annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

il costo dell' ingegnere

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • il costo dell' ingegnere

    Salve vorrei gentilmente (da parte di chi ovviamente a conoscenza di cio&#39 sapere come<br>si ripartiscono i costi e in genere a quanto ammontano per la fase di progettazione di un impianto fotovoltaico da installare in una abitazione civile di circa 4-5 kWp....<br>ovviamente mi interesserebbero costi medi....dovrei fare dei quadri economici per impianti del genere....e sinceramente non so&#39; come vengano ripartiti i costi alle differenti voci...........<br><br><br>progettazione preliminare e definitiva.............euro?<br>direzione lavori............................................ ....euro?<br>collaudo............................. ..............................euro?<br>manca altro?......<br><br><br>grazie a chiunque mi risponde....<br>saluti&#33;&#33;&#33;

  • #2
    Esistono delle tariffe minime (checch Bersani ahim le abbia abolite) che stabiliscono la percentuale per le varie fasi in funzione dell&#39;importo dei lavori...http://www.architettiroma.it/tariffa/index.html un foglio di calcolo online.....<br><br>

    Commenta


    • #3
      io per il mio impianto da 3kW mi sono rivolto ad un perito abilitato, e ho speso 440 euro, ma avevo un altro preventovo in mano da un &quot;ladro&quot; che mi chiedeva 1500 euro&#33;<br>Quindi prima di farlo secondo me ti conviene sentirne un paio.<br>Ciao
      1) impianto 3kW, 24 moduli Kyocera 125GHT-2, inverter Power-one Aurora 3600
      2) impianto 14,52kW, 66 moduli Trina 220W, 3 inverter Power-one Aurora 6000
      http://www.energeticambiente.it/tecn...nstallato.html

      Commenta


      • #4
        Purtroppo ci sono come sempre livelli e richieste diverse... ma non penso nemmeno si possa definire ladro uno che ti chide 1500 per un impianto da 3kw... forse ti faceva un lavoro che il perito non ti ha fatto... o forse semplicemente avrebbe dovuto studiare molto lacosa perch non ne era ben informato e quindi ti ha messo inconto anche dei costi di &quot;studio&quot; del CE... Poi come dici tu giustamente c&#39; il mercato libero... ma occhio a chi parla di cifre troppo basse...<br>Sto difendendo a spada tratta la categoria...anche se spesso concordo che nn siamo difendibili...<br>Penso che al massimo per un 3kw si dovrebbe chiedere 1000e...al massimo... io ne chiedo meno... ma ognuno poi fa quello che ritiene... da vedere se era compresa anche la DIA...questo cambia notevolmente l&#39;ordine dei giochi...<br>Ciao Fabio

        Commenta


        • #5
          <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (garghy @ 6/9/2007, 11:40)</div><div id="quote" align="left">io per il mio impianto da 3kW mi sono rivolto ad un perito abilitato, e ho speso 440 euro, ma avevo un altro preventovo in mano da un &quot;ladro&quot; che mi chiedeva 1500 euro&#33;<br>Quindi prima di farlo secondo me ti conviene sentirne un paio.<br>Ciao</div></div><br>Ho supposto 6000 euro al kW installato...ti riporto la tariffa INGEGNERE...ho scelto come categoria lavori :Impianti di linee e reti per trasmissione e distribuzione di energia elettrica, telegrafia, telefonia, radiotelegrafia e radiotelefonia ( che ha una percentuale pi bassa rispetto a categoria Impianti di produzione e distribuzione energia elettrica.....) e ho aggiunto il 10% spese generali (carta, inchiostro,bolli...di solito il 30%)<br><br>IPOTESI DI TARIFFA COME DA DECRETO DEL 4 APRILE 2001<br><br>(N.B. IL DECRETO STATO PUBBLICATO SULLA G.U. 96 DEL 26.4.2001)<br> in euro<br>a Importo delle opere 18.000,00<br> Classe e categoria dei lavori IVc<br>b Percentuale di tariffa sull&#39;importo delle opere (Tabella A) 9,4222%<br>c Prestazioni parziali:<br>Progetto preliminare:<br>Relazioni, planimetrie, schemi grafici, Calcolo sommario spesa<br>Progetto definitivo:<br>Relazione illustrativa, Elaborati grafici per ottenimento autorizzazioni, Disciplinare elementi tecnici, Computo metrico estimativo, Quadro economico<br>Progetto esecutivo:<br>Relazione generale e specialistiche, Elaborati grafici, Calcoli esecutivi, Particolari costruttivi e decorativi, Computo metrico estimativo definitivo, Quadro economico, Elenco prezzi e eventuale analisi, Quadro dell&#39;incidenza percentuale della quantit&agrave; di manodopera, Schema di contratto, capitolato speciale d&#39;appalto, cronoprogramma<br>Direzione dei lavori:<br>Direzione lavori, assistenza al collaudo, prove d&#39;officina, Liquidazione<br><br>Aliquota di applicazione prestazioni parziali (Tabella B): 100%<br>d Onorario base (a x b x c) 1.696,00<br>e Spese (10,00% su d) 169,60<br><br>f Totale imponibile (d + e) 1.865,60<br>g CNPAIA (2% di f) se dovuta 37,31<br>h IVA (20% di (f + g)) 380,58<br><br>i Totale (f + g + h) 2.283,49<br>l Ritenuta (20% di f) se dovuta -373,12<br><br> Totale (i - l) 1.910,37<br><br>COME VEDI PRIMA DI DIRE CHE UN PROFESSIONISTA UN LADRO....BISOGNA CONOSCERE COME SI CALCOLA LA TARIFFA<br>E bisognerebbe conoscere tutto quello che c&#39; dietro la progettazione e realizzazione di un impianto fotovolatico...non si tratta solo di dire : ci vanno 12 moduli e 1 inverter.....&#33;&#33;&#33;&#33;<br><br>Certo il perito pu dirti 440 euro....ma devi sperare che il funzionamento dell&#39;impianto, che la progettazione e la realizzazione siano di qualit&agrave; buona altrimenti....e soprattutto che faccia tutto quello che riguarda la prestazione senza affidarsi alla &quot;esperienza&quot; del capo-masto elettrico

          Commenta


          • #6
            @ fabjordan<br>La DIA era esclusa, in quanto l&#39;ho fatta compilare da un geometra<br><br>@ palozzo<br><br>Posso dirti che il lavoro svolto dal &quot;mio perito&quot; stato perfetto, sotto tutti i punti di vista e senza affidarsi alla &quot;esperienza&quot; del capo-masto elettrico, ma seguendo tutte le norme, e sono sicuro che anche se fossi andato da quello che voleva 1500 euro, il risultato sarebbe stato lo stesso, adesso avrei un impianto da 3kW che funziona benissimo, ma avrei speso 1000 euro in piu. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/c654168511507390d00eba798b920163.gif" alt=":sick:"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/c654168511507390d00eba798b920163.gif" alt=":sick:"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/c654168511507390d00eba798b920163.gif" alt=":sick:"><br>Il fatto che la tariffa vada in percentuale all&#39;importo dell&#39;impianto una cosa che non capir mai, ma questo solo un mio pensiero personale, secondo me la tariffa dovrebbe essere in base a quello che faccio, e al tempo che ci impiego.<br>Anche perch se ad esempio devo farmi fare un progetto per illuminare il mio garage, e viene fuori che ci vogliono 5 punti luce e nel progetto mi metti 5 &quot;tartarughe&quot; da 10 euro, dovrei spendere di progetto 5 euro, ma se mi metti 5 lampade in vetro di murano da 10000 euro l&#39;una di progetto spendo 5000 euro, con il risultato che ho sempre 5 lampadine in garage&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/c654168511507390d00eba798b920163.gif" alt=":sick:"><br>e poi dai..... non mi dirai che progettare un impianto fotovoltaico da 3 kW come progettare una centrale nucleare, ci sono 4 fili in croce, la cosa piu difficile la burocrazia.<br>Io resto dell&#39;idea che 1500 euro, senza DIA, siano una ladrata, e comunque il mercato che fa il prezzo, se uno si fida e commissiona il lavoro al primo che trova, gli pu andar bene oppure no.<br>Ripeto, sono solo i miei pensieri, possono essere giusti o sbagliati, ma io la penso cos. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/a2479aa982368a3116fac578bcde0284.gif" alt=""><br><br>Ciao<br><br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (palozzo @ 6/9/2007, 11:57)</div><div id="quote" align="left">che la progettazione e la realizzazione siano di qualit&agrave; buona altrimenti....</div></div><br>Concordo pienamente, se un impianto progettato bene ma realizzato male.....
            1) impianto 3kW, 24 moduli Kyocera 125GHT-2, inverter Power-one Aurora 3600
            2) impianto 14,52kW, 66 moduli Trina 220W, 3 inverter Power-one Aurora 6000
            http://www.energeticambiente.it/tecn...nstallato.html

            Commenta


            • #7
              <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (garghy @ 6/9/2007, 12:55)</div><div id="quote" align="left">Il fatto che la tariffa vada in percentuale all&#39;importo dell&#39;impianto una cosa che non capir mai, ma questo solo un mio pensiero personale, secondo me la tariffa dovrebbe essere in base a quello che faccio, e al tempo che ci impiego.<br>Anche perch se ad esempio devo farmi fare un progetto per illuminare il mio garage, e viene fuori che ci vogliono 5 punti luce e nel progetto mi metti 5 &quot;tartarughe&quot; da 10 euro, dovrei spendere di progetto 5 euro, ma se mi metti 5 lampade in vetro di murano da 10000 euro l&#39;una di progetto spendo 5000 euro, con il risultato che ho sempre 5 lampadine in garage&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/9cf0919bbbc62414d2f9e2170efedae5.gif" alt=":sick:"></div></div><br>La percentuale si basa su un principio che non tutti forse colgono : LA QUALITA&#39; DELL&#39;OPERA&#33;&#33;<br>E&#39; logico che se metto vetro di murano...spendo di pi e il progettista guadagna di pi....ma alla fine avr un garage con un maggior valore architettonico ed economico....naturalmente se dietro c&#39; lo studio &quot;intellettuale&quot; che segue una certa logica architettonica....naturale che se ho il garage che faccio intonacare e metto punti luce in murano una schifezza assurda...<br><br>Il costo maggiore della parcella dipende anche dalla diversa capacit&agrave; intellettuale e dalle diverse conoscenze tecniche che un &quot;LAUREATO&quot; ha rispetto ad un PERITO....capacit&agrave; che intervengono (anche se non si vede...) in fase progettuale e in fase soprattutto esecutiva&#33;&#33;<br>E non venirmi a dire che il PERITO ha esperienza o altro....bisogna rispettare i ruoli, le professioni e i sacrifici che ci sono dietro UNA PROFESSIONISTA che ha un titolo di DOTTORE INGEGNERE&#33;&#33;&#33;<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (garghy @ 6/9/2007, 12:55)</div><div id="quote" align="left">e poi dai..... non mi dirai che progettare un impianto fotovoltaico da 3 kW come progettare una centrale nucleare, ci sono 4 fili in croce, la cosa piu difficile la burocrazia.</div></div><br>Non credo proprio....che siano solo 4 fili in croce....<br><br>Vi sono calcoli dietro che forse sembreranno banali ma ti assicuro che non cos. Piccolo esempio...i collegamenti tra moduli....se li faccio in un certo modo posso evitare di avere sovratensioni di fulimini indiretti....e fare uno schema di montaggio da far capire agli esecutori ancor pi difficile&#33;&#33;&#33;<br>E la struttura....e la scelta dei dispositivi...e la scelta della tipologia di cavo....e le verifiche scariche atmosferiche e i particolari costruttivi...e gli schemi unifilari e i collaudi...e la direzione lavori...e il controllo dei materiali....e i sal....ecc....<br>SENZA METTERE le scartoffie da compilare.....<br>Come vedi impegnativo e porta molto tempo...anche se sembrano quattro linee tirate gi&#33;&#33;&#33;<br><br>Purtroppo questa la mentalit&agrave; italiana....poi per non lamentiamoci se ingegneri o architetti dell&#39;estero vengono a progettare Opere Importanti in Italia (VEDI IL PONTE A VENEZIA...)<br>Ripeto...vanno rispettate le conoscenze e le capacit&agrave; del professionista&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;<br>DIPLOMA ALL&#39;INDUSTRIALE (dopo 13 anni) non uguale a LAUREA IN INGEGNERIA (dopo 13 anni + 5-6 anni di universit&agrave;+ eventuali altri anni di corsi di aggiornamento)<br>E&#39; COME DIRE : MI FACCIO FARE UNA OPERAZIONE DELICATA DAL MEDICO DI FAMIGLIA....FIGURATI SE VADO DALLO SPECIALISTA CHE MI CHIEDE 1000 EURO IN PI..TANTO SONO ENTRAMBE MEDICI &#33;&#33;&#33;

              Commenta


              • #8
                <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (garghy @ 6/9/2007, 11:40)</div><div id="quote" align="left">io per il mio impianto da 3kW mi sono rivolto ad un perito abilitato, e ho speso 440 euro, ma avevo un altro preventovo in mano da un &quot;ladro&quot; che mi chiedeva 1500 euro&#33;<br>Quindi prima di farlo secondo me ti conviene sentirne un paio.<br>Ciao</div></div><br>Secondo me devi valutare le 2 cose:<br>400 euro per progettare un impianto, mi fanno pensare che il progettista (ingegnere o perito che sia) abbia preso un progetto gi&agrave; svolto e gli abbia cambiato il nome del committente, e poi te l&#39;abbia consegnato. Senza star l a vedere se poteva ridurti la potenza dell&#39;impianto (perch magari casa tua non hai consumi eccessivi) e quindi farti risparmiare sulla realizzazione. Seconda cosa, con 400 euro non credo ti abbia fatto la direzione lavori...<br>Con 1500 euro il progetto viene realizzato verificando i consumi di casa tua, quindi progettando un impianto fatto a misura per la tua abitazione, ed inoltre hai la direzione lavori.<br><br>Concordo con te che le tariffe devono essere adeguate al tempo che una persona impiega a svolgere il lavoro e non all&#39;importo dei lavori da realizzare. Ma questo non vuol dire non pensare al lavoro che si sta svolgendo, perch utilizzare lo stesso progetto per pi di un committente, vuol dire non valutare caso per caso le necessit&agrave; del committente. Inoltre credo sia meglio spendere quei 1000 euro in pi, che poi ritrovarsi l&#39;impianto dimensionato in qualche maniera...<br>Chi ti dice che il tuo impianto sia sufficiente per i tuoi consumi annuali?<br>Chi ti dice che non vi siano delle perdite nei cavi, perch stata utilizzata una sezione troppo piccola?<br>E&#39; vero, il tuo impianto funziona, ma questo non vuol dire che sia stato progettato in maniera adeguata. Ricorda che spendere meno, non vuol dire sempre aver un servizio migliore...

                Commenta


                • #9
                  <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (garghy @ 6/9/2007, 12:55)</div><div id="quote" align="left">.....<br>Il fatto che la tariffa vada in percentuale all&#39;importo dell&#39;impianto una cosa che non capir mai, ......</div></div><br>Queste tariffe ci sono solo perch l&#39;Italia prima figlia delle corporazioni comunali, poi per il famoso Vent&#39;ennio &quot;che quando c&#39;era Lui&quot; tutte le cose... <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/e739fdbefacc037c6d222f3046ebfead.gif" alt=":wacko:"><br><br>L&#39;Italia ancora terra di conquista dei vari feudi; quello degli ingegneri si fatto Costruire su misura il COnto Energia <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/7f7c66ee4e3b033469bb224a5e858097.gif" alt=":sick:"><br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (skybs81 @ 6/9/2007, 14:21)</div><div id="quote" align="left">....<br> Inoltre credo sia meglio spendere quei 1000 euro in pi, che poi ritrovarsi l&#39;impianto dimensionato in qualche maniera...<br>....</div></div><br>Il fatto che uno abbia la laurea da ingegnere non significa &quot;automaticamente&quot; che sia capace di dimensionare un impianto <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/418dcc693fc9fb6b94043dcbc03a75ac.gif" alt="&lt;_&lt;"><br><br>Ti parlo per esperienza personale diretta... <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/395b4b448d84b7054bd0c4a8765cce2f.gif" alt=""><br><br>Non basta essere iscritti all&#39;albo e pagare la cassa ingegneri (che poi la paga sempre il cliente) per saper fare le cose; per me molto meglio un buon specialista che un ingegnere che fa di tutto: dal calcolo del calcestruzzo all&#39;impianto d&#39;irrigazione in giardino e, perch no, anche un impianto fotovoltaico... Cosa sar&agrave; mai... che non possa fare un ingegnere&#39;&#39;&#39;&#39;&#39; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/a0dd2968c9789c2885c74d90b0d9433e.gif" alt=":woot:"><br><br>Lasciamo perdere; i costi del fotovoltaico con uno studio di ingegneria aumentano pi del 10%; Insomma un ingegnere a conti fatti quello che guadagna di pi dal fotovoltaico finanziato in conto energia; e i rischi, direte voi? Lasciamo perdere, dico io.... <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/51a52541069335bc6bd64f1a3e7c42d3.gif" alt="">
                  Soluzioni, Azioni, Risultati per la vita...

                  Commenta


                  • #10
                    <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (palozzo @ 6/9/2007, 14:19)</div><div id="quote" align="left">E non venirmi a dire che il PERITO ha esperienza o altro....bisogna rispettare i ruoli, le professioni e i sacrifici che ci sono dietro UNA PROFESSIONISTA che ha un titolo di DOTTORE INGEGNERE&#33;&#33;&#33;</div></div><br>Su questo argomento si potrebbe aprire una discussione infinita... e io non mi esprimo&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/f3d362c4e033ece42183e7f534edc927.gif" alt=":wacko:"><br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (palozzo @ 6/9/2007, 14:19)</div><div id="quote" align="left">Non credo proprio....che siano solo 4 fili in croce....</div></div><br>Si, sono proprio 4 fili in croce&#33; oppure sono io che sono abituato a lavorare nell&#39;automazione industriale e mi sembra che siano cos <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/273c2b86074aca0d73f395b4e79661d5.gif" alt=":blink:"><br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (palozzo @ 6/9/2007, 14:19)</div><div id="quote" align="left">Purtroppo questa la mentalit&agrave; italiana....poi per non lamentiamoci se ingegneri o architetti dell&#39;estero vengono a progettare Opere Importanti in Italia (VEDI IL PONTE A VENEZIA...)<br>Ripeto...vanno rispettate le conoscenze e le capacit&agrave; del professionista&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;<br>DIPLOMA ALL&#39;INDUSTRIALE (dopo 13 anni) non uguale a LAUREA IN INGEGNERIA (dopo 13 anni + 5-6 anni di universit&agrave;+ eventuali altri anni di corsi di aggiornamento)</div></div><br>no, purtroppo quella che dici tu la mentalit&agrave; da INGEGNERE&#33;<br>
                    1) impianto 3kW, 24 moduli Kyocera 125GHT-2, inverter Power-one Aurora 3600
                    2) impianto 14,52kW, 66 moduli Trina 220W, 3 inverter Power-one Aurora 6000
                    http://www.energeticambiente.it/tecn...nstallato.html

                    Commenta


                    • #11
                      <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (palozzo @ 6/9/2007, 14:19)</div><div id="quote" align="left">Non credo proprio....che siano solo 4 fili in croce....</div></div><br>Confermo sono quattrofili in croce e il resto, il posizionamento, l&#39;ottimizzazione, il cablaggio, il camminare sui tetti, il montare i ponteggi, devono tutti costare meno di quanto costa un ingegnere... che per esperienza diretta non sa che pesci pigliare o nemmeno da dove cominciare per fare un impianto performante. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/f9883c15003c4d0884298c19cd6fa1bf.gif" alt=""><br><br>Tutti gli ingegneri che conosco si trincerano sui famosi ANNI DI STUDIO che dovrebbero dare un&#39;ipotizzata autorit&agrave; incrollabile; poi, alla prova dei fatti vorrebbero far montare un impianto fotovoltaico che guarda ad est <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/12b2c503314e9a82c72640159cc108f0.gif" alt=":sick:"><br><br><span class="edit">Edited by FernandoFast - 6/9/2007, 17:27</span>
                      Soluzioni, Azioni, Risultati per la vita...

                      Commenta


                      • #12
                        @ FernandoFast<br><br>Semplicemente GRANDIOSO&#33;<br>Concordo in tutto e per tutto <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/42aec63a46c6b249cb0d9bd3cd9f6299.gif" alt=":woot:"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/42aec63a46c6b249cb0d9bd3cd9f6299.gif" alt=":woot:"><br><br>@ skybs81<br><br>Con i 1000 euro che ho risparmiato ho preferito sovradimensionare i cavi e installare un inverter migliore&#33;<br><br>P.S.<br>Per la cronaca, l&#39;impianto per tutti e 2 ( perito e ingegnere) non era da dimensionare, fare i calcoli in base ai miei consumi, ecc. ecc. ,ma a tutti e 2 avevo detto:<br><br>Devo installare un impianto da 3 kW sul tetto, composto da Nxx pannelli di questo tipo e collegati in questo modo su 1 inverter tipo yyy, devo fare passare i cavi qui e li, fatemi il progetto e le carte da spedire che intanto io installo l&#39;impianto.<br><br>Ciao
                        1) impianto 3kW, 24 moduli Kyocera 125GHT-2, inverter Power-one Aurora 3600
                        2) impianto 14,52kW, 66 moduli Trina 220W, 3 inverter Power-one Aurora 6000
                        http://www.energeticambiente.it/tecn...nstallato.html

                        Commenta


                        • #13
                          <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (palozzo @ 6/9/2007, 14:19)</div><div id="quote" align="left">La percentuale si basa su un principio che non tutti forse colgono : LA QUALITA&#39; DELL&#39;OPERA&#33;&#33;</div></div><br>Dott.Ing.Lup.Mann lo sono pure io (automazione meccanica), ma il lavoro a percentuale un pizzo. Il lavoro va pagato in base al tempo che occupa il suo svolgimento. Per dimensionare un impianto da 2kW non impiego il doppio del tempo rispetto ad uno da 1kW, e diciamolo, l&#39;80% del dimensionamento lo si fa con un paio di file excel ben fatti, in automatico. Se io consiglio un inverter migliore, o un surdimensionamento dei cavi, non deve aumentare il mio compenso. Questo vale per la nostra categoria come per i notai, etc etc..<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">E non venirmi a dire che il PERITO ha esperienza o altro....bisogna rispettare i ruoli, le professioni e i sacrifici che ci sono dietro UNA PROFESSIONISTA che ha un titolo di DOTTORE INGEGNERE&#33;&#33;&#33;</div></div><br>Vorrei essere stato presente la prima pausa pranzo del tuo Tirocinio. Il tirocinio si fa nell&#39;ultimo periodo di studi, quindi si oramai PROFESSIONISTI secondo il tuo modo di vedere. Bene, io ho avuto la fortuna di entrare come tirocinante in un&#39;azienda piemontese che fa automazione industriale in tre continenti, e quando ho visto lavorare il capo officina (sia manualmente, sia con l&#39;ufficio progettazione), sono rimasto affascinato, e tentato di infilarmi direttamente una tuta blu. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/ac404db914f96628fe1bce1e5ef5c22d.gif" alt=""> Noi ingegneri abbiamo troppo spesso lo scudo degli studi davanti, e non abbiamo l&#39;onest&agrave; di ammettere che quando ci mettiamo a fare i tuttologi ci sono alcuni periti SVEGLI che ci fanno un mazzo tanto, alla faccia del pezzo di carta.<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Non credo proprio....che siano solo 4 fili in croce... Vi sono calcoli dietro che forse sembreranno banali ma ti assicuro che non cos.</div></div><br>Qui casca l&#39;asino. Per un comune perito con esperienza quelli sono 4 fili in croce, ed i calcoli che vi sono dietro sono banali come allacciarsi le scarpe al mattino. Ovvio che un ingegnere con esperienza ed umilt&agrave; avr&agrave; sempre una marcia in pi (un mio vecchio docente, oramai credo in pensione, faceva i calcoli che menzioni tu A MENTE, con risultato giusto al secondo decimale..)<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">DIPLOMA ALL&#39;INDUSTRIALE (dopo 13 anni) non uguale a LAUREA IN INGEGNERIA (dopo 13 anni + 5-6 anni di universit&agrave;+ eventuali altri anni di corsi di aggiornamento)</div></div><br>Uscito dal diploma non sai niente, cos come appena uscito dal politecnico. E&#39; il modo in cui sfrutti il resto della vita che ti permette di imparare qualcosa.

                          Commenta


                          • #14
                            Solita annosa questione...la laurea in ingegneria fa il professionista o no?<br><br>a mio parere (e parlo da futuro ingegnere...ancora pochi mesi&#33 alla fin fine sono le qualit&agrave; della persona e la formazione e l&#39;esperienza che ha ricevuto.<br><br>Un ingegnere serio e preparato (secondo me, poi ognuno la pensi come vuole) molto pi professionale di un buon perito, e la professionalit&agrave; si paga.<br><br>che poi esistono ingegneri che di tale hanno solo il nome e periti che hanno ottime referenze e capacit&agrave; (superiori magari a quelle di un buon numero di ingegneri), nessuno lo mette in dubbio...<br><br>AGGIUNTA...zintolo, ti quoto in pieno&#33;

                            Commenta


                            • #15
                              <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (zintolo @ 6/9/2007, 18:12)</div><div id="quote" align="left">Uscito dal diploma non sai niente, cos come appena uscito dal politecnico. E&#39; il modo in cui sfrutti il resto della vita che ti permette di imparare qualcosa.</div></div><br>OK&#33; Adesso qui si incomincia a parlare di Uomini e non di INGEGNERI; QUOTO E STRAQUOTO.<br><br>La pompa magna, il salire in cattedra per &quot;il culo&quot; che mi sono fatto per prendermi la laurea... sinonimo di scarsa passione; probabilmente la persona in fondo in fondo ha studiato ingegneria perch se suo padre gli faceva il &quot;mazzo&quot;.<br><br>L&#39;Uomo ingegnere un altra cosa; ma si sa ci sono Uomini e Quaquaraqua&#39;
                              Soluzioni, Azioni, Risultati per la vita...

                              Commenta


                              • #16
                                1500 non e&#39; un furto ma il prezzo che un professionista propone. Il mercato sceglie. In quetso caso il mercato ha scelto di premiare il perito.<br><br>Ha ragione chi sostiene che il perito e l&#39;ingegnere siano 2 professionalita&#39; con competenze differenti. Ma forse si dimentica che il progetto di 2 pannelli commissionati da un cliente informato sono veramente poco piu&#39; di un elettrodomestico.<br><br>Se devo fare un&#39;operazione delicata vado da uno specialista e non dal medico di famiglia. Ma se con un raffreddore per scrupolo vado da un laringoiatra pago tutto il surplus che pretendi.<br><br>Ognuno ha le sue competenze e dovrebbe avere il rispetto delle altre professionalita&#39;. Sbaglia chi sottovaluta l&#39;importanza (anche in fase di progetto) del capomastro. O dei fornitori. O del perito industriale. L&#39;ingegnere he non se ne accorge commette un grosso errore (tra l&#39;altro lo trovo eticamwente scorretto).<br>Pero&#39; ognuno ha le sue competenze e le sue specificita&#39;. Io cerco sempre di fare in modo che il cliente scelga l&#39;impresa il prima possibile e ogni volta rimetto in dubbio il progetto confrontandomi con loro e con i fornitori (quante se ne imparano.........). Ognuno ha occhio per le sue cose e le vede meglio e piu&#39; velocemente<br><br>Tutti i servizi aggiuntivi di cui si parlava (ottimizzazione, controllo, direzione...) dovrebbero venire elencati nella offerta mettendo il cliente nella condizione di valutare se sono servizi per lui necessari o no. Se non lo fossero....... perche&#39; dovrebbe pagarli?<br><br>a un certo punto della discussione qualcuno ha detto che forse 1500 erano per assorbire i costi per lo studio di un argomento in cui si e&#39; non competenti...... va benissimo se si informa il cliente di cio&#39;. Altrimenti .... bho. Ognuno si faccia la sua idea<br><br>Insomma: secondo me che ognuno faccia i suoi prezzi e dichiari che servizio e&#39; in grado di prestare. Poi il cliente scegliera&#39; in base ai propri intteressi. Se il cliente ha scelto il perito e non l&#39;ingegnere 4 volte piu&#39; costoso potrebbe essere che il servizio aggiuntivo non e&#39; richiesto o voluto o che forse non c&#39;e&#39; neppure. Magari il cliente potrebbe pentirsene amaramente (non credo e ovviamente non spero) e in questo caso spero che l&#39;ingegnere sia riuscito a farglilo capire. Chissa&#39;<br><br><span class="edit">Edited by marco piana - 6/9/2007, 18:40</span>

                                Commenta


                                • #17
                                  <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (marco piana @ 6/9/2007, 18:25)</div><div id="quote" align="left">a un certo punto della discussione qualcuno ha detto che forse 1500 erano per assorbire i costi per lo studio di un argomento in cui si e&#39; non competenti...... va benissimo se si informa il cliente di cio&#39;. Altrimenti .... bho. Ognuno si faccia la sua idea</div></div><br>Ciao Marco,<br>avevo tralasciato quella parte perch la trovavo veramente nonsense. E&#39; compito di chi accetta il lavoro, tenersi aggiornato. Altrimenti ammette candidamente &quot;non il mio ambito&quot;, oppure (e sarebbe meglio) si prepara. Non ha senso far pagare al cliente il proprio accrescimento di know-how. Altrimenti il perito che fa? Chiede di pagargli 5 anni di politecnico? <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/576a0fc02302888e94e7e6dbed23b451.gif" alt=":huh:">

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Zintolo.<br>Sono d&#39;accordo con le considerazioni fatte nei tuoi post. L&#39;unico punto che lascerei aperto e&#39; la questione della percentuale.... non franintenderemi: i lampadari di creistallo non devono aumentare la parcella. Ma Il costo delle opere in qualche modo e&#39; collegato al valore commerciale di quest&#39;ultima e di conseguenza all&#39;importo del danno in caso di errore progettuale. Quindi un costo di responsabilita&#39; diverso.<br><br>Secondo me il tutto spesso si risolve bilanciando le offerte conil buon senso.<br>Esercito nel paese del mercato libero per eccellenza. La figura dell&#39;ingegnere e&#39; molto diversa rispetto a quella italiana. Non se ne abbia male nessuno..... ma credo che in italia a brese i periti industriali scompariranno e i lavori attualmente in mano loro verranno svolti da ingegneri allo stesso prezzo. Chi avra&#39; l&#39;umilta&#39; di attrezzarsi fara una valangata di successo. Chi si impanca sui suoi diritti presunti..... temo potra&#39; avere delle difficolta&#39;.........

                                    Commenta


                                    • #19
                                      raga io per 3 kWp mi prendo 5000euro. Sono fuori mercato???<br><br>SCHERZO&#33;&#33;&#33;&#33;&#33; SCHERZO OH&#33;<br><br>quando si parla di soldi vengono fuori discussioni sempre molto interessanti ma secondo me dovreste essere + sintetici nei vostri interventi condensando il concetto.<br><br>Sintesi=Potenza
                                      Articoli e presentazioni Alessandro Caffarelli: www.ingalessandrocaffarelli.com/download.html

                                      Commenta


                                      • #20
                                        MAH&#33;&#33;&#33; Rimango sbalordito da quello che leggo....vabb allora chiudiamo l&#39;universit&agrave; tanto gli anni passati a formare in un certo modo il proprio modo di ragionare non servono a un tubo....i libri letti e studiati per capire da dove viene una semplice formula V=RI e non solo impararla a memoria e metterla in un foglio Excel.....o peggio ancora affidarsi a un software che fa tutto lui, senza almeno &quot;conoscere&quot; la teoria che c&#39; dietro...eh gi&agrave; non serve superare esami di analisi o di elettrotecnica o di impianti o di scienza delle costruzioni ecc...tanto non si impara niente...tanto poi si fa il tirocinio e il capo-mastro ti insegna tutto&#33;&#33;&#33; Certo si diventa bravi.... ma sempre senza capire....sempre basandosi su &quot;conoscenze pratiche&quot; ma senza andare in fondo per capire perch si fa cos.....se tutti gli studiosi avessero fatto cos...beh ora saremmo ancora con la candela ad illuminare le nostre case di legno....forse non ci sarebbe stato il problema dell&#39;effetto serra....eh vabb&#33;<br>Un ingegnere non solo una macchina che fa progetti con fogli di calcolo....ha anche la capacit&agrave; per affrontare problemi difficili e per migliorare la societ&agrave;....non ditemi che un Perito sia capace di studiare modelli fisici mediante equazioni differenziali&#33;&#33;&#33;<br>Lo so...mi difendo dall&#39;alto del mio castello di studi....ma io ci tengo a quello che ho imparato &quot;umilmente&quot; e che mi permette di &quot;studiare e risolvere&quot; problemi complessi e che per niente al mondo ci sputerei sopra .....<br><br>Invece qua mi sembra che basta aver frequentato la scuola secondaria, aver intrecciato due fili in un laboratorio, aver acceso una lampadina in serie o in parallelo e si bravi&#33;&#33;<br>Io non mi abbasserei a svalutare le mie competenze per pochi soldi....lo so, rimango povero ma un Ingegnere ha anche una certa dignit&agrave;&#33;<br><br>PERCENTUALE = QUALIT&agrave;<br>Pininfarina pu disegnare una 500 cos come una ferrari....ma permetti che per una ferrari si prenda di pi anche se ci mette lo stesso tempo e pi o meno disegna allo stesso modo?<br>Permetti che se Renzo Piano mi progetta una villa pretenda qualcosa di pi di un geometra che potrebbe fare lo stesso disegno?<br>Vatti a vendere la villa per dicendo che te l&#39;ha fatta Renzo Piano....vale 1000 volte di pi della semplice villa fatta da un geometra&#33;&#33;<br><br><br>Abbasso gli ingegneri che non capiscono un tubo...che non sanno dimensionare un impianto fotovoltaico in modo corretto&#33;&#33;<br>Abbasso gli ingegneri che pagano tanti soldi per accrescere il proprio Know-how<br>Abbasso gli ingegneri che sono responsabili penalmente se qualcosa va male<br>Abbasso gli ingegneri che sono dei &quot;ladri&quot; sugli onorari<br><br>Per poi non lamentatevi quando crolla una scuola perch forse qualcuno vedendo una crepa aveva detto &quot;NON VI PREOCCUPATE...L&#39;INGEGNERE SI FREGA 2000 EURO PER VENIRE A FARE UN ANALISI STATICA....E&#39; SOLO INTONACO CHE SE NE CADE&quot;<br>Per poi non lamentatevi quando un bambino muore appoggiando su un piede su una LAMPADA A CLASSE ISOLAMENTO II perch tanto l&#39;INGEGNERE che controlla i lavori non ci sta....c&#39; l&#39;esperienze dell&#39;operaio a dire &quot;COSA O COSA NON SI DEVE FARE&quot;<br>Per poi non lamentatevi quando un CORTO-CIRCUITO di un impiando manda in fiamme un appartamento perch tanto ci si affidati all&#39;elettricista di fiducia...che si sa.... pi esperto di un NEO-INGEGNERE che sa cosa sia un legge di Coulomb o un la legge di Faraday o come si comporta una macchina elettrica.....<br><br>Continuiamo a distruggere la professione dell&#39;Ingegnere e a equipararla a quella dell&#39;Operaio e del Perito.....perch l&#39;esperienza si conta....ma fino a un certo punto&#33;&#33;&#33;<br>Solo cos l&#39;ITALIA rimarr&agrave; indietro .... rispetto a Germania che ormai non ha pi bisogno del sistema incentivi per installare impianti fotovoltaici (dove di sole ce ne pochissimo) o Giappone dove producono Moduli Fotovoltaici per quasi tutto il mondo o a Spagna dove il Conto Energia funziona mille volte meglio&#33;&#33;&#33; Per i migliori professionisti sono all&#39;estero....bisogna meditare su questo&#33;&#33;&#33;<br><br><br>

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Palozzo,<br>il mio intervento su questo thread si interrompe qui per un semplice motivo che tu hai pienamente chiarito nel tuo ultimo intervento: sei stupido.<br>Altrimenti dagli interventi che abbiamo fatto tutti avresti capito che (lo abbiamo ripetuto tutti almeno tre volte) lo studio permette di avere una marcia in pi, ma l&#39;uomo che fa la differenza.<br><br>PS<br>Palozzo, se rileggi cosa abbiamo scritto e dimostri di aver capito cosa abbiamo scritto, cancello questo post e ti faccio anche le scuse.<br><br>PPS<br> un invito a farlo.

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Io sono un semplice ed umile perito, ho la mia azienda di automazione industriale, ho un buon fatturato, non mi sento inferiore a nessuno delle mie concorrenti con tantissimi ingegneri tra i loro collaboratori.<br><br>Forse questi ingegneri sono all&#39;posto sbagliato ?, dovrebbero passare alla progettazione di qualcosa di pi complesso, dove Io sarei tagliato fuori.<br>Ho avuto diverse ingegneri collaboratori, lavoro in continuazione con loro, per lo pi li vedo in posizione di responsabilit&agrave;, ma a livello tecnico nell&#39;automazione industriale, nella progettazioni di impianti di termovalorizzazioni, centrali elettriche, non vedo alcuna marcia in pi, serve esclusivamente esperienza, per essere apprezzati ricercati.<br><br>

                                            Commenta


                                            • #23
                                              palozzo,<br>in questo forum si vede che mancano i ragionieri <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/1de392135545162d38e324286ffd2a0a.gif" alt=""><br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Aliquota di applicazione prestazioni parziali (Tabella B): 100%<br>d Onorario base (a x b x c) 1.696,00<br>e Spese (10,00% su d) 169,60<br><br>f Totale imponibile (d + e) 1.865,60<br>g CNPAIA (2% di f) se dovuta 37,31<br>h IVA (20% di (f + g)) 380,58<br><br>i Totale (f + g + h) 2.283,49<br>l Ritenuta (20% di f) se dovuta -373,12<br><br>Totale (i - l) 1.910,37</div></div><br>Il totale generale da sborsare e&#39; 2.283,49 e non 1.910,37 come puo&#39; sembrare.<br>La ritenuta viene comunque pagata e versata con l&#39;F24, semplicemente bisogna dividere il pagamento ai due soggetti (professionista e fisco).<br><br>Ciao<br>Rag.Mario
                                              Molto urgente: cerco socio: Collaborazione a Milano
                                              -------------------------------------------------------------------
                                              Mala tempora currunt, non contattatemi piu' per questioni riguardanti il forum, grazie, il mio tempo e' finito.
                                              -------------------------------------------------------------------
                                              L'energia non si crea ne' si distrugge, ma ne sprechiamo troppa in modo irresponsabile. Sito personale: http://evlist.it
                                              Se fate domande tecniche e volete risposte dal forum precise e veloci, "date i dati" specificando anche l'ambiente operativo e fornendo il maggior numero possibile di informazioni.
                                              ------------------------------------------------

                                              Commenta


                                              • #24
                                                Vorrei dire la mia sulla questione della parcella proporzionale al costo dell&#39;opera.<br>Secondo me assolutamente corretto, chi progetta/supervisiona la realizzazione di un impianto ne risponde personalmente e se sbaglia non paga per le ore di lavoro ma per i danni (costo dell&#39;opera + eventuali) quindi deve essere pagato di conseguenza.<br>

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (TecnoRicky @ 6/9/2007, 22:56)</div><div id="quote" align="left">Vorrei dire la mia sulla questione della parcella proporzionale al costo dell&#39;opera.<br>Secondo me assolutamente corretto, chi progetta/supervisiona la realizzazione di un impianto ne risponde personalmente e se sbaglia non paga per le ore di lavoro ma per i danni (costo dell&#39;opera + eventuali) quindi deve essere pagato di conseguenza.</div></div><br>Tutti possono sbagliare e tutti rispondono per i proprio danni, Io pago 3000,00 di assicurazione RCT all&#39;anno, Io progetto l&#39;automazione di centrale elettriche da 500.000 di quadri di automazione e rischio di fare danni sulle macchine che controllo che hanno valori di oltre 50 milioni, ma sono pagato per la progettazione SW e HW a corpo, e per l&#39;avviamento a ore, non prendo alcun percentuale sul materiale, oppure sul valore dell&#39;installato. e non la prende nessuno sopra di me. Tutto e intrinsico nell&#39;prezzo orario.<br><br>Un operai costa 18,00/h<br>un tecnico costa 30.00/h<br>Io specialista costa 45,00/h<br>un ingegnere costa 120,00/h<br><br>Un solo errore grave mio, l&#39;assicurazione paga ma Io finisco a fare lo spazzino.<br><br>L&#39;ingegnere dovrebbe essere pi agevolato, e dovrebbe essere difficile per lui sbagliare.

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (zintolo @ 6/9/2007, 20:24)</div><div id="quote" align="left">Palozzo,<br>il mio intervento su questo thread si interrompe qui per un semplice motivo che tu hai pienamente chiarito nel tuo ultimo intervento: sei stupido.<br>Altrimenti dagli interventi che abbiamo fatto tutti avresti capito che (lo abbiamo ripetuto tutti almeno tre volte) lo studio permette di avere una marcia in pi, ma l&#39;uomo che fa la differenza.<br><br>PS<br>Palozzo, se rileggi cosa abbiamo scritto e dimostri di aver capito cosa abbiamo scritto, cancello questo post e ti faccio anche le scuse.<br><br>PPS<br> un invito a farlo.</div></div><br>Meglio che si interrompe qui, altrimenti non so quante altre offese avresti indirizzato verso la mia persona e verso la professione cui appartengo&#33;<br><br>Io applico solo le mie tariffe cos come fa un notaio o un avvocato o un dottore....con gli sconti dovuti e permessi &#33;<br><br><span class="edit">Edited by palozzo - 7/9/2007, 09:05</span>

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      Sono daccordo sulla &quot;annosit&agrave;&quot; della discussione...io, in qualit&agrave; di ingegnere meccanico, non difenderei mai a spada tratta la &quot;mia&quot; categoria, le mele marce sono ovunque&#33;&#33;<br>Ho conosciuto e conosco ing e arch di 50&#39;anni.....semplicemente incompetenti e presuntuosi, e periti trent&#39;enni in grado di risolverti qualunque problema...e viceversa&#33;<br>Penso solo che in tutte le cose della vita occorra buon senso....dire che bisogna essere remunerati... &quot;a ora&quot; assurdo, perch altrimenti non ci sarebbe alcuna differenza tra una donna delle pulizie (senza offesa alcuna per nessuno, Vi prego) e un professionista (perito, ingegnere, architetto, geometra....non importa&#33.<br>Occorre, ripeto, buon senso&#33;&#33;&#33; il giusto compromesso tra il tempo impiegato, l&#39;impegno, la qualit&agrave; del servizio...e la &quot;responsabilit&agrave;&quot;.<br><br>Facci o un esempio brevissimo.<br>Per un impianto da montare su una copertura (lavori in elevazione oltre m....etc), non scatta la legge 494/96 sulla sicurezza sui cantieri temporanei e mobili?&#33; Il responsabile in fase di progettazione e quello in fase di esecuzione hanno responsabilit&agrave; penali in caso di incidenti (arresto da tre a sei mesi, ammenda di diversi milioni di vecchie lire etc.....)<br>Allora dire che, per fare la 494/96 per un impianto da, esempio, 100.000 con una logistica &quot;particolare&quot; dal punto di vista della sicurezza, si deve chiedere 100 perch ho impiegato poche ore per preparare la &quot;documentazione cartacea&quot;.... riduttivo&#33;&#33;&#33; questo un tipico caso in cui occorre buon senso, da parte di tecnici e da parte dei committenti nel capire oneri ed onori della controparte&#33;<br>ciao a tutti.<br><br>

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (palozzo @ 7/9/2007, 08:49)</div><div id="quote" align="left">Meglio che si interrompe qui, altrimenti non so quante altre offese avresti indirizzato verso la professione cui appartengo&#33;</div></div><br>Palozzo, la terza volta che lo scrivo, sono Dott.Ing. anche io. Non offendo la professione, ma non sopporto chi si barrica dietro il pezzo di carta. Di solito chi ha bisogno di farlo, perch non ha altri mezzi.<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (rico79 @ 7/9/2007, 09:18)</div><div id="quote" align="left">Penso solo che in tutte le cose della vita occorra buon senso....dire che bisogna essere remunerati... &quot;a ora&quot; assurdo, perch altrimenti non ci sarebbe alcuna differenza tra una donna delle pulizie (senza offesa alcuna per nessuno, Vi prego) e un professionista (perito, ingegnere, architetto, geometra....non importa&#33. Occorre, ripeto, buon senso&#33;&#33;&#33; il giusto compromesso tra il tempo impiegato, l&#39;impegno, la qualit&agrave; del servizio...e la &quot;responsabilit&agrave;&quot;.</div></div><br>Rico, coetaneo collega, concordo pienamente. Quando intendevo &quot;il tempo impiegato&quot; includevo nel coefficiente l&#39;esperienza che uno s&#39; fatto, ed il diverso approccio che si ha con un impianto (restiamo sul fotovoltaico) da 30kWp rispetto ad uno da 1kWp, ma come dici tu &quot;cum grano salis&quot;.

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          cacciate questi soldi&#33;&#33;&#33;&#33; quando vi capita di avere un impianto interamente pagato con il CE&#33;&#33;&#33; mille euro avanti o indietro non cambia nulla..... ne sprechiamo tanti di euri&#33;&#33;&#33;

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (zintolo @ 7/9/2007, 09:44)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (palozzo @ 7/9/2007, 08:49)</div><div id="quote" align="left">Meglio che si interrompe qui, altrimenti non so quante altre offese avresti indirizzato verso la professione cui appartengo&#33;</div></div><br>Palozzo, la terza volta che lo scrivo, sono Dott.Ing. anche io. Non offendo la professione, ma non sopporto chi si barrica dietro il pezzo di carta. Di solito chi ha bisogno di farlo, perch non ha altri mezzi.<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (rico79 @ 7/9/2007, 09:18)</div><div id="quote" align="left">Penso solo che in tutte le cose della vita occorra buon senso....dire che bisogna essere remunerati... &quot;a ora&quot; assurdo, perch altrimenti non ci sarebbe alcuna differenza tra una donna delle pulizie (senza offesa alcuna per nessuno, Vi prego) e un professionista (perito, ingegnere, architetto, geometra....non importa&#33. Occorre, ripeto, buon senso&#33;&#33;&#33; il giusto compromesso tra il tempo impiegato, l&#39;impegno, la qualit&agrave; del servizio...e la &quot;responsabilit&agrave;&quot;.</div></div><br>Rico, coetaneo collega, concordo pienamente. Quando intendevo &quot;il tempo impiegato&quot; includevo nel coefficiente l&#39;esperienza che uno s&#39; fatto, ed il diverso approccio che si ha con un impianto (restiamo sul fotovoltaico) da 30kWp rispetto ad uno da 1kWp, ma come dici tu &quot;cum grano salis&quot;.</div></div><br>Lo zintolo, siamo pienamente daccordo...

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X
                                                            TOP100-SOLAR