annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Cessione in rete impianto FV 3,00 kWp

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Cessione in rete impianto FV 3,00 kWp

    salve a tutti,<br>vorrei chiedere se qualcuno ha mai realizzato un impianto di piccola taglia non avvalendosi dello scambio sul posto.<br>In particolare vorrei realizzare un impianto fotovoltaico su di una abitazione che d&#39;inverno non ha consumi e d&#39;estate ha dei consumi bassi (in totale consuma circa 700-800 kWh/anno).<br>Considerata la realizzazione di un gazebo, si è pensato di realizzare la copertura dello stesso con moduli fotovoltaici per un totale di 3,00 kWp, integrato architettonicamente.<br>Ho gi&agrave; realizzato impianti fotovoltaici ma tutti con scambio sul posto, so che se consumo tutta l&#39;energia prodotta il tempo di ritorno dell&#39;investimento si riduce, ma se lo volessi realizzare a cosa andrei incontro?<br>Devo pagare le tasse sull&#39;energia venduta? sull&#39;incentivo? devo installare i contatori fiscali? dovo aprire una partita IVA?<br><br>grazie

  • #2
    Dicesi impianti ad isola...<br>utili solo per i posti dove <u>non</u> arrivano le linee elettriche... altrimenti <u>non</u> convenienti.<br>Ciao<br>Frank

    Commenta


    • #3
      1000 grazie per la risposta,<br>ma parlo di impianti connessi in rete. Il cliente è uno intenzionato a farlo e considerata la superficie disponibile lo vorrebbe sovradimensionare (appunto 3,00 kWp), gli ho detto che i tempi di ritorno dell&#39;investimento sono circa 11 anni (impianto sito in Puglia, tilt 15°, esposto non perfettamente a Sud).<br>Mi chiedo se per la cessione in rete devo considerare altre/eventuali spese, rispetto ad impianti con scampio sul posto.<br>I contatori sono soggetti a prescrizioni particolari come per gli impianti >20 kWp, devono essere fiscali e di conseguenza tarati periodicamente? e a spese di chi? e poi mi conviene fare la cessione totale in rete o la cessione e copertura consumi?

      Commenta


      • #4
        Anche io sono per sconsigliare ad un ipotetico cliente di fare la cessione in rete per piccoli impianti. Sono più le beghe dei vantaggi.<br>Perche invece non consigliare l&#39;utilizzo oculato della energia prodotta in eccesso per riscaldare gli ambienti con pompe di calore tradizionali o meglio geotermiche. Energia e calore dal FV &#33;&#33;&#33;
        GIULIANO
        _____________
        ....ho capito che spesso tutti sono convinti che una cosa sia impossibile finchè arriva uno sprovveduto che non lo sa e la realizza..... A. Einstein.

        Commenta


        • #5
          nel mio caso il cliente non abita nell&#39;immobile su cui verr&agrave; realizzato l&#39;impianto FV, è una seconda casa al mare e la occupa per 1 mese all&#39;anno oltre qualche altro giorno. Per cui l&#39;energia in esubero deve essere per forza immessa in rete e pertanto venduta.<br>Ma quali costi aggiuntivi, rispetto ad uno con scambio sul posto, devo considerare?<br>

          Commenta


          • #6
            Mi sa che avevo frainteso l&#39;argomento... pardon&#33;&#33;<br>A questo punto inserisco pure io una domanda.<br><br>Ma per la cessione in rete non occorre avere una partita IVA?<br><br>Ciao e grazie<br>Frank

            Commenta

            Attendi un attimo...
            X
            TOP100-SOLAR