annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Nuova delibera e nuove norme per lo scambio sul posto

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Nuova delibera e nuove norme per lo scambio sul posto

    A breve saranno più semplici le regole per la produzione di energia elettrica da piccoli impianti alimentati da fonti rinnovabili o da cogenerazione. Lo ha comunicato l’Autorità per l’Energia pubblicando il Testo integrato dello scambio sul posto (Tisp), con la deliberazione 74/08. L’obiettivo del provvedimento è di assicurare una maggiore trasparenza ed efficacia alla gestione del meccanismo che consente di immettere in rete l'energia elettrica prodotta (non immediatamente autoconsumata) e poi prelevarla per soddisfare i propri consumi in un tempo differito.

  • #2
    Originariamente inviato da sabi73 Visualizza il messaggio
    A breve saranno più semplici le regole per la produzione di energia elettrica da piccoli impianti alimentati da fonti rinnovabili o da cogenerazione. Lo ha comunicato l’Autorità per l’Energia pubblicando il Testo integrato dello scambio sul posto (Tisp), con la deliberazione 74/08. L’obiettivo del provvedimento è di assicurare una maggiore trasparenza ed efficacia alla gestione del meccanismo che consente di immettere in rete l'energia elettrica prodotta (non immediatamente autoconsumata) e poi prelevarla per soddisfare i propri consumi in un tempo differito.


    "...qualora al 31 dicembre 2008 vi sia un Saldo annuale riportabile SR positivo, a tale quantità di energia elettrica viene attribuito un controvalore unitario pari alla media aritmetica nazionale dei valori dei prezzi zonali orari, di cui all’articolo 30, comma 30.4, lettera b), della deliberazione n. 111/06, riferiti al 2008. Tale controvalore viene considerato dal GSE ai fini del calcolo del contributo in conto scambio, secondo quanto previsto dal comma 5.6 dell’Allegato A al presente provvedimento..."


    bene ora se ho capito bene pagheranno l'energia in eccesso con scambio se non consumata...che ****ta!!!! :-)

    saluti

    Roberto
    "MAKE YOUR ENERGY!!"

    on SKYPE econtek-italy

    "la vera sfida non è realizzare un impianto fotovoltaico, quanto grande si vuole, ma farlo funzionare bene per 20 anni!!!"

    Commenta


    • #3
      Anche a me sembra di capire la stessa cosa...mha.
      Invece mi sembra di capire che si incentiverà nuovamente solo l'energia prodotta e consumata? o sbaglio....perchè se così è siamo punto e a capo.
      Saluti

      Commenta


      • #4
        Nell'allegato A della delibera è spiegato tutto, la novità è per la tipologia di impianto incentivabile per la mini-cogenerazione.

        Riporto un articolo dal web: "Con lo scambio sul posto, al termine di ogni anno, i produttori da piccoli impianti da rinnovabili o da cogenerazione potranno pagare esclusivamente la differenza tra quanto dovuto per l'energia consumata e la compensazione ottenuta per l'energia prodotta. Se il valore di mercato dell'energia immessa in rete supera il valore di mercato dell'energia prelevata, viene maturato un 'credito'.
        Tuttavia con le nuove regole, operative dal prossimo 1° gennaio 2009, gli impianti coinvolti in questo meccanismo saranno anche quelli mini-cogenerativi ad alto rendimento con potenza fino a 200 kW e, non appena saranno emessi i decreti attuativi previsti dalla Legge finanziaria 2008, anche per gli impianti da fonti rinnovabili fino a 200 kW di potenza; fino ad allora la taglia per lo scambio sul posto da rinnovabili resterà per impianti fino a 20 kWp.

        Rispetto al meccanismo attualmente in vigore si è stabilito che il servizio di scambio sul posto venga erogato dal Gestore del Sistema Elettrico (GSE) e non più dai distributori. Inoltre verrà gestito attraverso un portale informatico secondo modalità uniformi per tutto il sistema nazionale.
        E’ importante inoltre sottolineare che l'eventuale credito, nel caso di fonti rinnovabili, può essere utilizzato negli anni successivi senza più incorrere nel suo annullamento trascorsi tre anni, come invece previsto in precedenza. Per la mini cogenerazione, il produttore può scegliere se utilizzare l'eventuale credito negli anni successivi, al pari delle fonti rinnovabili, oppure incassarlo al termine dell'anno, ottenendo un compenso monetario."

        Commenta


        • #5
          forse è saltato fuori quello che mi disse il direttore del gse in una convention, ma a quanto pare tutta l'energia, sia quella prodotta in eccesso che quella consumata, andranno sul libero mercato(borsa), quindi l'incentivo non sarà più "fisso", se così fosse siamo rovinati, anche perchè mi disse che la novità avrebbe avuto effetto retroattivo, ma spero di aver capito male, dato che parlammo pochissimo, e con tanta confusione nel coffe break, per questo non l'ho mai postata come notizia.a voi risulta qualcosa del genere?

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da sabi73 Visualizza il messaggio
            Nell'allegato A della delibera è spiegato tutto, la novità è per la tipologia di impianto incentivabile per la mini-cogenerazione.

            ........ Se il valore di mercato dell'energia immessa in rete supera il valore di mercato dell'energia prelevata, viene maturato un 'credito'.
            ..................." [/I]
            E se è il contrario maturo un "debito"???

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da teknowin Visualizza il messaggio
              forse è saltato fuori quello che mi disse il direttore del gse in una convention, ma a quanto pare tutta l'energia, sia quella prodotta in eccesso che quella consumata, andranno sul libero mercato(borsa), quindi l'incentivo non sarà più "fisso", se così fosse siamo rovinati, anche perchè mi disse che la novità avrebbe avuto effetto retroattivo, ma spero di aver capito male, dato che parlammo pochissimo, e con tanta confusione nel coffe break, per questo non l'ho mai postata come notizia.a voi risulta qualcosa del genere?
              Le tariffe incentivanti non sono oggetto di variazione sia in "valore" sia nella costante del tempo, così mi sembra di capire. Si dovrà attendere il 15 settembre per consultare il documento che il GSE dovrà predisporre contenente i criteri di calcolo in applicazione del provvedimento.

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da sg74 Visualizza il messaggio
                E se è il contrario maturo un "debito"???
                allora temo che l'impianto sia stato dimensionato in modo esageratamente sbagliato. Inoltre il GSE corrisponde le rate quando queste raggiungono l'ammontare della somma di 250 euro x i privati... 500 per le ditte.

                Commenta


                • #9
                  quindi e uff ci pagano l'eccedenza??
                  "MAKE YOUR ENERGY!!"

                  on SKYPE econtek-italy

                  "la vera sfida non è realizzare un impianto fotovoltaico, quanto grande si vuole, ma farlo funzionare bene per 20 anni!!!"

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da sg74 Visualizza il messaggio
                    E se è il contrario maturo un "debito"???
                    NO IL DEBITO NON è ALTRO CHE L'ENERGIA CHE PAGHI IN BOLLETTA .

                    da sabi 73
                    "allora temo che l'impianto sia stato dimensionato in modo esageratamente sbagliato"

                    non è vero è solamente inferiore ai consumi , a volte non tutti hanno la superficie per far fronte al loro effettivo consumo .

                    da tecnowin
                    a quanto pare tutta l'energia, sia quella prodotta in eccesso che quella consumata, andranno sul libero mercato(borsa), quindi l'incentivo non sarà più "fisso", se così fosse siamo rovinati,

                    infatti provate a immettere 10 kwh ogni giorno alla stessa ora 11,00 massimo costo , con il sole 24 ore alla mano vedrete che la media dei prezzi * 365 gg sarà SICURAMNETE inferiore a 0.0983€/kwh ( prezzo minimo garantito )

                    saluti

                    scusa econtec l'eccedenza è sulla vendita e non sulla produzione per l'incentivo CE, e poi sulla vendita non esiste il minimo di 250€ o 500€ io a gennaio ho fatturato 98€.

                    Commenta


                    • #11
                      Le tariffe incentivanti non sono oggetto di variazione sia in "valore" sia nella costante del tempo, così mi sembra di capire. Si dovrà attendere il 15 settembre per consultare il documento che il GSE dovrà predisporre contenente i criteri di calcolo in applicazione del provvedimento
                      putroppo mi pare di aver capito che io pago all'enel a 0,17 e lora me la pagano a 0.098

                      prendetela con le pinze questa notizia, benchè la seppi 3 mesi fa,decisi di non postarla perchè non certo della "informazione"
                      Ultima modifica di teknowin; 24-06-2008, 21:51.

                      Commenta


                      • #12
                        Se il valore di mercato dell'energia immessa in rete (0,098cent/€)supera il valore di mercato dell'energia prelevata (0,17 cent/€), viene maturato un 'credito' cosa impossibile perche dovremmo produrre il doppio per andare a paro e quindi ce lo hanno messo al C*****OOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO OOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO OOOOOOOO.

                        ecco e arrivato il momento che chiudo baracche e burattini!!!!

                        va****************looooooooooooo
                        st stronzi!!!!!!!!!!
                        "MAKE YOUR ENERGY!!"

                        on SKYPE econtek-italy

                        "la vera sfida non è realizzare un impianto fotovoltaico, quanto grande si vuole, ma farlo funzionare bene per 20 anni!!!"

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da econtek Visualizza il messaggio
                          Se il valore di mercato dell'energia immessa in rete (0,098cent/€)supera il valore di mercato dell'energia prelevata (0,17 cent/€), viene maturato un 'credito' cosa impossibile perche dovremmo produrre il doppio per andare a paro e quindi ce lo hanno messo al C*****OOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO OOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO OOOOOOOO.

                          ecco e arrivato il momento che chiudo baracche e burattini!!!!

                          va****************looooooooooooo
                          st stronzi!!!!!!!!!!
                          Concordo.... è quello che volevo dire
                          Magari si intende il valore di mercato solo prelevata, chiaro che se facciamo la dif. in euro e non in KWh è chiaro che la convenienza dello scambio viene a mancare.
                          Per sabi73, intendevo dire che se l'energia che ho dato "vele meno" di quella che ho preso (il mercato è vero che sale sempre ma potrebbe anche scendere) devo rendere i soldi.
                          Saluti

                          Commenta


                          • #14
                            Originariamente inviato da econtek Visualizza il messaggio
                            quindi e uff ci pagano l'eccedenza??
                            Il calcolo è cambiato perchè subentrano altri fattori, comunque nell'allegato che sto studiando in questo momento a me sembra proprio di capire che verrà pagata anche l'eccedenza. ma a quanto pare il trabocchetto c'è...


                            <SUB></SUB>

                            Commenta


                            • #15
                              Originariamente inviato da Alby62 Visualizza il messaggio
                              NO IL DEBITO NON è ALTRO CHE L'ENERGIA CHE PAGHI IN BOLLETTA .

                              da sabi 73
                              "allora temo che l'impianto sia stato dimensionato in modo esageratamente sbagliato"

                              non è vero è solamente inferiore ai consumi , a volte non tutti hanno la superficie per far fronte al loro effettivo consumo .

                              da tecnowin
                              a quanto pare tutta l'energia, sia quella prodotta in eccesso che quella consumata, andranno sul libero mercato(borsa), quindi l'incentivo non sarà più "fisso", se così fosse siamo rovinati,

                              infatti provate a immettere 10 kwh ogni giorno alla stessa ora 11,00 massimo costo , con il sole 24 ore alla mano vedrete che la media dei prezzi * 365 gg sarà SICURAMNETE inferiore a 0.0983€/kwh ( prezzo minimo garantito )

                              saluti

                              scusa econtec l'eccedenza è sulla vendita e non sulla produzione per l'incentivo CE, e poi sulla vendita non esiste il minimo di 250€ o 500€ io a gennaio ho fatturato 98€.
                              Grazie ALby per il chiarimento.

                              Commenta


                              • #16
                                MA ALLORA cosa faccio?????
                                sono in procinto di decidere a quale installatore dare l'installazione x 2,15Kwp sul mio tetto!!
                                mi devo AFFRETTARE o è meglio aspettare Gennaio 2009?????

                                Ma se c'è un contratto con il GSE, va beh che siamo in Italia, ma NON possono cambiare le carte in tavola... o no??!!!!
                                Il mio impianto (con dati produzione mensili e corrispettivi GSE): http://digilander.libero.it/fabiocasi/

                                Commenta


                                • #17
                                  non mettiamo giù le mani prima di cadere ,
                                  chi con scambio sul posto ha chiuso l'anno con maggior kwh immessi che prelevati?
                                  mi sa nessuno oppure qualche pazzo che si è installato un 20 kwp quando gli bastava un 10 kwh ,
                                  ma se si sfora per una svraproduizione imprevista ( beato chi ce l'ha) la differenza tra adesso e la futura gestione cambia solo se
                                  si vuol far remunerare il surplus ,oppure ti tieni il bonus per l'anno prossimo , è ovvio che dopo tre anni te lo devi far rimborsare se no è perso e credo che questo sia meglio del regime di prima , dove lo si perdeva , meglio un uovo oggi che una gallina domani.

                                  il punto primario è che non si può installare una mega centrale in un appartamento e voler entrare in net-meteerig ,facendosi strapagare l'energia in surplus .

                                  questo è quello che credo di aver capito.

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Ciao a tutti, segnalo che la discussione è già ampliamente stata sviscerata nel post:
                                    http://www.energeticambiente.it/cont...l-74-08-a.html
                                    dove trovate anche tutte le risposte "ufficiali" ai vostri quesiti.
                                    Riassumendo le cose più evidenti (il tutto dal 2009)
                                    1) non pagheranno di più lo scambio sul posto, ma toglieranno delle quote di costi fissi che non saranno stati "maturati";
                                    2) saranno eliminati i 3 anni di credito per lo scambio sul posto che non avrà quindi più limite di credito;
                                    3) Il regime di pagamento del CE collegato allo scambio sul posto subisce modifiche SOLO per il vecchio CE e non per il nuovo;
                                    4) Lo scambio sul posto sarà gestito dal GSE e non più dai distributori locali.
                                    Ciao Fabio

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Scusatemi ma non ho capito:
                                      da gennaio 2009 NON daranno più i famosi 0,44€/Kwh immessi in rete per 20 anni, ma pagheranno solo il
                                      fornito meno il consumato???
                                      Il mio impianto (con dati produzione mensili e corrispettivi GSE): http://digilander.libero.it/fabiocasi/

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Se il valore di mercato dell'energia immessa in rete (0,098cent/€)supera il valore di mercato dell'energia prelevata (0,17 cent/€), viene maturato un 'credito' cosa impossibile perche dovremmo produrre il doppio per andare a paro

                                        secondo voi e valido il concetto o no??
                                        "MAKE YOUR ENERGY!!"

                                        on SKYPE econtek-italy

                                        "la vera sfida non è realizzare un impianto fotovoltaico, quanto grande si vuole, ma farlo funzionare bene per 20 anni!!!"

                                        Commenta


                                        • #21
                                          L'AEEG sostiene che le nuove regole semplificano.......
                                          link: Autorità per l'energia elettrica e il gas - Comunicati stampa
                                          L'uso di elementi commerciali nel proprio “Profilo Personale” (avatar, link in firma, ecc.) è possibile solo a seguito dell’iscrizione come “Utente Supporter”.

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Originariamente inviato da econtek Visualizza il messaggio
                                            Se il valore di mercato dell'energia immessa in rete (0,098cent/€)supera il valore di mercato dell'energia prelevata (0,17 cent/€), viene maturato un 'credito' cosa impossibile perche dovremmo produrre il doppio per andare a paro

                                            secondo voi e valido il concetto o no??

                                            Non saprei, forse è inteso che quando l'ho immessa aveva un valore e quando faccio il conguaglio ne ha un altro. Ma questa differenza sarà sempre negativa (per lo meno di questi tempi) di conseguenza mi chiedo, dovrò pagare io la differenza?
                                            Cioè se io ti ho dato un KWh che vale 17 e ora questo vale 16 tu mi rendi 1, ma se ora vale 18 sono io che devo darti 1?
                                            Non so non vorrei fasciarmi la testa in anticipo, ma un pò di ansia mi viene.

                                            P.S. : propongo di spostare questa discussione e di accorparla all'altra nella sezione contoenergia o viceversa...moderatoriiiii.
                                            Saluti

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Originariamente inviato da econtek Visualizza il messaggio
                                              Se il valore di mercato dell'energia immessa in rete (0,098cent/€)supera il valore di mercato dell'energia prelevata (0,17 cent/€), viene maturato un 'credito' cosa impossibile perche dovremmo produrre il doppio per andare a paro

                                              secondo voi e valido il concetto o no??
                                              quoto questo intervento: da quello che ho capito, praticamente se io produco X kWh, questo X vale 0,098 come da quota autorità energia; ma se il mio gestore di rete locale me la tariffa 0,13, a parità di Xio sto sotto di 0,032 per kWh!
                                              ma sarebbe una cosa assurda!!!

                                              Commenta


                                              • #24
                                                Mi chiedo perchè tutto questo casino??? io ti do un k tu mi rendi un K, bo finito, cos'altro?

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  ciao a tutti

                                                  allora gli impianti con start 2008 rimmaranno col gestore locale?
                                                  forse le solite cose italiane.


                                                  per 3) Il regime di pagamento del CE collegato allo scambio sul posto subisce modifiche SOLO per il vecchio CE e non per il nuovo;
                                                  4) Lo scambio sul posto sarà gestito dal GSE e non più dai distributori locali.

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    LAEEG parla di crediti e non di debiti , l'energia immessa GROSSOLANAMENTE dalle 11 alle 13 nei mesi di giugno luglio vale circa 0,135 €/kwh nov dic e genn vale circa 0,125 €/kwh di quella di febb - aprile e sett - ott, vale circa 0,105 €/kwh si intende dal lunedì al venerdì, agosto altre ore e e fine settimana e festivi vale pochissimo 0,06/7 , per cui se immetto in quelle dal lunedi al venerdi ma prelievo di notte ho un credito , non l'avro quando immetto sab e dom e agosto ( nel mio caso la maggior parte ) .
                                                    Spero di essere stato QUASI CHIARO .

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      siete stati chiarissimi, ma quello che ancora non riesco a capire è: quello che scriveva econtek vale solo per lo scambio sul posto del vecchio CE?

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        in questi giornoi ho cercato di capire meglio la nuova normativa, e a quanto pare non sembra riferirsi al FV

                                                        comunque, per settembre dovrebbe essere tutto più chiaro

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          Originariamente inviato da teknowin Visualizza il messaggio
                                                          in questi giornoi ho cercato di capire meglio la nuova normativa, e a quanto pare non sembra riferirsi al FV
                                                          Ciao
                                                          .........?????

                                                          in che senso non sembra riferirsi al FV???
                                                          luciano - Impianto fotovoltaico da 5,25 in DRESANO - MI
                                                          “Se l’ape scomparisse dalla faccia della terra, all’uomo non resterebbero che quattro anni di vita” A. Einstein

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Originariamente inviato da demarchi Visualizza il messaggio
                                                            siete stati chiarissimi, ma quello che ancora non riesco a capire è: quello che scriveva econtek vale solo per lo scambio sul posto del vecchio CE?
                                                            Questo provvedimento credo sia riferito al nuovo CE ed in Prospettiva di aumentare la potenza per lo scambio a 200 kW, resta il fatto che ancora non mi è chiaro il meccanismo c'è un mio link che rimanda al decreto integrale e si può pure scaricare ma non ho trovato la gazzetta dove dovrebbe essere pubblicato......
                                                            L'uso di elementi commerciali nel proprio “Profilo Personale” (avatar, link in firma, ecc.) è possibile solo a seguito dell’iscrizione come “Utente Supporter”.

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X
                                                            TOP100-SOLAR