adkaora article top

Comprimi

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Dimensionare un impianto

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Dimensionare un impianto

    Mi sono deciso a montare un impianto fv a rete visto che con il conto energia il guadagno consistente per sorto il problema di quanta potenza ho bisogno: medialmente all'anno consumo circa 2600-2700 scatti quindi 2600-2700kw/h il problema che vorrei installare un climatizzatore e una caldaia elettrica di dimensioni comparabili ad una caldaia a gasolio da 26000Kcal e non so se 4000kw/h bastino. Secondo voi quanti consuma una caldaia elettrica da 26000kcal? E un climatizzatore fisso?

  • #2
    La caldaia pari a 42kW circa, per la climatizzazione hai bisogno di sapere prima di quanti splitter avrai necessit&agrave;.<br><br>Paolo.

    Commenta


    • #3
      ciao vicus , installare un impianto fotovoltaico per sprecare energia elettrica ritramutandola in termica , mi sembra controproducente , tanto vale mettere un impianto solare termico , ma dovr&agrave; essere sempre coadiuvato da una caldaia nei mesi + freddi ( A MENO CHE TU RISIEDA A PANTELLERIA ) , semmai LA POSTO DI UNA CALDAIA ELETTRICA puoi installare una pompa di calore con un COP MAGGIORE DI 3 , OVVERO IN PAROLE TERRA TERRA ,CONSUMI UN KW ELETTRICO E TE NE RENDE TRE DI CALDO che divenyta conveniente , la pompa di calore serve d'inverno , mentre d'estate la puoi usare nella versione condizionatore , per calcolarne la potenza tieni conto che necessitano 20 - 30 w / m3 della tua casa a secondo di come isolata e di dove sei ( al nord o al sud ) , ma penso che se haio il contatore di 3 kw non potrai installare che una pompa di calore da 2,5 kw pari a 7,5 kw di potenza in caldo e normalmente 7 kw in freddo .<br><br>ciao

      Commenta


      • #4
        Non installo un impianto solare termico perch oltre al fatto che sul tetto non so se mi sta oltre ai fv dovrei spaccare i muri o avare dei dubi che perccorrono le pareti della casa cosa che alquanto estetica.<br>Ho pensato anche io di installare un paio di climatizzatori con pompa di calore che a conti fatti sarebbero sufficienti per resta il problema di come scaldare l'acqua per lavarsi che il maggior utilizo che ho attualmente.<br>Ho fatto due conti ed un impianto da 4kw/h qui al nord produce circa 1100kw/h per kw/h, quindi avrei 4400kw/h all'anno, ne consumo gi&agrave; 2600 circa quindi me ne resterebbero 1800.

        Commenta


        • #5
          <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (alby62 @ 28/4/2006, 23:27)</div><div id="quote" align="left">mentre d'estate la puoi usare nella versione condizionatore , per calcolarne la potenza tieni conto che necessitano 20 - 30 w / m3 della tua casa a secondo di come isolata e di dove sei ( al nord o al sud )</div></div><br>attenzione che questo calcolo MOLTO ma MOLTO approssimativo&#33;&#33; e il risultato finale,sopratutto con edifici nuovi, sempre sovra dimensionato<br>quando si fanno impianti di questo genere, consiglio sempre di calcolare effettivamente le rientrate di calore tenendo conto delle strutture reali dell'edificio e della presenza di tende interne o esterne<br><br>Se vogliamo effettivamente risparmiare facciamo 4 conti seri prima di spendere un capitale per un impianto che magari non verr&agrave; mai ammortizzato

          Commenta


          • #6
            io ho una domanda:<br>io ho calcolato (letture ENEL) che negli ultimi 5 anni ho avuto un consumo medio di poco superiore a 3000Kwh/anno.<br>Per questo avevo pensato ad un impianto da 2,5Kwp. Sto vicino Roma, dunque, mi dicono, 3000Kwp/anno. Oil&agrave;&#33;<br><br>Siccome sono sicuro di non poter risparmiare corrente oltre (delle mie lampadine, 20 sono a risparmio energetico, lavatrice, frigo etc in classe A e solare termico gi&agrave; installato, la notte &quot;stacco tutto, computer, televisore, stero etc), certamente le mie necessit&agrave; aumenteranno in futuro (condizionatori?).<br>Per farla breve... sar&agrave; possibile, che so, fra due o tre anni, aggiungere allegramente un paio di pannelli all&#39;impianto, magari anche per compensare l&#39;eventuale minore potenza rispetto al previsto di cui tutti parlano?<br><br>Apparte la sicura procedura di nuova omologazione (te la fanno fare?), devo predisporre l&#39;impianto a questa eventualit&agrave;?<br><br>ciao e grazie

            Commenta


            • #7
              <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (VasoDiCoccio @ 8/5/2006, 15:07)</div><div id="quote" align="left">Per farla breve... sar&agrave; possibile, che so, fra due o tre anni, aggiungere allegramente un paio di pannelli all&#39;impianto, magari anche per compensare l&#39;eventuale minore potenza rispetto al previsto di cui tutti parlano?<br><br>Apparte la sicura procedura di nuova omologazione (te la fanno fare?), devo predisporre l&#39;impianto a questa eventualit&agrave;?<br><br>ciao e grazie</div></div><br>A quanto mi risulta, possibile una successiva integrazione dell&#39;impianto, a patto di inoltrare una nuova domanda al GRTN. Domanda che se non erro per altro possibile fare solo dopo i primi 2 anni di funzionamento dell&#39;impianto stesso.

              Commenta

              Attendi un attimo...
              X
              TOP100-SOLAR