adkaora article top

Comprimi

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

posa pannelli ed isolamento sottocoppo

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • PasoBS
    ha risposto
    Confermo infatti che sono vasche della ubbink solar <img src="http://www.energeticambiente.it/images/36c4688203ecd2f049b80938c88b8711.gif" alt=""><br><br>In finitura il montaggio è stato più curato dell&#39;effetto della foto.. appena ho un momento posto qlc foto di dettaglio sulle guaine<br><br>Ciaoo<br>

    Lascia un commento:


  • Avatar ospiti
    Replica dell'ospite
    Grazie Archimede&#33;<br><br>Hai risparmiato un pò di ricerche a tutti&#33; e poi anche il link del manuale... adesso vado a leggermelo anch&#39;io.<br><br>GRANDE&#33; <img src="http://www.energeticambiente.it/images/479e9c5cc85a086537516541375339cf.gif" alt="">

    Lascia un commento:


  • Archimede2007
    ha risposto
    <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (frank&#95;77 @ 4/2/2008, 17:56)</div><div id="quote" align="left">Per il deflusso dell&#39;acqua corrente piovana OK, mentre per lo stillicidio non mi è molto chiaro&#33;&#33;<br>Come fa a &quot;risalire lungo il coppo&quot;???</div></div><br>Per capillarità.<br>In pratica: la goccia scende lungo il coppo, arriva al limite, non cade ma resta sospesa al di sotto... e viene &quot;risucchiata&quot; verso l&#39;alto, al di sotto del coppo, per capillarità.<br>E&#39; il motivo per cui lungo la linea di gronda viene posato un &quot;qualcosa&quot; (lamina in piombo, in rame, striscia di guaina) con l&#39;estremità superiore ripiegata su se stessa verso il basso.<br>Se sotto al coppo c&#39;è una guaina, pochi problemi.<br>Ma se (come in questo caso) la funzione dei coppi è sostituita da questi &quot;vasconi&quot; in HDPE, all&#39;accoppiamento con la grondaia ci devi metter qualcosa (ho googlato un po&#39;, e l&#39;immagine che più &quot;rende l&#39;idea&quot; che ho trovato è questa: <a href="http://www.iivela.it/ita/capitolato/images/PG10-3.jpg" target="_blank">http://www.iivela.it/ita/capitolato/images/PG10-3.jpg</a><br><br><br>

    Lascia un commento:


  • frank_77
    ha risposto
    <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Archimede2007 @ 4/2/2008, 15:59)</div><div id="quote" align="left">Intanto l&#39;accoppiamento ultimo coppo-grondaia va sempre fatto con un certo criterio, in modo da garantire sia il deflusso dell&#39;acqua corrente che lo stillicidio senza risalite lungo il coppo.</div></div><br>Per il deflusso dell&#39;acqua corrente piovana OK, mentre per lo stillicidio non mi è molto chiaro&#33;&#33;<br>Come fa a &quot;risalire lungo il coppo&quot;???<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Archimede2007 @ 4/2/2008, 15:59)</div><div id="quote" align="left">Infine: non so se così (ovvero con i pannelli a filo gronda) ti passerebbero l&#39;integrazione architettonica. O, meglio, credo che te la passerebbero solo se a questo punto copri TUTTA la falda di pannelli... ma la cosa è un po&#39; difficoltosa.</div></div><br>Ma i credo che te la passino comunque senza ricoprire TUTTA la falda, basta che i moduli non superino le tegole.<br>Ma se qualcuno ne sa di più o ha esperienze dirette intervenga pure&#33;<br><br>Ciao<br>Frank

    Lascia un commento:


  • Archimede2007
    ha risposto
    <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (frank&#95;77 @ 4/2/2008, 13:47)</div><div id="quote" align="left">Ma non è possibile far finire le &quot;vasche&quot; in corrispondenza della grondaia in modo che l&#39;acqua piovana scoli direttamente nella grondaia???</div></div><br>Per fare, si può anche fare (è lo stesso costruttore che afferma che con i pannelli si può ricoprire anche tutta la falda, non solo la parte occupata da pannelli.<br>Ci sono dei &quot;ma&quot;.<br><br>Intanto l&#39;accoppiamento ultimo coppo-grondaia va sempre fatto con un certo criterio, in modo da garantire sia il deflusso dell&#39;acqua corrente che lo stillicidio senza risalite lungo il coppo.<br><br>Inoltre, se l&#39;ultima parte della vasca fosse a quota della gronda, questa parte sarebbe anche alla luce, e quindi l&#39;aggressione da UV ne ridurrebbe la vita utile.<br><br>Infine: non so se così (ovvero con i pannelli a filo gronda) ti passerebbero l&#39;integrazione architettonica. O, meglio, credo che te la passerebbero solo se a questo punto copri TUTTA la falda di pannelli... ma la cosa è un po&#39; difficoltosa.<br>

    Lascia un commento:


  • frank_77
    ha risposto
    In questa foto<br><br><img src="http://www.energeticambiente.it/images/d595d6a729dc996a615a290ed5d8f653.JPG" alt="image"><br><br>i moduli non partono dal &quot;basso del tetto&quot; ovvero in prossimità della gronda ma ci sono ancora delle tegole fra la grondaia e i moduli.<br>Infatti vedete da questa foto<br><br><img src="http://www.energeticambiente.it/images/783cd914f83f27d1b9f572cb5f27d89f.JPG" alt="image"><br><br>che hanno messo in corrispondenza della fine delle vasche una guaina.<br><br>Ma non è possibile far finire le &quot;vasche&quot; in corrispondenza della grondaia in modo che l&#39;acqua piovana scoli direttamente nella grondaia???<br><br>Qualcuno potrebbe dirmi che i moduli non si installano in corrispondeza della gronda per evitare caduta di neve o blocchi di ghiaccio... ma se in qualche modo riesco a escludere questo problema... ci sono vincoli tecnici o regole di buona norma che impediscono l&#39;intallazione delle vasche/moduli in prossimità della grondaia???<br><br>grazie a tutti<br>Frank

    Lascia un commento:


  • Archimede2007
    ha risposto
    <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (frank&#95;77 @ 3/2/2008, 19:26)</div><div id="quote" align="left">nelle foto che hai indicato nel link (per il tetto in legno) si vede che al fondo delle vasche è stata messa una guaina per far defluire l&#39;acqua da sotto le vasche a sopra le tegole.<br>Come deve essere fatta questa guaina??<br>C&#39;è già qualche soluzione pre-confezionata??<br>Non c&#39;è il pericolo che l&#39;acqua ristagni??</div></div><br>Il problema è uguale a quello delle scossaline attorno ai camini.<br><br>A questo proposito la ubbink ha il suo prodotto specifico da proporre: <a href="http://www.ubbinksolar.com/index-en.php" target="_blank">http://www.ubbinksolar.com/index-en.php</a><br><br>Comunque, non è nulla più che la versione tecnologica della classica lamina di piombo modellata a freddo in situ, che si usava fino a qualche anno fa.<br>Da un po&#39; di anni si usa una striscia di guaina bituminosa applicata a caldo (invero, è un po&#39; di fficile applicare a caldo la guaina bituminosa sulla plastica... <img src="http://www.energeticambiente.it/images/8913ab76eed5eaeb0cde9efd647c2e85.gif" alt=":P"> )<br><br><br>

    Lascia un commento:


  • frank_77
    ha risposto
    nelle foto che hai indicato nel link (per il tetto in legno) si vede che al fondo delle vasche è stata messa una guaina per far defluire l&#39;acqua da sotto le vasche a sopra le tegole.<br>Come deve essere fatta questa guaina??<br>C&#39;è già qualche soluzione pre-confezionata??<br>Non c&#39;è il pericolo che l&#39;acqua ristagni??<br><br>Grazie<br>Frank

    Lascia un commento:


  • Archimede2007
    ha risposto
    <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (frank&#95;77 @ 3/2/2008, 18:29)</div><div id="quote" align="left">A me sembrano le strutture InterSole della ubbink solar...</div></div><br>Probabilmente hai fatto tombola: <a href="http://www.heliotherma.fr/intersole.html" target="_blank">http://www.heliotherma.fr/intersole.html</a><br><br>E dalle foto sembra che si possano montare anche su telai in legno...<br><br>Le mie perplessità però me le tengo ancora tutte. <img src="http://www.energeticambiente.it/images/d6cadfc2bbbf92369aaca2dbced0799e.gif" alt="&lt;_&lt;"><br><br>Torno a googlare... <img src="http://www.energeticambiente.it/images/1faafa77d3c35ebe7b879045f4b2cec7.gif" alt=":huh:"><br><br><br>Zio Google è stato utile anche in quest&#39;occasione: ho trovato il <a href="http://www.recsol.it/%5Cschede%5CUbbink%20Solar%5CRecsol_InterSole_Manu ale_Installazione.pdf" target="_blank">manuale d&#39;installazione</a>.<br><br>Adesso vado a studiarmelo...<br>

    Lascia un commento:


  • frank_77
    ha risposto
    <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (PasoBS @ 3/2/2008, 13:24)</div><div id="quote" align="left">Allora, il nome del produttore ora non lo ricordo... vi posto qlc foto per farvi capire</div></div><br>riesci a recuperare in qualche modo il nome del produttore... o se qualcuno le riconosce può indicare il produttore.<br>A me sembrano le strutture InterSole della ubbink solar... o sono altre??? Però non ho esperienza con queste strutture le ho solo sempre viste su catalogo...<br><br>Ho visto che sono state installate su una soletta in cemento... secondo voi possono essere installate su un tetto con travatura e listelli in legno???<br><br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (PasoBS @ 3/2/2008, 13:24)</div><div id="quote" align="left">Le vasche si sormontano una sull&#39;altra<br>e a queste si fissano i binari per il fissaggio dei moduli</div></div><br>Dalle foto durante l&#39;installazione non sembrano molto complanari... successivamente sono state fissate &quot;meglio&quot;... se si come??? Sembra che anche durante la posa dei moduli siano un pò &quot;sghembe&quot;.<br>Hai notato delle infiltrazioni nel tetto?? o è tutto in regola??<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (PasoBS @ 3/2/2008, 13:24)</div><div id="quote" align="left">Questa è l&#39;altezza effettiva risultante<br><br>inoltre, dalla colma, viene fissata una piccola guaina in modo che l&#39;acqua vada ovviamente a scorrere sopra le vasche</div></div><br>Hai delle foto della guaina suddetta??<br><br>Mi sembra poi, che queste vasche possano essere usati solo per tetti con un inclinazione superiore ai 15-20°... è vero??<br><br>Ciao<br>Frank<br>

    Lascia un commento:


  • Archimede2007
    ha risposto
    L&#39;idea delle &quot;vasche&quot; in PVC è interessante. Ancor più interessante sarebbe scoprire il produttore... :-)<br><br>A parte questo, alcune perplessità:<br><br>- si tratta di vasche in PVC. A vederlo posato, non mi pare neanche eccessivamente robusto (anche se cambierebbe poco). Quanto dureranno? Non si corre il rischio, 15 anni dopo la posa, di dover alzare tutto perchè il tetto perde?<br><br>- nell&#39;ultima foto, i coppi sono addossati in alto ai pannelli e quindi riversano l&#39;acqua direttamente sulle &quot;vasche&quot; di PVC. Immagino un po&#39; di foglie che si incastrino nel canale di coppi nel punto in cui scarica sotto ai pannelli, e la ovvia conseguenza che a quel punto l&#39;acqua si scaricherà SOPRA ai pannelli FV... oppure che (ancor peggio) risalirà lungo la vasca e si infiltrerà quindi al di sotto.<br><br>Inoltre: è una tipologia di tetto che ricorda tanto i tetti in rame. Il rame oggi è praticamente inabbordabile perchè verrebbe a costare poco meno dei pannelli FV... <img src="http://www.energeticambiente.it/images/ec5a393e6a56a432b17354c6248366e8.gif" alt=""> ma pensare ad un &quot;sottotetto&quot; in inox? (Costi tutti da verificare, ma praticamente eterno rispetto al PVC...)<br><br><br>

    Lascia un commento:


  • PasoBS
    ha risposto
    Questo è il risultato finale (ps. la foto si riferisce ad un altro impianto, ma semrpe realizzato con la stessa tecnica)<br><br><img src="http://www.energeticambiente.it/images/9e0523f5c82318836cb949e98decc09c.jpg" alt="image"><br><br>

    Lascia un commento:


  • PasoBS
    ha risposto
    Allora, il nome del produttore ora non lo ricordo... vi posto qlc foto per farvi capire<br><br><img src="http://www.energeticambiente.it/images/9e6232ff59774cbf985499a1c823efc8.jpg" alt="image"><br><br><br><br>Le vasche si sormontano una sull&#39;altra<br><br>e a queste si fissano i binari per il fissaggio dei moduli<br><br><img src="http://www.energeticambiente.it/images/9786cae1b697cf31c30e24f5f571a421.jpg" alt="image"><br><br><br><br>Questa è l&#39;altezza effettiva risultante<br><br>inoltre, dalla colma, viene fissata una piccola guaina in modo che l&#39;acqua vada ovviamente a scorrere sopra le vasche<br><br><img src="http://www.energeticambiente.it/images/7b2f85020eb434f075a742a42f45d69d.jpg" alt="image"><br><br>

    Lascia un commento:


  • Archimede2007
    ha risposto
    Anche a me interesserebbe capire qualcosa delle &quot;vasche&quot; di PasoBS<br><br>x Zensun:<br>il problema dello spessore dei pannelli contenuto entro lo spessore dei coppi puà esser risolto, come dicevo, &quot;giocando&quot; con gli spessori dell&#39;isolante (possibile, ovviamemnte, solo nel caso di tetti già isolati, oppure di tetti che si vada ad isolare contemporaneamente all&#39;installazione del FV), utilizzando nella zona dei pannelli un isolante di spessore inferiore.<br><br>Mi resta il problema del: come raccordare i pannelli isolanti di spessore diverso, quando questi hanno anche la guaina bituminosa impermeabilizzante?<br><br>

    Lascia un commento:


  • frank_77
    ha risposto
    Giààà.. sarebbe interessante capire cje tipo di vasche utilizzi&#33;&#33;<br><br>Frank

    Lascia un commento:


  • Avatar ospiti
    Replica dell'ospite
    Che tipo di vasche utilizzi per l&#39;impianto integrato?E un pò che mi scervello per restare sotto i 10 cm con staffe e pannello, e sai dirmi se la distanza tra il profilo di un modulo e quello vicino, può essere di 2.5 cm classico della staffa di blocco laterale, o se deve stare quasi attaccato l&#39;un con l&#39;altro.mi passano lo stesso l&#39;integrazione?<br><br>Ciao e grazie

    Lascia un commento:


  • PasoBS
    ha risposto
    Io ho montato un impianto integrato installato su vasche apposite sottomodulo in pvc che, a dire del rivenditore, potrebbero addirittura sostituire la guaina impermeabilizzante ..<br><br>nel dubbio ho preferito far stendere una guaina piana su tutta la falda interessata, 4mm di spessore sicuramente non incidono nell&#39;integrazione, ma almeno sono sicuro che il tetto resta all&#39;asciutto <img src="http://www.energeticambiente.it/images/9c987c777844543b01dfba44b91a5fea.gif" alt=":P"><br><br>Inoltre, considerando il complessivo dell&#39;investimento, e l&#39;eventuale costo di un intervento successivo per eventuali infiltrazioni, i 300 euro di guaina non mi sembrano poi questa grande influenza <img src="http://www.energeticambiente.it/images/c16c261050c28e071197b304af50b644.gif" alt=""><br><br>

    Lascia un commento:


  • Archimede2007
    ha risposto
    <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (recoplan @ 1/2/2008, 11:58)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Archimede2007 @ 30/1/2008, 18:12)</div><div id="quote" align="left">A cosa ti riferivi?</div></div><br>in breve : necessita di scosaline perimetrali, altezza massima dei pannelli rispetto alle altre tegole e complanatità</div></div><br>Si, effettivamente... almeno in parte.<br>Nel senso:<br>- altezza massima dei pannelli, che devo restare sotto il filo delle tegole: effettivamente, non ci avevo pensatoc he con l&#39;indulina i pannelli sarebbero sopra il filo. Quindi, questo tagli la testa al toro relativamente all&#39;uso dell&#39;ondulina sotto ai pannelli FV<br>- complanarità: ci siamo comunque: utilizzando un pannello isolante o l&#39;altro, i pannelli FV sarebbero comunque complanari alla falda<br>- sull&#39;effettiva necessità delle scossaline ho invece delle perplessità (almeno dal punto di vista formale: dal punto di vista tecnico, non mi pronuncio).<br><br>La guida GSE infatti recita:<br><br><i>I moduli fotovoltaici sostituiscono il materiale da costruzione convenzionale dell’involucro dell’edificio diventando parte integrante della copertura piana o inclinata, o parte della facciata.Questo significa che, dal punto di vista estetico, il sistema fotovoltaico si deve inserire armoniosamente nel disegno architettonico dell’edificio. Dal punto di vista energetico funzionale, invece, l’integrazione del sistemadeve garantire comunque i requisiti diperformance energetica dell’involucroedilizio. Ovvero, non deve essere com-promessa la resistenza termica dell’involucro durante il periodo invernale,né aumentato il carico termico estivo,<b>né compromettere la tenuta dell’acqua.<br></b></i><br><br>Se quindi l&#39;utilizzo dei pannelli isolanti coperti da guaina bituminosa sono sufficienti a garantire di per sè la tenuta dell&#39;acqua, allora la necessità di scossaline ai fini dell&#39;integrazione architettonica non sarebbe indispensabile.<br>Ovviamente se invece tecnicamente l&#39;uso delle scossaline è indispensabile (o anche solo &quot;fortemente consigliato&quot, allora è un altro discorso...<br><br>Mi resta il problema del: come e quali pannelli isolanti usare, in modo da poter &quot;raccordare&quot; pannelli piani ed ondulati? <img src="http://www.energeticambiente.it/images/c5930bae5f7cc5128e413afd52dd8c7e.gif" alt=":blink:">

    Lascia un commento:


  • recoplan
    ha risposto
    <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Archimede2007 @ 30/1/2008, 18:12)</div><div id="quote" align="left">A cosa ti riferivi?</div></div><br>in breve : necessita di scosaline perimetrali, altezza massima dei pannelli rispetto alle altre tegole e complanatità

    Lascia un commento:


  • Archimede2007
    ha risposto
    Mi sono studiato un po&#39; il problema &quot;a tavolino&quot;, e sono giunto ad una conclusione:<br><br>- sotto i pannelli fotovoltaici NON si può usare lo stesso pannello sottocoppo ondulato: per quanto sottili i pannelli, &quot;sospesi&quot; anche solo 1 cm sopra al pannello isolante, non sarebbero più asotto il profilo dei coppi circostanti, e quindi non ci sarebbe più l&#39;integrazione architettonica (si avrebbe solo l&#39;integrazione architettonica parziale... ovvero la stessa che si avrebbe posando i panneli SOPRA ai coppi,<br><br>- ovviamente, rinunciando all&#39;integrazione architettonica totale, a questo punto sarebbe più comodo posare i pannelli SOPRA ai coppi (così non ci sono necessità di scossaline, grembiuli di piombo ecc.)<br><br>- oppure una soluzione potrebbe consistere nell&#39;usare i pannelli sottocoppo ondulati solo sotto ai coppi, e nelle zone sottostanti ai pannelli usare normali pannelli piani.<br><br>I problemi di quest&#39;ultima soluzione sono:<br>- esistono dei pannelli isolanti sottocoppo piani dotati di guaina bituminosa?<br>- come fare ad accoppiarli con i pannelli ondulati circostanti? (e qui non so darmi una risposta...)<br>- ed infine: in questo caso, è comunque necessario l&#39;uso di scossaline attorno ai pannelli fotovoltaici, in modo da far defluire l&#39;acqua non sulla guaina bituminosa, ma sui coppi circostanti?<br><br>

    Lascia un commento:


  • Archimede2007
    ha risposto
    <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (recoplan @ 30/1/2008, 17:53)</div><div id="quote" align="left">Ti prego leggi con attenzione la guida all&#39;integrazone architettonica edita dal GSE ...<br>poi ne riparliamo</div></div><br>L&#39;ho letta e, obiettivamente, sull&#39;integrazione architettonica sui tetti in coppi non è che dica molto (ovvero: dà un esempio di una NON-integrazione su un tetto in coppi, ma nulla di più...)<br><br>A cosa ti riferivi?<br><br><span class="edit">Edited by Archimede2007 - 30/1/2008, 18:42</span>

    Lascia un commento:


  • recoplan
    ha risposto
    Ti prego leggi con attenzione la guida all&#39;integrazone architettonica edita dal GSE ...<br>poi ne riparliamo<br><br>Ciao da Recoplan

    Lascia un commento:


  • Archimede2007
    ha iniziato la discussione posa pannelli ed isolamento sottocoppo

    posa pannelli ed isolamento sottocoppo

    Io vorrei installare i pannelli su un tetto in coppi, in integrazione architettonica.<br>Prima di installarli, approfitterei anche per isolare il tetto.<br><br>Ma come conciliare isolamento e pannelli?<br><br>Io pensavo di ricorrere ai pannelli isolanti sottocoppo, tipo isonduline ( per dare un&#39; <a href="http://www.tecnoedil.it/scheda.asp?collapse=yes&amp;ID=27&amp;cat_ID=2" target="_blank">idea</a> : il link è generico, esistono parecchi prodotti simili... in pratica, si tratta di un pannello isolante ondulato, coperto da una fibra bituminosa.<br><br>Io coprirei tutta la falda con questi pannelli isolanti, poserei i pannelli fotovoltaici (e termici) con fissaggi passanti attraverso i pannelli isolanti (e quindi con la struttura di sostegno dei pannelli &quot;sospesa&quot; sopra ai pannelli isolanti, e non a contatto con gli stessi), e poserei infine i coppi sulle aree rimanenti, riquadrando opportunamente i pannelli.<br><br>I dubbi che ho sono diversi:<br><br>* conviene comunque utilizzare delle scossaline di raccordo tra pannelli fotovoltaici e coppi, oppure si può lasciare che l&#39;acqua defluisca dai coppi sui pannelli isolanti, e scorra lungo questi ?<br><br>* conviene utilizzare anche sotto i pannelli fotovoltaici i pannelli isolanti ondulati, o sarebbe meglio utilizzare pannelli piani? E, nel caso di pannelli piani, come raccordare i pannelli piani (usati sotto i fotovoltaici) con quelli ondulati (usati sotto i coppi)?<br><br>O qualcuno ha qualche altro consiglio/accorgimento/soluzione?<br>
Attendi un attimo...
X
TOP100-SOLAR