rischio sono:
    * piccole somme non incluse nel mutuo
    * le prime rate del mutuo le deve anticipare l'utente, perche' il GSE non paga da subito
    * le assicurazione hanno degli scoperti relativi ai giorni che intercorrono prima del loro intervento e alle coperture che partono solo da una certa somma
    * in caso di malfunzionamento, l'utente deve trovare le cause del guasto e muoversi per contestare lui a chi di dovere il rispetto di garanzie e altro

    Davanti ad una proposta all-inclusive, l'utente vedrebbe solo il vantaggio di non pagare la bolletta a fronte di rischi 0. Mi pare in passato ci fu un fornitore di energia che lancio' quest'offerta per un breve periodo, ma non riesco a ricordarne il nome.

    Nessuno sa di offerte del genere? Io so di offerte al contrario, ovvero di enti che stanno costruendo impianti e chiedono agli utenti di "scommettere", finanziando l'impianto e partecipando ai ricavi. Perche' non avviene anche l'opposto?

  • #2
    Perché la nostra cultura si è fermata.
    Gli imprenditori invece di lamentarsi dovrebbero fare meglio gli imprenditori.
    So che cosa vuol dire perché ho una azienda anche io e pago le tasse come tutti (quelli che le pagano ovviamente).
    Ho lottato con colleghi per creare gruppi di acquisto sulle materie prime e su diversificazioni: NULLA DA FARE.
    Ho proposto nella associazione di categoria degli aggiornamenti specifici autotassandomi: NULLA DA FARE ma soprattutto NESSUNO MI HA SOSTENUTO.
    Roba da matti. Però non lamentiamoci se non facciamo nulla per cambiare registro.
    Siamo in tempi strani dove gli affari si fanno con le speculazioni e non con lo scambio di merce o di prestazioni professionali.
    Pensa ad una azienda dove con qualche migliaia di euro (serve per l'anticipo al leasing) potrebbe installare un impianto FV che gli produce una % di energia gratis per i prossimi 30 anni + un incentivo 20ennale che ti garantisce una copertura dell'investimento.
    Perché queste cose non partono?
    Con un impianto di solare termico a pannelli piani (3000 euro) un agricoltore non utilizza più il gasolio per riscaldare l'acqua per il lavaggio della sala di mungitura.
    Perché queste cose non si fanno?
    Io continuo a crederci e a proporle. Qualcuno mi crede e .... dopo un periodo nemmeno troppo lungo comincia a vedere i risultati.


    Scusate lo sfogo .... forse ho mangiato pesante
    Buona giornata e buon lavoro a tutti.
    ENER

    Commenta


    • #3
      La Esco Energy s.r.l. sta proponendo quello che tu ti auspichi, io per ora ho seguito un corso di formazione con detta società e la proposta che fanno è appunto di impianti a costa zero lasciando all'utente il consumo dell'energia e a loro il contributo del gse.

      Commenta


      • #4
        Originariamente inviato da ener Visualizza il messaggio
        Perché la nostra cultura si è fermata.
        Gli imprenditori invece di lamentarsi dovrebbero fare meglio gli imprenditori.
        .........................
        Ciao Ener,
        nel rispetto delle regole del forum nn si puo' quotare tutto l'intervento ed allora lascio le prime due frasi dell'intervento che sintetizzano in modo perfetto l'intero mondo imprenditoriale.
        Pur con tutta l'amarezza che esso rappresenta concordo in pieno.
        ciao car.boni
        Acqua, sole e vento. La natura per l'energia pulita.

        Commenta


        • #5
          bene se vuoi te lo posso offrire io però a prezzo di costo, (tra i 3,80 e 5,20€p/W con o senza inseguitori e dipende dalla difficolta di posa ) ma ad una condizione tu mi cedi il 50% del ricavato al netto delle spese del mutuo per 15 anni....qualsiasi potenza da 1 a 1MW!!

          ovvimante piu grande lo fai meglio e per tutti!!!

          saluti

          Roberto
          "MAKE YOUR ENERGY!!"

          on SKYPE econtek-italy

          "la vera sfida non è realizzare un impianto fotovoltaico, quanto grande si vuole, ma farlo funzionare bene per 20 anni!!!"

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da clemente Visualizza il messaggio
            La Esco Energy s.r.l. sta proponendo quello che tu ti auspichi, io per ora ho seguito un corso di formazione con detta società e la proposta che fanno è appunto di impianti a costa zero lasciando all'utente il consumo dell'energia e a loro il contributo del gse.



            tu hai un idea di quanta liquidita devi avare per fare una esco????

            vai avedere chi c'e nel CDA di una esco sicuramente una banca o finanziaria..la esco nasce con l'intento di gestire e realizzare un risparmio energetico a fronte di interventi mirati non invetimenti spregiudicati.

            a tal proposito pg.23 di ENERGIA24 del mese di Maggio.

            saluti

            Roberto
            "MAKE YOUR ENERGY!!"

            on SKYPE econtek-italy

            "la vera sfida non è realizzare un impianto fotovoltaico, quanto grande si vuole, ma farlo funzionare bene per 20 anni!!!"

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da ener Visualizza il messaggio
              Perché la nostra cultura si è fermata.
              Scusate lo sfogo .... forse ho mangiato pesante
              Perchè ci vuole un minuto per essere truffati e dieci anni per avere giustizia.

              Commenta


              • #8
                [quote=econtek;118851063]tu hai un idea di quanta liquidita devi avare per fare una esco????

                Si!
                Ed infatti una Banca Popolare (non ricordo quale) ha investito insieme alla esco 50 milioni solo per la prov. di caserta.
                Speriamo che comunque si facciano,vi terro informati sugli sviluppi.

                Commenta


                • #9
                  bene se vuoi te lo posso offrire io però a prezzo di costo, (tra i 3,80 e 5,20€p/W con o senza inseguitori e dipende dalla difficolta di posa ) ma ad una condizione tu mi cedi il 50% del ricavato al netto delle spese del mutuo per 15 anni....qualsiasi potenza da 1 a 1MW!!
                  Ciao Econtek, perdonami non ho capito bene la proposta. La mia richiesta e' questa: io vorrei un impianto bello grosso (almeno 6 Kw, ma anche di piu', attivando lo scambio sul posto), sfruttando il mio tetto (circa 50 mq) ma non vorrei cacciare una lira. Non importa quanto costa, semplicemente non lo pago. Non solo: se l'impianto ha un guasto, il costo dell'energia in piu' che compro dall'Enel per via del guasto voglio che mi sia rimborsato.

                  La societa' che me lo installa lo paga tutto lei l'impianto (quindi io non apro mutuo, se lo vuole aprire l'installatore son fatti suoi). Perche' una societa' dovrebbe impegnarsi a farlo? Perche' io cedo a quella societa' tutto quello che il GSE mi da' che, in teoria, in 20 anni e' una somma SUPERIORE al costo dell'impianto (cosi' ci raccontano gli installatori, e io ci credo). Quindi chi me lo installa ci guadagna (prende tutto dal GSE), ed io ci guadagno il fatto di non pagare piu' la bolletta dell'Enel.

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da clemente Visualizza il messaggio
                    Originariamente inviato da econtek Visualizza il messaggio
                    tu hai un idea di quanta liquidita devi avare per fare una esco????
                    Si!
                    Siete in errore entrambi. Per aprire una ESCO bastano 12.000 euro. Gia'!!! La somma e' bassa proprio per incentivare la nascita delle ESCO in Italia.

                    Infatti il mio impianto di teleriscaldamento e' gestito da una ESCO che ha un capitale versato di 12.500, 500 euro oltre il minimo previsto dalla legge. Siccome pare che la societa' sia gia' fortemente il rosso e riparare l'impianto di teleriscaldamento costa, la societa' ha fatto trapelare che fa prima a fallire che a ripararci la rete. Non vi racconto il resto perche' sarei off-topic, ma se solo sapeste quello che c'e' dietro tutta la storia ...

                    Commenta


                    • #11
                      Le leggi ci sono,
                      bisogna anche conoscerle e anche farle rispettare
                      Buona giornata e buon lavoro a tutti.
                      ENER

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da clemente Visualizza il messaggio
                        La Esco Energy s.r.l. sta proponendo quello che tu ti auspichi, io per ora ho seguito un corso di formazione con detta società e la proposta che fanno è appunto di impianti a costa zero lasciando all'utente il consumo dell'energia e a loro il contributo del gse.
                        Se ne parla qui: 1000 TETTI
                        Visto che ne sai di piu', sai dirmi se vale solo per Salerno citta' o anche per Salerno provincia (mio fratello abita in provincia, potrebbe interessargli)? I 1000 tetti sono stati tutti installati? Perche' e' stata scelta la portata di 3Kw e non una personalizzata sulle esigenze del cliente? Occorre cambiare operatore e passare alla Esco Energy o si puo' restare con l'Enel? Secondo te l'iniziativa e' seria?

                        Aggiornamento: l'iniziativa si e' conclusa l'anno scorso, qui l'elenco dei vincitori http://www.ageassalerno.net/document...Definitiva.pdf
                        Ultima modifica di zoleg; 20-06-2008, 16:32.

                        Commenta


                        • #13
                          Si zoleg l'iniziativa è chiusa e valeva per tutta la provincia.
                          I tetti li stanno ora iniziando a montare.
                          Si puo restare con l'operatore solito.
                          I 1000 tetti a 3Kwp sono solo una operazione di marketing, perchè Esco è interessata a fare i lavori per i comuni( scuole,edifici pubblici ecc.).
                          Questa esco energy s.r.l. ci è stata presentata dal Comitato Nazionale Artigiani(CNA) della nostra prov.(CE) e quindo credo che l'iniziativa sia molto seria.

                          Commenta


                          • #14
                            appunto, aprono le esco con soli 12000 euro, fanno i lavori e poi falliscono.
                            avete idea di quanti EURI deve fare di scoperto una esco che lavora con il pubblico ? ? ?

                            altro che regala' impianti ...

                            saluti,
                            Andrea
                            TUTORIAL VIDEO PER NEOFITI E NON SOLO ( contatore quadri etc )
                            http://www.youtube.com/user/socosnc/videos
                            web/public?name=SOCO_SOLAR_PLANT[/URL]

                            Commenta


                            • #15
                              Originariamente inviato da zoleg Visualizza il messaggio
                              Ciao Econtek, perdonami non ho capito bene la proposta. La mia richiesta e' questa: io vorrei un impianto bello grosso (almeno 6 Kw, ma anche di piu', attivando lo scambio sul posto), sfruttando il mio tetto (circa 50 mq) ma non vorrei cacciare una lira. Non importa quanto costa, semplicemente non lo pago. Non solo: se l'impianto ha un guasto, il costo dell'energia in piu' che compro dall'Enel per via del guasto voglio che mi sia rimborsato.

                              La societa' che me lo installa lo paga tutto lei l'impianto (quindi io non apro mutuo, se lo vuole aprire l'installatore son fatti suoi). Perche' una societa' dovrebbe impegnarsi a farlo? Perche' io cedo a quella societa' tutto quello che il GSE mi da' che, in teoria, in 20 anni e' una somma SUPERIORE al costo dell'impianto (cosi' ci raccontano gli installatori, e io ci credo). Quindi chi me lo installa ci guadagna (prende tutto dal GSE), ed io ci guadagno il fatto di non pagare piu' la bolletta dell'Enel.
                              Provo a spiegarti il perchè. Io credo ciecamente nel fotovoltaico e istallo impianti di mia proprietà su mie proprietà. Fino ad ora ne ho istallati 3 (2 su tetto e uno su terrazo) sotto 3 Kwp. Ora ne sto facendo uno a terra di 20 kwp. Il terreno non ha nessun valore dal punto di vista edificabile, e ne agricolo. Sono 1000 mq, pendenza 30 %, incolto, esposizione sud, senza ostacoli di fronte al sole, vicino strada, e linea elettrica. E' in un comune dove sono presenti 0 impianti fotovoltaici. Pagato 4000 € tutto incluso (passaggi, tasse, oneri, notaio, ecc, ecc). Ti assicuro che ho l'imbarazzo della scelta e ne potrei comprare a decine simili a con prezzo simile. Un impianto di 20 kwp produce 2500 € all'anno di quota energia venduta (oltre all'incentivo pagato dal GSE). Dunque in meno di 2 anni sono rientrato rispetto al fatto che te lo montassi sulla tua proprietà. E tutti gli altri anni di vita dell'impianto? (che sono sicuro che morirò prima io dell'impianto). Inoltre se lo montassi sulla tua proprietà avrei le seguenti scocciature
                              1) avere a che fare con una persona per ogni cosa relativa all'impianto: mi basta mia moglie.
                              2) Per fare manutenzione (CHE NON E' SOLO QUELLA STRAORDINARIA, ma amche ordinaria e semplice controllo) dovrei concordarmi con te. Se sta sul tuo tetto tu mi garantisci che sei sempre presenti in casa? mi lasci la chiave?
                              3) Qualsiasi cosa succedesse sotto il tuo tetto, infiltrazioni acqua, caldo d'estate, freddo d'inverno, ecc, ecc, tu daresti la colpa all'impianto anche se non c'entra niente: ripeto, mi basta mia moglie.
                              Potrei contunuare per molti altri punti ma mi fermo quì per non dilungarmi. In definitiva nessuno accetterà la tua proposta indecente (forse babbo natale...), perchè economicamente non conventiente e portatrice di complicazioni esistenziali; poi anche perchè sono sicuro che ci sono tantissimi tetti migliori del tuo dal punto di vista "solare". Basti pensare alle scuole che hanno il surplus di incentivo, o ai tetti degli edifici pubblici nei piccoli comuni, ECC, ECC, ECC

                              Commenta


                              • #16
                                la proposta indecente l'avevo fatta io ed è la seguente:
                                impianto di 50 kwp che nasce su un'edificio di nuova costruzione con tetto in pannelli sandwic con greca di 4 cm (quindi ventilato)rivolto a sud tilt 30° latitudine 42° ecc altitudine 100 mt slm
                                un impianto del genere in c.e. può prendere oggi 44 centesimi kwh che io cedo per la durata di 20 anni_
                                all'installatore, darò l'uso del sottotetto dove saranno messi gli inverter
                                (discorso moglie), io mi evito il mutuo- saluti

                                Commenta


                                • #17
                                  Originariamente inviato da sportivo Visualizza il messaggio
                                  la proposta indecente l'avevo fatta io ed è la seguente:
                                  impianto di 50 kwp che nasce su un'edificio di nuova costruzione con tetto in pannelli sandwic con greca di 4 cm (quindi ventilato)rivolto a sud tilt 30° latitudine 42° ecc altitudine 100 mt slm
                                  un impianto del genere in c.e. può prendere oggi 44 centesimi kwh che io cedo per la durata di 20 anni_
                                  all'installatore, darò l'uso del sottotetto dove saranno messi gli inverter
                                  (discorso moglie), io mi evito il mutuo- saluti
                                  Riepilogando vuoi avere i seguenti vantaggi:
                                  1) evitare la spesa della superficie di copertura (considerando il wattaggio, la superficie occorrente, e la spesa per la copertura: qualche decina di migliaia di euro)
                                  2) avere un reddito annuo di 6000 euro circa
                                  3) sollevarti dalle spese di manutenzione del tetto per 20 anni.
                                  IL TUTTO SENZA CACCIARE UNA LIRA NE ALL'INIZIO NE DURANTE I 20 ANNI! Io ci farei solo se fossi vestito di rosso, avessi la barba bianca lunga e abitassi in lapponia... USSSUUUUUUU.... EDDDDDDAAIIIIIII... Ma ragiona. Se proprio vuoi dare una tua proprietà in cessione temporanea, la devi paragonare ad un affitto (o locazione, o noleggio, o comodato, ecc, ecc). Ossia tu ti dovresti accontentare di un fisso all'anno, sui 1000 euro, che NON AVRESTI MAI PRESO!!! Per il resto le spese che avresti fatto le devi sostenere uguale, ne di più ne di meno. Dunque all'istallatore devi pagare la spesa che avresti sostenuto per la copertura e la spesa di manutenzione del tetto (che volendo potrebbe esserti scontata...). Tutto il guadagno (incassi-spese) sono affari dell'istallatore. Infine la durata: 20 anni sono pochi. L'affitto dura fino a quando l'impianto produce. In conclusione, se pensi che il proprietario dell'impianto ci guadagna da paura (e io sarei d'accordo), MA PERCHE' NON LO FAI TU? Il fotovoltaico è da considerarsi parte di una nuova rivoluzione industriale (ma non solo) dove le attività non sono più puntuali e per pochi soggetti, ma sono di tutti e per tutti. Paragoniamo il fotovoltaico a internet. Prima con radio giornali e tv, pochi potevano raggiungere tutti. Con internet tutti possono raggiungere tutti. La stessa cosa l'energia. Prima pochi fornivano l'energia per tutti. Il sole batte dappertutto e per tutti e con una rete di milioni di impianti fotovoltaici, tutti produrranno l'energia per tutti.

                                  Commenta


                                  • #18
                                    infatti lo faccio io.........
                                    ma sono convinto che per un investitore sarebbe un ottimo affare.....
                                    dove trovi un impianto da 50 kwp che riesce a prendere 44 cent per kwh?

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Originariamente inviato da sportivo Visualizza il messaggio
                                      infatti lo faccio io.........
                                      ma sono convinto che per un investitore sarebbe un ottimo affare.....
                                      dove trovi un impianto da 50 kwp che riesce a prendere 44 cent per kwh?
                                      cvd era una proposta indecente...
                                      per l'investitore rivolgiti ad una banca...
                                      50 kwp a 44 cent a kwh? a centinaia per ogni comune... E sicuramante in tutti i comuni a sud del tuo, ci sarebbe pure una producibilità maggiore. Infine è possibile trovare situazioni di 50 kwp a oltre 46 cent a kwh.
                                      Cmq fattelo da solo, ma sappi che il GSE non concede tanto facilmente l'integrazione totale. Io so di un caso che hanno realizzato un tetto integrato con sistemi accoppiati, spendendo 250.000 euro; poi mancavano le certificazioni e si so attaccati...

                                      Commenta


                                      • #20
                                        io trovo che sarebbe un affare facendolo su una scuola, visto che prendi l'incentivo massimo anche per un impianto non integrato:

                                        massimizzazione degli incentivi, minimizzazione dei costi, o in alternativa massimizzazione della produzione, grazie ad impianto con inseguitori che prende comunque il massimo di incentivo......

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Originariamente inviato da criccux Visualizza il messaggio
                                          io trovo che sarebbe un affare facendolo su una scuola, visto che prendi l'incentivo massimo anche per un impianto non integrato:
                                          Criccux,
                                          ma questo lo puo' fare il Comune come proprietario della scuola ed ha due strade :
                                          a) in proprio facendo l'appalto per la costruzione dell'impianto che paga e resta suo.
                                          b) proponendo un bando sul tipo di Pesaro (tra l'altro che fine ha fatto? Ho cercato sul sito ma nn dice nulla. Gara deserta? Facile) dando in uso, dietro pagamento di un canone ed altre cose, i lastrici ad una societa' che si occupa di tutto il resto.

                                          Perche' pochi interventi di questo genere? Perche' i Comuni nn hanno i soldi e per il patto di stabilita' nn possono incrementare il debito oppure con l'opzione b) i canoni ed i balzeli sono talmente tanti che nn conviene a nessuna societa' imbarcarsi in un'avventura del genere.
                                          Troopo frammentata la superficie, ed e' questo uno dei principali motivi.
                                          Io, come azienda, ma tante altre evitano la partecipazione a bandi del genere.
                                          ciao car.boni
                                          Acqua, sole e vento. La natura per l'energia pulita.

                                          Commenta


                                          • #22
                                            si, ne abbiamo ampiamente parlato con car.boni ed altri in un'altra discussione, che ora non ricordo più.......
                                            avevo proposto un sistema in cui l'installatore "affittava" l'impianto alla scuola, ad un canone annuo ( commisurato al contributto gse+ eventualmente una quota da stabilire dell'energia prodotta ), in questo modo si poteva fare scambio sul posto e accedere all'aliquota max di incentivo......

                                            Commenta


                                            • #23
                                              mmmm mi sa che si continua a confondere un imprenditore per babbo natale ehehehe. quando ho parlato di fare impianti gratis, non intendevo per abitazioni private, quest'ultima ipotesi è impossibile visto che dovrei sperare che i proprietari restino sempre in casa e facciano i loro bei consumi quotidiani, potrei stilare un contratto con loro che li obbliga a garantire una soglia di consumo che non scenda sotto un tot, certo, ma francamente non vale la pena per piccoli impianti, mentre per i grandi (commerciali) il discorso rimane sempre molto rischioso, anche se si stipula un contratto che garantisca un minimo, una azienda nel corso della sua vita commerciale è soggetta a mille imprevisti, non ultima quella di fallire. per il pubblico il discorso è completamente diverso, sia per i piccolo impianti che per i grandi,ed è proprio qui che sto approfondendo visitando tutti i piccoli comuni della mia zona, proponendo piccoli progetti pilota per le scuole, senza fare lo sborone parlando di megawatt ma di impianti fino a 20kwp

                                              Commenta


                                              • #24
                                                Ciao Teckno,
                                                la confusione la fara' qualcun' altro.
                                                Ho ben presente i problemi, che Tu giustamente hai ribadito, ma il grosso problema e' e resta, secondo me, la volonta' "politica" dei Comuni.
                                                Fai bene ad andare in quelli piccoli mentre se vai a Reggio molto probabilmente ti ridono in faccia..........
                                                ciao car.boni
                                                Acqua, sole e vento. La natura per l'energia pulita.

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  no car, non mi riferivo a te, ma più in generale. ho visto persone che credono che un buon imprenditore sia uno che deve fare impianti "gratis" altrimenti non è all'altezza del suo ruolo.

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    ciao a tutti, io sono nuovo e spero di non esordire con una cavolata. anche io sono interessato all'argomento anche se per ora si può dire che ne sono completamente a digiuno: vorrei far fare l'impianto a mia mamma ma devo valutare costi e benefici.
                                                    per ora ho trovato questo
                                                    codice HTML:
                                                    http://www.ecowork.info/solare_gratis.htm
                                                    che promette costi zero, ma essendo inesperto non so come muovermi.
                                                    spero che possiamo aiutarci a vicenda.
                                                    ciao

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      il concetto di costi zero è sembre il solito, inteso come gestione del finanziamento che copre tutti i costi, e va benissimo, visto che non sono richieste garanzie reali ma solo la cessione del credito dell'incentivo del GSE.

                                                      quello è un consorzio di aziende, sembra che abbia un discreto installato (molti su scuole , il riferimento non è puramente casuale, ma per car.boni ), per cui ti consiglio di chiedere un preventivo senza impegno, poi quando hai i dati, facci sapere che vediamo nei limiti delle nostre competenze di darti qualche consiglio.....

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        Ciao Diego,

                                                        informati e facci sapere. Ne approfitto per sottolineare a te e agli altri una "vocina" del "legalese" che mi sono fatto spiegare da mia moglie, laureanda in giurisprudenza. La vera formula "costo zero tanto a noi installatori ci paghi col GSE" si chiama "cessione del credito pro soluto". In pratica tu installatore mi fai un impianto a costo 0 e ti accontenti della cessione del credito, credito che mi da' il GSE. La parolina magica e' "pro soluto" che e' diverso da "pro solvente" (la formula che poi adottano tutti, anche le banche). Col "pro solvente" se qualcosa va storto la differenza ce la metti TU, col "pro soluto" qualunque cosa accada tu non ne rispondi.

                                                        Ovviamente e' possibile che l'installatore chieda garanzie supplementari, ad esempio la disponibilita' lato tuo di consentire l'accesso al tetto o alla casa per intervenenti di riparazione ed installazione con un preavviso di pochi giorni, la richiesta di non fare lavori al tetto o all'impianto elettrico se non previo accordo autorizzazione con l'installatore o altre clausole ovvie e di buon senso. Ma quando ti informi chiedi SEMPRE "cessione del credito pro soluto". Se non e' "pro soluto", potrebbe addirittura convenire un mutuo, visto che i soldi del GSE sono talvolta superiori (seppur di poco) al costo dell'impianto e alla sua manutenzione (mutuo incluso).

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          a zoleg e caccia sti soldi....ancora ce qualcuno che cerca di fare impianti a gratis a regà senza soldi non si canta messa

                                                          ma chi e quel ******** che praticherebbe un sistema di questo genere......forse qualche clan mafioso-camorrista-ndranghetista che deve riciclare soldi!

                                                          ragazzi l'installatore garantisce il viaggio e non la destinazione!!

                                                          saluti

                                                          Roberto
                                                          "MAKE YOUR ENERGY!!"

                                                          on SKYPE econtek-italy

                                                          "la vera sfida non è realizzare un impianto fotovoltaico, quanto grande si vuole, ma farlo funzionare bene per 20 anni!!!"

                                                          Commenta

                                                          Attendi un attimo...
                                                          X
                                                          TOP100-SOLAR