adkaora article top

Comprimi

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Dubbi su inverter e disposizione pannelli su nuovo impianto FV

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Dubbi su inverter e disposizione pannelli su nuovo impianto FV

    Buongiorno,
    sto per far partire un progetto per un’istallazione di un’impianto fotovoltaico semi-integrato sul mio tetto.

    <O</O
    Queste le caratteriestiche:

    Impianto installato in Toscana, nel comune di Carmignano, in provincia di Prato.
    <O</O
    Inclinazione falda 17 gradi.
    Orientato –20 verso est.
    13 pannelli Sanyo Hip-215 nhe5, potenza 2,795 kwp
    <O</O
    Inverter: Aurora PVI-3.0 OUTD<O</O
    <O</O

    Alcune domande :<O</O
    <O</O
    1- La potenza nominale dell’inverter, 3000W, è calibrata sul mio impianto? O è sovradimensionato?

    2- Il mio inverter sarà all’interno della casa, ben protetto, ma il progettista ha scelto quest’inverter esterno, perché gli torna meglio come dimensione. Quello da 3600 da interno sarebbe stato sicuramente troppo grande. Ma un inverter da esterno messo all’interno va bene lo stesso? O crea dei problemi?

    3-Come potete vedere nella progetto allegato, su tre lati del tetto, l'impianto ci va proprio preciso, rimarrano circa 10 cm, dalle grondaie e dal colmo del tetto. Questo per sfruttare al massimo la parte migliore del tetto. Che ieri pomeriggio stava per andare in ombra alle 16.20, come si vede dalla foto allegata.
    E' rischioso un'impianto così "strizzato" sul tetto? Converrebbe sacrificare un pannello e fare una disposizione più rettangolare? Con 4 file orizzontali di 3 pannelli ciascuno?
    Così rimarrebbe quasi un metro di spazio fra il colmo e la grondaia. Cosa mi consigliate?
    <O</O

    Grazie mille, e mi scuso se vi ho fatto domande scontate, ma devo assolutamente decidere entro domenica sera, perché se non parto, rischio di perdere il 20% di incentivi che mi darebbe la regione Toscana.

    Simone
    File allegati

  • #2
    L'inverter, quando lavora è rumoroso e scalda, spero che non te lo mettano in sala da pranzo, piuttosto in camera da letto, visto che di notte non funziona.
    Se lo mantieni raffreddato, intendo in un ambiente climatizzato, ti produce di più.
    Io sono contento della resa del mio, che è sotto-dimensionato 4000 contro 4860 kWp.
    Ciao
    Osvaldo

    Commenta


    • #3
      Ciao Simone75!
      visto che hai il progettisto penso sia giusto chiedere anche a lui.
      Io ti posso dire questo:
      -L'inverter è ottimo e ben dimensionato. Io però in questi casi schelgo il 3600 indoor poiche molto bello per interni con un displai grafico eccezionale. Anche se abbondante, visto che ha un ottimo rendimento non è un errore.
      -Questi inverter non sono rumorosi e non scaldano sensibilmente; d'altra parte di notte sono spenti.
      -Per la scelta di "pigiare" l'impianto sul tetto ; anche io farei così senza rinunciare alla potenza.
      -una cosa non ti so dire. Se vi è perfetta compatibilità dei Sanyo con inverter senza trasformatore come i Power-One
      Buon fotovoltaico !
      GIULIANO
      _____________
      ....ho capito che spesso tutti sono convinti che una cosa sia impossibile finchè arriva uno sprovveduto che non lo sa e la realizza..... A. Einstein.

      Commenta


      • #4
        Simone, per come la vedo io non è spostando un modulo che ti salvi dall'ombra, in quanto mi pare proprio che prima o dopo l'ombra vada a cadere anche sulle altre file di moduli, e lo faccia contemporaneamente in quanto quasi certamente la falda che genera quell'ombra ha la stessa pendenza di quella su cui stai andando a installare i moduli.
        Ma di questo puoi immediatamente (e facilmente) accertartene tu, ti basta andare a controllare il percorso dell'ombra e verificare a che ora inizia ad arrivare in corrispondenza dell'area su cui dovresti mettere i moduli: fatto ciò non ti resta che valutare assieme al tuo tecnico se quanto andrai a perdere in termini di produzione è accettabile o no!

        Ciao

        Commenta


        • #5
          le mie risposte sono quelle di un appassionato e non di un installatore, quindi prendile come suggerimenti:

          1
          [GG] - non mi esprimo ma secondo me dovrebbe andar bene

          2

          [GG] - io ho lo stesso modello (il PVI 3.0 out) , l'unico "difetto" è che è bruttino da vedere, ma per il resto è fantastico e inoltre avendo un dissipatore passivo non ha problemi di rumorosità.

          3

          [GG] -- io ho una configurazione molto simile alla tua (configurazione geometrica intendo, ho pannelli diversi),
          ti consiglio solo di evitare il più possibile le ombre, magari spostando il pannello in basso a sx e portarlo nel posto lasciato vuoto in alto a SX. inoltre tieni conto che quell'inverter ha 2 ingressi indipendenti e quindi puoi fare 2 stringhe anzichè una sola e quando la sera è in ombra 1/2 impianto, l'altra parte funziona correttamente. (fai controllare se tale configurazione è supportata con questi pannelli, ma se non ricordo male dovrebbe funzionare)

          Commenta


          • #6
            Grazie a tutti per le risposte che mi avete dato.

            Per quanto riguarda l'inverter, verrà messo nella lavanderia - centrale termica, dove ci sarà la pompa di calore e il recuperatore di calore della ventilazione forzata, perciò un po' di rumore in più o in meno, non penso sia un problema. Dalle altre stanze della casa non dovrei sentir tanto rumore.

            Per quanto riguarda le ombre, oltre a quella della casa di mia sorella che come ha ben intuito Phaelon, è parallale alla mia falda del tetto, ho anche il problema di 2 camini la cui ombra arriva prima della falda del tetto.
            Mettendo tutti i pannelli nel riquadro del tetto in alto a destra, riesco a ritardare più possibile l'ombra della falda del tetto di mia sorella e subisco l'ombra dei camini solo nei mesi freddi e meno produttivi, da metà ottobre circa a inizio marzo, come si può intuire nel pdf che allego e che ho fatto io studiando le ombre negli ultimi 12 mesi. E con un calibrato uso delle 2 stringhe possibili (Immagino dividendo in diagonale l'impianto) , cercheremo di evitare che perlomeno metà impianto produca ancora un po' di energia, nonostante i camini.
            Purtroppo di meglio non penso si possa fare con un tetto così.

            Per quanto riguarda la compatibilità tra inverter e Sanyo, chiederò al mio progettista. Spero che abbia scelto bene!
            File allegati

            Commenta


            • #7
              Per curiosità, ci metti anche il contatore M1 li attaccato?
              La rumorosità è inferiore a quella di un frigo in classe A. Il calore è più rognoso, in agosto, con aria in entrata a 30° usciva a 42° e il rendimento calava.
              Ciao
              Osvaldo

              Commenta


              • #8
                Per quanto riguarda il calore, la stanza è orientata a nord-est, e con la ventilazione controllata e il raffrescamento a pavimento dovrei riuscire a tenere la stanza ad una temperatura accettabile.

                Per quanto riguarda il contatore M1... ammetto la mia ignoranza ma non sono sicuro di sapere cosa sia.

                So per certo che un contatore accanto all'inverter ci sarà. Sarà messo più vicino possibile, perchè il cavo che lo collega all'inverter costa un botto, così mi è stato detto. Presumo sia il contatore che misura quanta energia viene prodotta dall'impianto e quanta energia consumo direttamente senza mandarla in rete... ma forse su questo argomento avrei bisogno di un ripassino!

                Commenta


                • #9
                  Si, intendevo quello.
                  Mi sono fatto anch'io un bel ripasso perchè mi è stato sostituito il mese scorso, ho trovato tutte le notizie nel tread evidenziato all'inizio di questa sezione.
                  Ciao
                  Osvaldo

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da Simone75 Visualizza il messaggio
                    Per quanto riguarda il calore, la stanza è orientata a nord-est, e con la ventilazione controllata e il raffrescamento a pavimento dovrei riuscire a tenere la stanza ad una temperatura accettabile.

                    Per quanto riguarda il contatore M1... ammetto la mia ignoranza ma non sono sicuro di sapere cosa sia.

                    So per certo che un contatore accanto all'inverter ci sarà. Sarà messo più vicino possibile, perchè il cavo che lo collega all'inverter costa un botto, così mi è stato detto. Presumo sia il contatore che misura quanta energia viene prodotta dall'impianto e quanta energia consumo direttamente senza mandarla in rete... ma forse su questo argomento avrei bisogno di un ripassino!
                    questo inverter è assolutamente silenzioso... però scalda abbastanza d'estate, devi prevedere che la circolazione dell'aria sia garantita visto che il raffreddamento è passivo, quindi senza ventole. (sul manuale ci sono le distanze minime consigliate da mantenere libere sia sopra che sotto. se non hai il manuale chiedi alla power-one, sono molto disponibili)

                    ps. hai verificato se i sanyo 230 sono compatibili ? arriveresti quasi a 3kWp

                    per quanto riguarda le ombre, ma tua sorella ha proprio bisogno del camino

                    Commenta


                    • #11
                      [QUOTE=Simone75;118878658Che ieri pomeriggio stava per andare in ombra alle 16.20, come si vede dalla foto allegata[/QUOTE]

                      Questa potrebbe essere una bella seccatura, soprattutto da ora in avanti che il sole rimane sempre più basso sull'orizzonte.
                      Ed anche un solo pannello in ombra, penalizza pesantemente (anche del 50%) la produzione dell'impianto (ovviamente solo nel periodo in cui è in ombra).

                      Saluti.

                      Federico

                      Commenta


                      • #12
                        Per quanto riguarda i pannelli Sanyo, sono orientato sui Sanyo 215, perchè la ditta che me li fornisce ha in magazzino quelli e mi farebbe uno sconto per toglierseli di mezzo.

                        Purtroppo i camini ormai sono stati fatti (ehm... c'è pure il mio). Io avevo chiesto ripetutamente di farlo un po' meno alti, ma i muratori da diversi punti di vista sono "sordI" e in più non ero certo di mettere il fotovoltaico all'epoca.

                        Per quanto riguarda l'inverter, il progettista mi aveva detto che il modello da esterno ha la ventola per il raffreddamento. Almeno questo è quello che ho capito io.

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da Simone75 Visualizza il messaggio
                          Per quanto riguarda l'inverter, il progettista mi aveva detto che il modello da esterno ha la ventola per il raffreddamento. Almeno questo è quello che ho capito io.
                          è proprio il contrario, il modello da interno ha la ventola, e il modello da esterno ha il dissipatore, ma non dovresti aver nessun problema, a meno che la tua stanza in estate non arrivi a 40°!, anche se io installerei il modello da 3600 perchè, per esperienza personale, con 3kW l'inverter da 3600 scalda bene, ma non ha problemi, quidi quello da 3000 penso scalderebbe molto di piu.
                          Ciao
                          1) impianto 3kW, 24 moduli Kyocera 125GHT-2, inverter Power-one Aurora 3600
                          2) impianto 14,52kW, 66 moduli Trina 220W, 3 inverter Power-one Aurora 6000
                          http://www.energeticambiente.it/tecn...nstallato.html

                          Commenta


                          • #14
                            Non sono completamente d'accordo con garghy:
                            La nuova serie Power-One ha dissiparori generosi e quindi,a mio parere, non esistono problem.
                            In ogni caso il dissipatore del 3600 è identico a quello del 3000 (stessa cassa) per cui non ha senso installare un 3600 dove serve un 3000 !
                            Saluti !
                            GIULIANO
                            _____________
                            ....ho capito che spesso tutti sono convinti che una cosa sia impossibile finchè arriva uno sprovveduto che non lo sa e la realizza..... A. Einstein.

                            Commenta


                            • #15
                              E' probabile che invece di 13 pannelli, come avevo già scritto nel primo post, sia per motivi "estetici", ma sopratutto per motivi pratici per la futura manutenzione, metteremo 12 pannelli, per aver un po' di spazio intorno ai pannelli, dove "passeggiare" e poter lavorare in caso di qualche guasto.

                              Con 12 pannelli avremo una potenza di 2,58 kwp.

                              Per questo ora non so se con l'Aurora 3.0 da 3000 watt di potenza sia un po' troppo sovradimensionato, con un pannello in meno. Forse sarà il caso di cambiare l'inverter...

                              Commenta


                              • #16
                                Simone, come ha detto gsughi sarebbe bene parlare con il tuo progettista... mi sa che non ti fidi troppo.... Il dimensionamento non dipende solo dalle potenze...ma l'inverter deve essere configurato in maniera coordinata ai pannelli che utilizzi!!!!

                                ciao ciao
                                A2C - Fotovoltaico Salerno

                                Commenta


                                • #17
                                  E' che sono malfidato di natura... Ho sempre paura di sbagliare... e trattandosi di tanti soldini, vorrei essere sicuro di fare le scelte giuste.

                                  Commenta

                                  Attendi un attimo...
                                  X
                                  TOP100-SOLAR