adkaora article top

Comprimi

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

MODULI AD ALTA EFFICIENZA CIS

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • MODULI AD ALTA EFFICIENZA CIS

    <b>ciao a tutti sono nuovo del forum e ho letto con attenzione parecchie discussioni...</b><br><br>volevo dare qualche risposta personale a discussioni gi&agrave; in corso, e sollevare un argomento che non ho trovato in discussione: i moduli in film sottile metallici CIS...<br><br>io sono consulente x due aziende abruzzesi: una x impianti termici solari e geotermici, e una x il fotovoltaico.<br><br>La peculiarit&agrave; della azienda in questione è l&#39;utilizzo di <b>moduli metallici CIS </b> (a base di rame, indio, selenio) ad alta efficienza prodotti dalla <b><i>Wurth Solar</i></b> in Germania.<br><br>Questi moduli costano 6,5 € x 1wp, ed hanno come standard una misura di 120x60cm x 75wp;<br><br>Hanno l&#39; efficienza simile al silicio ad alto rendimento con in più la capacit&agrave; di <b>captare maggiore RADIAZIONE DIFFUSA</b>, ciò si traduce in una maggire capacit&agrave; fotovoltaica <b>anche in presenza di nubi</b><br><br><br>Sperimentazioni sui tetti delle scuole tedesche hanno fatto notare come producessero nel corso di un anno <b>dal 17&#37; al 32&#37; di kwh rispetto al silicio&#33;</b>Ovvero quelli al silicio arrivavano a 1000 kwh&#92;anno (al massimo 1150), mentre i CIS raggiungevano i 1350kwh&#92;anno abbondanti.<br><br>Questo soprattutto dovuto alla capacit&agrave; di <b>produrre elettricit&agrave; nei giorni con nubi&#33;</b><br><br><br>Perchè non se ne parla? il silicio è gi&agrave; divenuto il nuovo petrolio?<br><br>aspetto qualche commento.. poi vi dirò altre cose sui moduli CIS. A presto&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/4ee810258d5e34859d5d05193169a7c2.gif" alt=":lol:"><br><br><span class="edit">Edited by taote - 18/1/2007, 21:32</span>

  • #2
    Mah, io non mi occupo di solare e non sono quindi bene informato.<br><a href="http://www.greenpowermagazine.com/newsletters/2006/gp_newsletter_11-06.htm#sh" target="_blank">Su Greenpower</a> si parla di nuovi moduli in silicio amorfo sottilissimi, certamente il silicio e&#39; molto piu&#39; abbondante degli altri materiali che hai citato.<br><br>Ciao<br>Mario<br>
    Molto urgente: cerco socio: Collaborazione a Milano
    -------------------------------------------------------------------
    Mala tempora currunt, non contattatemi piu' per questioni riguardanti il forum, grazie, il mio tempo e' finito.
    -------------------------------------------------------------------
    L'energia non si crea ne' si distrugge, ma ne sprechiamo troppa in modo irresponsabile. Sito personale: http://evlist.it
    Se fate domande tecniche e volete risposte dal forum precise e veloci, "date i dati" specificando anche l'ambiente operativo e fornendo il maggior numero possibile di informazioni.
    ------------------------------------------------

    Commenta


    • #3
      <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (taote @ 24/11/2006, 15:44)</div><div id="quote" align="left"><b>ciao a tutti sono nuovo del forum e ho letto con attenzione parecchie discussioni...</b><br><br>volevo dare qualche risposta personale a discussioni gi&agrave; in corso, e sollevare un argomento che non ho trovato in discussione: i moduli in film sottile metallici CIS...<br><br>io sono consulente x due aziende abruzzesi: una x impianti termici solari e geotermici, e una x il fotovoltaico.<br><br>x quanto riguarda il fotovoltaico la ditta istallatrice in questione è una dita edile che propone il fotovoltaico in conto energia tramite un finanziamento NON IPOTECARIO fino a 400'000 € in 10-15 anni a tasso Euribor +1,5&#37; con 1 anno di preammortamento. Non chiede nulla per inoltrare le pratiche e non pretende nessuna somma in caso di ripensamento.<br><br>La peculiarit&agrave; della azienda in questione è l'utilizzo di <b>moduli metallici CIS </b> (a base di rame, indio, selenio) ad alta efficienza prodotti dalla <b><i>Wurth Solar</i></b> in Germania.<br><br>Questi moduli costano 6,5 € x 1wp, ed hanno come standard una misura di 120x60cm x 75wp;<br><br>Hanno l' efficienza simile al silicio ad alto rendimento con in più la capacit&agrave; di <b>captare maggiore RADIAZIONE DIFFUSA</b>, ciò si traduce in una maggire capacit&agrave; fotovoltaica <b>anche in presenza di nubi</b><br><br><br>Sperimentazioni sui tetti delle scuole tedesche hanno fatto notare come producessero nel corso di un anno <b>dal 17&#37; al 32&#37; di kwh rispetto al silicio&#33;</b>Ovvero quelli al silicio arrivavano a 1000 kwh&#92;anno (al massimo 1150), mentre i CIS raggiungevano i 1350kwh&#92;anno abbondanti.<br><br>Questo soprattutto dovuto alla capacit&agrave; di <b>produrre elettricit&agrave; nei giorni con nubi&#33;</b><br><br><br>Perchè non se ne parla? il silicio è gi&agrave; divenuto il nuovo petrolio?<br><br>aspetto qualche commento.. poi vi dirò altre cose sui moduli CIS. A presto&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/195a2a780ccea97da0f3191fde5b1957.gif" alt=":lol:"></div></div><br>A quei prezzi sono completamente fuori mercato. Dovrebbero produrre circa il 40&#37; in più di un equivalente monocristallino per essere interessanti.

      Commenta


      • #4
        è ammesso il film sottile nel c.e.? e non costano un po troppo?

        Commenta


        • #5
          <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (aliante @ 24/11/2006, 17:14)</div><div id="quote" align="left">è ammesso il film sottile nel c.e.? e non costano un po troppo?</div></div><br>Nel nuovo decreto sono ammessi. Almeno nell&#39;allegato dell&#39;ultima bozza.

          Commenta


          • #6
            e nel vecchio? io ho un&#39;autorizzazione vecchia<br>

            Commenta


            • #7
              <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (aliante @ 24/11/2006, 17:55)</div><div id="quote" align="left">e nel vecchio? io ho un&#39;autorizzazione vecchia</div></div><br>Nel vecchio solo se sei persona giuridica.

              Commenta


              • #8
                Grazie a tutti x avermi risposto.. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/d3db641ee03317741ef9b89b486abc73.gif" alt=""><br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">A quei prezzi sono completamente fuori mercato. Dovrebbero produrre circa il 40&#37; in più di un equivalente monocristallino per essere interessanti.</div></div><br>..ma xchè il 40&#37;? se il prezzo del monocristallino è all'incirca 5,5€ x 1w e quello del CIS 6,5€, vuol dire che costa 1€ in + che non è nemmeno il 20&#37;.. contro un <b>incremento medio del 25&#37; in kwh prodotti</b>.<br><br>se poi consideriamo che sono <b>molto + resistenti alla grandine</b>, hanno una <b>durata stimata di 50 anni</b>, con un <b>rendimento che non cala sotto il 90&#37; per i primi 20 anni</b>, possono avere diverse colorazioni x <b>superare vincoli paesaggistici e architettonici</b>, possono avere reticolazioni x creare <b>trasparenza</b>,...<br><br>bhe non credo siano fuori mercato... <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/d3db641ee03317741ef9b89b486abc73.gif" alt="">

                Commenta


                • #9
                  Scusa ma hai provato a fare due conti di ammortamento con quei prezzi ???<br>Il poli o mono cristallino comunque costano meno di 4 Euro e non 5,5 come hai indicato tu.<br>6,5 Euro se è un prezzo del materiale è più del 50&#37; sopra i normali cristallini.<br>DIREI FUORI MERCATO COMPLETAMENTE<br><br><br>

                  Commenta


                  • #10
                    <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">certamente il silicio e' molto piu' abbondante degli altri materiali che hai citato.<br><br>Ciao<br>Mario</div></div><br>hai ragione in questo, ma quanto è riciclabile? <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/816b4a198df8469572039b1ff6108281.gif" alt="image"><br><br>se facciamo questo discorso allora dobbiamo anche considerare l'energia che restituisce il pannello rispetto a quella che è occorsa x crearlo, il cosiddetto <b>'pay back time' energetico</b>.<br><br>sappiamo infatti che x produrre il pannelli attualmente si usa l'industria pesante, con conseguenti emissioni di CO2.<br><br>Uno studio della Energy&amp;Envairomentals Economics Inc. di San Francisco ha calcolato come il pay back time di un pannello di <b>monocristallino sia 3,3 anni</b>, mentre <b>x il CIS sia 1,8 anni</b>.<br><br>Quindi considerando la vita di utile di 30 anni del monocristallino, questo restituir&agrave; 9 volte l'energia utilizzata x produrlo, mentre <b>il CIS nello stesso periodo ne avr&agrave; restituita 17 volte&#33;</b> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/d59be6608e86a14d1b423ae378dfc533.gif" alt=":woot:"><br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Scusa ma hai provato a fare due conti di ammortamento con quei prezzi ???<br>Il poli o mono cristallino comunque costano meno di 4 Euro e non 5,5 come hai indicato tu.<br>6,5 Euro se è un prezzo del materiale è più del 50&#37; sopra i normali cristallini.<br>DIREI FUORI MERCATO COMPLETAMENTE</div></div><br>certo se vuoi te li trovo anche a 3 €, magari cinesi, che ti durano 20 anni e dopo 10 anni hanno una efficienza del 80&#37; se sei fortunato..<br><br>la qualit&agrave; e l&#39;innovazione si pagano.. purtroppo direi

                    Commenta


                    • #11
                      Forse non sono fuori mercato, ma risentono evidentemente di una politica di prezzi che punta a sfruttare l&#39;elevato costo dei concorrenti. Si sa benissimo che il costo di produzione di questi pannelli è notevolmente inferiore a quello dei silicio cristallino, però per ora c&#39;è gioco facile a tenere prezzi elevati.<br>In soldoni il prezzo è accuratamente &quot;settato&quot; tenendo conto dei vantaggi che offre rispetto al Si cristallino.<br>E&#39; una politica certo fruttuosa, anche se poco lungimirante mi pare. Una scelta più coraggiosa potrebbe davvero rappresentare uno scardinamento del mercato.<br>Bisogna però vedere se l&#39;obiettivo è questo. Anche qui occorre aspettare. La tecnologia è avanzata, ma non fantascientifica. Appena ci arrivano altri il cartello si sfalda mi sa. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/0dc3edb815cc600ba1f7e1c1d7c7a68e.gif" alt=""><br><br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (taote @ 24/11/2006, 19:08)</div><div id="quote" align="left">Quindi considerando la vita di utile di 30 anni del monocristallino, questo restituir&agrave; 9 volte l'energia utilizzata x produrlo, mentre <b>il CIS nello stesso periodo ne avr&agrave; restituita 17 volte&#33;</b> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/634e011cfffcfad1096e78fd3256c6ec.gif" alt=":woot:"></div></div><br>Del ritorno energetico al privato che installa frega tanto quanto delle emorroidi di Bush.<br>Non sono nemmeno d&#39;accordo con la solita politica del &quot;cinese, costa pochissimo ma quanto rende&quot;. Ma ben vengano i cinesi a scottare i nostri mercati. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/0a3dbd92686b734e500c1bff556a1d53.gif" alt="">
                      “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
                      O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

                      Commenta


                      • #12
                        X chi volesse farsi 2 conti:<br><br>- la produzione media in centro italia è di 1350 kwh&#92;anno x 1kwp con il silicio<br><br>- con i CIS abbiamo circa il 25&#37; di produzione in + , quindi circa 1680 kwh&#92;anno x 1kwp<br><br>- se moltiplichiamo x una tariffa ipotetica in conto energia di 0,45€&#92;kwh, otteniamo 756€ l'anno<br><br>- se lo moltiplichiamo x il costo dell'energia risparmiata di 0,18€&#92;kwh (sono ottimista&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/dfd2df228c2c6fed6feb542bfa9a45bc.gif" alt=":lol:"> ), otteniamo 302€<br> l 'anno<br><br>- che fanno <b>1058€ l'anno</b><br><br>- <b>anche se l'impianto lo paga 10000€ al kwp lo avr&agrave; ammortato in circa 10 anni&#33;</b><br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Forse non sono fuori mercato, ma risentono evidentemente di una politica di prezzi che punta a sfruttare l&#39;elevato costo dei concorrenti. Si sa benissimo che il costo di produzione di questi pannelli è notevolmente inferiore a quello dei silicio cristallino, però per ora c&#39;è gioco facile a tenere prezzi elevati.<br>In soldoni il prezzo è accuratamente &quot;settato&quot; tenendo conto dei vantaggi che offre rispetto al Si cristallino.<br>E&#39; una politica certo fruttuosa, anche se poco lungimirante mi pare. Una scelta più coraggiosa potrebbe davvero rappresentare uno scardinamento del mercato.<br>Bisogna però vedere se l&#39;obiettivo è questo. Anche qui occorre aspettare. La tecnologia è avanzata, ma non fantascientifica. Appena ci arrivano altri il cartello si sfalda mi sa.<br><br><br><br>CITAZIONE (taote @ 24/11/2006, 19:08)Quindi considerando la vita di utile di 30 anni del monocristallino, questo restituir&agrave; 9 volte l&#39;energia utilizzata x produrlo, mentre il CIS nello stesso periodo ne avr&agrave; restituita 17 volte&#33;<br><br>Del ritorno energetico al privato che installa frega tanto quanto delle emorroidi di Bush.<br>Non sono nemmeno d&#39;accordo con la solita politica del &quot;cinese, costa pochissimo ma quanto rende&quot;. Ma ben vengano i cinesi a scottare i nostri mercati.</div></div><br>Sono d&#39;accordo con te che ci sia una forte interferenza nel mercato x questi fattori.<br><br>io sarei ben lieto se il fotovoltaico scendesse considerevolmente di prezzo..<br><br>sono in attesa fremente di sperimentazioni positive sui pannelli organici: produrli coster&agrave; 2€&#92;kwp&#33;

                        Commenta


                        • #13
                          <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>QUOTE</b> (taote @ 24/11/2006, 19:51)</div><div id="quote" align="left">Sono d&#39;accordo con te che ci sia una forte interferenza nel mercato x questi fattori.<br><br>io sarei ben lieto se il fotovoltaico scendesse considerevolmente di prezzo..<br><br>sono in attesa fremente di sperimentazioni positive sui pannelli organici: produrli coster&agrave; 2€&#92;kwp&#33;</div></div><br>Gli organici mi sembrano ancora un pò lontani. Questi qua <a href="http://www.csgsolar.com/" target="_blank">http://www.csgsolar.com/</a> promettono costi molto minori del silicio tradizionale gi&agrave; ora. Su questo forum c&#39;era un&#39;offerta di pannelli italiani di buona qualit&agrave; a meno di 4 € / w. Putroppo la forte domanda e lo shortage del Silicio al momento non lasciano prevedere grandi discese di prezzo, ma è una situazione che perdurer&agrave; per un paio d&#39;anni massimo.<br><br>Questi CIS mi sembrano decisamente interessanti certo, ma un pò di concorrenza non farebbe che bene. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/b67397264c1241ed45a43a757332d7fb.gif" alt=":P">
                          “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
                          O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

                          Commenta


                          • #14
                            <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Questi CIS mi sembrano decisamente interessanti certo, ma un pò di concorrenza non farebbe che bene.</div></div><br>condivido appieno&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/e063367f208c5a564388e3dca1121d9e.gif" alt=""><br><br>Ma qualcuno di voi ne aveva senti to parlare prima?<br><br>vi do il sito della wurth solar, se vi interessa:<br><br><a href="http://www.wuerth-solar.de/we_web/frames,LA,DE,KA,226.php?parLANG=EN" target="_blank">wurth solar</a>

                            Commenta


                            • #15
                              per taote il prezzo che hai esposto 6.5 € / wp per i cis e 5.5 per i poli / mono cristallino è relativo a impianto installato , o solo il costo nudo e crudo dei pannelli ?<br>Se è la seconda , i pannelli potrebbero essere concorrenziali , se è la prima mi dispiace sei fuori strada .<br><br>Prima di scegliere i pannelli per il mio impianto ,ho sottoposto le varie marche a : 1 ) avendo un determinato spazio , quale tipo e marca di pannello mi dava la maggior potenza totale di impianto , e clcolando l&#39;ombra relativa , finao a quanti ° avrei potuto alzarli.<br>2) da questo deriva la potenza annuale a cui fare riferimento per l&#39;ammortamento .<br>3) il costo dei pannelli e il loro rendimento alle varie temperature.<br>4) i vari ammortamenti .<br><br>Risultato dopo 20 anni , la differenza del guadagno tra i vari pannelli era di max 3 &#37; tra quelli che costano meno , ma hanno rendimenti minori occupano + spazio e che costavano di + ma avevano rendimenti migliori e captavano molto .<br><br>Risultato la verit&agrave; sta nel mezzo , almeno nel mio caso .<br>Da notare quello che costava meno la ditta era arrivata a propormi anche 3.35 € /w , quello + costoso 3,9 €/w.<br>Quelli che ho comprato manco a dirlo ma media algebrica .<br><br>sera a tutti .

                              Commenta


                              • #16
                                alby dammi qualche numero sul tuo investimento e previsioni di rendita.. cosi posso capire meglio... <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/6367051b295a16ec7fba15fd7d106089.gif" alt="">

                                Commenta


                                • #17
                                  Da notare comunque che almeno in USA questi pannelli vengono accreditati di un costo di mercato compreso fra 4.5 e 5.5 &#36; (cioè 3.4 - 4.2 €). (<a href="http://featured.matter-mag.com/2006/11/roll-out-the-thin-solar.cfm" target="_blank">http://featured.matter-mag.com/2006/11/rol...-thin-solar.cfm</a>)<br><br>Converr&agrave; mica andarseli a comprare direttamente alla Wurth ? <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/877e5450b5f13861fddf3144dcdd3de9.gif" alt="&lt;_&lt;">
                                  “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
                                  O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

                                  Commenta


                                  • #18
                                    L&#39;articolo è molto interessante e non sapevo di questo prezzo negli USA. Effettivamente forse la ditta x cui lavoro li paga troppo.. devo approfondire, fin &#39;ora qello era il prezzo che conoscevo sul mercato.<br><br>Aspetto cmq confronti sui numeri.. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/54038530fcdff6174697bb3a2e839de4.gif" alt="">

                                    Commenta


                                    • #19
                                      <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (taote @ 24/11/2006, 15:44)</div><div id="quote" align="left"><b>ciao a tutti sono nuovo del forum e ho letto con attenzione parecchie discussioni...</b><br><br>volevo dare qualche risposta personale a discussioni gi&agrave; in corso, e sollevare un argomento che non ho trovato in discussione: i moduli in film sottile metallici CIS...<br><br>io sono consulente x due aziende abruzzesi: una x impianti termici solari e geotermici, e una x il fotovoltaico.<br><br>x quanto riguarda il fotovoltaico la ditta istallatrice in questione è una dita edile che propone il fotovoltaico in conto energia tramite un finanziamento NON IPOTECARIO fino a 400'000 € in 10-15 anni a tasso Euribor +1,5&#37; con 1 anno di preammortamento. Non chiede nulla per inoltrare le pratiche e non pretende nessuna somma in caso di ripensamento.<br><br>La peculiarit&agrave; della azienda in questione è l'utilizzo di <b>moduli metallici CIS </b> (a base di rame, indio, selenio) ad alta efficienza prodotti dalla <b><i>Wurth Solar</i></b> in Germania.<br><br>Questi moduli costano 6,5 € x 1wp, ed hanno come standard una misura di 120x60cm x 75wp;<br><br>Hanno l' efficienza simile al silicio ad alto rendimento con in più la capacit&agrave; di <b>captare maggiore RADIAZIONE DIFFUSA</b>, ciò si traduce in una maggire capacit&agrave; fotovoltaica <b>anche in presenza di nubi</b><br><br><br>Sperimentazioni sui tetti delle scuole tedesche hanno fatto notare come producessero nel corso di un anno <b>dal 17&#37; al 32&#37; di kwh rispetto al silicio&#33;</b>Ovvero quelli al silicio arrivavano a 1000 kwh&#92;anno (al massimo 1150), mentre i CIS raggiungevano i 1350kwh&#92;anno abbondanti.<br><br>Questo soprattutto dovuto alla capacit&agrave; di <b>produrre elettricit&agrave; nei giorni con nubi&#33;</b><br><br><br>Perchè non se ne parla? il silicio è gi&agrave; divenuto il nuovo petrolio?<br><br>aspetto qualche commento.. poi vi dirò altre cose sui moduli CIS. A presto&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/1f07799f41f762e904cd2d64b44bf0d1.gif" alt=":lol:"></div></div><br>Io questi non li conosco, ho però avuto modo di parlare con Nicola Romeo (Universit&agrave; di Parma) che si occupa di celle solari a film sottili di CdTe/CdS e che sta portando avanti la Produzione Industriale grazie ad un investitore Milanese.<br><br>Un paio di anni fa mi disse che il Rame influisce negativamente nella performance del film sottile a tripla giunzione e che lui, con i suoi trentennali studi (passati nell&#39;assoluto silenzio mediatico ed economico), aveva risolto in modo semplice ed efficace sostituendo il rame con il molibdeno (se non ricordo male)...<br><br>Quindi TIFIAMO per Romeo&#33;&#33;&#33;&#33;<br>
                                      Soluzioni, Azioni, Risultati per la vita...

                                      Commenta


                                      • #20
                                        vi mando due link e un che spiegano come i CIS siano ideali x superare i vincoli architettonici...<br><br><a href="http://www.pvaccept.de/ita/produktefarb.htm" target="_blank">PVACCEPT</a><br><br><a href="http://www.enel.it/rinnova/doc/Paolo_Frankl.pdf" target="_blank">PVACCEPT2</a>

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Non capisco :<br>1) Ho letto la brochure della Wuerth ma non ho trovato dove viene dichiarata l&#39;energia prodotta, i dati che hai postato sono da tenere in considerazione ma chi li ha estati ??? Quelli della WUERTH ???<br>2) il modulo semi trasaprente esiste anche nel cristallino (costa una cifra rispetto allo standard e perde di rendimento - occupa tanta superficie) - immagino che il CIS non abbiamo grosse differenze<br><br>Per TAOTE<br>Riguardo al prezzo sia SHARP che KYOCERA sono sotto ai 4 Euro e non di poco. Mi sembra non siano pannelli cinesi.<br><br>Per FernandoFast<br>Anche io ho seguito u po&#39; le avventure di ROMEO e PARMA e il gruppo MARCEGAGLIA, d&#39;altronde hanno promesso un modulo a 1€ al watt ma ho sentito alcune voci che sarebbe bello sconfessare :<br>a) materaile cancerogeno<br>b) la ditta che doveva fare la macchina per la costruzione è fallita<br><br>Salute a tutti.

                                          Commenta


                                          • #22
                                            <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>QUOTE</b> (fede29 @ 26/11/2006, 18:12)</div><div id="quote" align="left">a) materaile cancerogeno</div></div><br>Scusa se faccio subito una precisazione, ma le voci spesso sono difficili da verificare e quindi serve dare ulteriore informazione prima di spargere paure immotivate.<br>L&#39;eventuale cancerogenicit&agrave; di qualche materiale all&#39;interno dei pannelli non credo proprio possa rappresentare un problema. La cancerogenicit&agrave; ha significato quando l&#39;organismo umano è esposto continuativamente per molto tempo all&#39;agente cancerogeno. Questo inoltre deve venire a contatto con l&#39;organismo in qualche modo. Per inalazione, ingestione, contatto. Non basta dire &quot;Aiuto è cancerogeno&quot; per cancellare un materiale dall&#39;industria. Un pannello FV non perde microfibre inalabili come l&#39;amianto, nè emette gas, tantomeno penso che qualcuno decida di mangiarsene una fetta. Se poi qualcuno dovesse decidere di sdraiarcisi sopra per molto tempo rischierebbe si il cancro, ma semplicemente per le radiazioni solari.<br>Il pannello per sua natura sta all&#39;esterno della casa e dovunque sia installato se lo tocchi tre volte all&#39;anno è tanto.<br>Questo tanto per chiarire che se pure qualcuno ha scovato qualche studio dove si cita una &quot;cancerogenicit&agrave;&quot; di Tellurio, Cadmio o che altro c&#39;è dentro non per questo l&#39;allarme di cancerogenicit&agrave; ha un valore scientifico. A meno che non si tiri in ballo il famigerato &quot;principio di precauzione&quot;, ma lì la materia è sempre sanitaria, ma lo specialista interessato non è più l&#39;oncologo, ma il neurologo. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/d9fbcf81f1db697d4d9441f1b00f7905.gif" alt=":P"><br>Certo se serve un substrato di plutonio con cornice di amianto le cose cambiano. Ma sono pronto a scommettere che non è così.<br><br>Diverso è il discorso sulla pericolosit&agrave; in fase di lavorazione o smaltimento. Ma è un problema di organizzazione aziendale e di igiene del lavoro. Sono moltissimi i prodotti industriali potenzialmente pericolosi e cancerogeni. Basta adottare le adeguate precauzioni e il problema si risolve o almeno si controlla.<br><br>Se la ditta è fallita invece speriamo ne trovino presto un&#39;altra. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/79f583b509e413574ec5ed98094138fe.gif" alt="">
                                            “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
                                            O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Grazie per la dimostrazione lampante, rispetto al discorso cancerogeno, con il qule hai spiegato che non deve essere la semplice parola a fare paura.<br>Per il probelma di un&#39;altra ditta ho purtroppo cattive notizie in quanto sembra che non abbia confermato il preventivo per il prototipo di questa macchina impostato dalla vecchia ditta e dall&#39;universit&agrave; e l&#39;ha aumentato del 50&#37; e quindi il costo di 1€ al Watt è andato a remengo.<br>Questo notizie io le ho raccolte ancora a giugno per varie conicidenze nel lavoro poi ho visto altri ariticoli sui giornali che sostenevano invece il progetto partito. BOHHH &#33;&#33;&#33;&#33;<br>Ciao a tutti.

                                              Commenta


                                              • #24
                                                Evabbè se pure sono 2€/w penso faremmo comunque festa. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/db38d35e3b066e992f171bb74eb469c7.gif" alt="">
                                                “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
                                                O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Non capisco :<br>1) Ho letto la brochure della Wuerth ma non ho trovato dove viene dichiarata l&#39;energia prodotta, i dati che hai postato sono da tenere in considerazione ma chi li ha estati ??? Quelli della WUERTH ???</div></div><br>Certo che i dati che possiedo li ho ricevuti dalla Wurth, ma non tutto quel che si può sapere sui moduli CIS è scritto su una brochure...<br>La capacit&agrave; di produrre di + è dovuta sia dalla possibilit&agrave; fotovoltaica con cielo nuvoloso o ombre, ma soprattutto dal fatto che la produzione risente poco delle diverse temperature, a differenza del silicio.<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Riguardo al prezzo sia SHARP che KYOCERA sono sotto ai 4 Euro e non di poco. Mi sembra non siano pannelli cinesi.</div></div><br>Forse non conosci il detto americano &#39;Se qualcuno ti vende un diamante x 1cent, quel diamante vale meno di 1cent&#39;.<br>E chi te lo garantisce che queste ditte non producano in Cina, proprio x abbassare i costi di produzione?<br>Tutto ciò è provocatorio, s&#39;intende... ma la realt&agrave; è vedere questi pannelli SHARP o KYOCERA, quanto vivono?quanto mantengono l&#39;efficienza? quanto sono resistenti agli agenti atmosferici? quanto sono in grado di superare i vincoli architettonici? (ricordiamoci che in Italia parecchi edifici sono vincolati&#33<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">2) il modulo semi trasaprente esiste anche nel cristallino (costa una cifra rispetto allo standard e perde di rendimento - occupa tanta superficie) - immagino che il CIS non abbiamo grosse differenze</div></div><br>La cosa + interssante non è la trasparenza ma la possibilit&agrave; di serigrafia.<br><br><br>E poi vorrei chiarire una cosa: il prezzo io lo intendo con IVA e trasporto inclusi..... voi?

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (taote @ 28/11/2006, 03:22)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Non capisco :<br>1) Ho letto la brochure della Wuerth ma non ho trovato dove viene dichiarata l&#39;energia prodotta, i dati che hai postato sono da tenere in considerazione ma chi li ha estati ??? Quelli della WUERTH ???</div></div><br>Certo che i dati che possiedo li ho ricevuti dalla Wurth, ma non tutto quel che si può sapere sui moduli CIS è scritto su una brochure...<br>La capacit&agrave; di produrre di + è dovuta sia dalla possibilit&agrave; fotovoltaica con cielo nuvoloso o ombre, ma soprattutto dal fatto che la produzione risente poco delle diverse temperature, a differenza del silicio.<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Riguardo al prezzo sia SHARP che KYOCERA sono sotto ai 4 Euro e non di poco. Mi sembra non siano pannelli cinesi.</div></div><br>Forse non conosci il detto americano &#39;Se qualcuno ti vende un diamante x 1cent, quel diamante vale meno di 1cent&#39;.<br>E chi te lo garantisce che queste ditte non producano in Cina, proprio x abbassare i costi di produzione?<br>Tutto ciò è provocatorio, s&#39;intende... ma la realt&agrave; è vedere questi pannelli SHARP o KYOCERA, quanto vivono?quanto mantengono l&#39;efficienza? quanto sono resistenti agli agenti atmosferici? quanto sono in grado di superare i vincoli architettonici? (ricordiamoci che in Italia parecchi edifici sono vincolati&#33<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">2) il modulo semi trasaprente esiste anche nel cristallino (costa una cifra rispetto allo standard e perde di rendimento - occupa tanta superficie) - immagino che il CIS non abbiamo grosse differenze</div></div><br>La cosa + interssante non è la trasparenza ma la possibilit&agrave; di serigrafia.<br><br><br>E poi vorrei chiarire una cosa: il prezzo io lo intendo con IVA e trasporto inclusi..... voi?</div></div><br>Quasi tutti producono in Cina. In Cina ci sono prodotti di altissima, alta, media e scarsa qualit&agrave;. Se un prodotto è marchiato Sharp o Sanyo vuol dire che la qualit&agrave; rientra negli standard di queste aziende.<br>Come tutte le cose il successo di un prodotto è dato dalla somma di diversi fattori. Se un prodotto costa il 100&#37; in più e produce il 25&#37; in più, di solito, non si impone a meno di avere caratteristiche richieste dal mercato e altrimenti impossibili.<br>Nel campo del fotovoltaico attualmente si sta cercando di installare potenza i cambio di un limitato rendimento economico. Se sparisce il vantaggio economico il mercato di questi pannelli si restringe a particolari esigenze di architetti o di ecologisti esteti.

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      dai conti che ho fatto sopra non mi sembra che l&#39;investimento sia di poco rendimento e x esteti..<br>vorrei che mi faceste un calcolo con questi pannelli a basso costo.. considerando xò tutti i fattori che ho citato pocanzi...<br>

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>QUOTE</b> (taote @ 28/11/2006, 03:22)</div><div id="quote" align="left">E poi vorrei chiarire una cosa: il prezzo io lo intendo con IVA e trasporto inclusi..... voi?</div></div><br>L&#39;IVA di solito la considera solo il privato. Se sono €6500/Kwp IVA compresa è un pò meglio, ma ci si aspetta di meglio.<br><br>Sul discorso dei pannelli cinesi. I pannelli hanno delle certificazioni. Le TUV tedesche sono tra le più rigorose e mi pare impongano almeno il 90&#37; a 10 anni e l&#39; 80&#37; a 20 anni di rendimento, oltre a una varianza di rendimento non troppo larga (in più o meno ) dal dichiarato ed altro.<br>Pannelli cinesi in regola con le certificazioni TUV sono reperibili con facilit&agrave;. Questo link: <a href="http://www.enf.cn/it/trade.html" target="_blank">http://www.enf.cn/it/trade.html</a> ne indica alcuni. Certo si tratta di prezzi all&#39;ingrosso, ma &#36;2,6 sono meno di €2 per l&#39;amorfo.<br>Che i CIS siano interessanti e di buon rendimento non lo metto in dubbio. Ma a me resta il sospetto di pagare esageratamente qualcosa che in un quadro di concorrenza mi costerebbe un terzo. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/a4720b80c02a8c23761f9ab364d89c26.gif" alt=""><br><br>Comunque ci sono molti segnali che il futuro non sia nel Silicio bulk, ma nelle varie tipologie di film sottile, come i CIS. Sotto un certo limite di costo alla produzione per il Si cristallino non si scender&agrave; mai. Il limite del film sottile è ancora in dubbio, ma è sicuramente inferiore al 50&#37; del limite del Si cristallino. Considerando che gli investimenti di stabilimento necessari sono più bassi e facilmente ammortizabili le prospettive ci sono tutte per portare il costo al mercato alla mitica soglia del 1€/wp. Ormai sembra più questione di quando che di se.<br><br>Comunque, senza tanti voli pindarici, su questo stesso forum sono offerti pannelli cristallini a 4,2 € / wp IVA compresa, italiani e di buona qualit&agrave;. I conti li fai facilmente. Se questi CIS venissero commercializzati 0,5 € in meno dei corrispondenti in Si sbaraglierebbero ogni concorrenza. Così non mi entusiasmano oltre limite.
                                                        “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
                                                        O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          anch&#39;io spero che il costo dei pannelli scenda... poi andranno via come il pane&#33;&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/ae9185641802152d3256aa7e0b26e33e.gif" alt="">

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Sono interessato alla tecnologia CIS.<br><br>Ora, da neofita, mi ponevo una domanda che giro a Voi vista la mia scarsa conoscenza del problema:<br><br>si parla di un tetto massimo di produzione mondiale annua di silicio e quindi delle sue applicazioni (come nei pannelli fotovoltaici) che comporterebbe un&#39;aumento dei prezzi nel caso si verificasse una impennata della richiesta, poichè l&#39;offerta non potrebbe soddisfare quanto domandato sul mercato.<br><br>Per la tecnologia CIS vi potrebbe essere un problema similare?<br><br>Dove posso trovare informazioni approfondite su tale tecnologia?<br><br>Infine dove posso trovare maggiori informazioni sui componenti, di tali pannelli, considerati cancerogeni?<br><br>Ringrazio tutti coloro che vorranno aiutarmi.<br>

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X
                                                            TOP100-SOLAR