annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

DUBBIO SU CALCOLO EFFICIENZA MODULI

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • DUBBIO SU CALCOLO EFFICIENZA MODULI

    Ho un dubbio sul calcolo dell&#39;efficienza dei moduli con Silicio cristallino ed Amorfo.<br>Premesso che l&#39;efficienza in condizioni standard si calcola come:<br><br>eff STC = Pel / (1000 w/m2 x A)<br><br>il mio dubbio proprio su A (superficie captante moduli).<br>Mi spiego meglio:<br>Se ho un modulo con silicio policristallino l&#39;Area captante praticamente uguale all&#39;area del modulo, per per il<br>calcolo dell&#39;Efficienza bisogna prendere l&#39;Area del modulo laminato (senza cornice), o l&#39;area di tutto il modulo (con cornice)??<br><br>Allo stesso modo se ho un modulo con Silicio amorfo (tipo quello dell&#39;Alwitra con celle unisolar e manto impermeabilizzante EVA), l&#39;Area da inserire nella formula precedente per il calcolo dell&#39;efficienza quella di tutto il modulo o solo quella delle celle a tripla giunzione? <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/381fb56272cc59c8dc49f0729fac33c0.gif" alt=":sick:"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/381fb56272cc59c8dc49f0729fac33c0.gif" alt=":sick:"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/381fb56272cc59c8dc49f0729fac33c0.gif" alt=":sick:"><br><br>Per entrambi i casi qual&#39; la superficie attiva? <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/cbee9af1ff0e8e9819e3b1e28009375b.gif" alt="^_^"><br><br>La mia idea ce l&#39;ho per sono in dubbio&#33;&#33;&#33;.....<br><br>Ciao<br>Daniele< br><br><br><br><br>
    Ci che io chiamo vita quando mi sveglio al mattino e mi preparo una piccola tazza di t.

    Nessun uomo pu comandare un un altro uomo, noi abbiamo bisogno di unit.

    Non puoi sprecare la tua vita nell'egoismo, altrimenti tutto ci che rester di te saranno solo un mucchio di parole e poi morirai. Per dare un significato alla vita devi fare qualcosa.

  • #2
    L&#39;efficienza delle celle si riferisce alle sole celle.<br><br>L&#39;efficenza del modulo si riferisce al modulo completo di tutti gli elementi, comprese le strutture in alluminio.<br><br>I moduli milgiori hanno poco bianco e molto nero.<br><br>I moduli peggiori hanno molto bianco e poco nero.<br><br>difatti sunpower e sanyo hanno molto nero.

    Commenta


    • #3
      Quindi il parametro A (superficie captante modulo) comprende tutta la superficie del modulo (celle FV pi parte in alluminio e/o parte impermeabilizzante per i moduli alwitra in Si-amorfo fil sottile)&#33;... giusto?<br><br>
      Ci che io chiamo vita quando mi sveglio al mattino e mi preparo una piccola tazza di t.

      Nessun uomo pu comandare un un altro uomo, noi abbiamo bisogno di unit.

      Non puoi sprecare la tua vita nell'egoismo, altrimenti tutto ci che rester di te saranno solo un mucchio di parole e poi morirai. Per dare un significato alla vita devi fare qualcosa.

      Commenta


      • #4
        Solitamente si altrimenti sarebbe molto complicato gestire il rapporto misura-produzione quindi in maniera convezionale anche se l&#39; alluminio non produce la sua superficie fa parte integrante del modulo....

        Commenta


        • #5
          dubbio dissolto............thanks <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/6e8ebefd92814190e45acc89f8f37c90.gif" alt=":B):">
          Ci che io chiamo vita quando mi sveglio al mattino e mi preparo una piccola tazza di t.

          Nessun uomo pu comandare un un altro uomo, noi abbiamo bisogno di unit.

          Non puoi sprecare la tua vita nell'egoismo, altrimenti tutto ci che rester di te saranno solo un mucchio di parole e poi morirai. Per dare un significato alla vita devi fare qualcosa.

          Commenta


          • #6
            In effetti il problema che hai sollevato molto interessante perch la produzione industriale dei moduli FV un po come l&#39;elettronica, compatto caro.<br><br>Fare un modulo non molto complesso. A parit&agrave; di celle utilizzate, molto pi caro fare un sistema compatto. Per questo i moduli molto efficienti sono cari. In commercio si trovano celle com efficenze anche del 17% o pi.<br><br>Il problema di fare un modulo con tutti i contatti e le saldature e i profili al posto giusto richiede design e macchine complesse che costano care e fanno aumentare il costo finale del prodotto, e cos il prezzo.<br><br>A parte la sunpower, le altre case per esempio usano celle con efficienze interessanti. Poi per la Sanyo riesce ad avere moduli ad alta efficienza mentre le altre case restano indietro.<br><br>Sanyo: efficienza modulo 17,2%<br>Sharp, BP, Kyocera .... ~ 14%<br>La differennza del 23%... un valore enorme &#33;&#33; poi chiaro che la Sanyo costa 20% in pi.<br>

            Commenta


            • #7
              Non dimentichiamo che tutte queste misurazioni sono da lab. quello che succede sui nostri tetti un&#39;altra storia...<br>cmq ho saputo che il poli perde meno del mono con le alte temperature ad esempio...<br>Ciao

              Commenta


              • #8
                Il fatto che il monocristallino perde meno del policristalllino ad alte temperature un fatto dovuto alla struttura della materia.<br><br>In ogni caso, se siete interessati a sapere in linea di massima come si calcolano questi parametri e molti altri, posso consigliare questi due seminari:<br><br><a href="http://www.iscat.com/letter/sunI.pdf" target="_blank">SEMINARIO I</a><br><br>e questo secondo<br><br><a href="http://www.iscat.com/letter/sunII.pdf" target="_blank">SEMINARIO FOTOVOLTAICO II</a><br><br>a pagina 7 di questo secondo seminario potete vedere come si calcola la temperatura del modulo in base alla radiazione e alla temperatura esterna. Potete vedere come a 35 di temp. esterna, in estate i moduli perdono tra il 10% ed il 22% della potenza massima.<br><br>

                Commenta


                • #9
                  Arrivano a pereder anche il 30% secondo un tesista che ha testato...

                  Commenta


                  • #10
                    Non mi stupisce ...<br><br>se al 22% andiamo ad aggiungere le perdite dei cavi, dell&#39;inverter e altro arriviamo di sicuro al 30% e anche pi.<br><br>Per questo importante che il progetto, la selezionedelle strutture, dei moduli e di tutti i componenti siano fatte da personale qualificato e dovutamente istruito sul tema ... poi magari su 3 kW non fa la differenza, ma quando si parla di 50 kW o pi io non capisco come sia possibile che ci si rivolga a imprese senza esperienza, senza personale e senza qualificazioni ...<br><br>salutoni<br><br> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/9cfa737bc8d64d45bc2cb156e314aa21.gif" alt=":woot:">

                    Commenta


                    • #11
                      x enMaker.<br>Sono d&#39;accordo con quanto tu dici salvo per il fatto che il coefficiente di perdite sia meno importante per i piccoli impianti &#33;<br>Io dico che importantissimo per tutti gli impianti, ed in maggior misura per i piccoli. E&#39; evidente che in temini assoluti il piccolo impianto perde &quot;meno soldi&quot;, ma in %, dato che i piccoli impianti per unit&agrave; di potenza (wp) sono pi costosi, la stassa perdita % economicamente mi ritarda di pi il tempo di ammortamento impianto.<br>Se poi mi dici che il privato meno attento a questo, bene.<br>Ma noi Tecnici, dobbiamo evidenziare come la qualit&agrave; della progettazione, comprensiva ovviamente della scelta dei componenti, fa la reale differenza fra i vari impianti ed i risultati economici che questi produrranno &#33;
                      GIULIANO
                      _____________
                      ....ho capito che spesso tutti sono convinti che una cosa sia impossibile finch arriva uno sprovveduto che non lo sa e la realizza..... A. Einstein.

                      Commenta


                      • #12
                        <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/53b3583b18c5dd0296e89cf38b548616.gif" alt=":wacko:"> salve, ma alle alte temperature, perde efficienza di piu&#39; un impianto con mono cristallino, o uno con policristallino?? grazie&#33;
                        Impianto parzialmente integrato 6,21kwp n54 moduli sharp na-f115 (g5) inverter sma smc6000a-it sud/ovest 55 tilt 21 sicilia
                        http://sonnenertrag.eu/it/mizzaro/sa...627/10891.html

                        Commenta


                        • #13
                          Sanyo: efficienza modulo 17,2%<br>Sharp, BP, Kyocera .... ~ 14%<br>La differennza del 23%... un valore enorme &#33;&#33; poi chiaro che la Sanyo costa 20% in pi.<br><br>partendo dai dati suesposti da enMAKER; posto un impianto di 50kwp che produce da simulatore 70.000kwh annui avremmo che:<br><br>70.000 x +20% = 14.000 kwh (quasi un girasole)<br>14.000kwh x 0.60 = 8.400 <br>in venti anni 168.000 <br><br>sono calcoli corretti? qual&#39; il costo reale dei sanyo? grazie<br>

                          Commenta


                          • #14
                            Per <b>aliante</b><br>Per favore, calma:<br>L&#39;efficienza di cui parlate un coefficiente che rappresenta, in parole povere quanti wp in grado di fornire la superficie di un determinato modulo in condizioni STC. In pratica pi alto l&#39;indice meno mq servono per realizzare un impianto di una determinata potenza. <b>STOP</b><br>Dopodich io devo partire sempre nei miei calcoli dalla potenza di picco installata e considerare le varie perdite, ecc...<br>per <b>mizzaro</b>:<br>Non vi dubbio, ma era stato gi&agrave; detto, che il poli soffre maggiormente il caldo (anche se leggermente) rispetto al mono (ma bisogna guardare sempre i dati del produttore).
                            GIULIANO
                            _____________
                            ....ho capito che spesso tutti sono convinti che una cosa sia impossibile finch arriva uno sprovveduto che non lo sa e la realizza..... A. Einstein.

                            Commenta


                            • #15
                              Per gsughi a me risulta che il mono soffra il caldo pi del poli....

                              Commenta


                              • #16
                                secondo me i problemi veri sono questi.....................e la cosa perggiore che sono stai misurati a STC&#33;&#33;&#33;&#33;<br><br><a href="?t=9776836" target="_blank">http://energierinnovabili.forumcommunity.net/?t=9776836</a> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/9e46a6e735a1cca1e320c6b9f84141f0.gif" alt="image"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/9e46a6e735a1cca1e320c6b9f84141f0.gif" alt="image"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/9e46a6e735a1cca1e320c6b9f84141f0.gif" alt="image"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/9e46a6e735a1cca1e320c6b9f84141f0.gif" alt="image"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/9e46a6e735a1cca1e320c6b9f84141f0.gif" alt="image"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/9e46a6e735a1cca1e320c6b9f84141f0.gif" alt="image">
                                "MAKE YOUR ENERGY!!"

                                on SKYPE econtek-italy

                                "la vera sfida non realizzare un impianto fotovoltaico, quanto grande si vuole, ma farlo funzionare bene per 20 anni!!!"

                                Commenta


                                • #17
                                  Per <b>ifgrandimpianti</b>:<br>Dimmi da dove hai ricavato i dati ? Da qualche venditore di poli ?<br>Se fosse cos perch montare il mono che pi costoso ?<br>Prendo a caso:<br>Scheda Mono Trina Pm T.C. : - 0,43%/C<br>Scheda Poli BP solar Pm T.C. : - 0,5%/C<br>In effetti i dati cambiano leggermente da un costruttore all&#39;altro, e non esistono grandissime differenze, ma il mono sopra.<br>Diverso per la tecnologia amorfo/film sottile:<br>Esempio solar integrated SI 544 T2 Pm T.C. : - 0,21 %/C (met&agrave; del cristallino.<br>Ciao.
                                  GIULIANO
                                  _____________
                                  ....ho capito che spesso tutti sono convinti che una cosa sia impossibile finch arriva uno sprovveduto che non lo sa e la realizza..... A. Einstein.

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Semplicemente una tesi di laurea non un venditore quindi disinteressata se ho possibilit&agrave; di avere materiale diamo una occhiata insieme....

                                    Commenta


                                    • #19
                                      no, questo non corretto.<br><br>La struttura stessa del mono-cristallino risente meno degli effetti della temperatura.<br><br>Quando la cella un cristallo unico, gli elettroni fluiscono come in un tubo diritto. Anche se la temperatura aumenta e quindi la corrente aumenta, la struttura stessa riesce ad opporre meno resistenza allo scorrere del flusso degli elettroni.<br><br>al contrario, una cella in poli-cristallino come un tubo con molte deviazioni. Quando la temperatura aumenta il flusso aumenta e gli elettroni formano turbolenza nei punti di giunzione. Questo aumenta le perdite.<br><br>quindi un modulo in silicio policristallino risente di pi degli efffetti termici per la struttura stessa della materia.<br><br>In ogni caso, le perdite a cui ho accennato si riferiscono solo a condizioni di temperatura esterna alte e con grado di insolazione prossimo alle condizioni STD. In media all&#39;anno le perdite termiche non superano l&#39;8% - 10% al massimo nelle zone calde.<br><br>saluti<br><br>ciao Econtek<br><br>concordo, quelli sono i veri problemi.

                                      Commenta


                                      • #20
                                        <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (lfgrandimpianti @ 27/10/2007, 22:51)</div><div id="quote" align="left">Semplicemente una tesi di laurea non un venditore quindi disinteressata se ho possibilit&agrave; di avere materiale diamo una occhiata insieme....</div></div><br>Mi sembrava di essere stato chiaro. Ho riportato dati tecnici dati dai costruttori &#33;<br><br><b>enmaker</b> ti ha dato la spiegazione scientifica. <b>PUNTO</b><br><br>Evidentemente la tesi di laurea contiene un errore &#33;
                                        GIULIANO
                                        _____________
                                        ....ho capito che spesso tutti sono convinti che una cosa sia impossibile finch arriva uno sprovveduto che non lo sa e la realizza..... A. Einstein.

                                        Commenta


                                        • #21
                                          anch&#39;io concordo che i poli risentono di + della temperatura confronto i mono .<br><br>Per En Marker,<br>ma quando hai scritto non li abbiamo ancora testati vuol dire che lavori al CCR Ispra , se cos siamo moooolto vicini.<br><br>Ciao

                                          Commenta


                                          • #22
                                            no, io lavoro per un centro di ricerca privato<br><br>I moduli li caratterizziamo per nostro uso, per sapere dove spingerli e come spingerli.<br>ormai non un segreto che lavoro sulla concentrazione e per<br> questo abbiamo caratterizzato i moduli ad alta efficienza.<br><br>Ad ISPRA non conosco nessuno, nostra pecca a cui cercher di ovviare a breve.<br><br>salutoni

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Ciao a tutti <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/cebb96d9345013fa9b10527537bbadd1.gif" alt=""><br>Visto che si parla di Ispra desidero comunicarvi che da poco tempo non operano pi su moduli in poli e mono, ma esclusivamente su nuove tecnologie: CIS, amorfe, ecc.<br><br>Salutoni<br>Furio57 <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/2fb0a784473eaac1a30240935c4ecaf5.gif" alt="">
                                              L' ACQUA E' IL MIGLIOR COMBUSTIBILE, BASTA SAPERLA ACCENDERE. ( Capitano Claudio F. )
                                              LA DIFFERENZA TRA UN GENIO ED UNO STUPIDO E' CHE IL GENIO HA I PROPRI LIMITI...
                                              Ma se "L'UNIONE FA LA FORZA", allora perch "CHI FA DA SE' FA PER TRE"?

                                              Commenta


                                              • #24
                                                che cosa vuoi dire ?<br><br>Che ad ISPRA non caratterizzano pi il 90% del mercato mondiale o che non fanno pi ricerca sul silicio ?<br><br>Non dimentichiamoci che sia il CSI che l&#39;amorfo hanno un ruolo marginale nel panorama mondiale, quasi trascurabile.<br>I principali centri (Fraunofer and friends) lavorano sulla concentrazione e quindi niente film sottile.<br><br><br>sono molto curioso di sapere che cosa vuoi dire quando dici che ad ISPRA lavorano solo pi su amorfo e CIS.<br><br>grazie mille<br>

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Non mi stupisce per nulla se ad ISPRA non lavorano pi sul cristallino.<br>Questo non vule dire che superato ma che una tecnologia matura con ormai decenni di test e di impieghi sul campo.<br>Un centro di ricerca deve per forza lavorare sulle nuove tecnologie.
                                                  GIULIANO
                                                  _____________
                                                  ....ho capito che spesso tutti sono convinti che una cosa sia impossibile finch arriva uno sprovveduto che non lo sa e la realizza..... A. Einstein.

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (EnMaker @ 28/10/2007, 01:21)</div><div id="quote" align="left">no, questo non corretto.<br><br>La struttura stessa del mono-cristallino risente meno degli effetti della temperatura.<br><br>Quando la cella un cristallo unico, gli elettroni fluiscono come in un tubo diritto. Anche se la temperatura aumenta e quindi la corrente aumenta, la struttura stessa riesce ad opporre meno resistenza allo scorrere del flusso degli elettroni.<br><br>al contrario, una cella in poli-cristallino come un tubo con molte deviazioni. Quando la temperatura aumenta il flusso aumenta e gli elettroni formano turbolenza nei punti di giunzione. Questo aumenta le perdite.<br><br>quindi un modulo in silicio policristallino risente di pi degli efffetti termici per la struttura stessa della materia.<br><br>..........<br><br>ciao Econtek<br><br><br><br><br><br>Scusate il materiale era riservato e io non lo sapevo chiedo pubblicamente scusa a tutti&#33;</div></div><br>eccovi la copia della tesi&#33;<br><br><span class="edit">Edited by lfgrandimpianti - 6/11/2007, 14:31</span>

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      grazie per la copia della tesi, molto interessante.<br><br>Credo che uno dei punti essenziali sia ch che le caratteristiche del poli e del mono utilizzate nella tesi sono identiche.<br>Basicamente i due coefficienti di temperatura non variano.<br>In realt&agrave;, per quello che vedo io in commercio, il coefficiente del mono varia tra un 0,3% dei sanyo fino ad un 0,43% dei trina.<br><br>Invece nel poli, e prendo come esempio mitsubishi, evergreen e sharp, i coefficient di temperatura di pmax oscillano tra o,47% e 0,51%.<br><br>Se utilizziamo questi parametri (anzich 0,40% per il mono e 0,43% per il poli) le cose cambiano. Chiaro che se la temperatura non un problema, allora la differenza di prezzo non sempre si giustifica (esistono altri parametri molto importanti al di fuori della temperatura).<br><br><br><br><br>

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        C&#39; un passaggio nella tesi che mi appare poco credibile e mette in dubbio i dati ricavati:<br>Si dice che il mono perde di pi perche lavora a temperatura pi alta del poli.<br>Viene spiegato anche perch:<br>Il mono ha la superficie nera, mentre il poli ha la superficie di colore blu.<br>Ci si dimentica di dire che il colore della superficie dovuto ad un trattamento antiriflessivo che nulla ha a che vedere con il cristallo grezzo(mono o poli ) parimenti trasparenti in origine.<br><br>Quindi vengono sviluppate una serie di formule con i dati forniti dal costruttore senza prove sperimentali sul campo.<br>comunque sono comunque stati valutati due soli produttori.<br>A mio parere questa tesi non ha molto fondamento e porta a risultati senza dubbio alcuno errati.
                                                        GIULIANO
                                                        _____________
                                                        ....ho capito che spesso tutti sono convinti che una cosa sia impossibile finch arriva uno sprovveduto che non lo sa e la realizza..... A. Einstein.

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          Per gsughi, se posso ti faccio rispondere dai tesisti non so come abbiano ottenuto le misurazioni ma so che un Ing. che si occupa propio dei cantieri stato il primo ad avere questi risultati cmq sono sempre contento dei tuoi pareri il confronto &quot;costruttivo&quot; accresce e poi + se ne sa meglio &#33;<br><br>P.S x Econtek lo so che i veri problemi sono quelli...purtroppo&#33;<br>.... questi sono solo altri dati...

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            <b>per gsushi:</b><br><br>anche a me le conclusioni hanno fatto pensare.<br><br>Ci sono alcuni dettagli che non mi tornano. In primis, la temperatura media non un valore di interesse. Lo il profilo della temperatura lungo la giornata. In questo caso, considerando temperature di 35 in estate di giorno si potrebbe arrivare a parametri molto diferenti.<br><br>In poche parole l&#39;importanza della temperatura deve essere pesata con la radiazione, sia lungo la giornata che lungo l&#39;anno. Nella tesi la perdita di efficienza media stata calcolata facendo la media aritmetica (inutile) e non la media pesata sulla produzione (o sulla radiazione).<br><br>La stessa cosa vae per la temperatura media. A cosa mi serve la temperatura media dele 24 ore se non pesata sulla quantit di radiazione?<br><br>solo un paio di dettagli<br><br>

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X
                                                            TOP100-SOLAR