adkaora article top

Comprimi

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

VAN con e senza finanziamento

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • VAN con e senza finanziamento

    Salve
    Vorrei chiedere a qualche amico del Forum, che utilizza il programma di valutazione dell'investimento fotovoltaico dell'Ing. Caffarelli, se può fare un piccolo esperimento. Probabilmente sono io che sbaglio qualcosa, ma alcuni risultati non mi sono chiari. Premetto che il foglio excel non sembra andare molto d'accordo con Windows Vista..
    Allora.. fate una qualsiasi simulazione sulla valutazione di un investimento fotovoltaico, senza finanziamento, lasciando il tasso di attualizzazione al 5%.
    Bene, se ora vediamo cosa succede, lasciando invariato tutto il resto, con un finanziamento bancario al tasso minimo impostabile dello 0,25%, mi aspetto che il VAN cresca di molto, in quanto la banca mi presta soldi praticamente senza interessi.., mentre io ho una remunarazione del 5%.
    Con il software simulare 8.2 il VAN rimane praticamente invariato, dandomi addirittura un leggero vantaggio ancora per l'investimento effettuato con mezzi propri.. non capisco.
    Se provate poi a impostare un tasso bancario uguale a quello di attualizzazione non dovrebbe esserci in teoria differenza, invece il VAN dell'investimento con finanziamento scende moltissimo.
    il mio foglio xls è impazzito? Sono impazzito io? Mi hanno insegnato teorie economiche sbagliate...?
    Daniele

  • #2
    Nessuno fa questa semplice prova? Richiede pochissimo tempo. Se per voi è tutto a posto ditelo...

    Daniele

    Commenta


    • #3
      ma tu hai testato solo con il simfree?
      se hai acquistato il libro con il software annesso prova con simpro.

      snaps

      Commenta


      • #4
        Io utilizzo normalmente un mio foglio di calcolo, ho provato simulare 8.2 per fare un confronto, OK (risultati praticamente identici) senza finanziamento, ma con finanziamento differenze enormi.. Per questo ho fatto le due prove che ho descritto nel primo messaggio. Considerato il grande numero di utenti che utilizzano simulare8.2, credo sia importante chiarire bene cosa succede.
        Daniele

        Commenta


        • #5
          il sim free ha dei "difettucci". Ci sono circa 800-900 pagine nel forum che ne parlano.

          il tuo software qui non lo conosciamo e quindi non credo che ci sia margine di discussione.

          piuttosto, se sei possessore del simpro, fai la prova con quello.

          snaps

          Commenta


          • #6
            personalmente ritengo che l'utilizzo del VAN per questo tipo di investimento, specie con finanziamento, sia fuorviante.

            io personalmente per valutare la convenienza dell'investimento uso un mio foglietto excel, ridotto all'essenziale, ma che permette fare confronti veloci cambiando i parametri fondamentali

            mi baso su un finanziamento a 20 anni, in modo da ottenere immediatamente il rendimento come differenza fra rata mutuo e incasso+risparmio

            esempio:

            Valutazione investimento
            A
            Tasso 6,00%
            N° Annualità 20
            Importo finanziamento € 18.000,00
            Rata annua -€ 1.569,32


            Costo kwp € 6.000,00
            Impianto kwp 3,00
            Produzione annua kwh/kwp 1400
            Produzione annua totale kwh 4200
            Prezzo kwh € 0,67
            Incasso annuo € 2.814,00

            Utile annuo € 1.244,68
            Utile complessivo (20 anni) € 24.893,56
            Tasso rendita 6,91%

            è banale, essenziale, ma dà un'ottima valutazione iniziale senza complicare la vita con l'inserimento di troppi dati

            Commenta


            • #7
              Criccux,
              indubbiamente serve a sbozzare ma "giacche' ci sei" tanto vale inserire, oltre ai dati d'impianto, anche l'assicurazione, la manutenzione, il decadimento dei pannelli, i costi di locazione, le imposte ecc.
              Nn conosco il programmimo di cui parla l'amico Daniele ma con un po di dimestichezza si riesce a farlo una volta per tutte.
              ciao car.boni
              Acqua, sole e vento. La natura per l'energia pulita.

              Commenta


              • #8
                è che vorrei volutamente tenerlo semplice, perchè le altre sono variabili che non essendo "sostanziali" possono essere valutate in seguito (uno può anche scegliere ad esempio di non assicurare l'impianto),
                il decadimento dei pannelli non lo inserisco volutamente, è un'inutile complicazione, preferisco fare riferimento ad un dato che ritengo quello medio nei 20 anni, tanto non influisce più di tanto
                le imposte anche quelle preferisco trattarle separatamente, in quanto dipendono da una sommatoria di altri fattori (privato? azienda? in utile o in passivo?)
                preferisco valutare l'utile "pre tassazione"

                io ad esempio mi faccio più colonne con questo foglietto, e valuto velocemente diverse alternative tecnologiche, (amorfo piuttosto che poli, o inseguitori anzichè fisso, integrato o no) in modo da avere immediatamente il dato di maggior rendimento, poi con calma procedo alle valutazioni "di fino"....

                io lo allego, se a qualcuno può essere utile, okkio che è molto "grezzo" non vi sono celle bloccate: se si scrive dove ci sono le formule....
                File allegati

                Commenta


                • #9
                  Sai Criccux......cio' che gli stranieri invidiano all'italiano (per noi dovrebbe essere un vanto ma in realta' e' un difetto) e' la fantasia e l'interpretazione.
                  Noi il medesimo problema lo vediamo o cerchiamo di risolverlo in dieci modi diversi (anche se poi la soluzione ottimale e' sempre e solo una).
                  Qui e' uguale, Tu parti in un modo per arrivare, dopo, al mio stesso risultato.
                  Siamo o nn siamo una bella Nazione?
                  Oggi sono troppo ottimista.........sara' ail caldo :-)
                  ciao car.boni
                  Acqua, sole e vento. La natura per l'energia pulita.

                  Commenta


                  • #10
                    Ciao Criccux, un'analisi semplice ha senza dubbio dei pregi, ma se ad un cliente si dice che l'utile è di 24800euro, a meno che non sia uno che conosce qualcosa sugli investimenti, pensa ad un potere d'acquisto di 24800 euro attuali.
                    Ma considerando anche parametri più dettagliati ottimistici, inserendo cioè manutenzione, inflazione, attualizzazione minima al tasso del 3,5% che forse si riuscirebbe a spuntare con obbligazioni o altro, si ottiene un altro risultato ben più aderente alla realtà, e ai pensieri del committente. Certe volte qualche particolare, comunque prevedibile, fa la differenza da un buon investimento ed uno sbagliato!
                    Ecco un semplice confronto sul caso da te proposto, nella versione semplice ed in quella appena più dettagliata.. la differenza è già di 9000 euro..
                    File allegati

                    Commenta


                    • #11
                      ok, ammetto che il valore "utile complessivo" soffre di "non attualizzazione", infatti il dato più corretto da comunicare al cliente è che avrà un rendimento del 6,91% per 20 anni, corrispondente a 1244 euro all'anno,

                      credo che sia molto più semplice e leggibile per il profano, che non il concetto di VAN

                      cioè se tu fai vedere il tuo foglio ad uno che non è laureato in economia, prende paura ti assicuro! mentre se gli fornisci il dato semplice semplice della rendita annua, quello capisce al volo ed è più propenso all'investimento..... ne ho avuta prova qua sul forum, dando valutazioni a persone che non ne capivano più di tanto, e la comprensione è stata immediata: svincolata da VAN, o da concetti quali "rientri in tot anni"... qua hai immediatamente la percezione di quanto guadagni, e il fatto che guadagni " da subito"

                      (la sommatoria semplice degli utili l'ho messa perchè era utilizzata un pò da tutti, anche se formalmente "non corretta")

                      Commenta


                      • #12
                        Certo hai ragione! bisogna stare attenti a non spaventare il cliente.. come dici tu, potrebbe addirittura pensare che con tutti quei numeri lo si vuole confondere e imbrogliare. Io voglio semplicemente dire che, per correttezza, senza mostrare simulazioni complicate (ma comunque facendole), non bisogna far pensare a falsi guadagni.
                        C'é anche il caso contrario.. il cliente che capisce qualcosa di economia.. e vedendo che manca manutenzione, inflazione.. variazione del valore del denaro nel tempo.. pensa invece che con un calcolo semplice stai nascondendo le altre cose per imbrogliarlo!

                        Mi preoccupo però di una cosa.. se SIMULARE 8.2 free è molto usato tra i colleghi del forum, e realmente valuta in modo negativo investimenti con finanziamento che in realtà sono convenienti.. è meglio che lo sappiano (il fatto che sia free non giustifica che possa dare risultati errati).
                        Ho chiesto di fare qualche verifica proprio perché voglio essere sicuro prima di criticare (in senso costruttivo ovviamente) per qualcosa un bel programma messo a disposizione altruisticamente dall'Ing. Caffarelli.

                        Commenta


                        • #13
                          per rendere il tutto molto semplice, cerco di considerarlo come un altro investimento, cioè, se dico fai un CCT e ti rende il 3% all'anno, allo stesso modo voglio dire: fai il Fv, ti rende il 5%
                          per quello che non inserisco sempre volutamente, complicazioni come inflazione o variazione del costo del danaro, perchè in realtà utilizzando lo stesso periodo (20 anni) per mutuo e rendita, non sono necessari, visto che entrmbi subiscono lo stesso effetto nel tempo....
                          potrei effetivamente inserire la manutenzione, per avere un quadro più completo, visto che può variare sensibilmente a seconda del tipo di impianto....

                          in effetti fare un calcolo molto complesso per poi avere risultati non attendibili..... non è piacevole, meglio a questo punto semplice ma attendibile, pur con una modesta percentuale di tolleranza..... non avendo mai usato simulare8.2, non so darti indicazioni...

                          Commenta

                          Attendi un attimo...
                          X
                          TOP100-SOLAR