annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Come da pronostico: 8000 x ettaro

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Come da pronostico: 8000 x ettaro

    Come da pronostico partita la corsa per l&#39;acquisizione dei migliori terreni per l&#39;installazione di centrali solari FV.<br><br>Negli ultimi 4 gg sono stato in Calabria ed ho avuto la fortuna di leggere con i miei occhi alcune offerte per l&#39;acquisto di terreni nell&#39;ottica di una futura &quot;coltivazione&quot; energetica solare. Una di queste offerte mi ha partcolarmente colpito:<br><br>siamo arrivati ad 8000 per ettaro.......fuori ogni logica commerciale.<br><br>invito i proprietari terrieri a fare molta attenzione. Queste proposte sono fatte a volte da societ&agrave; poco serie, improvvisate, che sperano di bloccare i terreni per un periodo temporale necessario a trovare i giusti contatti, sperano loro, con gruppi di finanziatori europei, canadesi o americani.<br><br>Fate molta attenzione ai contratti che vi sottopongono, alcuni di questi che ho visionato personalmente non riportavano neanche la data.....<br><br>A volte le aziende serie che operano in questo settore sono quelle che offrono meno, perch il mercato questo. Oltre i 2000, 2500 per ettaro (e il terreno deve essere un tavolo da biliardo esposto nel migliore dei modi, senza scollinamenti verso nord o profili clinometrici particolarmente svantaggiosi) vi consiglio di fare attenzione.<br><br>Cercate la trattativa diretta con il potenziale acquirente, diffidate delle intermediazioni che si protraggono troppo nel tempo. Avvaletevi da subito della professionalit&agrave; di un vostro legale di fiducia con cui studiare per bene il contratto e la proposta....<br><br>Tra poche settimane arriveranno le prime offerte a 10000/Ha....<br><br><br><br>
    Articoli e presentazioni Alessandro Caffarelli: www.ingalessandrocaffarelli.com/download.html

  • #2
    Si tratta di prezzi per acquisto o per affitto annuale?<br><br>Dal tuo post sembra acquisto.<br>Per me un furto pagare un povero ignorante un prezzo cos basso per un terreno.<br>Si tratta del prezzo di qualche decina di ore di mezzo meccanico per lo spianamento.<br>Da noi i prezzi sono molto economici ma partono, per un terreno decente, da un minimo di 25.000 ad ettaro, per un terreno che in grado di generare un introito di 350.000 annui per ettaro con un campo fotovoltaico fisso.<br><br>In Calabria il rendimento di circa 310.000 annui ma si tratta in ogni caso di prezzi da fame.<br>Saranno terreni abbandonati, saranno inproduttivi, ma non mi sembra il caso di scandalizzarsi se il povero contadino ti chiede un tozzo di pane in pi, dateglieli e basta, non fate gli strozzini.<br><br>Un costo del terreno dell&#39;1% dell&#39;investimento non mi sembra tanto, mi sembra troppo indignarsi e pretendere di strappare un prezzo ridicolo che non incider&agrave; minimamente sulla rendita o validit&agrave; del progetto.

    Commenta


    • #3
      Si tratta ovviamente di prezzi per l&#39;affitto annuale. Scusami se sono stato poco chiaro.<br>Il problema di non illudere le persone con offerte che non potranno poi essere confermate.<br><br>In calabria i rendimenti per Ha di terreno sono leggermente inferiori a quelli che tu riporti. Dalle mie stime siamo intorno ai 229.000,00 /Ha (ipotesi 1500 kWh/kWp - sistema fisso NIA - P=336 kWp/Ha - Cessione alla rete integrale).<br><br>Se vuoi approfondiamo la tematica mi sembra interessante.<br><br>Ho saputo anche di offerte per 10000/Ha ma ripeto bisogna fare attenzione ai contratti che vengono sottoposti all&#39;attenzione dei proprietari terrieri.<br><br><span class="edit">Edited by alessandro74 - 8/12/2007, 17:56</span>
      Articoli e presentazioni Alessandro Caffarelli: www.ingalessandrocaffarelli.com/download.html

      Commenta


      • #4
        <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">A volte le aziende serie che operano in questo settore sono quelle che offrono meno, perch il mercato questo. Oltre i 2000, 2500 per ettaro (e il terreno deve essere un tavolo da biliardo esposto nel migliore dei modi, senza scollinamenti verso nord o profili clinometrici particolarmente svantaggiosi) vi consiglio di fare attenzione.</div></div><br>Parole sante

        Commenta


        • #5
          L&#39;illusione la creiamo noi, gli investitori possono spendere una quota parte, sempre insignificante, per rendere partecipi all&#39;affare il proprietario del terreno.<br>Anche di affittto mi sembrano pur sempre cifre irrisorie, e non mi sembra che pagare anche 10.000 /anno di affitto renda l&#39;affare meno conveniente, si tratta pur sempre del 3% del fatturato annuo.<br>State utilizzando parametri da colonizzatori, bisogna coinvolgere la cittadinanza locale nel business.<br>Io sarei per rendere trasparenti gli affari legati al fotovoltaico, non nascondersi, non sfruttare il territorio su cui si lavora, ma renderlo partecipe sia dei guadagni che dei problemi.<br>Uno dei mega affari da 40 MW della ISS lo vogliono fare proprio a pochi passi da casa mia.<br>Io provengo da varie esperienze di gente che ha visto la mia terra come quella pi adatta ai loro scopi imprenditoriali o di ricerca ma che non hanno fatto nulla per essa e per le popolazioni che ci abitano.<br>Scusate infine il fervore con cui ho scritto, ma mi sembra eccessivo risparmiare sempre sul territorio, parlate di rendimento economico complessivo dell&#39;affare, l&#39;affare deve essere per tutti senza cercare di fregare nessuno.<br><br><br>Le mie stime partono da circa 2Ha necessari per MWp pertanto 500Kwp/Ha.<br>A parer mio non sono difficili da raggiungere con pannelli di Siliocio cristallino di media qualit&agrave; ed una occupazione del suolo da parte dei pannelli del 30-32%.<br>Per la zona tra Reggio Calabria e Cosenza la produttivit&agrave; secondo dati PVGIS di circa 1605 Kwh/Kwp dalla quale vanno dedotte le perdite di sistema che per un impianto da 1 MWp si possono stimare nell&#39;ordine del 10%.<br>Pertanto per un impianto da 1 Mwp si pu ipotizzare una resa annuale di 1.450.000 Kwh, pertanto un rendimento economico di circa 640.000 per Mwp e circa 320.000 ogni Ha.<br><br>A questo punto voglio fare a te ed a tutti i frequentatori del FORUM una proposta.<br>Piuttosto che risparmiare pochi percentuali sull&#39;acquisto o affitto del terreno in Calabria, Campania o Trentino, venite ad investire nel fotovoltaico nella mia zona.<br>La mia zona (sud delle province di Siracusa e Ragusa) da dati PVGIS ha il rendimento solare migliore in assoluto rispetto a qualsiasi altra zona d&#39;Italia o dell&#39;africa mediterranea (compresa Libia, Algeria, Egitto etc..) parliamo di circa 1800 Kwh/Kwp.<br>Si pu ottenere un rendimento economico del 10-15% migliore che in qualsiasi altra zona d&#39;Italia, significa 100-150.000 /anno in pi per un impianto da 1 Mwp, ma pagate bene l&#39;opportunit&agrave;.<br>Se qualcuno di voi decidesse di investire nella zona sud-orientale della Sicilia sono disposto a collaborare, ho operato oltre che come Ingegnere anche come Agenzia Immobiliare e non mi difficile trovare terreni adatti agli investimenti vostri o dei vostri clienti.

          Commenta


          • #6
            Aspetta nn ci siamo.<br><br>Io nella vita nn sono un imprenditore e quindi nn tratto i terreni direttamente con i clienti. Ovvio che per lavoro mi ritrovo spesso coinvolto in riunioni con dei proprietari terrieri. L&#39;interfacciamento con queste persone sempre ad altissima soddisfazione per entrambi le parti, le aziende che mi chiamano per le consulenze sanno che la condizione necessaria per farmi sedere al tavolo delle trattative il rispetto per le persone altirmenti fanculo e non si fa nulla.<br><br>Il modello da proporre non lo sfruttamento intensivo della propriet&agrave;....l&#39;impianto fotovoltaico va integrato nella fattoria, masseria ecc...a partire dalle strutture esistenti che non devono essere abbattute, ma devono essere portate agli antichi splendori........ripeto: &quot;antichi splendori&quot;.<br><br>La masseria solare fotovoltaica deve essere autonoma dal punto di vista energetico con un sistema integrato di nodi di generazione:<br>solareFV, mini-eolico,e laddove fossero presenti corsi d&#39;acqua con discrete portate anche il microidro...e laddove fossero presenti ettari di bosco anche la biomassa.....senza dimenticare la produzione di acqua calda da solare termico...<br>Il surplus dell&#39;energia prodotta mediante l&#39;iniezione in rete e il ritiro da parte del distributore assicurerebbe reddito da sommarsi a quello prodotto dalla masseria (agriturismo, vendita prodtti locali ecc...)<br>Il plus valore di questo modello, dato dai rapporti tra proprietario terriero ed investitori:<br>Le famiglie proprietarie dei terreni devono essere coinvolte nell&#39;azienda stessa; in che modo? detendendo una quota societaria.<br>Mai vendere i terreni al 100%, mai venderli a gruppi nord americani o nord europei.<br><br>L&#39;affitto del terreni + una percentuale dei ricavi da premio GSE+vendita energia + i ricavi dalle attivit&agrave; svolte all&#39;interno della fattoria/masseria io credo che sia una poltica giusta per dare soddisfazione ad entrambi le parti nel rispetto della storia delle antiche masserie/fattorie, quindi nel rispetto delle persone.<br><br>Per quanto riguarda il ritorno economico da 1 Ha di terreno i 500 kWp/Ha sono fuori range.<br><br>La mia ipotesi di 229mila euro/Ha era riferita a 336 kWp/Ha per i sistemi fissi NIA. Per il resto tutto ok.<br><br>a presto e spero che hai capito qual la mia posizione. Un saluto<br><br>ale
            Articoli e presentazioni Alessandro Caffarelli: www.ingalessandrocaffarelli.com/download.html

            Commenta


            • #7
              A questo punto voglio fare a te ed a tutti i frequentatori del FORUM una proposta.<br>Piuttosto che risparmiare pochi percentuali sull&#39;acquisto o affitto del terreno in Calabria, Campania o Trentino, venite ad investire nel fotovoltaico nella mia zona.<br>La mia zona (sud delle province di Siracusa e Ragusa) da dati PVGIS ha il rendimento solare migliore in assoluto rispetto a qualsiasi altra zona d&#39;Italia o dell&#39;africa mediterranea (compresa Libia, Algeria, Egitto etc..) parliamo di circa 1800 Kwh/Kwp.<br>Si pu ottenere un rendimento economico del 10-15% migliore che in qualsiasi altra zona d&#39;Italia, significa 100-150.000 /anno in pi per un impianto da 1 Mwp, ma pagate bene l&#39;opportunit&agrave;.<br>Se qualcuno di voi decidesse di investire nella zona sud-orientale della Sicilia sono disposto a collaborare, ho operato oltre che come Ingegnere anche come Agenzia Immobiliare e non mi difficile trovare terreni adatti agli investimenti vostri o dei vostri clienti.<br>[/QUOTE]<br><br>Mi sembra un ottima proposta l&#39;unico mio timore la paura che qualcuno di quei personaggi tanto temuti in tutto il mondo vengano a bussare alla porta. Ovviamente lo dico senza voler offendere nessuno,e siccome vivo al nord ma sono napoletano quindi conosco le dinamiche del territorio , devi sapere che sono l&#39;unico che emigrato per scelta e non per mancanza di lavoro, anzi al contrario gi guadagnavo abbastanza bene , ma francamente per colpa di alcuni la mia e le altre citt&agrave; del sud soffocano proprio per questi problemi, cmq se si trova la soluzione giusta sarei felicissimo di affrontare questo progetto, che a dire il vero avevo gi&agrave; pensato di fare ma da solo ho un p di paura

              Commenta


              • #8
                Io insieme ad altri soci saremmo intenzionati a fare un impianto in Calabria, ma probabilmente dovremo affitare dei terreni. Io penvavo di proporre fra i 3.000-4.000 euro/ha. Cosa dite troppo?<br>Effettivamente quei terreni agricoli in quelle zone(io ne ho uno), rendemo (dal punto di vista agrumario) circa 1.500 Euro.<br><br><br>x Alessandro74.<br>Hai visto impianti in Calabria? Come si sta sviluppando la sitiuazione l?<br><br>Ciao e grazie

                Commenta


                • #9
                  Beh per quanto riguarda i 3000-4000 /Ha dipende se si tratta di solo affitto o sei ci sono altre attivit&agrave; connesse. Se hai un minuto leggiti quello che ho scritto qui sopra.<br><br>In Calabria si stanno sbloccando diverse situazioni, gli impianti che ho visto sono i miei che ho progettato e che per fortuna sono stati realizzati tutti in brevissimo tempo da 1 azienda seria.<br><br>Le cose si stanno muovendo, nel mio piccolo ho presentato progetti per circa 300 kWp spero per aprile di vederli installati, e poi sono in fase di avanzamento per un progetto di una fattoria di circa 600 kWp ma non questo il posto per parlarne.<br>Per il resto so di altre iniziative simili su capannoni che stanno per vedere la luce.<br>Ci siamo ormai forza ragazzi acceleriamo&#33;<br><br>a presto e inboccalupo per i Vostri progetti<br>ale
                  Articoli e presentazioni Alessandro Caffarelli: www.ingalessandrocaffarelli.com/download.html

                  Commenta


                  • #10
                    Ciao Alessandro approfitto per farti una domanda OT il tuo libro comprensibile anche per uno che f solo il commerciale?

                    Commenta


                    • #11
                      <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Mi sembra un ottima proposta l&#39;unico mio timore la paura che qualcuno di quei personaggi tanto temuti in tutto il mondo vengano a bussare alla porta. Ovviamente lo dico senza voler offendere nessuno,e siccome vivo al nord ma sono napoletano quindi conosco le dinamiche del territorio , devi sapere che sono l&#39;unico che emigrato per scelta e non per mancanza di lavoro, anzi al contrario gi guadagnavo abbastanza bene , ma francamente per colpa di alcuni la mia e le altre citt&agrave; del sud soffocano proprio per questi problemi, cmq se si trova la soluzione giusta sarei felicissimo di affrontare questo progetto, che a dire il vero avevo gi&agrave; pensato di fare ma da solo ho un p di paura</div></div><br>Personalmente non ho mai visto operare nella mia zona quei personaggi, la zona molto tranquilla siamo a 300 Km da Palermo o Corleone.<br>La delinquenza o mafia o camorra o .... oggi dappertutto anche a Milano, anzi oggi pi presente al nord che in Sicilia.<br>Forse in Sicilia sono ormai rimasti quelli che servono all&#39;audience televisiva od alla carriera di qualche generale.<br>Io per mia scelta, pur avendo avuto tante proposte, ho invece sempre rinnegato l&#39;emigrazione.<br>Da noi come in tutta l&#39;Italia i maggiori rischi sono quelli della burocrazia.<br>Se sei interessato contattami sul forum ci sono tutti i miei dati.

                      Commenta


                      • #12
                        bene ti invio una mail .....se hai uncontatto skype dammelo che facciamo due chiacchiere, ma non ora perch devo preparare un lavoro in rete<br><br>PS<br>Ti scrivo solo per farti avere la mia mail se tu hai un contatto skype lo mandi altrimenti appena posso ci ribecchiamo

                        Commenta


                        • #13
                          <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (alessandro74 @ 8/12/2007, 19:53)</div><div id="quote" align="left">Beh per quanto riguarda i 3000-4000 /Ha dipende se si tratta di solo affitto o sei ci sono altre attivit&agrave; connesse. Se hai un minuto leggiti quello che ho scritto qui sopra.<br><br>In Calabria si stanno sbloccando diverse situazioni, gli impianti che ho visto sono i miei che ho progettato e che per fortuna sono stati realizzati tutti in brevissimo tempo da 1 azienda seria.<br><br>Le cose si stanno muovendo, nel mio piccolo ho presentato progetti per circa 300 kWp spero per aprile di vederli installati, e poi sono in fase di avanzamento per un progetto di una fattoria di circa 600 kWp ma non questo il posto per parlarne.<br>Per il resto so di altre iniziative simili su capannoni che stanno per vedere la luce.<br>Ci siamo ormai forza ragazzi acceleriamo&#33;<br><br>a presto e inboccalupo per i Vostri progetti<br>ale</div></div><br>Grazie mille per le indicazioni. Magari in questi giorni ti contatto via mail per il mio progetto in Calabria.<br>Grazie mile e buona serata<br><br>

                          Commenta


                          • #14
                            domenica 16 dicembre ore 19.15<br><br>9750/Ha<br><br>voglio proprio vedere se li tirano fuori questi soldi.....<br><br>a Natale stiamo a 10000/Ha sicuro...................<br><br>mi sembra tanto come la storia degli impianti da 10 MW ormai quando si parla di un allaccio di 100 kW la gente ti guarda come per dirti....&quot;capirai che vuoi che sia....io sto per mettere in parallelo alla rete 20 MW&quot;......invece no...ogni kW solare allacciato alla rete un successo di cui tutti dobbiamo andar fieri....chi parla di MW con tanta superficialit&agrave; alla fine non allaccia neanche mezzo kW........
                            Articoli e presentazioni Alessandro Caffarelli: www.ingalessandrocaffarelli.com/download.html

                            Commenta


                            • #15
                              <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (alessandro74 @ 16/12/2007, 20:22)</div><div id="quote" align="left">....chi parla di MW con tanta superficialit&agrave; alla fine non allaccia neanche mezzo kW........</div></div><br>Parole santissime&#33;&#33;&#33;&#33; Io rilancio la candidatura di Alessandro a Presidente del Consiglio&#33;&#33;&#33; Altro che Mortadelle e Psiconani&#33;&#33;&#33;&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/e86c2917b7fb0ff7af2608efa7bee9fe.gif" alt="">

                              Commenta


                              • #16
                                Concordo pienamente con Alessandro... Sono un imprenditore agricolo calabrese e ho una certa esperienza nel settore del fotovoltaico e naturalmente di terreni. Parole se ne fanno tante, soprattutto da personaggi che non hanno mai realizzato un kw di impianti. E soprattutto chi parla non conosce le difficolt&agrave; che si incontrano con le autorizzazioni, con l&#39;Enel etc... Alla fine il prezzo lo fa sempre il mercato. Considerando un prezzo minimo di 2000-2500 euro per ettaro (minimo poich fino a 1500 euro il proprietario ci arriva con sussidi e contributi vari) il resto lo faranno la domanda e i costi di produzione. Considerando i costi attuali degli impianti e la disponibilit&agrave; di terreni ritengo giusto un prezzo medio pari a 3000-3500 euro per gli impianti fissi e qualcosa in meno per quelli mobili<br>saluti Gennaro

                                Commenta


                                • #17
                                  Se mi girate anche a me i contatti di queste aziende che offrono somme cos&#39; alte mi fate un piacere. Per quanto ho modo di sapere da me non pi di 2.000 euro per ettaro&#33;<br><br><span class="edit">Edited by wind001 - 18/12/2007, 16:14</span>

                                  Commenta


                                  • #18
                                    thanks ovviamente <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/85dc106e8f31fea3f4862d96bb2b8a03.gif" alt="">

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Io ero rimasto alle tue cifre, diciamo anche qualcosa d +....poi un giorno mi ritrovo faccia a faccia con l&#39;offerta da 8000/Ha e pochi gg fa con una da quasi 10000/Ha.<br><br>I nomi delle societ&agrave; che hanno proposto &quot;l&#39;affare&quot; ai proprietari dei terreni per ovvie ragioni legate al rispetto della privacy non li far mai.<br><br>Se a queste offerte seguiranno dei fatti, allora tanto di cappello, ma non sono offerte che &quot;stanno&quot; sul mercato in questo momento. Tutto qui<br><br>
                                      Articoli e presentazioni Alessandro Caffarelli: www.ingalessandrocaffarelli.com/download.html

                                      Commenta


                                      • #20
                                        ok se non possibile sapere sapere i nomi di queste societ&agrave; mi sarebbe utile anche conoscere qualche nome di societ&agrave; che attiva nel settore fotovoltaico e che sta valutando eventuali fondi per realizzare impianti fotovoltaici, non penso che questo comporti alcuna violazione di privacy se vuoi anche con messagio privato. Thanks

                                        Commenta


                                        • #21
                                          ciao a tutti gli utenti..l impresa per cui lavoro e&#39; una di quelle che opera nel settore delle energie rinnovabili, in particolare fotovoltaico ed eolico. siamo un azienda pugliese e stiamo acqquisendo lotti di terreno per fare delle centrali fotovoltaiche per un totale di 10 MW.<br>La nostra politica opta all&#39;acquisizione totale del terreno o tramite un contratto d&#39;affitto fra noi e il proprietario.le nostre offerte( le offerte sono valutate caso per caso) di solito oscillano da un minimo di 10000 euro per ettaro a un max di 14000. per quanto riguarda i canoni di affitto il discorso cambia e si parla di offerte tra i 2000 euro per ettaro a 4000 euro per ettaro. condivido l&#39;idea di alessandro74 per quanto riguarda la partecipazione societaria e sono dell&#39;idea che una parte di queste centrali deve essere di propriet&agrave; pubblica. in nostro lavoro consiste anche nel creare le condizioni lavorative e strutturali per permettere a tutti gli interessati di partecipare alla realizzazione di centrali fotovoltaiche a partecipazione collettiva. piccoli produttori autonomi di energia pulita e rinnovabile sparsi in tutto il territorio nazionale collegati fra loro per formare una rete tipo internet, garantirebbero un futuro pi roseo al nostro paese e la possibilit&agrave; di rispettare i nostri impegni ambientali.<br>grazie a tutti.<br><a href="http://www.creaenergia.it" target="_blank">www.creaenergia.it</a> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/24adc1c7829139a351a22b19f5e3c083.gif" alt="">

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Buongiorno,<br>ho letto il messaggio iniziale ed alcuni passaggi della discussione e mi permetto di fare alcune considerazioni paragonando il &quot;nuovo affare&quot; delle centrali FV con le nuove edificazioni edilizie.<br>Si tende a cosruire il nuovo ed abbandonare interi paesi e/o ad edificare nuovi capannoni e lasciare letteralmente marcire enormi e vetusti edifici industriali.<br>Questo e&#39; una vera assurdita&#39; in quanto si fa sempre piu&#39; cementificazione e si riduce sempre piu&#39; gli spazi dedicati all&#39;agricoltura ed al verde.<br>In Gran Bretagna, paese decisamente piu&#39; sensibile del nostro, da anni ha adottato una semplice norma (diversa dalle nostre complesse e farraginose) dove impone il recupero del 70% dell&#39;esistente contro solo un 30 % di nuove edificazioni.<br>Nn sono contenti e tendono a portarlo al 100%. Vero esempio di civilta&#39;.<br>Veniamo quindi al discorso delle centrali FV.<br>1) un impianto su due ettari di terreno non e&#39; come un nuovo capannone ma poco ci manca come cementificazione<br>2) l&#39;impatto ambientale, pur essendo un grande estimatore dell&#39; energie rinnovabili, e&#39;, secondo me, enorme e non giustificabile.<br>3) il problema della sorveglianza contro i furti e&#39; enorme e con alti costi<br>Queste in sintesi i problemi, sarebbero di piu&#39; le motivazioni, legati al FV di grande taglia su terreno.<br>A mio modo di vedere, riallacciandomi al discorso sull&#39; edilizia, ritengo doveroso per questo Paese far realizzare gli impianti sulle coperture esistenti, soprattutto di strutture industriali, con indubbi vantaggi, sia economici che ambientali :<br>1) risolto a monte il problema dello smaltimento delle acque e della cementificazione in quanto volume esistente<br>2) di solito i capannoni hanno cabine di trasformazione e linee elettriche a &quot; due passi&quot; (diverso e&#39; realizzare linee di chilometri per alimentare una centrale FV su terreno in mezzo ad una campagna)<br>3) il problema della sicurezza e&#39; stato risolto &quot;a monte&quot; con costi di sorveglianza quasi a zero<br>Pertanto auspico che l&#39;Italia, per il bene di tutti, cambi le norme, le semplifichi ed incentivi le realizzazioni di grossi impianti sulle coperture esistenti e fermi la realizzazione di quelli su terra per ridare il terreno all&#39; agricoltura.<br>In breve credo sia meglio due torri eoliche che due ettari di pannelli.<br>car.boni
                                            Acqua, sole e vento. La natura per l'energia pulita.

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Le autorizzazioni dei terreni per fare un impianto,chi le ha e quanto costano?<br>Avete terreni gia&#39; autorizzati?<br>So che l&#39;ostacolo maggiore da superare.<br>Benvenga tutto cio&#39; che rinnovabile,basta pero&#39; che si possa realizzare,molte aziende sono disponibili a costruire,ma i problemi piu&#39; grandi sono la burocrazia.<br><br>

                                              Commenta


                                              • #24
                                                <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (car&#46;boni @ 31/12/2007, 11:10)</div><div id="quote" align="left">Buongiorno,<br>ho letto il messaggio iniziale ed alcuni passaggi della discussione e mi permetto di fare alcune considerazioni...<br><br>A) l&#39;impatto ambientale, pur essendo un grande estimatore dell&#39; energie rinnovabili, e&#39;, secondo me, enorme e non giustificabile.<br>B) il problema della sorveglianza contro i furti e&#39; enorme e con alti costi<br>Queste in sintesi i problemi, sarebbero di piu&#39; le motivazioni, legati al FV di grande taglia su terreno.<br>A mio modo di vedere, riallacciandomi al discorso sull&#39; edilizia, ritengo doveroso per questo Paese far realizzare gli impianti sulle coperture esistenti, soprattutto di strutture industriali, con indubbi vantaggi, sia economici che ambientali :<br><br>C) di solito i capannoni hanno cabine di trasformazione e linee elettriche a &quot; due passi&quot; (diverso e&#39; realizzare linee di chilometri per alimentare una centrale FV su terreno in mezzo ad una campagna)<br><br>D) Pertanto auspico che l&#39;Italia, per il bene di tutti, cambi le norme, le semplifichi ed incentivi le realizzazioni di grossi impianti sulle coperture esistenti e fermi la realizzazione di quelli su terra per ridare il terreno all&#39; agricoltura.<br>In breve credo sia meglio due torri eoliche che due ettari di pannelli.<br>car.boni</div></div><br>Benvenuto car.boni, innanzi tutto complimenti per come scrivi e per quello che scrivi, anche se non corcordo al 100% su alcune tue osservazioni. Sar sintetico:<br><br>A) Sicuramente i sistemi girasoli o fissi installati al suolo determinano un discreto impatto relativamente alle opere di civil-elittrificazione. Ma i benefici dell&#39;esercizio ripagano ampiamente questo, diciamo cosi, impatto iniziale.<br>B) Ci sono sistemi sat utilizzati anche dall&#39;energia che ti ascolta, che ultimamente stanno producendo buoni risultati in termini di security. Il problema c&#39;, ma non esageriamo, ultimamente stato di molto ridotto.<br>C) CONCORDO E QUOTO E RIQUOTO<br>D) Un primo passo stato fatto con l&#39;estensione del limite di potenza per lo scambio sul posto da 20 kWp a 200 kWp....di fondamentale importanza per portare gli impianti fotovoltaici sopra le coperture di centinaia di capannoni industriali. Occorrer&agrave; attendere la delibera AEEG.<br><br>La strada da seguire proprio questa....impianti FV in regime di scambio sul posto integrati nei layout dei capannoni con la possibilit&agrave; anche di bonifica eternit con il premio aumentato del 5%.<br><br>Il FV al suolo ha senso di esistere laddove costituisce caratteristica accessoria rispetto alle attivit&agrave; primarie. Le megacentrali da 5 MWp non hanno senso di esistere in un Paese come il Nostro. Un Nostro mq non ha lo stesso valore ambientale, architettonico paesaggistico, funzionale di un mq americano. Gli impianti FV al suolo devono essere inseriti in modo intelligente in aziende agrituristiche, in fattorie ecc......la taglia che a mio modesto parere non dovrebbe essere superata quella di 1MWp......per 1MWp al suolo una centrale girasole richiede non meno di 70.000 mq........<br>Nei prossimi anni, pi che vedere megacentrali da 1-5-20 MWp, mi piacerebbe che fossero realizzati a parit&agrave; di potenza installata, pi nodi di generazione da 100-600 kWp completamente integrati in aziende agrituristiche, agricole o antiche masserie........tradizione&amp;futuro rinnovabile.<br>E ovviamente il maggior numero di capannoni ricoperti da FV. Ho scritto a parit&agrave; di potenza installata perch se non si fa massa non scendono i prezzi e la filiera non spicca il volo..<br><br>Forse un augurio per il futuro, allora visto che ci sono buon 2008&#33;<br>ale
                                                Articoli e presentazioni Alessandro Caffarelli: www.ingalessandrocaffarelli.com/download.html

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (alessandro74 @ 16/12/2007, 20:22)</div><div id="quote" align="left">domenica 16 dicembre ore 19.15<br><br>9750/Ha<br><br>voglio proprio vedere se li tirano fuori questi soldi.....<br><br>a Natale stiamo a 10000/Ha sicuro...................<br><br>mi sembra tanto come la storia degli impianti da 10 MW ormai quando si parla di un allaccio di 100 kW la gente ti guarda come per dirti....&quot;capirai che vuoi che sia....io sto per mettere in parallelo alla rete 20 MW&quot;......invece no...ogni kW solare allacciato alla rete un successo di cui tutti dobbiamo andar fieri....chi parla di MW con tanta superficialit&agrave; alla fine non allaccia neanche mezzo kW........</div></div><br>oh mio vate quali parole potranno mai essere scritte su pietra se non queste....e buon pro vi faccia a tutti&#33;&#33;<br><br>attenzione al cazzaro sola....re sempre in agguato&#33;&#33;&#33;<br><br>e il 2008 sia un anno pieno di mW pert tutti....badaaaa<br><br>nuovo slogan&#33;&#33;&#33;&#33;<br><br><br>piu megawatt per tutti.... <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/f3bec0a0ed738ad51ef1ad02c5c9ffa1.gif" alt=""> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/f3bec0a0ed738ad51ef1ad02c5c9ffa1.gif" alt=""> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/f3bec0a0ed738ad51ef1ad02c5c9ffa1.gif" alt=""> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/f3bec0a0ed738ad51ef1ad02c5c9ffa1.gif" alt=""> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/f3bec0a0ed738ad51ef1ad02c5c9ffa1.gif" alt="">
                                                  "MAKE YOUR ENERGY!!"

                                                  on SKYPE econtek-italy

                                                  "la vera sfida non realizzare un impianto fotovoltaico, quanto grande si vuole, ma farlo funzionare bene per 20 anni!!!"

                                                  Commenta

                                                  Attendi un attimo...
                                                  X
                                                  TOP100-SOLAR