adkaora article top

Comprimi

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Impianto fotovoltaico su terreno

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Impianto fotovoltaico su terreno

    Buon giorno a tutti, sono da poco registrato in questo forum, vado subito alla domanda.
    Ho un terreno di 20.000 mq, in Sicilia, ed ho pensato di mettere su un impianto di fonti rinnovabili in particolare sul fotovoltaico.
    Volevo chiedere è un impianto così grande è conveniente, e dato che sconosco qusto argomento (fotovoltaico), mi saprete dire dove posso trovare decreti, esmpi e tutto ciò che mi faccia capire se è conveniente investire?
    Grazie a tutti e complimenti per il forum.

    Salvatore

  • #2
    ciao salvatore, a questo link trovi informazioni sulla legislazione: Conto Energia e legislazione - EnergeticAmbiente.it
    qua trovi un programma per simulare la resa del tuo impianto potenziale: PV potential estimation utility
    per iniziare direi che basta, bisogna starci un pò su ed avere tanta pazienza

    Commenta


    • #3
      La potenza installabile su 20 000 mq supera abbondantemente il MW!
      Stiamo parlando di oltre 5 000 000 di euro, da finanziare.......

      Commenta


      • #4
        beh dipende molto dai pannelli, se si vuole fare un inseguitore, mono o biassiale, se conti anche lo spazio per la recinzione e cabina....

        Commenta


        • #5
          La cifra di 5.000.000 mi sembra nella norma, ma noi possiamo fare di meglio, con costi inferiori. Io credo che il problema più grosso è, se non hai dai 4.3 ai 4,7 milioni di euro a disposizione, che credenziali puo dare ? Salvatore, un impianto da 1 Mw conviene sempre, diciamo che si guadagna più o meno così, 162.000,00 € anno lordi ti sembrano pochi ? il contribbuto del GSE è più o meno 600.000,00 € anno

          potremmo addirittura aumentare del 50% la rendita
          ivece di 160 sarebbero più o meno 240

          Arturo Paone

          Commenta


          • #6
            che cifre !!!!!!

            Ciao ragazzi, per primo volevo ringraziarvi per le tempestive risposte, sapete attualmente sto cercando di capire il decreto oggi in vigore e capire come chiedere questa somma per l'impianto, ma leggendo mi rendo conto che alla base mi

            serve un progetto preliminare ben fatto che piaccia e convinca la commissione che un giorno verrà a giudicare il tutto, inoltre, ad un installazione "a regola d'arte" perche' poi controlleranno il tutto, e allora chiedo cosa e come si realizza un progetto? esistono modelli, linee guida esiste un'impostazione da seguire? oppure si contatta una società e fà tutto lei?

            grazie a tutti,

            P.S.mi scuso con tutti se non rispondo ai vostri chiarimenti, ma il luogo dove lavoro non dà la possibilità di collegarmi giornalmente.

            Salvatore VELLA

            Commenta


            • #7
              Fossi in te ci penserei bene prima di realizzare un investimento di questo tipo, anche perchè i preventivi che vengono presentati mostrano business plan spesso sbagliati.
              Un impianto da 1 MW presenta notevoli difficoltà per chi non opera nel settore sia per essere realizzato che per essere gestito.

              Commenta


              • #8
                Renewables ciao cosa ntendi per notevoli difficoltà? per chi non opera nel settore penso che non ddebba avere nessun tipo di problema (parliamo di persone serie) per la realizzazione, poi per la gestione non saprei suppongo che ci siano aziende che gestiscono pure l'impianto.

                Chiedevo se ci sono link dove posso consultare qualche progetto, ho fatto un preventivo dal web diella zienda che distribuisce l'energia eletrica e sinceramente sono usciti fuori dei numeri che non saprei cosa siano, ....

                come si dice dalle mie pari ......... sugnu cchiu cunfusu ca pirsuasu ........

                Commenta


                • #9
                  Ho sentito, anche nel forum, che ci sono dei grossi problemi in Sicilia a ricevere le autorizzazioni. Ocho.

                  Ciao

                  Commenta


                  • #10
                    Salvatore, vai a vedere questo sito, poi mi dirai se ti interessa veramente l'impianto. :::SolartecMed network - Impianti fotovoltaici civili ed industriali - Palermo:::

                    l'unica sede in Italia è a Palermo, il prossimo anno a Bologna

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da vellasalvatore Visualizza il messaggio
                      Renewables ciao cosa ntendi per notevoli difficoltà? per chi non opera nel settore penso che non ddebba avere nessun tipo di problema (parliamo di persone serie) per la realizzazione, poi per la gestione non saprei suppongo che ci siano aziende che gestiscono pure l'impianto.

                      Chiedevo se ci sono link dove posso consultare qualche progetto, ho fatto un preventivo dal web diella zienda che distribuisce l'energia eletrica e sinceramente sono usciti fuori dei numeri che non saprei cosa siano, ....

                      come si dice dalle mie pari ......... sugnu cchiu cunfusu ca pirsuasu ........
                      Innanzitutto considera che i ricavi ottenuti, sia per l'incentivo che per la vendita di energia, sono soggetti a tassazione come reddito d'impresa, sono soggetti ad IRAP ed a ritenuta d'acconto al 4%.
                      Per la fase realizzativa intendo anche quella autorizzativa, infatti anche se il terreno è tuo non è così sempilce ottenerla.
                      Se realizzi un impianto a terra devi predisporre un'adeguata recinzione e sarebbe quantomeno opportuno garantire la continua sorveglianza dell'impianto stesso.
                      I costi di manutenzione ordinaria e straordinaria non sono nulli e poi bisogna considerare i rischi di furto e danneggiamento per i quali quantomeno è necessario stipulare una polizza assicurativa.
                      Inoltre, considera che se dai l'impianto in gestione, gli utili non saranno quelli che ti hanno prospettato...

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da arturopaone Visualizza il messaggio
                        Salvatore, vai a vedere questo sito, poi mi dirai se ti interessa veramente l'impianto.
                        l'unica sede in Italia è a Palermo, il prossimo anno a Bologna
                        Vetrina COMMERCIALE RINNOVABILI - EnergeticAmbiente.it

                        questa e' la sezione per la promozione pubblicitaria, dove dovrebbero essere postati messaggi come questo.

                        Saluti,
                        Andrea
                        TUTORIAL VIDEO PER NEOFITI E NON SOLO ( contatore quadri etc )
                        http://www.youtube.com/user/socosnc/videos
                        web/public?name=SOCO_SOLAR_PLANT[/URL]

                        Commenta


                        • #13
                          Si infatti non capivo, pensavo ci fosse qualcosa che sconsigliava gli impianti in Sicilia. E' la seconda volta arturopaone, eri stato avvertito anche prima.

                          Commenta


                          • #14
                            credev che informare dove , quando e come poter installare un impianto fosse un interesse comune della comunità, ma invece vedo che per qualcuno non lo è, anzi, addirittura gli da fastidio che uno possa confrontarsi anche se è un venditore, un impiantista o altro.

                            non capisco dove è il problema.

                            Commenta


                            • #15
                              Per VallaSalvatore guarda questa discussione

                              http://www.energeticambiente.it/foto...e-sicilia.html

                              Per arturopaone, questa parte del forum è didicata alle soluzioni tecniche e ad eventuali consigli tecnici non alla presentazione commerciale di aziende.

                              Commenta


                              • #16
                                Innanzitutto considera che i ricavi ottenuti, sia per l'incentivo che per la vendita di energia, sono soggetti a tassazione come reddito d'impresa, sono soggetti ad IRAP ed a ritenuta d'acconto al 4%.
                                Per la fase realizzativa intendo anche quella autorizzativa, infatti anche se il terreno è tuo non è così sempilce ottenerla.
                                Se realizzi un impianto a terra devi predisporre un'adeguata recinzione e sarebbe quantomeno opportuno garantire la continua sorveglianza dell'impianto stesso.
                                I costi di manutenzione ordinaria e straordinaria non sono nulli e poi bisogna considerare i rischi di furto e danneggiamento per i quali quantomeno è necessario stipulare una polizza assicurativa.
                                Inoltre, considera che se dai l'impianto in gestione, gli utili non saranno quelli che ti hanno prospettato...


                                mi allacio a quanto sopra citato
                                ci sono aziende che quando dico chiavi in mano
                                dico compreso quello su citato
                                recinzione, sorveglianza, manutanzione, furto e dennaggiamento.......

                                adesso se qualcuno mi chiedesse chi fa tutto questo, io cosa dovrei rispondere ? vai a vedere su internet ? ma non siamo gia su internet anche per questo motivo ?

                                <!-- / message -->

                                Commenta


                                • #17
                                  Originariamente inviato da arturopaone Visualizza il messaggio
                                  Innanzitutto considera che i ricavi ottenuti, sia per l'incentivo che per la vendita di energia, sono soggetti a tassazione come reddito d'impresa, sono soggetti ad IRAP ed a ritenuta d'acconto al 4%.
                                  Per la fase realizzativa intendo anche quella autorizzativa, infatti anche se il terreno è tuo non è così sempilce ottenerla.
                                  Se realizzi un impianto a terra devi predisporre un'adeguata recinzione e sarebbe quantomeno opportuno garantire la continua sorveglianza dell'impianto stesso.
                                  I costi di manutenzione ordinaria e straordinaria non sono nulli e poi bisogna considerare i rischi di furto e danneggiamento per i quali quantomeno è necessario stipulare una polizza assicurativa.
                                  Inoltre, considera che se dai l'impianto in gestione, gli utili non saranno quelli che ti hanno prospettato...


                                  mi allacio a quanto sopra citato
                                  ci sono aziende che quando dico chiavi in mano
                                  dico compreso quello su citato
                                  recinzione, sorveglianza, manutanzione, furto e dennaggiamento.......

                                  adesso se qualcuno mi chiedesse chi fa tutto questo, io cosa dovrei rispondere ? vai a vedere su internet ? ma non siamo gia su internet anche per questo motivo ?

                                  <!-- / message -->
                                  Si, ma il problema è che spesso i business plan sono quantomeno ottimistici sui ricavi e "dimenticano" alcuni costi, senza parlare della tassazione...
                                  La questione non è se c'è qualcuno che fa questo lavoro, ma piuttosto se è conveniente realizzare un impianto a terra di queste dimensioni!
                                  Secondo me non conviene, anzi ho avuto modo di sconsigliare già diverse persone che erano state abbagliate da presunti ritorni stratosferici

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Beh la convenienza secondo me c'è, certo non è paragonabile ai piccoli impianti in regime di scambio sul posto ma cmq rappresentano un buon settore su cui molti investono (tra cui anche banche ecc.).
                                    Chiaramente realizzare una centrale non è proprio come realizzare un impianto sopra il tetto di casa. Uno studio di fattibilità (comprensivo di tutte le voci di spesa) ad esempio, spesso mi induce a sconsigliare l'uso degli inseguitori perchè ottengo VAN più bassi.
                                    Impianti Fotovoltaici e Climatizzazione radiante a soffitto

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Per Salvatore Valle,
                                      scusa le piccole polemiche che sorgono dalla tua richiesta, ma siamo in diversi operatori del settore e la tua domanda ovviamente desta interesse commerciale..
                                      L'operazione che intendi attuare ha dimensioni importanti, è vero che si tratta di una fonte di reddito interessante per te.Ti consiglierei di scegliere almeno 3 aziende accreditate e professionali nella tua regione. Far fare il sopralluogo, il piano preventivo di realizzazione, confrontare il tutto e poi..facci sapere, in questo modo potrai ricevere conferme e pareri solitamente piuttosto attendibili.
                                      Saluti

                                      Commenta


                                      • #20
                                        sono anche andato a vedere la discussione in sicilia, wowww la si scambiano email come nulla di strano........perchè qui è un problema ?

                                        Commenta


                                        • #21
                                          scusate ragazzi,

                                          ma uno che si fa un impianto da 1 MW (o meglio bisognerebbe dire 999 KW), praticamente è ricco !

                                          scusate la semplificazione, ma non riesco a capire :

                                          un impianto di potenza nominale 1 MW produrrebbe circa 1.380.000 KWh / anno.
                                          Con un ricavo di circa 580.000 euro /anno (tra conto energia e vendita ENEL).
                                          Il costo di 4.400.000 euro se lo ripaga in 8 anni con un mutuo a tasso del 6% e dal 9° anno è ricco !
                                          Ok, ci sono da pagare le tasse. Non so quanto siano, mettiamo pure il 33%, saranno sempre 450.000 euro l'anno.

                                          Non è così ?
                                          Penso proprio di no. altrimenti fatemi capire perchè tutti quelli che hanno 1 ettaro di terreno non scelgono di diventare ricchi !

                                          e scusate la franchezza !

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Originariamente inviato da ldc Visualizza il messaggio
                                            scusate ragazzi,

                                            ma uno che si fa un impianto da 1 MW (o meglio bisognerebbe dire 999 KW), praticamente è ricco !

                                            scusate la semplificazione, ma non riesco a capire :

                                            un impianto di potenza nominale 1 MW produrrebbe circa 1.380.000 KWh / anno.
                                            Con un ricavo di circa 580.000 euro /anno (tra conto energia e vendita ENEL).
                                            Il costo di 4.400.000 euro se lo ripaga in 8 anni con un mutuo a tasso del 6% e dal 9° anno è ricco !
                                            Ok, ci sono da pagare le tasse. Non so quanto siano, mettiamo pure il 33%, saranno sempre 450.000 euro l'anno.

                                            Non è così ?
                                            Penso proprio di no. altrimenti fatemi capire perchè tutti quelli che hanno 1 ettaro di terreno non scelgono di diventare ricchi !

                                            e scusate la franchezza !
                                            ci sono anche le spese, si fa presto ad arrivare a 100.000 € l'anno, poi 4,4 milioni non crescono sugli alberi.
                                            Le tasse saranno circa il 37%(ires+irap) per la società, poi se si decide di distribuire gli utili ai soci(persone fisiche) si paga un 18% (aliquota irpef sul 40% del guadagno)

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Originariamente inviato da Roby Visualizza il messaggio
                                              ........Le tasse saranno circa il 37%(ires+irap) per la società, poi se si decide di distribuire gli utili ai soci(persone fisiche) si paga un 18% (aliquota irpef sul 40% del guadagno)
                                              Buongiorno a tutti,
                                              quoto una porzione del messaggio di Roby per fare una semplice considerazione premettendo che un impianto FV da 1 MW nn e' cosa semplice da realizzare e riveste un ruolo industriale raggiungibile solo da poche societa'.
                                              Detto questo e' evidente che se si hanno utili si debbono pagare le tasse che sono identiche per ogni attivita' industriale.
                                              Tra quelle legate alla produzione di energia elettrica da FER il FV e' sicuramente il meno remunerativo di tutti e "sta in piedi" solo ed esclusivamente se la societa' che lo promuove ha la totalita' del finanziamento senza dover esibire garanzie personali dei soci.
                                              Ottenere tutto cio' e' la cosa piu' difficile e se nn ci sono queste condizioni e' meglio lasciar perdere.
                                              ciao car.boni
                                              Acqua, sole e vento. La natura per l'energia pulita.

                                              Commenta


                                              • #24
                                                Originariamente inviato da car.boni Visualizza il messaggio
                                                Tra quelle legate alla produzione di energia elettrica da FER il FV e' sicuramente il meno remunerativo di tutti e "sta in piedi" solo ed esclusivamente se la societa' che lo promuove ha la totalita' del finanziamento senza dover esibire garanzie personali dei soci.
                                                Ottenere tutto cio' e' la cosa piu' difficile e se nn ci sono queste condizioni e' meglio lasciar perdere.
                                                ciao car.boni
                                                non sono d'accordo. Anzi se i soci investono un 10-20% la totalità dell'investimento è maggiormente remunerativo in quanto si pagano meno interessi sul finanziamento. Certo i soci devo avere gia di loro una forza economica non indifferente. Una valida soluzione per i proprietari terrieri è dare in affitto a società specializzate o partecipare agli utili senza essere socio della società titolare dell'impianto.

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Originariamente inviato da brossano Visualizza il messaggio
                                                  non sono d'accordo. Anzi se i soci investono un 10-20% la totalità dell'investimento è maggiormente remunerativo in quanto si pagano meno interessi sul finanziamento....
                                                  Buongiorno Brossano,
                                                  e' facile dire nn sono d'accordo senza dimostrarlo con dei dati (possibilmente reali).
                                                  La dimostrazione piu' lampante e' dato dal valore del'incentivo che e' direttamente proporzionale al rendimento dell'investimento.
                                                  Dimostrami il contrario.
                                                  ciao car.boni
                                                  Acqua, sole e vento. La natura per l'energia pulita.

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    Originariamente inviato da brossano Visualizza il messaggio
                                                    ......... Una valida soluzione per i proprietari terrieri è dare in affitto a società specializzate o partecipare agli utili senza essere socio della società titolare dell'impianto.
                                                    Ciao Brossano,
                                                    questo spot pubblicitario fa coppia con l'altra discussione che hai aperto e che ritengo inserita nel posto sbagliato.
                                                    ciao car.boni
                                                    Acqua, sole e vento. La natura per l'energia pulita.

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      si, daccordo.
                                                      Bisogna pagare le tasse. Ma tolto il 37% di tasse (irap + ires) quanto sarebbe il guadagno netto ?
                                                      Insomma, se uno ha un ettaro e trova chi lo finanzia al 100%, alla fine quanto guadagna ?
                                                      C'è nessuno in questo forum che può parlare di esperienza propria ? Tutti impiantini ? Nessuno si è sbilanciato più di tanto ?

                                                      Roby che significa il 18% se si spartiscono gli utili tra i soci ? il 18% in più oltre al 37% ? ogni socio paga il 18% di tasse sulla parte ricevuta o che altro ?

                                                      con impianti fino a 100 KW non si guadagna granchè, con 1 MW quanto si guadagna netto ?

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        Per tali impianti suppongo convenga fare una società (srl o spa) il 37% sono le tasse che deve pagare la società sugli utili, se i soldi restano all'impresa non si paga nulla, se però vuoi tirarteli fuori per usarli come privato devi pagare un ulteriore 18%.
                                                        Poi bisogna valutare anche che la produzione cala con gli anni.

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          Originariamente inviato da Roby Visualizza il messaggio
                                                          Per tali impianti suppongo convenga fare una società (srl o spa) il 37% sono le tasse che deve pagare la società sugli utili, se i soldi restano all'impresa non si paga nulla, se però vuoi tirarteli fuori per usarli come privato devi pagare un ulteriore 18%.
                                                          Poi bisogna valutare anche che la produzione cala con gli anni.
                                                          Buongiorno Roby,
                                                          ad essere precisi dal 2008 l' IRES (ex IRPEG) e' pari al 27.50 % a cui va sommata l'addizionale regionale del 3.90 % che fanno un totale del 31.40 %.
                                                          Per tutte le societa' di capitali (srl, spa, sapa) esiste l'obbligo delle riserve legali (5%) che va detratto dall'utile che puo' essere totalmente reinvestito o distribuito (tutto o in parte) ai soci.
                                                          Nel qual caso l'imposta IRPEF colpisce in modo proporzionale il socio in base al cumulo dei suoi redditi e pertanto in modo decisamente piu' elevato del 18% da Te ipotizzato.
                                                          Concludo dicendo che le tasse nn sono un problema quando ci sono gli utili.
                                                          ciao car.boni
                                                          Acqua, sole e vento. La natura per l'energia pulita.

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Originariamente inviato da car.boni Visualizza il messaggio
                                                            Buongiorno Roby,

                                                            Concludo dicendo che le tasse nn sono un problema quando ci sono gli utili.
                                                            ciao car.boni
                                                            Comunque è un parametro da considerare per un investimento.
                                                            Il peso fiscale su investimenti finanziari sono di gran lunga minori.
                                                            Ultima modifica di Roby; 01-09-2008, 08:12.

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X
                                                            TOP100-SOLAR