adkaora article top

Comprimi

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

rate finanziamento FV

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • rate finanziamento FV

    ho letto in giro che c’è chi si calcola un mutuo che finanzia al 100% i costi dell’impianto fotovoltaico e che si possa ripagare con i soldi che si portano a con l’impianto, senza dunque sostenere costi (né avere entrate...) nei primi anni.<br><br>qualcuno lo ha fatto anche per il caso di persona giuridica??<br><br>se calcolo il flusso di cassa come:<br>a) + ricavi lordi (risparmio su acquisto, tariffa CE, vendita energia)<br>b) - costi di funzionamento dell’impianto (manutenzione, assicurazione ecc...)<br>c) - imposte<br>ottengo come risultato “quanti soldi ho alla fine dell’anno su conto corrente”<br><br>occorre dunque che la rata (facciamo annuale per semplicit&agrave;, se poi sar&agrave; semestrale cambier&agrave; poco) sia ogni anno uguale al risultato di <i>a</i>+<i>b</i>+<i>c</i><br>a mio avviso le voci <i>a</i> e <i>b</i> hanno un andamento più o meno costante (al di l&agrave; della manutenzione straordinaria, che comunque ha un carattere di imprevedibilit&agrave, ma la voce <i>c</i> no&#33;<br>infatti per il calcolo della voce <i>c </i> ho due componenti fortemente variabili:<br>. ammortamento impianto: è detraibile, poiché è al 9%, per i primi 12 anni chiudo con un risparmio fiscale rispetto a non aver costruito l’impianto, ma dal 12/13 anno finito l’ammortamento, pago molte più imposte,<br>. interessi passivi del finanziamento: detraibili, ma diminuiscono di anno in anno quindi via via che cala il capitale da rimborsare residuo, pago più tasse<br><br>insomma: se calibro la rata sul primo anno, negli anni successivi, le entrate finanziarie non bastano più e devo tirare fuori dei soldi,<br>se scelgo rate più basse, la durata del muto cresce, ma ho sempre il cash a copertura... almeno fino al dodicesimo anno, quando, terminato l’ammortamento, succede il disastro&#33;<br><br>voi come avete fatto per “dimensionare” le rate??<br><br>non ditemi che fa tutto la banca e voi prima di andare l&agrave; non avete gi&agrave; un’idea precisa di quanto potete pagare perché non ci credo&#33;&#33;<br><br><br>grazie,<br> davide

  • #2
    ho provato a fare qualche calcolo con un foglio excel, ipotizzando il finanziamento totale, le tasse, gli ammortamenti ecc ecc...<br>SOno perplesso su un fatto:<br>Con un finanziamento a 15 anni, l&#39;impianto dovrebbe pagarsi da solo, e rimarrebbe anche qualcosa che nel caso da me ipotizzato è vicina al 14% del totale degli introiti tra incentivo e vendita, esclusi gli anni di manutenzione straordinaria in cui probabilmente ci sar&agrave; da tirar fuori qualcosa (ma si spera che fino a quel momento si abbia gi&agrave; messo da parte abbondantemente le somme necessarie).<br><br>Dov&#39;è l&#39;inghippo? SULLE TASSE&#33;<br>Ho letto che l&#39;ammortamento dovrebbe essere al 9%<br>I primi anni avremo quindi in conto economico:<br>costi:<br>Ammortamento impianto + manutenzione ordinaria + interessi passivi<br>ricavi:<br>incentivo+vendita energia<br><br>Risultato ampiamente negativo fino al decimo anno&#33; Successivamente il risultato diviene positivo ed andranno calcolate le tasse...<br><br>Significa che avremo delle perdite utilizzabili ai fini fiscali per compensare gli utili degli anni successivi...ma se possono essere utilizzate solo per i 5 anni successivi (sbaglio?), significa che perderemmo un credito d&#39;imposta dei primi 5 anni (anni in cui peraltro le perdite sono più pesanti&#33;&#33.<br><br>2 soluzioni:<br>- l&#39;impianto deve esser realizzato da un&#39;impresa che ha gi&agrave; un&#39;altra attivit&agrave; con utili sostanziosi, che compenseranno le perdite dei primi anni di esercizio dell&#39;impianto<br>- bisogna diluire l&#39;ammortamento fiscale su un numero maggiore di anni, quindi usare un&#39;aliquota di ammortamento ben + bassa del 9%<br><br>ALTRIMENTI NON CI SIAMO, SAREBBE COME PAGARE 2 VOLTE LE TASSE&#33;&#33;<br><br>So che è tardino, e potrei essermi bevuto il cervello ma non riesco a trovare cos&#39;è che non quadra...HELP&#33;&#33;

    Commenta


    • #3
      io, caro the kaiser, sono ancora più indietro...<br>per pagare le rate del finanziamento io uso il flusso di cassa che è diverso dal conto economico.<br><br>escono: Manutenzione + RataMutuo + Imposte<br>entrano: Incentivo + Risparmio (+ Vendita)<br><br>vorrei avere il flusso di cassa =0 (circa) fino alla fine del pagamento del mutuo.<br>ma: nei primi anni, come rilevi tu, le Imposte, che risentono dell&#39;ammortamento, sono una voce negativa (cioè ho un risparmio d&#39;imposta: minore esborso = nei fatti è come se fosse un&#39;entrata di cash), quindi potrei permettermi una rata più alta,<br>ma dal dodicesimo anno, finito l&#39;ammortamento, cla la mannaia delle tasse e non riesco più a pagare la rata del mutuo.<br><br>poi sulle tasse influiscono anche gli interessi passivi, che calano negli anni... e allora aumentano le tasse.<br><br>come hai fatto a calcolare un finanziamento di 15 anni con cui l&#39;impianto si ripaga da solo?? le rate sono costanti??<br><br>mha&#33;

      Commenta


      • #4
        <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (davideba @ 7/9/2007, 08:33)</div><div id="quote" align="left">io, caro the kaiser, sono ancora più indietro...<br>per pagare le rate del finanziamento io uso il flusso di cassa che è diverso dal conto economico.<br><br>escono: Manutenzione + RataMutuo + Imposte<br>entrano: Incentivo + Risparmio (+ Vendita)<br><br>vorrei avere il flusso di cassa =0 (circa) fino alla fine del pagamento del mutuo.<br>ma: nei primi anni, come rilevi tu, le Imposte, che risentono dell&#39;ammortamento, sono una voce negativa (cioè ho un risparmio d&#39;imposta: minore esborso = nei fatti è come se fosse un&#39;entrata di cash), quindi potrei permettermi una rata più alta,<br>ma dal dodicesimo anno, finito l&#39;ammortamento, cla la mannaia delle tasse e non riesco più a pagare la rata del mutuo.<br><br>poi sulle tasse influiscono anche gli interessi passivi, che calano negli anni... e allora aumentano le tasse.<br><br>come hai fatto a calcolare un finanziamento di 15 anni con cui l&#39;impianto si ripaga da solo?? le rate sono costanti??<br><br>mha&#33;</div></div><br>non è difficile calibrare la rata (se si sceglie un tasso fisso)...riguardo le imposte, tieni conto che fino a circa 10 anni non ne pagherai, perchè da CE sarai in perdita. Dopodichè dovresti gi&agrave; aver accumulato a sufficienza per coprirle. Secondo me, 15 anni è la durata ideale...dalle simulazioni che ho fatto, con 12 copri + o - esattamente la rata con gli incentivi e la vendita, ma in caso di imprevisto dovresti tirar fuori di tasca tua. Con 15 anni hai un buon ammortizzatore costituito dall&#39;avanzo finanziario che avrai fin dai primi anni

        Commenta


        • #5
          aspetta Kaiser, mi sono spiegato male.<br><br>i soldi per pagare la rata dove li tiri fuori?<br>io faccio <i>ricavi - costi - imposte</i>.<br><br>quindi per un impianto che<br>costa 110.000 €, rende 12.000 €/anno e costa di manutenz 1.000 €/anno<br>(accetta le semplificazioni, sto mettendo numeri un po&#39; a caso...), abbiamo:<br><br><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/70dee46d6509ee90aa2a5a10f41f3734.jpg" alt="image"><br><br>ti ritrovi?<br><br>adesso dimmi: tu fissi la rata per 11.000 €/anno (il cash che hai a disposizione fino all&#39;anno 11) oppure di 7.000 €/anno (il cash che hai a disposizione dall&#39;anno 12 in poi)???<br>a questo aggiungi che quando nel calcolo ci butti anche il mutuo, visto che scarichi anche gli interessi passivi (che diminuiscono nel tempo), la tua disponibilit&agrave; cala progressivamente negli anni con il calare degli interessi che paghi (paghi più tasse=hai meno soldi).<br>

          Commenta


          • #6
            riguardo le imposte, i primi anni non ne paghi se fai il mutuo, perchè gli interessi passivi ti portano in perdita automaticamente.<br><br>Dalle mie simulazioni, la rata di un mutuo a 15 anni, che mi copra tutto, potrebbe essere scomposta in:<br>85% rata mutuo<br>15% flusso positivo (buono x gli imprevisti).<br>Quindi volendo usare lo stesso rapporto per il tuo esempio, la rata dovrebbe essere tra i 9 e i 9.5...<br><br>Dopo il decimo anno, principalmente a causa di manutenzioni straordinarie potresti (quasi sicuramente) trovarti qualche anno con un cash flow negativo, ma il saldo rester&agrave; comunque positivo grazie ai flussi positivi degli anni precedenti e di quelli successivi...alla fine il risultato sar&agrave; ampiamente positivo.<br><br>Oh...faccio delle previsioni e dei calcoli come te, perchè vorrei entrare in questo settore, ma potrei sempre sbagliarmi (ma è + facile che sbagli sulla parte tecnica che su quella economico-finanziaria <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/c0a8659b2ad0c1f6bc4a9d87577e1578.gif" alt=""> ).<br>Se vai su google e scrivi simulazione rata mutuo, il primo link ti da un programmino on line semplicissimo per fare i piani di ammortamento <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/c0a8659b2ad0c1f6bc4a9d87577e1578.gif" alt=""><br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (davideba @ 7/9/2007, 11:53)</div><div id="quote" align="left">quindi per un impianto che<br>costa 110.000 €, rende 12.000 €/anno e costa di manutenz 1.000 €/anno<br>(accetta le semplificazioni, sto mettendo numeri un po&#39; a caso...), abbiamo:</div></div><br>partendo da qui, da dove tiri fuori il rendimento?<br>con 110k euro dovresti avere circa 18kwp, quindi 27500kw l&#39;anno...per circa 13500 € l&#39;anno.<br><br><br>Certo se come leggo nel forum sul conto energia per pagare ci mettono mesi, e pagano anche di meno del prodotto (salvo conguagli), i nostri calcoli vanno a farsi benedire...

            Commenta


            • #7
              ciao,<br>guarda che non puoi considerare i ricavi (nel tuo esempio 12.000 euro/anno) costanti per 20 anni. Un buon calcolo deve prevedere il fatto che il rendimento dei pannelli non può essere costante nel tempo --&#62; i soldini dell&#39;incentivo diminuiscono.<br>Considera, inoltre, che chi ha un sist. fotovoltaico è &quot;portato&quot; ad aumentare i consumi (+1% annuo??)<br>E le spese per l&#39;assicurazione? E la probabile manutenzione straordinaria dopo 12-15 anni se l&#39;inverter ti muore?<br>Nel calcolo che eseguo io tengo conto anche di questo.<br>ciao<br>

              Commenta


              • #8
                hai ragione, crisag, ma lo schema che ho postato era una semplificazione estrema...<br>la questione che mi interessava era dare evidenza del fatto che il flusso di cassa crolla dopo l&#39;anno 11, quando termina l&#39;ammortamento.<br><br>comunque, se da una parte la producibilit&agrave; diminuisce (e con essa l&#39;importo dell&#39;incentivo), dall&#39;altra aumentano i costi dell&#39;energia (quindi aumenta l&#39;importo del risparmio), perciò per semplicit&agrave; ho preso i ricavi costanti.<br>ancora per semplicit&agrave;, ho messo tutti i costi di funzionamento in una sola voce (manutenzione, pulizia, assicurazione, costi per contatori aggiuntivi ecc).<br>comunque non era questo il punto della discussione che ho proposto.<br><br>insomma, accettate le semplificazioni, tu come ti calcoleresti la rata di un finanziamento per l&#39;impianto che ho ipotizzato?<br>

                Commenta

                Attendi un attimo...
                X
                TOP100-SOLAR