annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Massimo squilibrio tra le fasi

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Massimo squilibrio tra le fasi

    Buonasera a tutti , vorrei porre il seguente quesito: devo progettare un impianto fotovoltaico da 40 kWp ed ho la seguente configurazione di inverter:<br>1° fase, con 2 inverter da 6 kW;<br>2° fase, con 2 inverter da 6 kW<br>3° fase, con 2 inverter da 6 kW ed 1 da 2,5 kW.<br>Quindi, in fase di normale funzionamento, si ha uno squilibrio massimo tra le fasi di 2,5 kW, rispettando così la norma che prevede uno squilibrio massimo di 6 kW; ma, se accade che uno degli inverter sulla prima o sulla seconda fase si rompe, lo squilibrio fra le fasi diventa di 8,5 kW. Dunque, l&#39;impianto così progettato è a norma? La normativa come deve essere interpretata?<br>Grazie.<br>Remo

  • #2
    Se per normativa ti riferisci alla DK5940 il punto 5.2 che ti quoto:<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Per allacciamenti di tipo trifase è ammesso collegare, fra le fasi ed il neutro, generatori monofase di potenza non uguale purché lo squilibrio complessivo (differenza fra la potenza installata sulla fase con più generazione e quella con meno generazione) non superi 6 KW.</div></div><br>esclude automaticamente l&#39;inverter sulla 3a fase da 2,5Kw. Se lo togli sei a norma (solo se e&#39; un solo inverter a guastarsi) ...<br>Io la interpreto cosi&#39;

    Commenta


    • #3
      <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Remoross @ 21/12/2007, 18:20)</div><div id="quote" align="left">Buonasera a tutti , vorrei porre il seguente quesito: devo progettare un impianto fotovoltaico da 40 kWp ed ho la seguente configurazione di inverter:<br>1° fase, con 2 inverter da 6 kW;<br>2° fase, con 2 inverter da 6 kW<br>3° fase, con 2 inverter da 6 kW ed 1 da 2,5 kW.<br>Quindi, in fase di normale funzionamento, si ha uno squilibrio massimo tra le fasi di 2,5 kW, rispettando così la norma che prevede uno squilibrio massimo di 6 kW; ma, se accade che uno degli inverter sulla prima o sulla seconda fase si rompe, lo squilibrio fra le fasi diventa di 8,5 kW. Dunque, l&#39;impianto così progettato è a norma? La normativa come deve essere interpretata?<br>Grazie.<br>Remo</div></div><br>Devi predisporre l&#39;impianto in modo tale che, in caso di guasto di un inverter sulla fase 1 o 2, l&#39;impianto si deve scollegare dalla rete&#33;<br>Altra cosa, devi verificare la potenza massima in uscita dagli inverter, potrebbe essere maggiore di 6 kW&#33;<br>...ma poi perchè non utilizzi inverter trifase??<br>Cordiali saluti,<br><br>Antonio Vincenti

      Commenta


      • #4
        <b>SQUILIBRIO FRA LE FASI</b><br>Ovviamente Antonio Vincenti ha ragione.<br>Con più di tre inverter la DK 4950 richiede obbligatoriamente un&#39;interfaccia UNICA.
        GIULIANO
        _____________
        ....ho capito che spesso tutti sono convinti che una cosa sia impossibile finchè arriva uno sprovveduto che non lo sa e la realizza..... A. Einstein.

        Commenta


        • #5
          Nelle configurazioni mulitinverter monofase , alcuni produttori (sma e non solo ) dispongono di &quot;apposite interfaccie&quot; che impediscono , in caso di guasto , squilibri superiori a 6 Kw nella emissione in rete .<br><br>Auguri da Recoplan

          Commenta

          Attendi un attimo...
          X
          TOP100-SOLAR