annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

La stupidità degli incentivi

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • La stupidità degli incentivi

    Molte persone pensano... <i><b>&quot;Che bello&#33; ci sono gli incentivi&quot;</b></i><br><br>Come se gli incentivi fossero un vantaggio divino voluta da qualche divinit&agrave; che sta nei cieli celesti.<br><br>Nella realt&agrave; dei fatti succede che qui in Italia la gente massacrata di tasse per vari motivi e fra questi motivi ci sono appunto, gli incentivi per incentivare un qualcosa.<br><br>Quindi il fatto che il fotovoltaico costi meno perch incentivato, in realt&agrave; si tratta di ilusione ottica perch poi dobbiamo pagare pi tasse, ed escludendo chi evade le tasse...<br>le tasse le paghiamo tutti, indistintamente chi usa il fotovoltaico e non lo usa.<br><br>In generale l&#39;incentivazione una specie di cosa strana che serve per complicare le cose, per nascondere la verit&agrave;, nel caso dei pannelli solari quale verit&agrave;?<br><br>La verit&agrave; che i pannelli solari costano tanto e ne servono tanti metri per avere potenza adeguata.<br><br>Inutile nascondersi dietro false cose, il solare ha bisogno di grandi superfici e questo bisogno non si addice affatto alle grande metropoli fatte di alveari di 8-12 piani, chi costruisce alveari (per la gente e non per le api) e sicuramente ricco e pu permettersi di comprare una villetta di zero piani di 500 metri quadrati.<br><br>Le leggi del libero mercato dovrebbero fare del bene alla comunit&agrave; perch la libera concorrenza elimina l&#39;attivit&agrave; poco produttiva perch difettosa, ma quando il mercato non pi libero perch da qualche parte si incentiva... allora la comunit&agrave; in generale subisce un danno.<br><br>Io vorrei sapere perch il prezzo di 1 kwh italiano molto diverso dal prezzo di 1 kwh francese, qualcuno dice che c&#39; l&#39;influenza indiretta delle accise, ma anche scludemdo le accise i conti non tornano e non tornano di molto. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/998df48ebc10a9ace11614889e860add.gif" alt="">

  • #2
    stranger,<br>le leggi del libero mercato fanno si che i grossi interessi economici strangolino i piccoli e tutti quelli che sono interessati ad avere un ambiente piu&#39; pulito. Per rompere questa situazione (classico gatto che si morde la coda, pochi impianti costano troppo perche&#39; il mercato non c&#39;e&#39; ancora), non bastano le belle parole ma servono degli incentivi, all&#39;inizio li pagheremo anche noi con le tasse, poi respireremo aria piu&#39; pulita. O no?<br><br>Ciao<br>Mario
    Molto urgente: cerco socio: Collaborazione a Milano
    -------------------------------------------------------------------
    Mala tempora currunt, non contattatemi piu' per questioni riguardanti il forum, grazie, il mio tempo e' finito.
    -------------------------------------------------------------------
    L'energia non si crea ne' si distrugge, ma ne sprechiamo troppa in modo irresponsabile. Sito personale: http://evlist.it
    Se fate domande tecniche e volete risposte dal forum precise e veloci, "date i dati" specificando anche l'ambiente operativo e fornendo il maggior numero possibile di informazioni.
    ------------------------------------------------

    Commenta


    • #3
      bravo mario <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/924eedf305c6c2473339b23731f74572.gif" alt="">

      Commenta


      • #4
        Quando una tecnologia riesce a stare sul mercato solo ed esclusivamente grazie ad incentivi una tecnologia fallimentare, anche in germania che hanno pi esperienza di noi sul fotovoltaico stanno ridimensionando tutta la politica al riguardo del fotovoltaico, in quanto anni di incentivi non hanno portato ha nessuna diminuzione dei costi per questa tecnologia, che ad oggi ha ancora un rendimento troppo basso per i costi che si devono sostenre.

        Commenta


        • #5
          Gl&#39;incentivi vengono pagati dalla tariffa A3 nella bolletta elettrica , quindi la paghiamo tutti anche quelli che non pagano le tasse .<br>In italia la corrente costa di + perch non abbiamo l&#39;energia nucleare , poco di rinnovabile e perch qualcuno mangia troppo..

          Commenta


          • #6
            lorisoko,<br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Quando una tecnologia riesce a stare sul mercato solo ed esclusivamente grazie ad incentivi una tecnologia fallimentare,</div></div><br>su questo sono pienamente d&#39;accordo. Ma non nella fase introduttiva della tecnologia.<br><br>Sulla Germania, ho il sentore che i costi siano di minuiti ma i prezzi non ancora, la maggior parte delle aziende tedesche nel fotovoltaico stanno molto bene di salute.<br><br>Ciao<br>Mario<br>
            Molto urgente: cerco socio: Collaborazione a Milano
            -------------------------------------------------------------------
            Mala tempora currunt, non contattatemi piu' per questioni riguardanti il forum, grazie, il mio tempo e' finito.
            -------------------------------------------------------------------
            L'energia non si crea ne' si distrugge, ma ne sprechiamo troppa in modo irresponsabile. Sito personale: http://evlist.it
            Se fate domande tecniche e volete risposte dal forum precise e veloci, "date i dati" specificando anche l'ambiente operativo e fornendo il maggior numero possibile di informazioni.
            ------------------------------------------------

            Commenta


            • #7
              Io la vedo cos, tralasciando l&#39;aspetto ecologico.<br>Il costo che ho sostenuto per fare l&#39;impianto ha creato un po di lavoro, soprattutto locale.<br>Soldi che altrimenti sarebbero rimasti in banca e che la stessa presta ai soliti noti per speculazioni finanziare e non per creare lavoro (almeno in italia).<br><br>La produzione di energia elettrica dal sole, <b>crea ricchezza</b>, che si <b>concretizza</b> in una minore spesa energetica per tutta la nazione, nazione che ricordo non ha materie prime ne energia propria.<br><br>In germania il CE stato fatto da un governo di sx, con una forte opposizione della dx, quando ha vinto la dx si sono resi conto che aveva creato lavoro e l&#39;hanno mantenuta, ogni anno discutono quanto deve essere il valore dell&#39;incentivo.<br>In italia stato addirittura il governo del mafioso a fare il CE (chiaramente inserendo cose assurde tipo che devi per forza consumare tutta l&#39;energia prodotta per avere l&#39;incentivo)<br>I soldi degli incentivi li stiamo pagando da decenni, e sono particolarmente infastidito che qualcuno adesso, che sono finalmente utilizzati per qualcosa di concreto comincia a dire che non giusto, se lo diceva anni fa, quando i soldi erano usati per smaltire prodotti di scarto di raffinerie, spacciate per assimilabili a fonti rinnovabili potevo essere d&#39;accordo.<br>Personalmente sono contrario alle mega centrali fotovoltaiche, dove si pu sfruttare meglio il sole con il termico di &quot;Rubbia&quot;, secondo me il FV deve essere micro, e scambio sul posto.<br>Ciao
              Impianto FV 2,94 kWp 23 -85 est 1 CE e 3 PDC Riello aria 13 kWt dal 2007.
              Caminetto aria Montegrappa CMP05 10,5 kWt, 4* dal 2011. Caldaia a metano Riello Family 26K.Twingo Electric Zen dal 2021

              Commenta


              • #8
                Il costo (costo, non prezzo) del FV oggi 2,5-3 volte quello dell&#39;energia da fonti fossili (20-25 contro 8-10 c/kWh). Con gli attuali tassi di crescita, nel giro di pochi anni il costo del FV arriver&agrave; ai 10 c/kWh (secondo Photon entro il 2010, ma se sar&agrave; il 2012 lo stesso) e il costo delle fonti fossili non potr&agrave; che crescere. Quindi ?<br><br>Comunque credo che questa discussione esuli dagli scopi del forum, per cui la chiudere qui.

                Commenta


                • #9
                  <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Il costo (costo, non prezzo) del FV oggi 2,5-3 volte quello dell&#39;energia da fonti fossili (20-25 contro 8-10 c/kWh</div></div><br>Solo se consideri i costi diretti e non i costi globali.<br>Considerando anche i costi globali (quanto valgono i morti per lo smog? quanto vale il cambiamento climatico? quanto valgono le guerre del petrolio?) vedrai che conviene il fotovoltaico.<br><br>Se si scoprisse una nuova cella con un rendimento pi alto e un prezzo pi basso sarebbe una rivoluzione. Per questo ci vogliono soldi da investire nella ricerca, e se non vendi pannelli di silicio questi soldi da investire non li hai.<br>Il trend di crescita del settore altissimo&#33;<br><br><br>
                  ciao
                  Giorgio
                  Il mio: Fotovoltaico a inseguimento - Caldaia a biomassa - Pannello solare

                  Commenta


                  • #10
                    <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Zamora64e @ 15/12/2007, 16:25)</div><div id="quote" align="left">Il costo (costo, non prezzo) del FV oggi 2,5-3 volte quello dell&#39;energia da fonti fossili (20-25 contro 8-10 c/kWh). Con gli attuali tassi di crescita, nel giro di pochi anni il costo del FV arriver&agrave; ai 10 c/kWh (secondo Photon entro il 2010, ma se sar&agrave; il 2012 lo stesso) e il costo delle fonti fossili non potr&agrave; che crescere. Quindi ?<br><br>Comunque credo che questa discussione esuli dagli scopi del forum, per cui la chiudere qui.</div></div><br>vuol dire che entro 3-4 anni un impianto fotovoltaico da 3 kw coster&agrave; neanche la met&agrave; di adesso? Ci credo poco... anche se spero.

                    Commenta


                    • #11
                      <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (stranger @ 14/12/2007, 23:46)</div><div id="quote" align="left">Nella realt&agrave; dei fatti succede che qui in Italia la gente massacrata di tasse per vari motivi e fra questi motivi ci sono appunto, gli incentivi per incentivare un qualcosa.<br><br>Quindi il fatto che il fotovoltaico costi meno perch incentivato, in realt&agrave; si tratta di ilusione ottica perch poi dobbiamo pagare pi tasse, ed escludendo chi evade le tasse...<br>le tasse le paghiamo tutti, indistintamente chi usa il fotovoltaico e non lo usa.<br><br>In generale l&#39;incentivazione una specie di cosa strana che serve per complicare le cose....</div></div><br>Nel merito ti hanno risposto gi&agrave; bene altri, ma poi fai anche questo discorso, qualunquista ma vero nel merito:<br><br>Se l&#39;Italia fosse un paese serio non ci sarebbero gli incentivi al fotovoltaico, ma non ci sarebbero nemmeno i miliardi stanziati per l&#39;emergenza rifiuti ventennale in campania, non ci sarebbero i miliardi per la ndrangheta sotto forma di appalti negli ospedali pubblici dove poi si muore come e peggio del terzo mondo, non ci sarebbero gli incentivi al belice dopo non so pi quanti anni dal terremoto...insomma penso di aver reso l&#39;idea.<br><br>In questo mare di miliardi sperperati quelli per il fotovoltaico sarebbero una piccola goccia che nulla aggiunge e nulla toglie al bilancio fallimentare di questo disastrato stato.<br><br>Tralasciando il fatto che prima i soldi della A3 li pagavi lo stesso ma andavano in tasca a chi bruciava i rifiuti con la scusa delle fonti &quot;assimilate&quot;.

                      Commenta


                      • #12
                        Il FV s lo vediamo come investimento di carattere ambientale allora sono d&#39;accordo, spesso viene proposto come investimento di carattere finanziario, e quelli che ci guadagnano di pi non il singolo privato ma le banche e chi vende i certificati verdi.<br>Quindi se abbiamo i soldi non teniamoli in banca mettiamoli pure sul tetto, o in altre tecnologie da fonti rinnovabili con i tempi che corrono sono pi al sicuro.<br>Quindi evitiamo di ingrassare le banche di danni ne hanno gia fatti che basta.

                        Commenta


                        • #13
                          <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (aston @ 15/12/2007, 16:54)</div><div id="quote" align="left">Nel merito ti hanno risposto gi&agrave; bene altri, ma poi fai anche questo discorso, qualunquista ma vero nel merito:<br><br>Se l&#39;Italia fosse un paese serio non ci sarebbero gli incentivi al fotovoltaico, ma non ci sarebbero nemmeno i miliardi stanziati per l&#39;emergenza rifiuti ventennale in campania, non ci sarebbero i miliardi per la ndrangheta sotto forma di appalti negli ospedali pubblici dove poi si muore come e peggio del terzo mondo, non ci sarebbero gli incentivi al belice dopo non so pi quanti anni dal terremoto...insomma penso di aver reso l&#39;idea.<br><br>In questo mare di miliardi sperperati quelli per il fotovoltaico sarebbero una piccola goccia che nulla aggiunge e nulla toglie al bilancio fallimentare di questo disastrato stato.<br><br>Tralasciando il fatto che prima i soldi della A3 li pagavi lo stesso ma andavano in tasca a chi bruciava i rifiuti con la scusa delle fonti &quot;assimilate&quot;.</div></div><br>infatti altroch Mortadella e psiconano, qua ci vorrebbe gente nuova (magari anche giovane) che veda che il mondo va alla tripla velocit&agrave; nostra.

                          Commenta


                          • #14
                            Senza ripetere le argomentazioni in difesa del settore delle rinnovabili che hanno gia&#39; scritto gli altri e che ritengo validissime, a proposito degli incentivi, vorrei far notare che se non ci fossero stati quelli, il mercato numero uno di questo benedetto assurdo belpaese, l&#39;automobile, sarebbe in profondo rosso. Quel signore col girocollo blu e la camicia scravattata che lavora a Torino e che passa per essere il miglior amministratore di sempre, avrebbe fatto un gigantesco buco nell&#39;acqua e solo l&#39;inesistente meritocrazia all&#39;italiana gli permetterebbe di restare ancora in sella. Invece adesso viene visto da tutti come un grande manager. In realta&#39; sta campando sugli incentivi statali.<br>E che il mercato dell&#39;auto, senza incentivi, sarebbe andato indietro invece che avanti, non lo dico io, ma lo hanno detto e scritto la radio e il giornale di Confindustria.<br>Non vedo quindi perche&#39; dovremmo vergognarci noi di avere gli incentivi, se l&#39;automobile (mercato maturo, piu&#39; che maturo, direi) vive proprio grazie agli incentivi.<br>Ammettiamo piuttosto che il discorso e la critica nascono da una atteggiamento ipercritico nei confronti di una tecnologia non tradizionale, da parte di chi ha interesse a muovere l&#39;opinione pubblica in direzione opposta.<br><br>Ciao a tutti.<br><br>
                            F(n) = F(n-1) + F(n-2)
                            -
                            Non e' un problema ecologico, per carita' / Nisida e' un classico esempio di stupidita'

                            Commenta


                            • #15
                              <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (lorisoko @ 15/12/2007, 15:25)</div><div id="quote" align="left">...anche in germania che hanno pi esperienza di noi sul fotovoltaico stanno ridimensionando tutta la politica al riguardo del fotovoltaico, in quanto anni di incentivi non hanno portato ha nessuna diminuzione dei costi per questa tecnologia, che ad oggi ha ancora un rendimento troppo basso per i costi che si devono sostenre.</div></div><br>corretto, per mediamente in germania ci sono circa la met&agrave; delle ore luce che abbiamo nel bel paese<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (alby62 @ 15/12/2007, 15:52)</div><div id="quote" align="left">Gl&#39;incentivi vengono pagati dalla tariffa A3 nella bolletta elettrica , quindi la paghiamo tutti anche quelli che non pagano le tasse .</div></div><br>OT --- nel paese dei cachi ci sono i furbetti, i furboni, gli evasori grandi e piccoli, e anche gli allacciati abusivi (a luce, gas, adsl, telefono, sat...spesso poi vivono in appartamenti occupati, magari ereditati dai genitori che a loro volta li avevano occupati 50 anni fa)...e io pago&#33; (tot dixit) --- fine OT

                              Commenta


                              • #16
                                Verita&#39; e&#39; che senza incentivi nessuno si sognerebbe nessuna avventura fotovoltaica.<br>L&#39;affare lo hanno fatto le ditte prodruttici del silicio FV poly mono o amorfo che sia, gli installatori - vi ricordo la pubblicita&#39; su rete4 con la segretaria sui 50 che alla fine dice &quot;e se non avete soldi tanto lo ripagate con gli incentivi governativi&quot; - e per finire gli imprenditori che sono riusciti ad ottenere il beneplacit governativo (e i soldi) per un prezzo Kw assurdo.<br>Verita&#39; e&#39; che sull&#39;onda del successo migliaia di domande giacciono inevase sulle scrivanie di oscuri uffici statali. Mi chiedo se veramente TUTTI quelli che hanno chiesto l&#39;incentivazione FV la ottenessero quanti soldi noi dovremmo sborsare per ingrassare le varie caste FV annesse e connesse.<br>Il trend e&#39; altissimo ma fino a che non si trova la maniera di abbassare il costo per KW ad un prezzo anche solo &quot;non assurdo&quot; il fotovoltaico resta a parer mio una grande e bella retorica.<br><br>Riquoto Genco-strano per cambio pagina:<br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>QUOTE</b> (stranger @ 14/12/2007, 23:46)</div><div id="quote" align="left">Molte persone pensano... <i><b>&quot;Che bello&#33; ci sono gli incentivi&quot;</b></i><br><br>Come se gli incentivi fossero un vantaggio divino voluta da qualche divinit&agrave; che sta nei cieli celesti.<br><br>Nella realt&agrave; dei fatti succede che qui in Italia la gente massacrata di tasse per vari motivi e fra questi motivi ci sono appunto, gli incentivi per incentivare un qualcosa.<br><br>Quindi il fatto che il fotovoltaico costi meno perch incentivato, in realt&agrave; si tratta di ilusione ottica perch poi dobbiamo pagare pi tasse, ed escludendo chi evade le tasse...<br>le tasse le paghiamo tutti, indistintamente chi usa il fotovoltaico e non lo usa.<br><br>In generale l&#39;incentivazione una specie di cosa strana che serve per complicare le cose, per nascondere la verit&agrave;, nel caso dei pannelli solari quale verit&agrave;?<br><br>La verit&agrave; che i pannelli solari costano tanto e ne servono tanti metri per avere potenza adeguata.<br><br>Inutile nascondersi dietro false cose, il solare ha bisogno di grandi superfici e questo bisogno non si addice affatto alle grande metropoli fatte di alveari di 8-12 piani, chi costruisce alveari (per la gente e non per le api) e sicuramente ricco e pu permettersi di comprare una villetta di zero piani di 500 metri quadrati.<br><br>Le leggi del libero mercato dovrebbero fare del bene alla comunit&agrave; perch la libera concorrenza elimina l&#39;attivit&agrave; poco produttiva perch difettosa, ma quando il mercato non pi libero perch da qualche parte si incentiva... allora la comunit&agrave; in generale subisce un danno.<br><br>Io vorrei sapere perch il prezzo di 1 kwh italiano molto diverso dal prezzo di 1 kwh francese, qualcuno dice che c&#39; l&#39;influenza indiretta delle accise, ma anche scludemdo le accise i conti non tornano e non tornano di molto. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/329c8c0b4dc32b5a0ef56f11b90273d9.gif" alt=""></div></div><br>

                                Commenta


                                • #17
                                  <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Elektron @ 17/12/2007, 17:47)</div><div id="quote" align="left">Verita&#39; e&#39; che senza incentivi nessuno si sognerebbe nessuna avventura fotovoltaica.<br>L&#39;affare lo hanno fatto le ditte prodruttici del silicio FV poly mono o amorfo che sia, gli installatori - vi ricordo la pubblicita&#39; su rete4 con la segretaria sui 50 che alla fine dice &quot;e se non avete soldi tanto lo ripagate con gli incentivi governativi&quot; - e per finire gli imprenditori che sono riusciti ad ottenere il beneplacit governativo (e i soldi) per un prezzo Kw assurdo.<br>Verita&#39; e&#39; che sull&#39;onda del successo migliaia di domande giacciono inevase sulle scrivanie di oscuri uffici statali. Mi chiedo se veramente TUTTI quelli che hanno chiesto l&#39;incentivazione FV la ottenessero quanti soldi noi dovremmo sborsare per ingrassare le varie caste FV annesse e connesse.<br>Il trend e&#39; altissimo ma fino a che non si trova la maniera di abbassare il costo per KW ad un prezzo anche solo &quot;non assurdo&quot; il fotovoltaico resta a parer mio una grande e bella retorica.<br><br>Riquoto Genco-strano per cambio pagina:<br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (stranger @ 14/12/2007, 23:46)</div><div id="quote" align="left">Molte persone pensano... <i><b>&quot;Che bello&#33; ci sono gli incentivi&quot;</b></i><br><br>Come se gli incentivi fossero un vantaggio divino voluta da qualche divinit&agrave; che sta nei cieli celesti.<br><br>Nella realt&agrave; dei fatti succede che qui in Italia la gente massacrata di tasse per vari motivi e fra questi motivi ci sono appunto, gli incentivi per incentivare un qualcosa.<br><br>Quindi il fatto che il fotovoltaico costi meno perch incentivato, in realt&agrave; si tratta di ilusione ottica perch poi dobbiamo pagare pi tasse, ed escludendo chi evade le tasse...<br>le tasse le paghiamo tutti, indistintamente chi usa il fotovoltaico e non lo usa.<br><br>In generale l&#39;incentivazione una specie di cosa strana che serve per complicare le cose, per nascondere la verit&agrave;, nel caso dei pannelli solari quale verit&agrave;?<br><br>La verit&agrave; che i pannelli solari costano tanto e ne servono tanti metri per avere potenza adeguata.<br><br>Inutile nascondersi dietro false cose, il solare ha bisogno di grandi superfici e questo bisogno non si addice affatto alle grande metropoli fatte di alveari di 8-12 piani, chi costruisce alveari (per la gente e non per le api) e sicuramente ricco e pu permettersi di comprare una villetta di zero piani di 500 metri quadrati.<br><br>Le leggi del libero mercato dovrebbero fare del bene alla comunit&agrave; perch la libera concorrenza elimina l&#39;attivit&agrave; poco produttiva perch difettosa, ma quando il mercato non pi libero perch da qualche parte si incentiva... allora la comunit&agrave; in generale subisce un danno.<br><br>Io vorrei sapere perch il prezzo di 1 kwh italiano molto diverso dal prezzo di 1 kwh francese, qualcuno dice che c&#39; l&#39;influenza indiretta delle accise, ma anche scludemdo le accise i conti non tornano e non tornano di molto. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/207b65fec492ab0e33b198cdfa9f2377.gif" alt=""></div></div></div></div><br>Si chiama &quot;drogare il mercato&quot;. Serve per controllarlo e condurlo verso una direzione non stocastica o cmq verso un obbiettivo che da solo non raggiungerebbe. La pratica in uso da molto molto tempo nei campi pi disparati. Se lasciassimo libero il mercato (in pratica l&#39;avidit&agrave; dell&#39;uomo, vedi lobby varie del petrolio o cmq qualsiasi altra lobby) il futuro (per l&#39;energia) sarebbe CO2 e basta&#33;&#33;&#33;<br>Probabilmente anche la tua attivit&agrave; o quella di tuo pap&agrave; o di tuo nonno vive o ha vissuto in passato di incentivi. Sono regole che si fissano NECESSARIE in certi periodi per portare dove il buonsenso (non sempre stato cos o sar&agrave; cos) vorrebbe portare.<br><br>bye<br>m.<br><br>
                                  Il lavoro come un fluido, fluisce in maniera naturale verso chi lavora....
                                  Per progettare il tuo impianto idroelettrico o la tua turbina idraulica Pelton Francis e Kaplan visita
                                  www.hpp-design.com
                                  To design your hydro power plant or your Pelton Francis and Kaplan hydraulic turbine please visit www.hpp-design.com

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Il ragionamento stato fatto pi volte.<br><br>Quanto costa l&#39;incentivo per FV ai consumatori ?<br>1) 0 Euro perch noi paghiamo da tempo un coefficiente A3 in bolletta per le rinnovabili, solo dal 2006 utilizzato parzialmente anche per l&#39;FV, per il restante sempre andatao alle assimilabili.<br><br>Quanto FV si potrebbe realizzare con il contributo dell&#39;A3 e sostenere per i 20 anni di incentivo ?<br>2) Circa 5500 MW da un anno all&#39;altro. Tenendo conto che le installazioni hanno un obiettivo massimo di 3000 MW, saranno diluite in parecchi anni, magari 8, e forse non li raggiungeranno neanche, che la tariffa costante nei 20 anni, c&#39; ancora margine per sovvenzionare assimilabili ed il costo per il consumatore rimarr&agrave; 0 con il vantaggio di pagare un A3 pi trasparente.<br><br>Detto questo, credo che il CE sia una carta che viene fornita al settore FV, produttori, installatori per dimostrare la maturit&agrave; come possibile alternativa energetica economicamente sostenibile. Terminato questo esperimento, se avremmo ancora efficienze e soprattutto costi come ora potremmo dichiararne tutti il fallimento e relegarlo ad alternativa snob di produzione energetica.<br><br><br>Andrea<br>

                                    Commenta


                                    • #19
                                      <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (giorgio demurtas @ 15/12/2007, 16:43)</div><div id="quote" align="left">....Per questo ci vogliono soldi da investire nella ricerca, e se non vendi pannelli di silicio questi soldi da investire non li hai.<br>Il trend di crescita del settore altissimo&#33;</div></div><br>se aspetti che sia la vendit&agrave; di pannelli di silicio a produrre richezza per investire, avrai la barba grigia &#33;&#33;<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (mansoldo @ 24/12/2007, 07:46)</div><div id="quote" align="left">Il ragionamento stato fatto pi volte.<br><br>Quanto costa l&#39;incentivo per FV ai consumatori ?<br>1) 0 Euro perch noi paghiamo da tempo un coefficiente A3 in bolletta per le rinnovabili, solo dal 2006 utilizzato parzialmente anche per l&#39;FV, per il restante sempre andatao alle assimilabili.<br><br>Quanto FV si potrebbe realizzare con il contributo dell&#39;A3 e sostenere per i 20 anni di incentivo ?<br>2) Circa 5500 MW da un anno all&#39;altro. Tenendo conto che le installazioni hanno un obiettivo massimo di 3000 MW, saranno diluite in parecchi anni, magari 8, e forse non li raggiungeranno neanche, che la tariffa costante nei 20 anni, c&#39; ancora margine per sovvenzionare assimilabili ed il costo per il consumatore rimarr&agrave; 0 con il vantaggio di pagare un A3 pi trasparente.<br><br>Detto questo, credo che il CE sia una carta che viene fornita al settore FV, produttori, installatori per dimostrare la maturit&agrave; come possibile alternativa energetica economicamente sostenibile. Terminato questo esperimento, se avremmo ancora efficienze e soprattutto costi come ora potremmo dichiararne tutti il fallimento e relegarlo ad alternativa snob di produzione energetica.<br><br><br>Andrea</div></div><br>Installato 5GW, equivalente causa disponibilit&agrave; a forse 1 GW a Metano, avrai per un periodo fisso di 20 anni, l&#39;intero ammontare del incentivo bloccato per pagare i kWh, risultato, nessun incentivo disponibile per nuovi impianti, quindi se i prezzo non ha raggiunto 1/W, diamo il colpo finale al FV.<br>Visto che dopo tutta questo esborso, ed il ridicolo valore aggiunto ottenuto, non sarebbe stato meglio che questi soldi finisse direttamente a finanziare la ricerca, invece di finanziare installazioni inutili sperando che qualche ricco pensa di vedere il business ed investe liberamente nella ricerca ?<br>Attualmente l&#39;unico investimenti fatti riguarda il tentativo di arraffare questi soldi pagato da noi tutti, prima che finiscono.

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Pinetree,<br><br>1) intanto il CE stabilisce max. 3 GW, cio 0.6 GW equivalenti TGAS. Se per a quei tempi valesse ancora questa proporzione allora ci sarebbe un primo fallimento (ti ricordo tuttavia che attualmente gi&agrave; si viaggia fino al 40% realizzato ovviamente a costi ancora proibitivi, ma al 24-27% (vedi EMCORE) con impianti di costruzione di un certo rilievo, cio centinaia di MW, costo gi&agrave; pi ragionevole e tecnologia affidabile.<br><br>2) Come ti ho scritto, tutto l&#39;A3 non risulta per niente gi&agrave; bloccato oltre che per il motivo precedente anche perch:<br><br>- Tariffa incentivante bloccata per 20 ed in diminuzione del 2%, mentre il costo dell&#39;energia aumenta fatalmente<br>- l&#39;installazione avviene diluita nel tempo e quindi l&#39;incentivo da pagare<br><br>Circa il valore finale obiettivo di 1 Euro/W forse ti sfugge il concetto economico di autoproduzione, di energia elettrica, applicazione per cui l&#39;FV ha senso, e mi speigo:<br><br>per effettuare un tale investimento, qualora il costo fosse anche di 3 Euro/W impianto chiavi in mano, risulterebbe conveniente anche senza incentivo, per un singolo cittadino o una piccola-media industria che si deve confrontare con un costo dell&#39;energia variabile da 0.12, residenziale bassi consumi (&lt; 1400 kWh) a 0.27 residenziali alti consumi > 4000 kWh.<br><br>Il valore che tu indichi invece quello che un imprenditore-produttore di energia elettrica dovrebbe avere a disposizione per produrre con il solare e vendere ricavandoci il margine necessario ma che non sar&agrave; il destino finale dell&#39;FV.<br><br>Per la ricerca sempre pi chiaro che si vada verso una collaborazione industria-universit&agrave; ed istituzioni, catena in cui si trovano molte sinergie e quindi lo scenario da te ipotizzato ormai sempre pi impensabile<br><br>Andrea

                                        Commenta


                                        • #21
                                          <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>QUOTE</b> (pinetree @ 24/12/2007, 08:15)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>QUOTE</b> (giorgio demurtas @ 15/12/2007, 16:43)</div><div id="quote" align="left">....Per questo ci vogliono soldi da investire nella ricerca, e se non vendi pannelli di silicio questi soldi da investire non li hai.<br>Il trend di crescita del settore altissimo&#33;</div></div><br>se aspetti che sia la vendit&agrave; di pannelli di silicio a produrre richezza per investire, avrai la barba grigia &#33;&#33;<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>QUOTE</b> (mansoldo @ 24/12/2007, 07:46)</div><div id="quote" align="left">Il ragionamento stato fatto pi volte.<br><br>Quanto costa l&#39;incentivo per FV ai consumatori ?<br>1) 0 Euro perch noi paghiamo da tempo un coefficiente A3 in bolletta per le rinnovabili, solo dal 2006 utilizzato parzialmente anche per l&#39;FV, per il restante sempre andatao alle assimilabili.<br><br>Quanto FV si potrebbe realizzare con il contributo dell&#39;A3 e sostenere per i 20 anni di incentivo ?<br>2) Circa 5500 MW da un anno all&#39;altro. Tenendo conto che le installazioni hanno un obiettivo massimo di 3000 MW, saranno diluite in parecchi anni, magari 8, e forse non li raggiungeranno neanche, che la tariffa costante nei 20 anni, c&#39; ancora margine per sovvenzionare assimilabili ed il costo per il consumatore rimarr&agrave; 0 con il vantaggio di pagare un A3 pi trasparente.<br><br>Detto questo, credo che il CE sia una carta che viene fornita al settore FV, produttori, installatori per dimostrare la maturit&agrave; come possibile alternativa energetica economicamente sostenibile. Terminato questo esperimento, se avremmo ancora efficienze e soprattutto costi come ora potremmo dichiararne tutti il fallimento e relegarlo ad alternativa snob di produzione energetica.<br><br><br>Andrea</div></div><br>Installato 5GW, equivalente causa disponibilit&agrave; a forse 1 GW a Metano, avrai per un periodo fisso di 20 anni, l&#39;intero ammontare del incentivo bloccato per pagare i kWh, risultato, nessun incentivo disponibile per nuovi impianti, quindi se i prezzo non ha raggiunto 1/W, diamo il colpo finale al FV.<br>Visto che dopo tutta questo esborso, ed il ridicolo valore aggiunto ottenuto, non sarebbe stato meglio che questi soldi finisse direttamente a finanziare la ricerca, invece di finanziare installazioni inutili sperando che qualche ricco pensa di vedere il business ed investe liberamente nella ricerca ?<br>Attualmente l&#39;unico investimenti fatti riguarda il tentativo di arraffare questi soldi pagato da noi tutti, prima che finiscono.</div></div><br>totalmente d&#39;accordo

                                          Commenta

                                          Attendi un attimo...
                                          X
                                          TOP100-SOLAR