adkaora article top

Comprimi

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

nuove celle fotovoltaiche

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • nuove celle fotovoltaiche

    salve a tutti ,lo scorso lunedi durante una puntata di tg leonardo si parlava di nuove celle fotovoltaiche.<br>Incollo quello che ho trovato dal sito, sembrano moolto interessanti.<br>ciao<br>p.s. non so se posso incollare il testo da un altro link, se non si puo scusatemi o cancellate questo post,ciao<br><br>PREMIO ITALGAS<br><br>servizio di Laura De Donato<br><br>E&#39; il sole la star del &quot;premio Italgas 2007&quot;, per la prima volta arricchito della collaborazione con Eni, che a partire da questa 19esima edizione parteciperà stabilmente al premio torinese per la scienza e l&#39;ambiente.<br>E&#39; il sole perché il primo premio, ex aequo, è stato attribuito a Alan J. Heeger e Armand Paul Alivisatos, inventori di un nuovo tipo di cella solare per la produzione di energia elettrica.<br>Dall&#39;idea del fisico Heeger, premio Nobel nel 2000, di utilizzare - al posto del silicio puro - polimeri di origine organica, plastiche che possono essere prodotte in sottili pellicole poco costose, e dai nanocristalli in materiali inorganici utilizzati dal chimico Alivisatos, sono nate le celle &quot;ibride&quot;, che già nel 2008 saranno in produzione su larga scala negli Stati Uniti e permetteranno di ottenere energia elettrica ad alto rendimento, a basso costo e minor impatto visivo rispetto ai tradizionali pannelli fotovoltaici.<br>La produzione delle pellicole avverrà con un sistema molto simile a quello della stampa di un giornale, con un processo produttivo veloce e pulito. L&#39;impiego di nanoparticelle permetterà di rendere queste pellicole molto più durature dei vecchi pannelli fotovoltaici.<br><br>E&#39; sufficiente un&#39;ora di sole, dice Heeger, per produrre tutta l&#39;energia che il mondo consuma in un anno. Io ho installato queste pellicole nella mia casa, e la mia bolletta dell&#39;elettricità è zero.<br><br>Siamo riusciti a trovare la strada per sfruttare la fonte energetica più abbondante e rinnovabile di tutte, ora abbiamo la tecnologia, ma è stato un lavoro molto lungo e molto difficile.<br><br>(interviste<br>Alan J. Heeger, fisico<br>Armand Paul Alivisatos, chimico)

  • #2
    ciao,<br>ero presente la settimana scorsa alla premiazione al politecnico di torino dove i due scienziati hanno illustrato le loro scoperte...<br>Le celle di Heeger attualmente hanno un rendimento di circa il 5,5&#37; perciò piuttosto basso anche se la produzione su larga scala potrebbe essere conveniente in termini di costi come giustamente scritto nell&#39;articolo.<br>sempre riguardo al rendimento Heeger ha affermato (se ho ben capito) che riuscirà a portare le sue celle ad un rendimento del 15.5&#37; ma in una decina di anni.....<br>Speriamo....

    Commenta

    Attendi un attimo...
    X
    TOP100-SOLAR