adkaora article top

Comprimi

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Tipi di integrazioni diverese nello stesso impianto

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Tipi di integrazioni diverese nello stesso impianto

    E&#39; una domanda che sorge spontanea leggendo il nuovo decreto C.E.:<br>se nello stesso sito ho due tipologie diverse di integrazione, come verr&agrave; conteggiato l&#39;incentivo?<br>Se per esempio ho 2 kWp nella categoria b2 &quot;Parzialmente integrato&quot; in quanto poggiati sul tetto e altri 3 kWp costituenti la tettoia di un parcheggio, categoria b3, (ovviamente collegati con inverter separati) cosa succede???<br>(spero che ci legga anche qualcuno del GSE, e che si preparino per questa eventualit&agrave;, che non mi sembra molto remota)<br><br>ciao a tutti&#33;<br>Giovanni

  • #2
    Non possibile collegarli con inverter separati.

    Commenta


    • #3
      puoi spiegarmi il motivo? possibile comunque un impianto fatto in questo modo? se si con quali accorgimenti?<br>Ciao e grazie

      Commenta


      • #4
        Il decreto sul cosidetto &quot;Conto Energia&quot;, obbliga a collegare pi impianti di una stessa utenza elettrica allo stesso punto di connessione con la rete, ovvero con un inverter.<br><br>Inoltre credo che, se l&#39;impianto in parte parzialmente integrato e in parte integrato nella struttura, verr&agrave; considerato come parzialmente integrato e potr&agrave; comunque beneficiare del bonus.<br><br>Questo una mia idea, dovr&agrave; comunque essere definito dall&#39;AEEG (Autorit&agrave; dell&#39;Energia Elettrica e del Gas).<br><br>Ciao.

        Commenta


        • #5
          ma il punto di connessione alla rete il contatore, non l&#39;inverter.... per impianti di dimensioni rilevanti c&#39; la NECESSITA&#39; di utilizzare pi inverter.<br><br>Sbaglio?<br><br>Ciao<br>Giovanni

          Commenta


          • #6
            <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (pdrgnn @ 19/2/2007, 14:01)</div><div id="quote" align="left">ma il punto di connessione alla rete il contatore, non l&#39;inverter.... per impianti di dimensioni rilevanti c&#39; la NECESSITA&#39; di utilizzare pi inverter.<br><br>Sbaglio?<br><br>Ciao<br>Giovanni</div></div><br>Il punto di connessione il contatore<b> ed un unico punto</b>, ma anche se hai pi sottocampi devi dapprima realizzare un quadro di parallelo a valle degli inverter di sottocampo e poi con una unica connessione vai al quadro di interfaccia con l&#39;ENEL.<br><br>Chiaro? <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/e6fdbc52e81e085af742ea55929dc452.gif" alt="">

            Commenta


            • #7
              quindi possibile un impianto con pannelli posizionati in modo diverso (sottocampi, e ovviamente quadri aggiuntivi) e quindi c&#39; la concreta possibilit&agrave; di un impianto con integrazioni differenti&#33; E&#39; cos? A me premeva sapere se la realizzazione di un impianto fotovoltaico, dal punto di vista tecnico, possibile con pannelli posizionati in modo eterogeneo.<br><br>Ciao e grazie ancora<br>Giovanni

              Commenta


              • #8
                <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (pdrgnn @ 19/2/2007, 14:55)</div><div id="quote" align="left">quindi possibile un impianto con pannelli posizionati in modo diverso (sottocampi, e ovviamente quadri aggiuntivi) e quindi c&#39; la concreta possibilit&agrave; di un impianto con integrazioni differenti&#33; E&#39; cos? A me premeva sapere se la realizzazione di un impianto fotovoltaico, dal punto di vista tecnico, possibile con pannelli posizionati in modo eterogeneo.<br><br>Ciao e grazie ancora<br>Giovanni</div></div><br>La risposta del GSE che si calcola la situazione peggiore.

                Commenta


                • #9
                  <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (snapdozier @ 2/3/2007, 14:51)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (pdrgnn @ 19/2/2007, 14:55)</div><div id="quote" align="left">quindi possibile un impianto con pannelli posizionati in modo diverso (sottocampi, e ovviamente quadri aggiuntivi) e quindi c&#39; la concreta possibilit&agrave; di un impianto con integrazioni differenti&#33; E&#39; cos? A me premeva sapere se la realizzazione di un impianto fotovoltaico, dal punto di vista tecnico, possibile con pannelli posizionati in modo eterogeneo.<br><br>Ciao e grazie ancora<br>Giovanni</div></div><br>La risposta del GSE che si calcola la situazione peggiore.</div></div><br>Confermo.<br><br>Anche a me hanno risposto cos.<br><br>Anche se ho 20 mq integrati e 5 mq sopratetto, prevale la realizzazione parzialmente integrata ...<br><br>Dovevano prendere una decisione perch un punto singolare e l&#39;hanno presa a discapito dell&#39;utenza.<br><br>Saluti.

                  Commenta


                  • #10
                    io ho fatto la domanda al GSE e non mi hanno ancora risposto... riuscite a farmi avere la risposta che avete avuto voi? Grazie<br>Giovanni

                    Commenta

                    Attendi un attimo...
                    X
                    TOP100-SOLAR