annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Collaudo Imp FV. Strumenti e metodologie.

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Collaudo Imp FV. Strumenti e metodologie.

    Ciao a tutti,
    sono al mio primo collaudo di un'impianto FV, per richiedere gli incentivi previsti dal conto energia.

    Volevo chiedervi:

    1- La metodologia più idonea per eseguire il collaudo e le prove come previsto dall'allegato del dm 19/02/07; Consideriamo che l'impianto è già collegato alla rete da parte dell'ENEL.

    2- Quali strumenti devo usare ?
    Ho bisogno di un solarimetro se non sbaglio. Quali caratteristiche deve avere? Mi sembra che il decreto e successivi, richiedano una tolleranza minima.
    Cosa mi consigliate di acquistare (senza spedere una cifra visto che non so ancora valutare quanti collaudi farò) ??
    Girando per la rete ho trovato:
    - Un solarimetro base (non è indicata la marca), nel sito ECORete a 270+IVA, con errore del 2%
    - Un MAC SOlar nel sito Tecno Spot del quale non so ancora il prezzo, ma dicono <200€.
    - Ho sentito dir bene di uno Spektron 200 (188€), ma non so dove poterlo eventualmente acquistare.

    3- Ho scaricato un modulo di "Certificato di collaudo" (indicatemi un link dove possa trovarne una copia Originale/conforme a quanto richiesto dal conto energia, perchè non so se quella che è lo è),
    e al punto 5, dove riportare i dati delle due misure di rendimento, tra parentesi è indicato: .....(obbligatorie per impianti fotovoltaici di potenza nominale superiore a 50 kW e non superiore a
    1.000 kW - D.M. 28/07/2005, art. 4, comma 4 - da compilare per ciascun "generatore fotovoltaico",
    inteso come insieme di moduli fotovoltaici con stessa inclinazione e stesso orientamento):.
    ..
    Da ciò ne dovrei dedurre che non è obbligatoria tale misura per impianto di qualche kW ???? In cas al diavolo il solarimetro !!!!!

    Grazie.

  • #2
    Con il conto energia attualmente in vigore, il collaudo e' necessario per gli impianti di qualsiasi potenza, probabilmete il modulo che hai era riferito al vecchio incentivo.

    Allego il modulo in word che utilizzo:
    File allegati

    Commenta


    • #3
      Originariamente inviato da gmp.net Visualizza il messaggio
      Con il conto energia attualmente in vigore, il collaudo e' necessario per gli impianti di qualsiasi potenza, probabilmete il modulo che hai era riferito al vecchio incentivo.

      Allego il modulo in word che utilizzo:
      Grazie mille. Mi sembrava strano in effetti, anche perchè il decreto attuativo non parlava di questa discriminazione. Torna in ballo quindi tutta la strumentazione.

      Hai qualche indicazione da darmi per le mie domande 1 e 2 ????

      Commenta


      • #4
        Scusa il tono ma non capisco se sei un professionista iscritto all'albo od un istallatore
        Originariamente inviato da Stagno Visualizza il messaggio
        1- La metodologia più idonea per eseguire il collaudo e le prove come previsto dall'allegato del dm 19/02/07 leggi la noma cei relativa agli impianti fv, oppure compra il libro dell'ing Caffarelli : in entrambi e' spiegato tutto conprecisione

        2- Quali strumenti devo usare ? voltmeri ed amperometri in CC ed in CA, un termometro un solarimetro ed un watmerto in CA
        Ho bisogno di un solarimetro se non sbagliosi. Quali caratteristiche deve avere? Mi sembra che il decreto e successivi leggilo , richiedano una tolleranza minimavero.
        Cosa mi consigliate di acquistare
        - Un MAC SOlar nel sito Tecno Spot del quale non so ancora il prezzo, ma dicono <200€.Compralo con il certificato di taratura !
        sono allibito : leggi o frequenta un corso , oppure rivolgiti ad un progettista che ti fa il collaudo ! Non ti conviene scrivre stupidate in quanto sul collaudo c'e' il tuo nome e tu sei il responasbile in caso di controversie !

        Ciao da Recoplan

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da recoplan Visualizza il messaggio
          Scusa il tono ma non capisco se sei un professionista iscritto all'albo od un istallatore

          sono allibito : leggi o frequenta un corso , oppure rivolgiti ad un progettista che ti fa il collaudo ! Non ti conviene scrivre stupidate in quanto sul collaudo c'e' il tuo nome e tu sei il responasbile in caso di controversie !

          Ciao da Recoplan
          Passi pure il tono,
          sono un progettista abilitato,
          come detto in premessa, sono al primo collaudo, e per farlo bene (come anche tu, molto correttamente, mi consigli) cerco di documentarmi !!!
          Per documentarsi, bisogna leggere, studiare e anche chiedere !!!
          Se le cose che ti ho chiesto le sapevo già non le avrei chieste ! Ti pare???
          Anzi per essere preciso, alcune già pensavo di conoscerle (tolleranza dello strumento, metodo di collaudo ecc ecc...) ma leggendo in questi giorni alcune discussioni in questo forum (dove alcune risposte erano mozzarelle di BUFALA), mi sono venuti dubbi, e visto che mi piace essere sicuro, preferisco chidere anche 2 volte, correndo anche il rischio di passare da ignoarente in materia, come forse sarà capitato con te!
          Ma infondo, prima di diventare esperti di un settore si è sempre ignoranti all'inizio
          "...non ci si nasce imparati...."

          Comunque ti ringrazio sinceramente per le tue sintetiche ma utili risposte.
          p.s. ho il libro dell'Ing Caffarelli, ma come già detto, ne senti dire così tante che non sai più cosa sia vero e cosa no; forse il metodo più sicuro sarebbe leggere e affidarsi solo alle varie leggi e norme in materia, ma anche li si hanno sempre problemi di "interpretazioni" ed emanazioni successive che a volte sfuggono (la legge in italia non è poi così trasparente), quindi un po' di confronto e passaparola non fa male.

          Ciao e grazie ancora.

          Commenta


          • #6
            Eddai Recoplan, fai il bravo

            Non tutti posso avere alle spalle milioni di impianti come te, ti pare ?
            Evidentemente se ha fatto qualche domanda è perchè è un tecnico abilitato alle prime armi.

            Se posso dare un consiglio, fai fare il primo paio di collaudi a un tecnico che ne ha già fatti, seguilo passo passo e impara o chiarisciti i dubbi.

            Quando ti sentirai pronto, inizia a firmare io sto facendo così.


            Originariamente inviato da recoplan Visualizza il messaggio
            Scusa il tono ma non capisco se sei un professionista iscritto all'albo od un istallatore

            sono allibito : leggi o frequenta un corso , oppure rivolgiti ad un progettista che ti fa il collaudo ! Non ti conviene scrivre stupidate in quanto sul collaudo c'e' il tuo nome e tu sei il responasbile in caso di controversie !

            Ciao da Recoplan
            *** Firma irregolare rimossa d'ufficio. ***

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da roberto081 Visualizza il messaggio

              Se posso dare un consiglio, fai fare il primo paio di collaudi a un tecnico che ne ha già fatti, seguilo passo passo e impara o chiarisciti i dubbi.

              Quando ti sentirai pronto, inizia a firmare io sto facendo così.

              Quoto in toto il consiglio di roberto...i corsi , manuali servono e sono necessari, ma non sufficiente.
              anche 2 sole chiacchere con qualcuno con un po' piu' di esperienza, seguilo o fatti fare 2 sopralluoghi , che poi se controlla un esterno l'impianto male non fa, e a piccoli step seppoffa !!!

              Andrea
              TUTORIAL VIDEO PER NEOFITI E NON SOLO ( contatore quadri etc )
              http://www.youtube.com/user/socosnc/videos
              web/public?name=SOCO_SOLAR_PLANT[/URL]

              Commenta


              • #8
                Accetto pienamento il vostro consiglio e accetto anche il commento un po' critico di recoplan.
                Come anche voi sottolineate, non sempre se caio ha fatto 100 ore di corsi e letto 1000 pagine è più informato di tizio che ne ha fatte 70 di ore e letto un po' di meno. L'esperienza è una gran scuola, e soprattutto ritengo che il reciproco confronto tra colleghi possa aiutare a crescere. Anche chi è maetro può a volte trarre spunto da l'alievo. Ritengo inoltre, che un mezzo come un forum, che unisce persone lontane, possa aiutare molto in termini di confronto tra colleghi, visto che (purtroppo), sempre più spesso per una questione di concorrenza, alcuni colleghi che operano nella stessa area non amano scambiar opinioni,esperienze e segreti, con altri colleghi.
                Quindi, aver chiesto, mi sembra anche un segno di umiltà da parte di chi vuol imparare, ammettendo le proprie lacune (che vuole colmare), e impegnandosi a informarsi, anche con uno scambio di pareri, a differenza di chi non chiede, e non è detto che sappia tutto, ma forse più semplicemente fanno nella speranza che nessuno controlli le loro lacune.

                Un fisico delnostro secolo che la sapeva lunga, diceva che "...la conoscenza è nulla, senza la curiosità!!".
                Quindi chiedere è il primo passo per imparare.

                Ciao a tutti.

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da Stagno Visualizza il messaggio
                  sono un progettista abilitato....
                  Se le cose che ti ho chiesto le sapevo già non le avrei chieste !....
                  mi sono venuti dubbi ...
                  ho il libro dell'Ing Caffarelli, ma come già detto, ne senti dire così tante che non sai più cosa sia vero e cosa no.... forse il metodo più sicuro sarebbe leggere e affidarsi solo alle varie leggi e norme in materia Parole Sante
                  Originariamente inviato da Stagno Visualizza il messaggio
                  1- La metodologia più idonea per eseguire il collaudo e le prove come previsto dall'allegato del dm 19/02/07;
                  2- Quali strumenti devo usare ? Ho bisogno di un solarimetro se non sbaglio. ....
                  3- Ho scaricato ....
                  Come dicevo scusa il tono ma...
                  Non ti capisco : il decreto nuovo conto energia e la norma cei PREVEDONO il solarimetro e tu preferisci ascoltare delle voci di un forum ???
                  Se hai dei dubbi fai delle domande precise solo cosi forse otterai delle risposte precise
                  Ciao da Recoplan

                  Commenta

                  Attendi un attimo...
                  X
                  TOP100-SOLAR