annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

terreni in affito

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • terreni in affito

    Salve a tutti,<br>sento in giro che ci sono delle societ&agrave; multinazionali che cercano terreni in locazione,<br>qualcuno di voi e stato contattato da loro e che tipo di contratto fanno e quanto danno a ettaro?<br>Grazie

  • #2
    <a href="http://www.suneon.it" target="_blank">www.suneon.it</a>

    Commenta


    • #3
      grazie per avermi risposto<br>ma questa la conoscevo e il suo contributo era di 2000 2500 ad ettaro e minimo 4 ettari,<br>però ho sentito che ci sono altre che danno molto di piu&#39;

      Commenta


      • #4
        Ciao nik2 noi cerchiamo terreni in affitto da circa 4-5 ettari.
        Diamo 2000 2500 € ettaro affitto per 30 anni

        Commenta


        • #5
          Terreni in affitto

          Originariamente inviato da c.marco Visualizza il messaggio
          Ciao nik2 noi cerchiamo terreni in affitto da circa 4-5 ettari.
          Diamo 2000 2500 € ettaro affitto per 30 anni
          In quali regioni ?

          Vi occupate di tutto ?

          Saluti
          Impianto 2,24 kWp;Inclinazione stringhe 18 °; Orientamento -40 ° Sud-Est
          Suntech STP 160S/24AC MONO (7x2); Inverter SOLARMAX 2000C
          Ubicazione Lercara Friddi (PA) 37°44;13° 36

          Commenta


          • #6
            povero fotovoltaico, sigh :-(

            Commenta


            • #7
              Si noi ci occupiamo di tutto, li cerchiamo soprattutto in Lombardia Emila Marche Liguria anche se sappiamo che producono un po' meno della Sicilia Puglia ecc.
              Anche in partecipazione col proprietario terriero se vuole.

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da c.marco Visualizza il messaggio
                Si noi ci occupiamo di tutto, li cerchiamo soprattutto in Lombardia Emila Marche Liguria anche se sappiamo che producono un po' meno della Sicilia Puglia ecc.
                Anche in partecipazione col proprietario terriero se vuole.
                Buongiorno C.Marco,
                grosso modo operiamo, parlando di FV, nella stessa zona e, se interresa, si potrebbe collaborare per impianti di una certa importanza.
                Parlare, come si sa, nn costa niente, allarga gli orizzonti e da cosa nasce cosa.
                ciao car.boni
                Acqua, sole e vento. La natura per l'energia pulita.

                Commenta


                • #9
                  Buongiorno, una curiosità.
                  Ma visto l'interesse e le cifre in gioco degli investimenti,
                  possibile che il problema sia trovare e prendere il terreno in affitto?
                  grazie.

                  Commenta


                  • #10
                    Non è il terreno in affitto il problema ma sono le caratteristiche che deve avere il terreno che sono un problema.
                    Deve essere di almeno 4-5 ettari, con la media tensione nello stesso.
                    Il proprietario deve affittarcelo per 30 anni. L'amministrazione deve essere favorevole, comune,regione e provincia, quindi non deve avere alcun vincolo paesaggistico o ambientale

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da car.boni Visualizza il messaggio
                      Buongiorno C.Marco,
                      grosso modo operiamo, parlando di FV, nella stessa zona e, se interresa, si potrebbe collaborare per impianti di una certa importanza.
                      Parlare, come si sa, nn costa niente, allarga gli orizzonti e da cosa nasce cosa.
                      ciao car.boni
                      vi interessano terreni anche in lombradia, VICINISSIMI a tang.est e con passaggio di migliaia di impiegati / giorno ( centro direazionale vicino )

                      ca 4500 metri quadri, accessibili sia da sud che da nord, con il permesso per il parco solare gia' dato dal comune e gia' inserito nel PGT .
                      cabina media non c'e' piu' vicina pero'.

                      Noi volgiamo partecipare pero' come societa' nella progettazione, non vogliamo starne fuori.
                      l'idea iniziale e' di utilizzare tracker, abbiamo ricevuto delle proposte , vista la straordinaria esposizione visiva, e sta prendendo corpo l'idea di fare 1 trakcer con mono cris, 1 tracker con policris, ed una stringona in filmsottile.

                      se interessa mandatemi mail e vi giro anche il puntatore google earth o organizziamo sopralluogo.

                      saluti,
                      Andrea
                      TUTORIAL VIDEO PER NEOFITI E NON SOLO ( contatore quadri etc )
                      http://www.youtube.com/user/socosnc/videos
                      web/public?name=SOCO_SOLAR_PLANT[/URL]

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da c.marco Visualizza il messaggio
                        Non è il terreno in affitto il problema ma sono le caratteristiche che deve avere il terreno che sono un problema.
                        Deve essere di almeno 4-5 ettari, con la media tensione nello stesso.
                        Il proprietario deve affittarcelo per 30 anni. L'amministrazione deve essere favorevole, comune,regione e provincia, quindi non deve avere alcun vincolo paesaggistico o ambientale
                        Si C.Marco, questo l'ho capito.
                        Ma allora non sarebbe molto piu semplice individuare terreni con queste caratteristice e comprarli direttamente?.

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da demarchi Visualizza il messaggio
                          povero fotovoltaico, sigh :-(
                          eticamente si, anche perche' con mega campi non e' piu' generazione distribuita, secondo me...
                          ma la Spagna ne sta diventando la capitale cosi', con mega-speculazioni e mega-investimenti esteri.
                          d'altra parte con i costi correlati e le esposizioni finanziarie di un "piccolo" campo da 1 MW chi si puo' permettere di farlo ?
                          pensa poi a 23 -25 MW con tracker ... ci vogliono tanti ma tanti ma tanti soldi.

                          e poi meglio speculare nel FV su terreni in disuso, che in centrali nucl...... mi fermo per non fare flame

                          saluti,
                          Andrea
                          TUTORIAL VIDEO PER NEOFITI E NON SOLO ( contatore quadri etc )
                          http://www.youtube.com/user/socosnc/videos
                          web/public?name=SOCO_SOLAR_PLANT[/URL]

                          Commenta


                          • #14
                            cerco terreni + progetto con autorizzazioni

                            Salve,
                            sono in contatto con investitori che sono alla ricerca di terreni in puglia autorizzati e pronti per la cantierizzazione.
                            Se qualcuno fosse in possesso di tali progetti può contattarmi per discutere della vendita.
                            palmisano.vito@alice.it

                            Commenta


                            • #15
                              Originariamente inviato da andreaporta Visualizza il messaggio
                              eticamente si, anche perche' con mega campi non e' piu' generazione distribuita, secondo me...
                              ma la Spagna ne sta diventando la capitale cosi', con mega-speculazioni e mega-investimenti esteri.
                              d'altra parte con i costi correlati e le esposizioni finanziarie di un "piccolo" campo da 1 MW chi si puo' permettere di farlo ?
                              pensa poi a 23 -25 MW con tracker ... ci vogliono tanti ma tanti ma tanti soldi.

                              e poi meglio speculare nel FV su terreni in disuso, che in centrali nucl...... mi fermo per non fare flame

                              saluti,
                              Andrea
                              ciao andrea, grazie per aver ripreso il mio piccolo intervento.
                              la spagna, penso, si trova con un sistema di distribuzione elettrico diverso dal nostro che, secondo me, non regge i campi e campi proposti nel sud italia.
                              a me i discorsi dei campi su terreni non piacciono per diversi motivi:
                              1) ne parlano tanto solo cravattari e speculatori dell'ultimo momento, che vedono nel FV il cavallo di troia per entrare nei fondi privati di tanti investitori; questi stessi, sobbarcano di lavoro aziende e professionisti con ipotetici campi di MW e MW, facendo un sacco di chiacchiere e disturbando con poca professionalità il mondo del FV, creando aspettative che non esistono e facendo storcere il naso a tanti potenziali clienti che si scoraggiano sentendo tutte ste chiacchiere;
                              2) io sono per la "generazione singola": casa mia, impianto mio; azienda mia, impianto mio; ecc. non per centrali su campi da vendere alla rete;
                              3) i campi non sono solo quelli dismessi, ma anche molti potenzialmente validi che vengono sventrati con plinti in cemento, recinzioni, ecc. ne ho visti di progetti, e ho visto cose davvero poco, ma poco "ecologiche";

                              il mio è un parere non da tecnico ma da interessato, e mi spiace che si sprechino tante risorse (umane, economiche, ecc.) per un qualcosa che secondo me non ha vita lunga. tutto qui.
                              scusa se il tono può sembrare irritato, non lo era, è che scrivo proprio così di mio.
                              saluti e grazie, CARLODM.

                              Commenta


                              • #16
                                2) io sono per la "generazione singola": casa mia, impianto mio; azienda mia, impianto mio; ecc. non per centrali su campi da vendere alla rete;
                                3) i campi non sono solo quelli dismessi, ma anche molti potenzialmente validi che vengono sventrati con plinti in cemento, recinzioni, ecc. ne ho visti di progetti, e ho visto cose davvero poco, ma poco "ecologiche";
                                Io capisco il tuo punto di vista e sono d'accordo nella generazione distribuita.
                                Penso anche però data la posizione dell'Italia nell'importazione di energia dall'estero, soprattutto nucl.... (come di andrea) debba essere colmata, anche parzialmente, con produzione propria (da rinnovabile) anche perché i veri consumi vengono dalle aziende e non dalle famiglie e non credo che i tetti dei capannoni delle aziende in Italia riescano a sopperire il consumo di energia.

                                Ciao

                                Commenta


                                • #17
                                  Originariamente inviato da demarchi Visualizza il messaggio
                                  a me i discorsi dei campi su terreni non piacciono per diversi motivi:
                                  1) ne parlano tanto solo cravattari e speculatori dell'ultimo momento, che vedono nel FV il cavallo di troia per entrare nei fondi privati di tanti investitori; questi stessi, sobbarcano di lavoro aziende e professionisti con ipotetici campi di MW e MW, facendo un sacco di chiacchiere e disturbando con poca professionalità il mondo del FV, creando aspettative che non esistono e facendo storcere il naso a tanti potenziali clienti che si scoraggiano sentendo tutte ste chiacchiere;
                                  2) io sono per la "generazione singola": casa mia, impianto mio; azienda mia, impianto mio; ecc. non per centrali su campi da vendere alla rete;
                                  3) i campi non sono solo quelli dismessi, ma anche molti potenzialmente validi che vengono sventrati con plinti in cemento, recinzioni, ecc. ne ho visti di progetti, e ho visto cose davvero poco, ma poco "ecologiche";
                                  1) L'energia è un business, che piaccia o meno. E' impensabile lasciare fuori gli speculatori...se per assurdo dovessero togliere il cip 6 alle "assimilate" ci sono 2 miliardi di euro in ballo per le rinnovabili, e non è pensabile che finiscano tutti in impianti da 3kw anche perchè il vero problema è il costo dell'energia per le aziende.

                                  2) E' il discorso di prima...se ci credi devi far entrare anche gli speculatori. Altrimenti devi accettare una fonte non rinnovabile per l'energia di cui c'è bisogno fuori da casa tua.

                                  3) Tra usare i campi come a napoli per discariche con pascolo di bufala annesso, meglio un campo fv. Per gli agricoltori di questi tempi la disponibilità dei campi da lavorare è l'ultimo dei problemi (vedi quote latte/ obblighi sanitari etc.)

                                  Anche il mio tono sembra irritato ma non lo vuole essere!

                                  Commenta


                                  • #18
                                    ciao,
                                    premesso che condivido e comprendo sia il pensiero di Demarchi che le osservazioni di Aston desidero aggiungere ancora uno spunto di riflessione.
                                    Dove c'e' la possibilita', in molti casi solo teorica, di attingere ad incentivi pubblici, come nel caso del FV e delle altre FER (l'eolico nel meridione d'Italia e' un esempio eclatante), e' chiaro ed evidente che per gli speculatori, i finanzieri d'assalto ecc e' una golosa occasione che difficilmente si lasciano sfuggire.
                                    Le colpe, se vogliamo chiamarle cosi, se le dividono lo Stato ed i cittadini : per i cittadini difendersi e' molto difficile ma le persone possono (o almeno dovrebbero provare) a nn cadere nella rete di questi avventurieri cedendo i propri terreni per pochi denari e per un tempo lunghissimo mentre lo Stato dovrebbe limitare "il consumo" di terreno buono e lasciarlo all' agricoltura.
                                    Il nostro Paese nn e' la Spagna, che ha i deserti, e quindi pensare di utilizzare 4-5 ha in pianura Padana e' una follia bella e buona.
                                    Vi parlo da persona estremamente interessata al problema ma che e' consapevole di cio' che possono essere i risultati "a gioco lungo" di una simile politica.
                                    Il nostro territorio e' ormai saturo. Case ed infrastrutture varie stanno letteralmente mangiando il poco territorio rimasto.
                                    Siccome il problema dell'energia nn lo risolveremo con il FV mi domando se e' il caso di continuare su questa strada.
                                    L'egoismo dell'uomo andrebbe messo da parte. Ma si sa, questo e' un'altro discorso........
                                    ciao car.boni
                                    Acqua, sole e vento. La natura per l'energia pulita.

                                    Commenta


                                    • #19
                                      ciao,
                                      condivido il tuo pensiero, Car.boni... ma...vorrei capire...
                                      Non si può sempre parlare di speculatori o finanzieri d'assalto...almeno non credo in questo caso,(fotovoltaico).
                                      Se fosse così conveniente remunerativo e sicuro, perchè non vedo tutti i tetti dei capannoni in pianura padana coperti di pannelli?
                                      Da che mondo e mondo, la ricerca di rendita di capitale è sempre stata perseguita.
                                      Da quel poco che ho potuto capire, per adesso, come dice Andreaporta, si vedono molte chiacchere ma pochi fatti.
                                      Siamo sicuri che sia veramente così golosa l'occasione di investire sul fotovoltaico?
                                      Mi piacerebbe da apassionato e possibile investitore, capirne molto di più....

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Buongiorno JkY,
                                        la risposta credo sia semplice ed e' racchiusa in pochi punti
                                        Il massimo della resa la si ha con i mega impianti e nn realizzando piccoli o medi impianti.
                                        Per gl'industriali, in molti casi, il gioco nn vale la candela in quanto il vincolo dei 20 anni gli puo' condizionare le scelte aziendali, poi ci sono i problemi legati ad una diversa proprieta' degli immobili rispetto all'utilizzatore (inquilino).
                                        Molte realta' industriali hanno lavorazioni e/o situazioni ambientali che nn sono il massimo per la realizzazione di un'impianto e quindi da scartare.
                                        In ultimo, ma nn per importanza, arriviamo al discorso finanziario.
                                        Molte imprese nn possono incrementare l'esposizione e pertanto rinunciano mentre se hanno il denaro lo impiegano nella propria attivita' o in investimenti a miglior rendimento e minor vincolo.
                                        Come vedi le situazioni sono diverse e complicate.
                                        L'ideale sarebbe che a queste imprese venisse proposto, da societa' terze e specializzate in gestione di impianti, un canone di locazione del lastrico, con manleva di tuti i problemi legati alla manutenzione del tetto, per consentire a questa societa' la realizzazione dell'impianto e vendersi l'energia.
                                        E qui si ritorna all'inizio. Per far si che l'impianto sia conveniente bisogna arrivare o superare il MWp.
                                        Quest'ultima strada e' quella che sto seguendo.
                                        ciao car.boni
                                        Acqua, sole e vento. La natura per l'energia pulita.

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Buongiorno Car.boni,
                                          si, credo che la tua risposta abbia inquadrato molto bene la situazione.
                                          Problemi di inquilino diverso dalla proprietà è molto diffuso,
                                          anche nel mio caso il capannone è intestato a società immobiliare e inquilino (sempre io), officina metalmeccanica, è altra società.
                                          Lasciando stare chi è già molto esposto finanziariamente, da un pò di anni a questa parte, come sai, la diversificazione ha riguardato quasi escusivamente gli investimenti immobiliari, settore commerciale a reddito.
                                          Anche qui si parla ormai di investimenti a mezzo leasing della durata di 18 anni....con tutti i vantaggi e svantaggi del settore,
                                          come vedi, su gli anni di durata siamo più o meno lì....
                                          Sarebbe interessante poter confrontare la convenienza tra le due tipologie di investimento, immobiliare>fotovoltaico...
                                          Se posso, mi piacerebbe chiedere a te e a altri (complimenti per la competenza e disponibilità) cosa ne pensete a riguardo.
                                          Grazie

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Ciao JkY,
                                            la mia famiglia ha vissuto e vive con il mercato immobiliare.
                                            Il paragone tra investimento immobiliare ed impianti fotovoltaici, mettici anche l'eolico se vuoi, e' improponibile e nn regge il confronto.
                                            Qualsiasi impianto dopo 20/25 anni e' da smantellare e/o rifare ed il suo valore e' pari, se nn uguale, a zero mentre un immobile, specialmente se di pregio, e' nel pieno della redditivita' e del valore.
                                            Entrambi hanno goduto, nel tempo, delle necessarie manutenzioni, delle tassazioni sul reddito ecc ma con risultati finali diversi.
                                            Questo e' un ragionamento molto terra a terra ma sicuramente rende l'idea.
                                            ciao car.boni
                                            Acqua, sole e vento. La natura per l'energia pulita.

                                            Commenta


                                            • #23
                                              grazie a tutti per il bel post.
                                              jky, ha già scritto car.boni: non tutte le imprese riescono a realizzare un investimento del genere, vuoi perchè non hanno liquidità, vuoi perchè hanno capitali impegnati e mutui già accesi, vuoi perchè semplicemente non ci credono.
                                              io dico solo che, con tutti i tetti che ci sono, anche al sud (andate in puglia e guardate soltanto le tantissime fabbriche abbandonate, oppure in basilicata i "resti" delle aree volute dal governo berlusconi II) si potrebbero sfruttare quelli e non il terreno.
                                              ripeto comunque, mi piacerebbe vedere persone che sanno come si lavora in questo settore, non cravattari che vengono e ti chiedono "mi fai un preventivo per 1MW per domani mattina?".

                                              Commenta


                                              • #24
                                                Originariamente inviato da demarchi Visualizza il messaggio
                                                grazie a tutti per il bel post.
                                                jky, ha già scritto car.boni: non tutte le imprese riescono a realizzare un investimento del genere, vuoi perchè non hanno liquidità, vuoi perchè hanno capitali impegnati e mutui già accesi, vuoi perchè semplicemente non ci credono.
                                                io dico solo che, con tutti i tetti che ci sono, anche al sud (andate in puglia e guardate soltanto le tantissime fabbriche abbandonate, oppure in basilicata i "resti" delle aree volute dal governo berlusconi II) si potrebbero sfruttare quelli e non il terreno.
                                                ripeto comunque, mi piacerebbe vedere persone che sanno come si lavora in questo settore, non cravattari che vengono e ti chiedono "mi fai un preventivo per 1MW per domani mattina?".
                                                concordo con te , ma non cagherei uno che viene in short ed infradito a chiedermi offerta per 1 MW...poco poco son 4,5 milioni d'euro !!! almeno per ste cifre mettetevi la cravatta

                                                saluti,
                                                Andrea
                                                TUTORIAL VIDEO PER NEOFITI E NON SOLO ( contatore quadri etc )
                                                http://www.youtube.com/user/socosnc/videos
                                                web/public?name=SOCO_SOLAR_PLANT[/URL]

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  [QUOTE=demarchi;118857780]grazie a tutti per il bel post.
                                                  jky, ha già scritto car.boni: non tutte le imprese riescono a realizzare un investimento del genere, vuoi perchè non hanno liquidità, vuoi perchè hanno capitali impegnati e mutui già accesi, vuoi perchè semplicemente non ci credono.
                                                  QUOTE]

                                                  Buongiorno Demarchi,
                                                  tutte le imprese no, ma molte potrebbero essere in grado,
                                                  naturalmente impianti rapportati alle loro possibilità.
                                                  Non credo che il problema sia che non ci credono,
                                                  piuttosto fan fatica a capire.
                                                  Anche solo trovare referenti adatti a impianti del genere.
                                                  Senza voler far torto a nessuno, non credo che per impianti medio grossi ci si possa rivolgere all'elettricista sotto casa o su internet...,
                                                  e nemmeno che chi fa questi preventivi pensi di ricaricarli come fossero impianti da 3KW...

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    Dal piccolo artigiano in su, ormai come ben sapete,
                                                    si è abituati a fare investimenti anche consistenti,
                                                    sapete cosa costano le macchine utensili cnc.
                                                    Ma è molto più semplice.
                                                    Conosci e scegli tu le marche che vuoi comprare, l'affidabilità, le garanzie...
                                                    Invece se chiedo 3 preventivi diversi per un impianto, ognuno mi offrira una marca diversa di pannelli inverter motivando che sono i migliori...e per quanto uno è un po informato, non è facile decidere...
                                                    Poi ci sono le garanzie, che credo siano più un problema dei venditori che dell'aquirente.
                                                    Esporsi per milioni di euro incassando il tutto a impianto accettato da GSE e in produzione.
                                                    Questo credo sia la difficoltà maggiore....

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      Originariamente inviato da andreaporta Visualizza il messaggio
                                                      .... ma non cagherei uno che viene in short ed infradito a chiedermi offerta per 1 MW...poco poco son 4,5 milioni d'euro !!! almeno per ste cifre mettetevi la cravatta.
                                                      Ciao Andrea,
                                                      come sai "l'abito nn fa il monaco" pertanto prendo la Tua frase come una semplice battuta in quanto le persone si giudicano e "pesano" su ben altri argomenti e nn dal vestiario.
                                                      ciao car.boni

                                                      PS. ...detesto la cravatta !!
                                                      Acqua, sole e vento. La natura per l'energia pulita.

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        Originariamente inviato da car.boni Visualizza il messaggio
                                                        Ciao Andrea,
                                                        come sai "l'abito nn fa il monaco" pertanto prendo la Tua frase come una semplice battuta in quanto le persone si giudicano e "pesano" su ben altri argomenti e nn dal vestiario.
                                                        ciao car.boni

                                                        PS. ...detesto la cravatta !!
                                                        ...battuta certo...
                                                        mai cravatta neanche io...short e polo quando posso...ma non muovo milioni, va da se
                                                        dovessi trattare per quelle cifre una giacchetta me la butto addosso
                                                        come alle fiere, un po' di presenza e di immagine secondo me e' anche una forma di rispetto per chi ti viene a trovare .

                                                        inoltre ho lavorato e lavoro con tanti stranieri, e tedeschi e anglosassoni, dove l'abito e' un dettaglio.
                                                        era per dire che ad un certo livello di investimenti, ripeto almeno 4-4,5 milioni di euro non si puo' pensare che non ci siano "incravattati " dietro, o CFO o comunque gente con un po' di esperienza in finanza o economia imprenditoriale, e al 99% in grisaglia o vestito blu.

                                                        a meno che con "cravattari" si intendesse strozzini, allora non ho capito nulla.

                                                        saluti,
                                                        Andrea
                                                        TUTORIAL VIDEO PER NEOFITI E NON SOLO ( contatore quadri etc )
                                                        http://www.youtube.com/user/socosnc/videos
                                                        web/public?name=SOCO_SOLAR_PLANT[/URL]

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          Ciao Andrea,
                                                          hai capito bene il significato e nn intndevo di certo gli strozzini.
                                                          Sai, dipende da che parte si e' della barricata.
                                                          Io sono dalla parte dell'acquirente e come tale "posso permettermi" di trattare affari cospicui indossando solo la polo, per contro, chi "deve vendere" deve dare una buona impressione, oltre che del prodotto, anche di se e dei suoi collaboratori e pertanto si deve "incravattare".
                                                          In questo caso va benissimo il proverbio femminile " chi bella vuole apparire deve soffrire" !!
                                                          Ciao car.boni
                                                          Acqua, sole e vento. La natura per l'energia pulita.

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            anche tu puoi fare l'impianto da 1megawatt con la società con cui lavoro io poi ti spiego io come !!!!!

                                                            Cordiali saluti

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X
                                                            TOP100-SOLAR