adkaora article top

Comprimi

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Configurazioni Pannelli Solari Diodi e Ombre

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Configurazioni Pannelli Solari Diodi e Ombre

    Sfatiamo, solo tecnicamente, il luogo comune che i moduli ombreggiati si "rompono" o fanno fermare l'impianto.<br>Indipendentemente dalle ombre un impianto, per non aver problemi, "deve" fa ricorso ai diodi.<br>Allego un triplice schema,realizzato velocemente, che contempla alcune configurazioni possibili.<br>Alleghero' quanto prima un'altro schema per capire cosa accare alle tre tipologie di impianti quando l'ombra delle nuvole o di un albero (ultimamente va di moda) colpisce i pannelli.<br>Rassicuro Mario che non accade nulla se passando davanti ai suoi pannelli crea dell'ombra, non si danneggiano assolutissimamente.<br>A presto<br>PS:Tutti possono partecipare,chiedere,correggere etc...<br><br><br><br><center><b>Attached Image</b></center><br><table class="fancyborder" style="width:50%" align="center" cellpadding="4" cellspacing="0"><tr><td align="center"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/a012d0a8e7626d6df959c51fb66b1e4f.jpg" alt="Attached Image"></table><p>

  • #2
    Allego il grafico della potenza del mio impianto (situato a roma) per far notare che il sistema genera energia anche la mattina presto e soprattutto in presenza di un vero nubifragio che c'e' stato nel pomeriggio.<br>Bolle<br><br><center><b>Attached Image</b></center><br><table class="fancyborder" style="width:50%" align="center" cellpadding="4" cellspacing="0"><tr><td align="center"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/a71dd7fd60b3bfeef3c17fda1dd3a616.jpg" alt="Attached Image"></table><p>

    Commenta


    • #3
      Strano , ero convinto che il diodo D1 cosi' come nello schema , fosse superfluo nei pannelli in parallelo.<br><br>Ciao.

      Commenta


      • #4
        Bravo amario,<br>e' superfluo ma protegge il pannello nel caso di corrente inversa... quasi sempre presente nei pannelli quando vengono acquistati...meglio lasciarlo.<br>Ciao

        Commenta


        • #5
          ma quali sono vantaggi e svantaggi di metterli in serie, e quali di metterli in parallelo? nel tuo impianto come sono montati?

          Commenta


          • #6
            lou_teena,<br>domanda interessante, le tipologie degli impianti cambiano a seconda dell'utilizzo, dalle necessit&agrave; e anche dalle risorse (cioe' numero di pannelli, investimenti etc...). Di fatto e praticamente per il conto energia vengono utilizzati impianti con pannelli in serie, mentre per i sistemi ad "isola" si utilizzano i sistemi in parallelo o serie-parallelo.<br>Nessuno vieta di fare esattamente l'opposto...il discorso lungo.<br>Facciamo un esempio, per alimentare le centraline lungo una autostrada, trovi a volte coppie di pannelli connessi probabilmente in parallelo. Se devi alimentare le lampade del giardino (12V) utilizzi la configurazione di un pannello singolo o pannelli in parallelo...etc..di fatto un discorso di energia e come utilizzarla al meglio.<br>La cosa migliore e' lo scambio con il gestore ma per far questo devi fare un forte investimento ( ci sono finanziamenti si...ma sto uscendo fuori tema)...comunque ogni tipologia di impianti ha pro e contro...ma dipende dalle esigenze ad esempio, nessuno vieta a caio di progettarsi casa con un impianto elettrico a 12 Volt.<br>Ampliero' presto questo concetto che ho buttato giu' di getto ed in modo anche confuso.<br>Ciao

            Commenta


            • #7
              Continuiamo il discorso su diodi e ombre.<br>Ipotizziamo di avere una configurazione composta da 5 pannelli connessi in parallelo di 50WP a 12V, tutti perfettamente uguali e tutti perfettamente inclinati con la medesima inclinazione (esempio teorico ed utopico). In un dato istante t0 ogni pannello eroga 33 watt e tutti insieme erogano una potenza di 165 watt. Improvvisamente (sempre a livello teorico) nell'istante t1 un'ombra oscura completamente uno dei cinque pannelli. Il diodo D2 ( considerandolo per ora un componente ideale) entra in azione, come un vigile urbano alza una paletta e blocca eventuali intrusioni. Il pannello centrale nell'istante t1 non partecipa alla produzione di energia, mentre tutti gli altri insieme continuano ad erogare una potenza di 132 watt.<br>Ovviamente se una nuvola genera ombra in modo uniforme (abbassa cioe' l'intensit&agrave; della luce) avviene un calo la potenza erogata.<br>Nel prossimo messaggio cercher di spiegare cosa accade quando un ombra non molto cattiva,come una persona o un albero oscura parzialmente un pannello connesso sempre nella configurazione parallelo.<br>Ciao a tutti<br><br><br><center><b>Attached Image</b></center><br><table class="fancyborder" style="width:50%" align="center" cellpadding="4" cellspacing="0"><tr><td align="center"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/46cd8518371267897371fc6b86f0d57c.jpg" alt="Attached Image"></table><p>

              Commenta


              • #8
                <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">ma quali sono vantaggi e svantaggi di metterli in serie, e quali di metterli in parallelo? nel tuo impianto come sono montati?</div></div><br>Il problema della serie e che sono attraversate dalla stessa corrente, quindi e sufficiente che un pannello sia "al buio" o non funzioni per ridurre e persino annullare in caso di rottura la corrente della serie.<br>L'inverter impone la corrente sul pannello (e non la tensione che varia con l'intensita luminosa) quindi quando progettato un imp. fotovoltaico le serie devono essere messe in maniera tale che durante il giorno siano equamente illuminate.<br>Il vantaggio della serie e che la tensione ai capi della serie maggiore quindi nel caso l'inverter sia lontano dai pannelli avete meno perdita per dissipazione termina (effetto Joule)<br>L'esatto contrario nel parallelo, che impone la tensione ai pannelli, ma se uno oscurato non avete nessuna ricaduta sugli altri.<br>In genere gli inverter greed-connected sono da 300V in su quindi siete cotretti a mettere pi pannelli in serie.<br>Corregete se mi sfuggito qualcosa&#33;<br><br>

                Commenta


                • #9
                  <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (alex3comforum @ 29/4/2006, 10:57)</div><div id="quote" align="left">Il vantaggio della serie e che la tensione ai capi della serie maggiore quindi nel caso l'inverter sia lontano dai pannelli avete meno perdita per dissipazione termina (effetto Joule)<br>L'esatto contrario nel parallelo, che impone la tensione ai pannelli, ma se uno oscurato non avete nessuna ricaduta sugli altri.<br>In genere gli inverter greed-connected sono da 300V in su quindi siete cotretti a mettere pi pannelli in serie.</div></div><br>Questo TUO un intervento chiarificatore semplice ed efficace. In questo modo si elimina la confusione, al contrario si moltiplica.<br><br>Per voler promuovere le rinnovabili necessario dimostrare che aumentano la semplicit&agrave; del sistema elettrico. La generazione diffusa, il concetto che tanto sta a cuore a noi che spingiamo per il giusto riconoscimento del valore INTEGRATIVO essenziale che le rinnovabili possono dare, un modo per diminuire la caoticit&agrave; del sistema di trasmissione nazionale.<br><br>La distribuzione dell'energia in grandi distanze inefficiente, quindi, essenziale che il nostro modo di proporre il solare sia sopra ogni dubbio il pi efficiente possibile.<br><br>Parlare di ombre non funzionale. Un buon impianto di produzione elettrica dal sole NON ha ombre. Naturalmente una persona libera di far quel che vuole dei suoi soldi, ma deve esser chiaro che NON CI DEVONO ESSERE OMBRE sugli impianti di produzione elettrica dal sole.<br><br>Grazie ancora per questo tuo 3d portatore di chiarezza.<br><br>Fernando<br> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/cc9a84ba16e1f2ec04b310101d78a213.gif" alt=""><br><br><span class="edit">Edited by FernandoFast - 29/4/2006, 17:21</span>
                  Soluzioni, Azioni, Risultati per la vita...

                  Commenta


                  • #10
                    Ciao a tutti<br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (alex3comforum @ 29/4/2006, 10:57)</div><div id="quote" align="left">...Il problema della serie e che sono attraversate dalla stessa corrente...</div></div><br>Si, esattamente.<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">...quindi e sufficiente che un pannello sia "al buio" o non funzioni per ridurre e persino annullare in caso di rottura la corrente della serie...</div></div><br>S se non ci fosse il diodo cosiddetto di bypass che appunto bypassa il modulo e cos facendo far&agrave; scorrere attraverso di se tutta la corrente della stringa permettendone il funzionamento. Per questo motivo il dimensionamento di questi diodi devono essere adeguati alla corrente e tensione del modulo.<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">...L'inverter impone la corrente sul pannello (e non la tensione che varia con l'intensita luminosa) quindi quando progettato un imp. fotovoltaico le serie devono essere messe in maniera tale che durante il giorno siano equamente illuminate.</div></div><br>Il discorso inverter potrebbe portare via diverse pagine di descrizione: diciamo che un inverter ad isola normalmente economico non fa nessuna analisi di quanto gli viene "proposto" all'ingresso fuorch la tensione minima e massima di lavoro, chiaro che se la corrente disponibile bassa con un minimo carico la tensione scende e l'inverter andr&agrave; in allarme, comunque normalmente viene collegato ad un sistema di accumulo come potrebbero essere delle batterie. L'inverter grid invece in genere analizza la corrente e la tensione disponibile al suo ingresso proveniente dal campo fotovoltaico con circuiti di tipo PWM in un range normalmente molto ampio cercando anche l' MPPT che il punto di massima potenza per un campo fotovoltaico. E' ovvio che se l'oscuramento di un modulo abbassa troppo la tensione e si esce dal valore minimo di funzionamento l'inverter va in blocco.<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Il vantaggio della serie e che la tensione ai capi della serie maggiore quindi nel caso l'inverter sia lontano dai pannelli avete meno perdita per dissipazione termina (effetto Joule)</div></div><br>L'effetto Joule si ha sempre quando un conduttore attraversato da una corrente. Questo effetto che non altro dissipazione termica direttamente proporzionale all' intensit&agrave; della corrente. Per questo motivo un impianto con i moduli in serie avr&agrave; minore dissipazione rispetto ad uno di pari potenza "in parallelo", migliorando l'efficenza e richiedendo oltretutto dei cavi di collegamento pi sottili.<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">L'esatto contrario nel parallelo, che impone la tensione ai pannelli, ma se uno oscurato non avete nessuna ricaduta sugli altri.</div></div><br>In un impianto con i moduli in parallelo se la parte oscurata una porzione importante ed il sistema di accumulo ridotto o inefficiente, con grandi carichi pu avvenire un abbassamento di tensione che pu portare al blocco dell'inverter.<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">In genere gli inverter grid-connected sono da 300V in su quindi siete cotretti a mettere pi pannelli in serie.</div></div><br>La tensione di lavoro varia moltissimo da produttore a produttore esistono modelli che hanno la tensione minima di 90 volt o meno, dare dei valori assoluti fuorviante comunque come dici tu in genere le stringhe di moduli per questi inverter sono in serie.<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Correggete se mi sfuggito qualcosa&#33;Ciao alex3comforum</div></div><br>Nessuna correzione, ma solamente maggiori ragguagli.<br><br>Salutoni<br>Furio57 <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/8b269204296193187280dc754103a03d.gif" alt=""><br><br><span class="edit">Edited by Furio57 - 29/4/2006, 21:49</span>
                    L' ACQUA E' IL MIGLIOR COMBUSTIBILE, BASTA SAPERLA ACCENDERE. ( Capitano Claudio F. )
                    LA DIFFERENZA TRA UN GENIO ED UNO STUPIDO E' CHE IL GENIO HA I PROPRI LIMITI...
                    Ma se "L'UNIONE FA LA FORZA", allora perch "CHI FA DA SE' FA PER TRE"?

                    Commenta


                    • #11
                      x Alex<br>>Il problema della serie e che sono attraversate<br>> dalla stessa corrente, quindi e sufficiente che<br>>un pannello sia "al buio" o non funzioni per<br>>ridurre e persino annullare in caso di rottura la<br>> corrente della serie.<br>Non avviene questo ... probabilemente anticipero' lomra sui pannelli in serie.<br><br><br>x Fernando,<br>ho capito il concetto, me lo hai gia' scritto altre volte...te lo ricordo:<br>"Gli ombreggiamenti, o peggio come nel tuo caso, la presenza di un albero che proietta la sua ombra sull'impianto, annulla la produzione di elettricit&agrave;. Appunto."<br>"Naturalmente tu sei libero di spendere i soldi come vuoi, poi per non devi dira ad altri cose che le traggono in inganno "<br><br>Visto che sono una persona di scienza cerco di dire tecnicamente le cose come stanno, e cerco di sfatare, ma solo tecnicamente, il luogo comune che l'ombra danneggia o annulla la produzione di energia.<br>Comunque gia' in passato ti ho fatto una valutazione in denaro dell'energia annuale persa dovuta all'ombra del mio bellissimo albero, ti ricordo che equivale al costo di un gelato che sono sempre pronto ad offrirti nel giardino di casa mia.<br>

                      Commenta


                      • #12
                        <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Visto che sono una persona di scienza cerco di dire tecnicamente le cose come stanno, e cerco di sfatare, ma solo tecnicamente, il luogo comune che l'ombra danneggia o annulla la produzione di energia.<br>Comunque gia' in passato ti ho fatto una valutazione in denaro dell'energia annuale persa dovuta all'ombra del mio bellissimo albero, ti ricordo che equivale al costo di un gelato che sono sempre pronto ad offrirti nel giardino di casa mia.</div></div><br>Caro NonSoloBolleDiAcqua, vorrei solo farti alcuni appunti:<br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Visto che sono una persona di scienza</div></div><br>Ma che sei scienziato, Professore universitario, ricercatore, oppure siedi alla destra del padre <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/de0e35021dbf71b7ee0ee48f3af4c834.gif" alt="image">?<br>Come scrivi sempra che parliamo con Dio, magari uno moderno che al posto di dire parabole vicino ad un lago scrive sui forum....mi sembra che esageri....in tutti i miei post, non c'e' una sola allusione al mio titolo eppure posso garantire che un titolo l'ho non dei pi stupidi&#33;<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">cerco di sfatare, ma solo tecnicamente, il luogo comune che l'ombra danneggia o annulla la produzione di energia.</div></div><br>Ogni giorno su ogni metro quadro, su un piano perpendicolare al sole in una giornata senza nuvole con il sole allo zenit possono cadere quasi 1000 W/h: 80% in queste codizioni sono dirette, il 20% diffuse (nel senso che colpiscono il piano ma da riflessioni di altri corpi in maniera pi o meno speculare)<br>Ora se c'e' un ostacolo che impedisce al pannello di ricevere la radiazione diretta, il pannello pu anche non produrre l'equivalente di un gelato, ma per tutto il periodo in ombra non solo produce molto di meno, ma a sencoda della configurazione di impianto potrebbe ridurre le prestazioni di altri pannelli.<br><br><br>PS:<br>Ti prego al posto della frase "sono un uomo di scienza" che detta cos sembra che sei un Dio, scrivi pure sono un Prof. universitario o sono un ing.,......non farci sentire delle *****cce&#33;<br><br><span class="edit">Edited by alex3comforum - 29/4/2006, 22:22</span>

                        Commenta


                        • #13
                          alex3comforum,<br>da umile uomo di scienza sto cercando di sfatare un luogo comune, non penso di essere stato arrogante...se lo sono stato chiedo scusa...non era mia intenzione e ti assicuro che non sono alla destra del padre.<br>Cerco di portare a termine delle spiegazioni in modo scientifico per chiarire il concetto dei diodi e dell'ombra.<br><br>>Ora se c'e' un ostacolo che impedisce al pannello di ricevere la<br>>radiazione diretta, il pannello pu anche non produrre l'equivalente >di un gelato, ma per tutto il periodo in ombra non solo produce<br>>molto di meno, ma a sencoda della configurazione di impianto<br>>potrebbe ridurre le prestazioni di altri pannelli.<br><br>Se avrai pazienza e attenderai la configurazione in serie, capirai che quello che hai sopra scritto non risulta vero...ma solo un luogo comune.<br>Non hai voglia di "capire" cosa accade al pannello connesso in serie quando viene colpito dall'ombra?<br><br>Ciao<br>

                          Commenta


                          • #14
                            <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (NonSoloBolleDiAcqua @ 29/4/2006, 22:46)</div><div id="quote" align="left">da umile uomo di scienza sto cercando di sfatare un luogo comune...</div></div><br>OT:<br><span style="font-size:14pt;line-height:100%"><i><span style="font-family:Courier">L'atteggiamento costruttivo sempre ben accetto, naturalmente.<br><br>Il considerarsi "uomo di scienza" comunque lecito. Naturalmente necessario riconoscere il "dove" il buon senso comune riconosce questa funzione, il "che cosa fa" colui che vuole esser cos considerato e, infine, quello che "veramente " questo uomo di scienza.<br><br>Naturalemte facile in queste considerazioni cadere in valutazioni della persona, e se questo accaduto, quindi, se qualcuno si sentito sminuito o "castrato" nella sua esistenza all'interno del forum, questo un errore involontario e di cui chiunque dovrebbe fare ammenda.<br><br>Certo che, normalmente, la supponenza mal vista dal gruppo in generale; soprattutto se il contributo portato non allineato con lo "sviluppo storico" avuto dal forum; ovvero, prima di sparare a zero sugli amministratori bisognerebbe riuscire a farsi un'opinione complessiva sul loro operato.</span></i></span><br><br>Lo "sfatare il luogo comune" alla base di molti degli argomenti trattati in questo "forum di ProgettoMeg"... naturalmente questo non deve diventare sterile manifestazione di identit&agrave; "megalitica" piuttosto occasione di una espansione delle competenze comuni, condivise.<br><br>Buona Partecipazione costruttiva.<br>Fernando<br> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/caadcbeb21b0b31d697bb0bd2433f87a.gif" alt=""><br><br><span class="edit">Edited by FernandoFast - 30/4/2006, 11:13</span>
                            Soluzioni, Azioni, Risultati per la vita...

                            Commenta


                            • #15
                              <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Non hai voglia di "capire" cosa accade al pannello connesso in serie quando viene colpito dall'ombra?</div></div><br>Si...tantissima&#33;, visto che l'ingegnere che ha seguito lo sviluppo dell'impianto, mi fece cambiare la posizione di due pannelli, per evitare un'ombra al mattino a inizio e fine stringa che si formava solo per un mezz'oretta in inverno&#33;<br>Da come dici tu sembra che abbia fatto una gran cazzata antiestetica, ma fin'oggi non sono riuscito in nessun modo a non essere minimamente daccordo con lui visto che ri rischiava di perdere nella pegggiore ipotesi (sempre sole al mattino, mai nuvoloso) quasi 300 KWh/anno (l'impianto da 20 KW nominali)<br><br>PS.<br>Grazie FernandoFast, io non credo di chiedere troppo se al posto di dire: "sono un uomo di scienza" si dice "sono professore in Sistemi Energetici Rinnovabili", o qualcosaltro.....Ricordo che "Mario Maggi" scrisse che era un "sitaro" negando la sua mole di esperienza come elettromeccanico...quella umilt&agrave;&#33;<br><br><span class="edit">Edited by alex3comforum - 30/4/2006, 11:19</span>

                              Commenta


                              • #16
                                >Da come dici tu sembra che abbia fatto una gran cazzata<br>>antiestetica, ma fin'oggi non sono riuscito in nessun modo a non<br>> essere minimamente daccordo con lui visto che ri rischiava di<br>>perdere nella pegggiore ipotesi (sempre sole al mattino, mai<br>>nuvoloso) quasi 300 KWh/anno (l'impianto da 20 KW nominali)<br><br>caro alex3comforum,<br>non ho mai detto una cosa del genere, tantomeno mi esprimo in quel modo, ma visto che sollevi un dubbio e dato che era mia intenzione fare un esempio sui pannelli connessi in serie, dammi le caratteristiche del tuo impianto...bastano solo il tipo di pannello e il numero, se vuoi essere piu' preciso specifica posizione geografica, orientamento, inclinazione ed inverter e vediamo cosa accade quando l'ombra copisce uno o piu' pannelli.<br>Attendo la tua risposta.<br>Ciao<br><br><br>PS:A sensazione una mezzoretta in inverno, 300KWh/annui mi sembrano troppi...anche se dovrebbe essere 1% (circa) della tua produzione, ma verifichiamoli insieme, molte persone (anche il sottoscritto) e' in una situazione simile, i conti che facciamo possono essere di aiuto.<br><br>Comunque va ricordato,contrariamente a quello che alcuni dicono, che quei pannelli non si danneggiano tantomeno bloccano la produzione di energia.

                                Commenta


                                • #17
                                  <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Comunque va ricordato,contrariamente a quello che alcuni dicono, che quei pannelli non si danneggiano tantomeno bloccano la produzione di energia.</div></div><br>Concordo con te al 100% su questo&#33;<br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">dammi le caratteristiche del tuo impianto...</div></div><br>Mi devi dare qualche giorno per....sono impegnatissimo ora <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/e014e91f3a162ce899a97ec0a0bfee2a.gif" alt="image">

                                  Commenta


                                  • #18
                                    IMPIANTO IN SERIE<br><br>Ipotizziamo questo impianto:<br>a. 24 pannelli fotovoltaici di 140Wp (1,3 mq) connessi in serie tutti perfettamente uguali e tutti perfettamente inclinati con la medesima inclinazione di circa 30 (esempio teorico ed utopico)<br>b. potenza complessiva di picco di 3,3 Kw<br><br>In un dato istante t0 ogni pannello ha ai suoi capi una tensione di 15.375 V e genera una corrente 1,29 A. L'impianto FV avra' ai suoi capi una tensione di 369,00 V generando una potenza di 476 W. Improvvisamente (sempre a livello teorico) nell'istante successivo t1 un'ombra oscura completamente il terzo pannello.<br>L'impianto FV avra' ai suoi capi una tensione di 353,62 V con corrente 1,29 A e generera' un potenza di 456 W. Considerando il diodo componente ideale, e' come se l'impianto andasse avanti con 23 pannelli anziche 24 con una perdita complessiva di 20 Watt.<br>Bolle<br><br><br><br><center><b>Attached Image</b></center><br><table class="fancyborder" style="width:50%" align="center" cellpadding="4" cellspacing="0"><tr><td align="center"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/086dde12a3cdac2d9c232c68df78e66c.jpg" alt="Attached Image"></table><p>

                                    Commenta


                                    • #19
                                      <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (NonSoloBolleDiAcqua @ 2/5/2006, 12:19)</div><div id="quote" align="left">IMPIANTO IN SERIE<br><br>Ipotizziamo questo impianto:<br>a. 24 pannelli fotovoltaici di 140Wp (1,3 mq) connessi in serie tutti perfettamente uguali e tutti perfettamente inclinati con la medesima inclinazione di circa 30 (esempio teorico ed utopico)<br>b. potenza complessiva di picco di 3,3 Kw<br><br>In un dato istante t0 ogni pannello ha ai suoi capi una tensione di 15.375 V e genera una corrente 1,29 A. L'impianto FV avra' ai suoi capi una tensione di 369,00 V generando una potenza di 476 W. Improvvisamente (sempre a livello teorico) nell'istante successivo t1 un'ombra oscura completamente il terzo pannello.<br>L'impianto FV avra' ai suoi capi una tensione di 353,62 V con corrente 1,29 A e generera' un potenza di 456 W. Considerando il diodo componente ideale, e' come se l'impianto andasse avanti con 23 pannelli anziche 24 con una perdita complessiva di 20 Watt.<br>Bolle</div></div><br><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/952e0efaca2b16c3e5b881e11367ba10.gif" alt=":blink:"> Sicuro? Boh&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/32792ed8c55d23fa93e092c87ea2568e.gif" alt=":wacko:"><br><br>Salutoni<br>Futio57 <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/ed6c4d56e25af356cc3d808b4c15ecfa.gif" alt="">
                                      L' ACQUA E' IL MIGLIOR COMBUSTIBILE, BASTA SAPERLA ACCENDERE. ( Capitano Claudio F. )
                                      LA DIFFERENZA TRA UN GENIO ED UNO STUPIDO E' CHE IL GENIO HA I PROPRI LIMITI...
                                      Ma se "L'UNIONE FA LA FORZA", allora perch "CHI FA DA SE' FA PER TRE"?

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Certo che e' cosi'...<br>Senno' il diodo cosa ci sta a fare? Addirittura ci sono dei pannelli che integrano tre diodi di by pass per limitare la caduta di potenza che si avrebbe nel caso dell'ombreggiamento parziale di un pannello.<br><br>saluti

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Furio, se le cose scritte sono errate...puoi correggere.<br>Dai la tua interpretazione..."Sicuro? Boh&#33;" e' un po pochino&#33;&#33;&#33;<br>Rimango in attesa.<br>Bolle

                                          Commenta


                                          • #22
                                            <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (NonSoloBolleDiAcqua @ 2/5/2006, 14:51)</div><div id="quote" align="left">Caro Fernando,<br>l'esempio riportato e' un esempio reale di un sistema solare istallato ( i dati sono su internet...e visto che e' una scuola non corro il rischio di essere accusato di fare pubblicita'). Ho preso esattamente i valori in un dato istante di questa mattina...<br>Bolle</div></div><br>Questo non lo voglio negare, anzi non lo metto in dubbio.<br><br>Quello che stento a farti capire, e me ne rammarico, concerne l'opportunit&agrave; o meno di fare un impianto che va in ombra.<br><br>Dal mio punto di vista un impianto che va in ombra un impianto che, soprattutto con il Conto Energia, io non lo farei.<br><br>Questo tutto. Tu sei libero di fare quello che vuoi con i tuoi soldi ma non devi spacciare la soluzione "impianto che va in ombra" come una soluzione ottimale. Quando un impianto va in ombra configurato male.<br><br> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/2452c0b1ed6686f11e885aaf82848afd.gif" alt="">
                                            Soluzioni, Azioni, Risultati per la vita...

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Fernando,<br>non e' stato elegante cancellare il mio utente e alcuni messaggi, modificarne altri...tu sei il MODERATORE...tu puoi tutto. Io sono un comune mortale...ma ti prego...ti prego...non alterare i miei messaggi, a volte li rendi privi di senso.<br>Bolle<br><br>PS:<br>>Quello che stento a farti capire, e me ne rammarico,<br>>concerne l'opportunit&agrave; o meno di fare un impianto che<br>>va in ombra.<br>Lo so, lo so...e ci mancherebbe...sfondi una porta che neanche c'e' piu'.

                                              Commenta


                                              • #24
                                                Ciao a tutti <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/5cfb5af3008d48f2f9f7e675bc1200f9.gif" alt=""><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (pmgc00 @ 2/5/2006, 14:34)</div><div id="quote" align="left">Certo che e' cosi'...<br>Senno' il diodo cosa ci sta a fare? Addirittura ci sono dei pannelli che integrano tre diodi di by pass per limitare la caduta di potenza che si avrebbe nel caso dell'ombreggiamento parziale di un pannello.</div></div><br>Ciao pmgc00 bentrovato&#33; Certamente anche i moduli che costruisco da oltre 200 Watt ne usano tre, uno ogni 18 celle. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/99ae5849ffaebebfc54b67c0ccf0856e.gif" alt=""><br>Non capisco per la tua intromissione&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/24490030140db8e14168d5d0f3f51001.gif" alt=":B):"><br><br>Salutoni<br>Furio57 <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/0234209449183c2dd57a5a7a56eba85c.gif" alt="">
                                                L' ACQUA E' IL MIGLIOR COMBUSTIBILE, BASTA SAPERLA ACCENDERE. ( Capitano Claudio F. )
                                                LA DIFFERENZA TRA UN GENIO ED UNO STUPIDO E' CHE IL GENIO HA I PROPRI LIMITI...
                                                Ma se "L'UNIONE FA LA FORZA", allora perch "CHI FA DA SE' FA PER TRE"?

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Anche se sono d'accordo che l'impianto ben progettato non deve avere ombre mi sembrava tuttavia interessante capire come si comportava un pannello qualora per varie cause si trovasse in ombra. Infatti vi da considerare, per gli impianti di grosse dimensioni situati a terra in file distanziate, che comunque vada in inverno piuttosto che all'alba e al tramonto andranno in ombra. E' vero che gli interventi dovrebbero essere il pi corretti possibile ma altres vero che si tratta di un forum di appassionati e quindi come tale va letto...

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (gennarocs @ 3/5/2006, 08:30)</div><div id="quote" align="left">Anche se sono d'accordo che l'impianto ben progettato non deve avere ombre mi sembrava tuttavia interessante capire come si comportava un pannello qualora per varie cause si trovasse in ombra. Infatti vi da considerare, per gli impianti di grosse dimensioni situati a terra in file distanziate, che comunque vada in inverno piuttosto che all'alba e al tramonto andranno in ombra. E' vero che gli interventi dovrebbero essere il pi corretti possibile ma altres vero che si tratta di un forum di appassionati e quindi come tale va letto...</div></div><br>Certo Gennaro, il forum un'occasione di approfondimento che deve tendere al miglioramento continuo delle competenze; se a questo scopo qualcuno viene corretto, se le considerazioni vengono accettate o discusse in termini positivi (aggiungerei con spirito collaborativo), quindi, quanto detto e fatto sul forum corrisponde allo scopo del forum, allora tutto utile.<br><br>Altro il caso di chi vuole far passare per corrette cose che corrette non sono.<br><br>Lo so la cosa a volte viene sviluppata con una certa animosit&agrave; e questo, lo riconosco, un errore comune a cui per bisogna in qualche modo porre rimedio.<br><br>Io come moderatore non sono infallibile, ma non posso accettare di essere attaccato da partecipanti al forum che non danno nessun riconoscimento a chi mette al loro servizio il proprio tempo, la propria dedizione gratuitamente.<br><br>Grazie dell'attenzione.<br>Fernando
                                                    Soluzioni, Azioni, Risultati per la vita...

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      >Altro il caso di chi vuole far passare per corrette cose che corrette<br>>non sono.<br>Concordo su quello che hai scritto, quindi se qualcuno ti fa notare che sbagli da un punto di vista tecnico cerca di apprezzare il suo intervento e non cancellarlo come utente. Cerchero' di continuare e finalizzare, sempre se Voi mi date questa concessione, il mio intervento su "Configurazioni Pannelli Solari Diodi e Ombre" con esempi reali di ombreggiamento.<br>Bolle<br>

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        Il mio vicino di casa alla fine degli anni 90 installo' una serie di pannelli FV per alimentare le sue utenze e scambiare energia con l'EDF.<br>Nel frattempo il mio acero da piccolo che era e' cresciuto e in certe ore del giorno ombreggia il suo impianto.<br>Non mi e' stato mai chiesto di ridurre l'esuperanza del mio albero perche' evidentemente il problema non sussiste.<br>I nostri rapporti sono ottimi e quindi significa che il suo impianto funziona benissimo lo stesso.<br>Cosa succederebbe se invece di un albero qualcuno costruisce un palazzo?<br>Siamo seri, l'uomo non e' perfetto e commette errori ma non e' che per questo si mandano al muro col plotone davanti.<br>C'e' sempre una soluzione ed il dialogo e' la forma migliore.<br>La stroncatura tout-court non risolve mai i problemi ma ne genera altri e peggiori dei precedenti.<br><br>MetS<br><br>PS Essere moderatori non significa avere sempre ragione

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          <span style="color:red">MODERAZIONE:<br>Il messaggio qui presente era adito solo a fare polemiche e non attinente al discorso tecnico per cui stato cancellato completamente.<br><br>Invito TUTTI a rispettare FERMAMENTE le regole e non uscire dai temi tecnici. Non voglio polemiche e insulse questioni da zabette su questo forum&#33;&#33;&#33;<br>Grazie.<br><br>Roy - l'amministratore</span><br><br><span class="edit">Edited by eroyka - 3/5/2006, 12:30</span>

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Ragazzi,<br>lasciamo stare le polemiche...rimaniamo sul solo aspetto tecnico.<br>Bolle

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X
                                                            TOP100-SOLAR