annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Palazzo fotovoltaico ad Helsinki

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Palazzo fotovoltaico ad Helsinki

    Volevo segnalare questo blog dove viene descritto un palazzo fotovoltaico ad Helsinki (Finlandia) <a href="http://hel-sin-ki.blogspot.com/2007/04/solar-building-in-viikki.html" target="_blank">http://hel-sin-ki.blogspot.com/2007/04/sol...-in-viikki.html</a><br>Ora mi chiedo, ma se lass, dove avranno 1/4 dell&#39;insolazione che abbiamo noi, investono in progetti simili, ma qu&agrave; da noi che si f&agrave;???<br>Inoltre qualcuno ha mai visto pannelli solari di quel tipo, incassati nella ringhiera del balcone? L&#39;impatto visivo notevolmente camuffato, direi quasi gradevole alla vista.

  • #2
    Secondo me gli costato &quot;L&#39;ira di Dio&#33;&#33;&quot; pannelli vetro/vetro poi sono abbastanza scetticosulla produzione annua anche se il sito e parecchio a nord e quindi l&#39;inclinazione e molta rispetto ai 90.....vabbe se piace a l&#39;oro&#33;&#33;<br><br><a href="http://www.econtek.it" target="_blank">www.econtek.it</a>
    "MAKE YOUR ENERGY!!"

    on SKYPE econtek-italy

    "la vera sfida non realizzare un impianto fotovoltaico, quanto grande si vuole, ma farlo funzionare bene per 20 anni!!!"

    Commenta


    • #3
      quello che in parte vorrei fare io, ma ad altre latitudini, ovvero estremo sud sicilia, con latitudine comparabile con quella di Tunisi.<br>Vorrei realizzare un piccolo impianto a terra dove i pannelli devono fungere da parapetto per un giardino che si affaccia su di un dirupo; quindi non saranno posti proprio a 90 ma con una forte inclinazione del tipo 65-75 cosa ne pensate?<br><br>meno

      Commenta


      • #4
        <br>meno, I pannelli che vuoi montare sul tuo parapetto sono simili a quelli che si vedono nel palazzo mostrato al link sopra?<br><br>econtek, sembra che quel palazzo in inverno produca il 30&#37; dell&#39;energia richiesta dai suoi 29 appartamenti. In estate ne produce pi di quella richiesta, il surplus lo rivendono al gestore reimmettendolo nella rete elettrica. Non male per essere nel profondo nord&#33;<br>Sai per caso che tipo di pannelli hanno usato?<br>Sono di un tipo speciale??

        Commenta


        • #5
          in effetti non so che pannelli siano quelli di Helsinki, ma ancora io non ho idea di quali eventualmente scegliere.<br><br>meno

          Commenta


          • #6
            <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>QUOTE</b> (econtek @ 2/4/2007, 12:03)</div><div id="quote" align="left">Secondo me gli costato &quot;L&#39;ira di Dio&#33;&#33;&quot;</div></div><br>possibile. Ed e&#39; coraggiosa la scelta di quest&#39;installazione su un palazzo che non sembra di residenze di lusso.<br><br>i pannelli a vetro sono sicuramente tra quelli che si prestano meglio all&#39;integrazione architettonica.

            Commenta


            • #7
              <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>QUOTE</b> (marco piana @ 11/4/2007, 22:55)</div><div id="quote" align="left">i pannelli a vetro sono sicuramente tra quelli che si prestano meglio all&#39;integrazione architettonica.</div></div><br>marco, scusa l&#39;ignoranza ma che sarebbero i pannelli a vetro?<br><br>sono proprio quelli che si vedono nelle foto del palazzo di Helsinki?<br><br>potreste specificare le loro qualit&agrave;?<br><br>Costano di pi?<br><br>Grazie&#33;

              Commenta


              • #8
                Sono moduli in cui il tamponamento posteriore non in tedlar ma in vetro trasparente. Le celle sono distanziate tra loro consentendo il passaggio della luce e la proiezione di una &quot;tipica&quot; ombra portata molto gradevole in certe integrazioni architettoniche.<br><br>Sono impiegati per pensiline di protezione, lucernari, serre, pati, verande.<br>I risultati conseguibili, esteticamente parlando possono essere veramente belli: tanto per lucidarsi un po&#39; gli occhi e rendere l&#39;dea di dove si pu arrivare...<br><br><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/44f80306d5950c7edf555cdf182f7f90.jpg" alt="image"><br><br>In questo caso parliamo di vetrocamera strutturali in cui il vetro anteriore fotovoltaico, eventualmente anche di sistemi per facciate ventilate.<br><br>Certo distanziando le celle si diminuisce un po&#39; la superficie attiva utile per modulo, ma accede alla tariffa massima del conto energia per l&#39;integrazione architettonica decisamente appetitosa...<br><br>Se vuoi farti un idea di persona dell&#39;effetto e sei vicino a Roma, puoi andare a vedere il Museo dei Bambini, vicinanze Piazza del Popolo, dove sono stati utilizzati per realizzare gli aggetti mobili della copertura e il lucernario...<br><br>Spero di esserti stata utile&#33;<br>Ciao

                Commenta


                • #9
                  Io penso che hanno utilizzato celle in silicio amorfo, vista la loro peculiariet&agrave; ad assorbire la luce diffusa, anche se l&#39;efficienza bassa, ma il costo sicuramente inferiore alle celle policristalline.<br><br>Ciao.

                  Commenta


                  • #10
                    Sono celle in silicio policristallino, come vedi dalla foto sono riconoscibilissime...<br><br>Il mono che io sappia si usa poco per queste applicazioni, perch il colore uniforme le rende meno gradevoli.<br><br>I moduli vetrati in film sottili e amorfo li riconosci perch sono serigrafati sull&#39;intera superficie, praticamente indistinguibili da un vetro serigrafato normale (a righe, quadretti, con densit&agrave; della serigrafia differenziata ecc.) normalmente impiegato negli edifici per il terziario.<br><br>Ma li s che parliamo di basse efficienze e di costi imbarazzanti&#33;<br><br>Non ho sentito dire nulla in merito a prestazioni inferiori delle celle in sistemi vetro-vetro anzich vetro-tedlar, tolto ovviamente il fatto che a parit&agrave; di superficie del modulo come ho detto ho meno pv perch c&#39; spazio tra le celle... anzi, c&#39; chi mi dice che la durabilit&agrave; nel tempo del modulo potrebbe essere migliore.<br><br>Ciao&#33;<br><br>

                    Commenta


                    • #11
                      <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>QUOTE</b> (denew @ 12/4/2007, 15:17)</div><div id="quote" align="left">Sono moduli in cui il tamponamento posteriore non in tedlar ma in vetro trasparente. Le celle sono distanziate tra loro consentendo il passaggio della luce e la proiezione di una &quot;tipica&quot; ombra portata molto gradevole in certe integrazioni architettoniche.</div></div><br>Grazie spiegazione perfetta&#33;<br><br>Il palazzo ad Helsinki sfrutta anche il fatto che a quelle latitudini il sole spesso si trova basso sull&#39;orizzonte.<br>Quindi il posizionamento a mo&#39; di ringhiera oltre ad essere uno stratagemma architettonico, pensato pure per sfruttare meglio il sole.<br><br>

                      Commenta


                      • #12
                        <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (econtek @ 2/4/2007, 12:03)</div><div id="quote" align="left">Secondo me gli costato &quot;L&#39;ira di Dio&#33;&#33;&quot; pannelli vetro/vetro poi sono abbastanza scetticosulla produzione annua anche se il sito e parecchio a nord e quindi l&#39;inclinazione e molta rispetto ai 90.....vabbe se piace a l&#39;oro&#33;&#33;<br><br><a href="http://www.econtek.it" target="_blank">www.econtek.it</a></div></div><br>... ha ragliato l&#39;esperto..<br><br>C.H.

                        Commenta


                        • #13
                          a quale esperto ti riferisci?

                          Commenta


                          • #14
                            <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>QUOTE</b> (sole24 @ 12/4/2007, 13:13)</div><div id="quote" align="left">marco, scusa l&#39;ignoranza ma che sarebbero i pannelli a vetro?</div></div><br>bhe... direi che dopo la spiegazione di denew io abbia poco da aggiungere <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/97a00fb2419228ec44292b7da29a2a76.gif" alt="">

                            Commenta


                            • #15
                              Oggi passando in macchina per la ss75 vicino Umbertide in Umbria, ho visto un palazzo con pannelli solari tradizionali alle ringhiere dei balconi. Proprio come il palazzo di Helsinki, certo l&#39;effetto estetico non era buono come si vede nelle foto del palazzo di Helsinki, in quanto nel palazzo che ho visto io i pannelli neri erano come un *****tto nell&#39;occhio&#33;&#33;<br>Mi chiedo perch hanno fatto quella scelta, l&#39;inclinazione di quel tipo si adatta anche alle nostre latitudini?

                              Commenta


                              • #16
                                <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Sono celle in silicio policristallino, come vedi dalla foto sono riconoscibilissime...<br><br>Il mono che io sappia si usa poco per queste applicazioni, perch il colore uniforme le rende meno gradevoli.</div></div><br>Effettivamente si riconoscono.<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">I moduli vetrati in film sottili e amorfo li riconosci perch sono serigrafati sull&#39;intera superficie, praticamente indistinguibili da un vetro serigrafato normale (a righe, quadretti, con densit&agrave; della serigrafia differenziata ecc.) normalmente impiegato negli edifici per il terziario.<br><br>Ma li s che parliamo di basse efficienze e di costi imbarazzanti&#33;<br><br>Non ho sentito dire nulla in merito a prestazioni inferiori delle celle in sistemi vetro-vetro anzich vetro-tedlar, tolto ovviamente il fatto che a parit&agrave; di superficie del modulo come ho detto ho meno pv perch c&#39; spazio tra le celle... anzi, c&#39; chi mi dice che la durabilit&agrave; nel tempo del modulo potrebbe essere migliore.</div></div><br>Ciao&#33;<br><br>sei sicura che sia cos?<br>spesso non ci si pensa, ma in realt&agrave; in nord-europa ormai sono una realt&agrave; gi&agrave; assodata i moduli CIS, che hanno lo stesso effetto visivo, ma rese molto maggiori..<br><br>saluti

                                Commenta


                                • #17
                                  Ciao<br><br>L&#39;insolazione di Helsinki non e&#39; 1/4 della nostra. Usando il famoso programma si ottengono almeno 800kWh anno per un pannello da 1kW contro i nostri 1200-1400; con l&#39;inseguimento la differenza cala di molto.<br>A loro favore gioca la temperatura piu&#39; bassa dei p-annelli e l&#39;eccezionale limpidezza del cielo (BLU in centro citta&#39; a Stoccolma).<br>La cosa curiosa e&#39; che piu&#39; a nord si va piu&#39; il periodo di max insolazione anticipa. Aprile in Lapponia e maggio nel resto Scandinavia; ovviamente i mesi invernali piu&#39; duri non c&#39;e&#39; trippa per gatti...<br>D&#39;altronde loro investono nella ricerca e noi parliamo soltanto.... vedi carburanti ecologici, raccolta differenziata, riscaldamento a pompa di calore....<br><br>paolo

                                  Commenta


                                  • #18
                                    <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (paolo1955 @ 22/4/2007, 18:25)</div><div id="quote" align="left">D&#39;altronde loro investono nella ricerca e noi parliamo soltanto.... vedi carburanti ecologici, raccolta differenziata, riscaldamento a pompa di calore....<br><br>paolo</div></div><br>quoto in pieno <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/203054614a14b21dfa7195af47affe5b.gif" alt=""><br><br><span class="edit">Edited by taote - 22/4/2007, 20:15</span>

                                    Commenta

                                    Attendi un attimo...
                                    X
                                    TOP100-SOLAR