annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Il tecnico Enel vuole il "DG"..

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Il tecnico Enel vuole il "DG"..

    Ciao a tutti, a seguito del sopraluogo del tecnico Enel da un mio cliente per l'allaccio dell'impianto fotovoltaico, gli ha lasciato la lista dei lavori da fare. Uno di questi si riferisce ad un certo "D.G.". Qualcuno di voi ha idea di cosa sia?
    Vi allego lo schizzo che ha fatto il tecnico Enel, così forse risulta più chiaro.
    Ogni suggerimento è ben accetto.
    Grazie.
    File allegati

  • #2
    Dallo schizzo per me è il dispositivo generale, trovi il riferimento normativo nella CEI 82-25 e Dk 5940 Ed. 2.2 .
    Saluti
    Impianto 2,24 kWp;Inclinazione stringhe 18 °; Orientamento -40 ° Sud-Est
    Suntech STP 160S/24AC MONO (7x2); Inverter SOLARMAX 2000C
    Ubicazione Lercara Friddi (PA) 37°44;13° 36

    Commenta


    • #3
      Guardando il disegno mi è venuto un'idea.

      L'impianto fotovoltaico è installato su una pensilina metallica. Ora, i pannelli hanno il doppio isolamento quindi sono protetti contro i fulmini, ma la struttura metallica no. Dal disegno sembra che debba collegare un cavo sulla struttura metallica dei pannelli (vedi PALO) scendere nel locale sottostante dove c'è il contatore GSE, ed inserire uno scaricatore di tensione DG (della Dehn tipo http://www.dehn.it/ITALY_05_03/PDF/DS/DS109.pdf) che a sua volta scarica a terra sulla terra presso il quadro generale.

      Secondo voi può essere cosi'?

      In questo caso non servirebbe tutta sta cosa in quanto il proprietario sta già disponendo un impianto a parte per la protezione contro i fulmini (forse non gliel'ha detto al tecnico Enel).

      Aspetto vostri consigli.

      Commenta


      • #4
        Uno l'ho risolto.
        Il disegno a destrà e riferito allo scaricatore da mettere prima del contatore Enel di scambio a protezione di tutta la linea. Il palo indica la linea elettrica Enel che arriva all'abitazione.
        Nel caso invece del DG a sinistra, sempre che sia lo scaricatore, secondo me non serve. Fra inverter e contatore GSE non ci va nulla. La parte DC ha già i suoi scaricatori, la parte AC ha lo scaricatore prima del contatore Enel di scambio, per cui a che serve lì questo scaricatore?
        Suggerimenti?

        Commenta


        • #5
          forse troppa fantasia

          Originariamente inviato da mpengineering Visualizza il messaggio
          Uno l'ho risolto.
          Il disegno a destrà e riferito allo scaricatore da mettere prima del contatore Enel di scambio a protezione di tutta la linea. Il palo indica la linea elettrica Enel che arriva all'abitazione.
          Nel caso invece del DG a sinistra, sempre che sia lo scaricatore, secondo me non serve. Fra inverter e contatore GSE non ci va nulla. La parte DC ha già i suoi scaricatori, la parte AC ha lo scaricatore prima del contatore Enel di scambio, per cui a che serve lì questo scaricatore?
          Suggerimenti?
          Ciao, la cosa più semplice è che si riferisca al Dispositivo Generale
          il resto sembra una tua iterpretazione probabilmente.
          tra inverter e contatore GSE ci va ad esempio un magnetotermico che devi dimensionare (magari lo trovi anche sul manuale dell'inverter).
          ciao

          Commenta


          • #6
            Io suggerirei di chiamare al numero di telefono allegato e farsi dare dei chiarimenti.

            Commenta


            • #7
              Io ho idea di cosa sia....

              Dicesi Dispositivo Generale, e va messo per normativa subito a valle del contatore (bidirezionale o standard che sia) nel punto di consegna.
              Si mette per poter sezionare completamente l'impianto del cliente (l'interruttore a bordo del contatore non ha validità normativa).

              Negli impianti classici da 3 kw si mette un 32A.
              Normalmente è un magnetotermico.

              Saluti
              Rick

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da Sunrick Visualizza il messaggio
                Io ho idea di cosa sia....

                Dicesi Dispositivo Generale, e va messo per normativa subito a valle del contatore (bidirezionale o standard che sia) nel punto di consegna.
                Si mette per poter sezionare completamente l'impianto del cliente (l'interruttore a bordo del contatore non ha validità normativa).

                Negli impianti classici da 3 kw si mette un 32A.
                Normalmente è un magnetotermico.

                Saluti
                Rick
                Grazie a tutti. Infatti il MT generale c'è (è quello dell'abitazione). Quando il tecnico tornerà dalle ferie lo chiamerò e gli chiederò il motivo per cui vuole quel MT fra inverter e contatore GSE.

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da mpengineering Visualizza il messaggio
                  Grazie a tutti. Infatti il MT generale c'è (è quello dell'abitazione). Quando il tecnico tornerà dalle ferie lo chiamerò e gli chiederò il motivo per cui vuole quel MT fra inverter e contatore GSE.

                  Non è lui che lo vuole, ma la specifica enel DK5940. Il sezionatore tra inverter e contatore di produzione si chiama Dispositivo di Generatore.
                  Il tecnici Enel della mia zona, per impianti monoinverter, non lo vogliono.

                  Saluti
                  Rick

                  Commenta


                  • #10
                    Infatti, è un impianto monoinverter.
                    Il dispositivo di generatore in questo caso è un MT. Non c'è scritto da nessuna parte che vada messo prima del contatore GSE. Sulla norme è riportato graficamente il caso di più inverter e, giustamente, ha senso mettere più MT prima del contatore, per poter staccare un solo inverter o per manutenzione o per guasto. Ma quando l'inverter è unico, il MT svolge la stessa funzione sia se è messo prima o dopo (perchè quando stacco il MT scatta il dispositivo di interfaccia integrato nell'inverter).
                    Inoltre, c'è sempre il problema che tutto quello che sta fra inverter e contatore GSE andrebbe sigillato, con conseguenze su un eventuale manutenzione dei MT.

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da mpengineering Visualizza il messaggio
                      Infatti, è un impianto monoinverter.
                      . Non c'è scritto da nessuna parte che vada messo prima del contatore GSE.

                      Leggi la DK5940 ed. 2.2 e vedrai che lì c'è scritto.... Se non riesci a trovarlo ti dico la pagina precisa.

                      Saluti
                      Rick

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da Sunrick Visualizza il messaggio
                        Leggi la DK5940 ed. 2.2 e vedrai che lì c'è scritto.... Se non riesci a trovarlo ti dico la pagina precisa.

                        Saluti
                        Rick
                        Ripeto, non c'è scritto di metterlo prima del contatore, ma c'è solo scritto che quel tratto di cavo deve essere protetto. Se io metto il MT a valle, il cavo è egualmente protetto.

                        Commenta


                        • #13
                          Il dispositivo generale indicato dal tecnico ENEL non è necessario.
                          Il dispositivo generale obbligatorio è quello a valle del contatore, di consegna AC, posto a valle del contatore bidirezionale e a monte dell'int.re generale dell'abitazione.

                          Commenta


                          • #14
                            Originariamente inviato da mpengineering Visualizza il messaggio
                            Ripeto, non c'è scritto di metterlo prima del contatore, ma c'è solo scritto che quel tratto di cavo deve essere protetto. Se io metto il MT a valle, il cavo è egualmente protetto.

                            Direttamente dalla 5940:

                            "La linea elettrica, di cui al suddetto punto 1, che collega l’uscita di ogni apparato di conversione della potenza
                            (direttamente o tramite un quadro elettrico di parallelo) alle apparecchiature di misura dell’energia elettrica prodotta
                            deve essere dotata di opportuni organi di interruzione e protezione e deve essere costituita da un unico cavo
                            multipolare, schermato o a neutro concentrico o da cavi unipolari schermati."

                            e poi ancora:
                            "8.6 DISPOSITIVO DI GENERATORE
                            Dispositivo installato a valle dei terminali di ciascun gruppo generatore, tale da escludere il singolo gruppo in
                            condizioni di "aperto".

                            Questa è la specifica, dalla quale si evince chiaramente che dopo l'inverter ci va un sezionatore.
                            Tutto ciò non lascia spazio ad strane interpretazioni personali...

                            Saluti
                            Rick

                            Commenta


                            • #15
                              Ricapitoliamo

                              Per Sunrick:

                              ricapitolando, quindi, secondo le citazioni della 5940 che hai fatto, occorre:
                              1. sezionatore per ogni inverter (d.g.=dispositivo di generatore)
                              2. dopo il quadro di parallelo al quale confluiscono le linee provenienti da ciascun inverter e prima del contatore di produzione (è il DG = dispositivo generale ?) occorre un magnetotermico? anche differenziale?
                              3. dopo il contatore di produzione, occorre ancora un altro magnetotermico? e in caso affermativo deve essere anche differenziale?
                              Riguardo al terzo punto punto il tecnico dell' Enel mi ha detto che dipende da dove viene immessa l'energia dell' impianto..

                              Ciao

                              Commenta


                              • #16
                                Originariamente inviato da Sunrick Visualizza il messaggio
                                Direttamente dalla 5940:

                                "La linea elettrica, di cui al suddetto punto 1, che collega l’uscita di ogni apparato di conversione della potenza
                                (direttamente o tramite un quadro elettrico di parallelo) alle apparecchiature di misura dell’energia elettrica prodotta
                                deve essere dotata di opportuni organi di interruzione e protezione e deve essere costituita da un unico cavo
                                multipolare, schermato o a neutro concentrico o da cavi unipolari schermati."

                                e poi ancora:
                                "8.6 DISPOSITIVO DI GENERATORE
                                Dispositivo installato a valle dei terminali di ciascun gruppo generatore, tale da escludere il singolo gruppo in
                                condizioni di "aperto".

                                Questa è la specifica, dalla quale si evince chiaramente che dopo l'inverter ci va un sezionatore.
                                Tutto ciò non lascia spazio ad strane interpretazioni personali...
                                In realta' la 5940 dice anche che se un impianto di potenza <= 20kW e' costituito da un solo inverter e non e' previsto il funzionamento in isola (quindi se non erro il caso in esame) allora il dispositivo del generatore puo' essere integrato insieme al dispositivo di interfaccia all'interno dell'inverter stesso. Ne consegue in questo caso che non e' necessario alcun sezionatore esterno tra inverter e contatore GSE.

                                Commenta

                                Attendi un attimo...
                                X
                                TOP100-SOLAR