adkaora article top

Comprimi

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Inverter da con interfaccia rete

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Inverter da con interfaccia rete

    Ciao a tutti<br>mi sto avvicinando a dei detagli per farmi un impianto da 3 kw.<br><br>Mi stavo chiedendo (se qualcuno mi vuole aiutare) esistono dei inverter (buoni)<br>che si possono collegare via ethernet oppure seriale ad un pc per monitorare<br>meglio la produzione corrente ?<br><br>Poi, si come non so nulla dei inverter... volevo chiedere, ma al inverter arriva un solo<br>filo (doppio) dai panelli oppure ha piu entrate per ogni collona di panelli.<br><br>Per ex. se io ho 3 file di 4 panelli ogni una, posso monitorare anche ogni collona ?<br><br>Grazie a tutti<br>DenisJ
    FV:7kWp || Orientamento: 190° || Inclinazione: 15°
    Panelli: 36 X Suntech STP-190AD+
    Tesla Powerwall 2 - 13,4 kW / Tesla Model3 LR

  • #2
    <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (DenisJ @ 6/2/2007, 09:52)</div><div id="quote" align="left">Poi, si come non so nulla dei inverter... volevo chiedere, ma al inverter arriva un solo<br>filo (doppio) dai panelli oppure ha piu entrate per ogni collona di panelli.<br>Per ex. se io ho 3 file di 4 panelli ogni una, posso monitorare anche ogni collona ?<br>Grazie a tutti<br>DenisJ</div></div><br>Si possono anche mettere più colonne, ma devono lavorare sempre in parallelo e deve esserci una sola entrata.<br>Quindi, se usiamo la rappresentazione elettrica (unifilare o no) deve esserci un sola colonna.<br>Elettrica eh?<br>Non per forza geometrica........non so se mi sono spiegato.<br>Questo è legato al fatto che non si possono avere tensioni d&#39;entrata diverse fra loro perchè per gli inverter (quelli attualmente usati per l&#39;immissione che lavorano in alte tensioni e in MPPT) questo è assolutamente deleterio.<br>Anzi addirittura, con gli inverter attualmente più in uso, se non puoi fare a meno di mettere colonne con standard troppo diversi tra loro (per esempio per motivi di spazio) devi mettere un inverter diverso per ogni colonna.<br>

    Commenta


    • #3
      Grazie ad80<br>... quindi se per esempio ho 3 colone da 5 panelli ogni una ? si puo fare ?<br><br>Quello che vorrei capire e se si puo in qualche maniera, senza spendere per 3 inverter, monitorare ogni collona separatamente.<br><br>Se nel caso non va bene un panello, posso cosi osservare che una colona produce meno (o molto meno) delle altre 2 colone.<br>Se sono tutte insieme, penso solo al fatto che il sole non è abbastanza forte.<br>Senza accorgermi della rottura di un panello.<br><br>Per quanto riguarda il monitoraggio sul pc ? qualche inverter lo sa fare ? mandare il flusso al pc ...<br><br>Grazie ancora.<br>DenisJ
      FV:7kWp || Orientamento: 190° || Inclinazione: 15°
      Panelli: 36 X Suntech STP-190AD+
      Tesla Powerwall 2 - 13,4 kW / Tesla Model3 LR

      Commenta


      • #4
        la connessione ethernet o remota ormai la hanno tutti come opzione (vedi snmp)<br>per il tuo problema, alcuni inverter hanno la possibilita&#39; di montare piu&#39; stringhe, con ognuna il suo MPPT, puoi quindi avere 2 stringhe che &quot;pompano&quot; ed una che , magari perche ombreggiata , non eroga che una parte dell&#39; energia possibile.

        Commenta


        • #5
          <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (DenisJ @ 7/2/2007, 12:22)</div><div id="quote" align="left">Grazie ad80<br>... quindi se per esempio ho 3 colone da 5 panelli ogni una ? si puo fare ?<br><br>Quello che vorrei capire e se si puo in qualche maniera, senza spendere per 3 inverter, monitorare ogni collona separatamente.<br><br>Se nel caso non va bene un panello, posso cosi osservare che una colona produce meno (o molto meno) delle altre 2 colone.<br>Se sono tutte insieme, penso solo al fatto che il sole non è abbastanza forte.<br>Senza accorgermi della rottura di un panello.<br><br>Per quanto riguarda il monitoraggio sul pc ? qualche inverter lo sa fare ? mandare il flusso al pc ...<br><br>Grazie ancora.<br>DenisJ</div></div><br>Per colonna intendi stringa di pannelli FV?<br><br>Le puoi disporre come vuoi, ma poi vanno messe in parallelo fra loro, cioè devono esserci un solo polo + e un solo - in ingresso all&#39;inverter.<br>Ogni stringa può essere monitorata separatamente, ma la tecnologia e la modalit&agrave; per monitorarla non hanno nulla a che vedere con il fatto di mettere un altro inverter, tranquillo.........<br>Mi spiego meglio:<br>tu puoi mettere in parallelo ad ognuna di queste stringhe un&#39;apparecchiatura per misurare anche solo la V ai capi di questa.<br><br>Ti basta gi&agrave; solo quella per capire se c’è qualche stringa che in qualche momento produce istantaneamente di meno delle altre per i motivi più disparati.<br>Poi, conoscendo il diagramma potenza/tensione del pannello FV (tutti i pannelli ce l’hanno nella scheda tecnica che devono per forza avere, se non ce l’hanno io non mi fiderei) sai che devi aspettarti una potenza in CC in uscita dai pannelli.<br><br>A questo punto puoi andare a vedere qual’è la potenza che misurer&agrave; in uscita in AC il tuo inverter (in genere sono tutti dotati di dispositivi che misurano la potenza) oppure inserire un pinza amperometrica a valle dell’inverter, oppure inserire in parallelo un apparecchietto di quelli che vendono alla D-Mail che fa le veci di un contatore, costa pochissimo (meno di 50 euro, mi pare) ed è affidabile (io l’ho provato e funziona bene, invece è dei contatori che non mi fido, ma lasciamo perdere, questo è un altro discorso).<br><br>Se per ciascuna stringa la potenza Pi che rilevi dal tuo diagramma in uscita dai pannelli FV prima dell’inverter (misurata con il diagramma che ti dicevo) è maggiore o uguale di<br><br>(As/Atot)*0,75*Pu<br><br>Dove:<br>As = superficie di ciascuna stringa<br>Atot = superficie totale di tutto il pacco FV<br>Pu = potenza in uscita dall’inverter<br><br>puoi stare tranquillo perché tutto fila liscio.<br>Puoi fare le misurazioni che ti ho detto anche con dei testerini da 5 euro ciascuno.<br>Io ho fatto così un sacco di volte.<br><br>Collegarli ad un terminale in modo da lasciarli montati ed avere i dati istantanei è solo un giochetto di tecnologia che ti fa spendere al massimo qualche centinaio di euro in più.<br>Basta avere, ad esempio, dei tester con porte che possono scaricare i dati in un terminale anche non via cavo, come nei telefonini.<br>(tutte queste tecnologie esistono, quindi è solo questione di cercare in un mercato ben fornito).<br><br>Poi, una volta collegato il terminale puoi implementare la formuletta di prima in un foglio excel o in access in modo che magari ti compaia, ad esempio, un allarme se qualche stringa non sta più nella formula.<br><br>Ti invio un disegno qui sotto per maggior chiarezza<br><br>Ciao&#33;<br><br><br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (nicthepic @ 7/2/2007, 15:01)</div><div id="quote" align="left">la connessione ethernet o remota ormai la hanno tutti come opzione (vedi snmp)<br>per il tuo problema, alcuni inverter hanno la possibilita&#39; di montare piu&#39; stringhe, con ognuna il suo MPPT, puoi quindi avere 2 stringhe che &quot;pompano&quot; ed una che , magari perche ombreggiata , non eroga che una parte dell&#39; energia possibile.</div></div><br>Il collega ha ragione.<br>La tecnologia in questo senso si evolve molto rapidamente.<br>Io, in realt&agrave;, propongo degli inverter che non fanno MPPT, sono modulari (cioè si possono mettere anche insieme ai pannelli FV e altre fonti di energia alternativa) e quindi non hanno il problema che mi hai posto.<br>Ma siccome (solita solfa&#33;&#33;&#33 non voglio fare pubblicit&agrave;, se vuoi mandami una mail a andrea.dangelo80@virgilio.it e ti dirò di più.<br><br>Ciao&#33;<br><br><center><b>Attached Image</b></center><br><table class="fancyborder" style="width:50%" align="center" cellpadding="4" cellspacing="0"><tr><td align="center"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/218eadb11b253350e69e13d02d0646ca.jpg" alt="Attached Image"></table><p>

          Commenta


          • #6
            pensi che sarebbe utile un diodo all&#39;uscita di ogni cella fotovoltaica?

            Commenta


            • #7
              <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (minmax78 @ 7/2/2007, 15:12)</div><div id="quote" align="left">pensi che sarebbe utile un diodo all&#39;uscita di ogni cella fotovoltaica?</div></div><br>Non capisco cosa dici, ma tutte le celle fotovoltaiche hanno i diodi di blocco gi&agrave; facenti parte integrante dell&#39;intero corpo cella.

              Commenta


              • #8
                parlavo proprio di diodi di blocco, ok

                Commenta


                • #9
                  ...<br><br><span class="edit">Edited by ad80 - 8/2/2007, 08:00</span>

                  Commenta


                  • #10
                    Non è vero, la stringa con il pannello rotto, anche se con potenza ridotta, continua a funzionare, non al massimo delle prestazioni ma funziona.<br>Dentro ogni pannello c&#39;è uno o più diodi di bypass, pertanto il pannello rotto viene bypassato e la stringa continua a funzionare a potenza ridotta.

                    Commenta


                    • #11
                      <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (ad80 @ 7/2/2007, 15:41)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (minmax78 @ 7/2/2007, 15:12)</div><div id="quote" align="left">pensi che sarebbe utile un diodo all&#39;uscita di ogni cella fotovoltaica?</div></div><br>Non capisco cosa dici, ma tutte le celle fotovoltaiche hanno i diodi di blocco gi&agrave; facenti parte integrante dell&#39;intero corpo cella.</div></div><br>Guarda che i diodi all&#39;interno dei moduli sono di Bypass, sono cioè in parallelo alle serie di celle e servono per permette al pannello di produrre anche se qualche serie è ombreggiata.

                      Commenta


                      • #12
                        <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Giuseppe123 @ 7/2/2007, 17:41)</div><div id="quote" align="left">Non è vero, la stringa con il pannello rotto, anche se con potenza ridotta, continua a funzionare, non al massimo delle prestazioni ma funziona.<br>Dentro ogni pannello c&#39;è uno o più diodi di bypass, pertanto il pannello rotto viene bypassato e la stringa continua a funzionare a potenza ridotta.</div></div><br>E&#39; vero.<br>Scusatemi.<br>Ho fatto confusione.<br>Chiedo scusa e ritiro quello che ho detto prima, anzi lo cancello..........<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (ad80 @ 7/2/2007, 15:41)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (minmax78 @ 7/2/2007, 15:12)</div><div id="quote" align="left">pensi che sarebbe utile un diodo all&#39;uscita di ogni cella fotovoltaica?</div></div><br>Non capisco cosa dici, ma tutte le celle fotovoltaiche hanno i diodi di blocco gi&agrave; facenti parte integrante dell&#39;intero corpo cella.</div></div><br>Solo che (citando quello che ho erroneamente scritto prima) ci sono i diodi di blocco e di by-pass che hanno funzioni diverse e quelli nei pannelli sono quelli i by-pass.<br>Ho sbagliato clamorosamente e chiedo scusa&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;

                        Commenta


                        • #13
                          ad80 ti ringrazio molto per la bella risposta.<br>... e visto che sei cosi competente ti faccio una domandina (anche se ho aperto un post per questo)<br><br>Sai per caso se esiste qualche soluzione per poter mettere 12 panelli da 215 w e 2 panelli da 210 ?<br>... cosa si perde ? e perche ? e dove va la perdita ? ... be in realita sono piu domandine :-)<br><br>Se vuoi puoi risp. al post<br><a href="http://energierinnovabili.forumcommunity.net/?t=5496465" target="_blank">http://energierinnovabili.forumcommunity.net/?t=5496465</a><br><br>Grazie ancora.<br>Denis
                          FV:7kWp || Orientamento: 190° || Inclinazione: 15°
                          Panelli: 36 X Suntech STP-190AD+
                          Tesla Powerwall 2 - 13,4 kW / Tesla Model3 LR

                          Commenta


                          • #14
                            <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (DenisJ @ 13/2/2007, 06:04)</div><div id="quote" align="left">ad80 ti ringrazio molto per la bella risposta.<br>... e visto che sei cosi competente ti faccio una domandina (anche se ho aperto un post per questo)<br><br>Sai per caso se esiste qualche soluzione per poter mettere 12 panelli da 215 w e 2 panelli da 210 ?<br>... cosa si perde ? e perche ? e dove va la perdita ? ... be in realita sono piu domandine :-)<br><br>Se vuoi puoi risp. al post<br><a href="http://energierinnovabili.forumcommunity.net/?t=5496465" target="_blank">http://energierinnovabili.forumcommunity.net/?t=5496465</a><br><br>Grazie ancora.<br>Denis</div></div><br>Chiedo ancora scusa per la sbafora dell&#39;ultima discussione nella quale ho fatto un pò di confusione fra diodi di inverter e di blocco.<br><br>Vogliate perdonarmi..........anche Michelangelo ha fatto le sue cappelle..........<br><br>In merito a quello che mi chiedeva DenisJ mandami una e-mail e ti risponderò in privato per non pubblicizzare nulla poichè questo forum non è fatto per la pubblicit&agrave;.<br><br>La mia e-mail te l&#39;ho data in precedenza<br><br>Ciao&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/183601129b58a2b27e5dcb93335d0ec2.gif" alt="">

                            Commenta


                            • #15
                              Ok ... adesso la mando<br>Grazie in anticipo<br><br>Denis
                              FV:7kWp || Orientamento: 190° || Inclinazione: 15°
                              Panelli: 36 X Suntech STP-190AD+
                              Tesla Powerwall 2 - 13,4 kW / Tesla Model3 LR

                              Commenta

                              Attendi un attimo...
                              X
                              TOP100-SOLAR