annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Quando conviene consumare?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Quando conviene consumare?

    Buongiorno sono un nuovo iscritto e chiedo scusa in anticipo se magari farò una domanda banale o già oggetto di altri forum.Il mio quesito è questoa aprile 2011 ho installato un impianto da 6 kw, ma nessuno mi sa chiarire se mi conviene consumare durante il giorno (quando cioè l'impianto produce) o durante le ore notturne. In termini più semplici se ad esempio posso decidere quando far funzionare un elettrodomestico che consuma molta corrente, è meglio farlo nella fascia oraria notturna e festiva o durante il giorno.Spero di essere stato chiaro e soprattutto che qualcuno mi sappia dare una risposta chiara, esaustiva e precisa.Per me è molto importante, specie in questo periodo con il motore dell'impianto di depurazione della piscina che dove funzionare 10 ore al giorno, e che può indifferentemente funzionare di giorno o di notte.Grazie in anticipo.

  • #2
    Allora:

    - che tariffa hai? Secondo me conviene sempre la BIORARIA con l'impianto. Attivala se non è così (il perchè segue...)

    - tu hai fatto SSP o RID? (scambio sul posto o vendita con autoconsumo?), immagiono SSP.

    - cerco di spiegarmi: CONTA LA LUCE!

    Se c'è luce-sole quello che l'impianto produce in quel preciso momento tu lo atoconsumi direttamente in automatico senza prelevare nulla dalla rete (quindi non paghi energia in quanto appunto NON prelevi ma Autoconsumi!).

    E qui già hai un grosso vantaggo visto che l'energia prelevata dalla rete costa e soprattutto costa più di quanto ti pagano quella che immetti in rete in eccedenza o che stai producendo in più e che non consumi.

    Quindi: se c'è sole produce e tu devi usare tutto il più possibile in quelle ore diciamo dalle 10 alle 15 soprattutto (quando il tuo impianto produce al massimo! ci sono i picchi massimi di produzione!) ma comunque sempre quando c'è produzione, quando c'è luce! dal'alba al tramonto! USARE TUTTO CIò CHE SERVE! NON PRELEVI DALLA RETE QUINDI NON PAGHI ENERGIA IN BOLLETTA, NON IMMETTI ECCEDENZE O PRODUZIONI CHE COMUNQUE VENGONO PAGATE MENO DI QUELLO CHE COSTA PRELEVARLA DALLA RETE!

    Siccome la sera-notte non produrrà MAI per ovvi motivi di mancanza di sole la tariffa bioraria è quella più conveniente, con essa infatti quando prelevi dalla rete la sera o la notte perchè l'impianto non produce ti consenirà di avere l'energia a una tariffa migliore.

    Se c'è nuvolo o piove di giorno allora conviene avere l'accortezza, quel giorno, di consumare meno o dopo le 19 quando la tariffa serale dell'energia prelevata è migliore!

    Riassumendo:
    1° fai tariffa Bioraria
    2° con luce-sole consuma più che puoi in quelle ore accendendo tutto qello che ti serve! NON PRELVI, AUTOCONSUMI, NON PAGHI!
    3° piove o l'impianto non produce la sera o la notte: allora consuma quando ti serve dalle 19 alle 7 o da venerdì dalle 24.00 a lunedì alle 7.00 quando la tariffa della bioraria è bassa!

    Chiaro?
    Ultima modifica di diegodi; 17-06-2012, 15:40.
    Kit sola ACS a Circolazione Naturale di produzione UE (Spagnola) 2 collettori piani SunSelect e Bollitore 192 lt Orient./Inclin: -23°/40°. Caldaia a Condensazione 24,7kw Termostufa 19,6 kw resi all'acqua, termosifoni ghisa e alluminio. Impianto fotovoltaico in regime di scambio sul posto da 2,990 kW policristallino con sistema di monitoraggio. Località: Botticino Mattina (prov. di Brescia - Lombardia - Italia) Orient./Inclin: -23°/12°

    Commenta


    • #3
      Ok, chiarissimo, finalmente una risposta esaustiva, pensa che finora mi avevano detto di fare il contrario, per un anno intero abbiamo preferito fare tutto dopo le 19, tipo lavastoviglie, lavatrici ecc. Ma a questo punto cambiamo tutto, e vado sin d'ora a modificare il timer sul motore, del filtro, che è una delle cose che consuma di più.Di nuovo grazie, verificherò, ma giusto per precauzione, di avere il SSP, anche se sono certo che è così, e poi in inverno, torneremo ad utilizzare la corrente sfruttando le fascie orario.Grazie di nuovo e alla prossima

      Commenta


      • #4
        Figurati! Un piacere:-)

        D'inverno se c'è sole fai di giorno l'utilizzo!

        Io ricordo delle splendite giornate di dicembre limpide e con sole:-)
        Kit sola ACS a Circolazione Naturale di produzione UE (Spagnola) 2 collettori piani SunSelect e Bollitore 192 lt Orient./Inclin: -23°/40°. Caldaia a Condensazione 24,7kw Termostufa 19,6 kw resi all'acqua, termosifoni ghisa e alluminio. Impianto fotovoltaico in regime di scambio sul posto da 2,990 kW policristallino con sistema di monitoraggio. Località: Botticino Mattina (prov. di Brescia - Lombardia - Italia) Orient./Inclin: -23°/12°

        Commenta


        • #5
          Mi permetto di aggiungere una cosa sola. Ti conviene consumare il piu' possibile con le belle giornate massimo fino alla produzione istantanea. Mi spego: se devi fare lavatrice, lavastoviglie, cuocere una torta e pulire la piscina, cerca di non fare tutto insieme, ma scagliona gli elettrodomoestici. Con il tuo impianto verso le tredici con questo caldo produrrai istantanemente circa 4 kW e rotti,per cui se usi tutto imsieme rischi di prelevare. Non so se sono stato chiaro.
          Impianto da 5.89 kWp, completamente integrato, inclinazione 15° orientamento -5° sud, località Castrolibero (CS). Inizio produzione: Agosto 2009

          Autoconsumo/Consumo totale 41,05%; Autoconsumo/Prelievo 69,63%; Autoconsumo/Produzione 24,77%; Consumo Totale/Produzione 60,35%. (Dati 01 Gen - 31 Dic 2011)

          Commenta


          • #6
            Cavolo tutto insieme contemporaneamente difficile dai comunque cerca di stare dentro il picco di produzione medio tra le 10 e le 15 appunto scaglionando l'utilizzo elettrodomestici e altro e sapendo che con il sole, verso le 13, hai la potenza massima come dice wimac.

            Diciamo che sopra ho semplificato dicendo dalle 10 alle 15 proprio per non entrare nei dettagli della potenza massima, comunque meglio precisare giustamente, scagliona magari con 2-3 elettrodomestici per volta e in funzione del loro consumo.
            Kit sola ACS a Circolazione Naturale di produzione UE (Spagnola) 2 collettori piani SunSelect e Bollitore 192 lt Orient./Inclin: -23°/40°. Caldaia a Condensazione 24,7kw Termostufa 19,6 kw resi all'acqua, termosifoni ghisa e alluminio. Impianto fotovoltaico in regime di scambio sul posto da 2,990 kW policristallino con sistema di monitoraggio. Località: Botticino Mattina (prov. di Brescia - Lombardia - Italia) Orient./Inclin: -23°/12°

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da Fiacobelli Visualizza il messaggio
              Ok, chiarissimo, finalmente una risposta esaustiva, pensa che finora mi avevano detto di fare il contrario,
              Ma chi ti ha fatto l'impianto ha lasciato che le cose le scoprissi da solo oppure hai fatto un contratto particolare, tutto a vantaggio dell'installatore.
              Con l'incentivo GSE come sei messo.

              Commenta


              • #8
                lasciamo perdere l'installatore, no comment, a parte questo però ringrazio tutti, penso di avere le idee più chiare. Per quanto riguarda gli incentivi che dire, un pò di soldi sono arrivati, la tariffa è quella in vigore fino ad aprile 2011, riuscì a chiudere tutta la pratica entro il termine prima che diminuissero le agevolazioni. Ho anche notato una certa riduzione sul costo della bolletta, quindi se sommo quanto ricevuto e quanto risparmiato, diciamo che in un anno più o meno avrò rotte tuo intorno ai 4500 euro.Adesso sono proprio curioso, con questo nuovo metodo, di vedere quando consumerò. Poi non ricevo mai nulla sui conteggi fatti dal gestore, non riesco mai a capire se mi hanno pagato tutto o meno, il fatto è che un po' sono incompetente, un po' mi manca il tempo.Mi consola l'idea che comunque vada, ho fatto una cosa buona per l'ambiente e, perchè no, anche per le mie tasche.Di nuovo grazie a tutti

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da Fiacobelli Visualizza il messaggio
                  Ho anche notato una certa riduzione sul costo della bolletta, quindi se sommo quanto ricevuto e quanto risparmiato, diciamo che in un anno più o meno avrò prodotte intorno ai 4500 euro.
                  Perbacco 4500 € anno con 6 kwp e autoconsumando in modo errato. Ma a quanto ammonta il valore incentivi GSE
                  Io sono alacciato dal 15 di questo mese 5 kwp su due falde IIII conto energia I semestre ma ho fatto 2 conti e nella migliore delle ipotesi mi entreranno meno della metà fra GSE autoconsumo e SSp, oppure mi sbaglio.

                  Commenta


                  • #10
                    Guarda se vuoi, cercherò di essere più dettagliato, però io pagavo prima bollette sui 300 euro, adesso l'ultima è meno della metà, e questo sfruttando nel migliore dei modi le facie orarie.Poi ho ricevuto oltre 3000 euro di bonifici, quindi facendo un pò di conti, arrivo più o meno a 4000 e passa euro.Poi ti ripeto se cuoi, sarò più preciso.Ciao

                    Commenta


                    • #11
                      Dai modifica comportamento dei consumi e vediamo se hai un ulteriore guadagno.Per quanto riguarda gse i miei pagamenti ormai sono costanti e precisi come le letture e rettifiche relative sono molto contento.
                      Kit sola ACS a Circolazione Naturale di produzione UE (Spagnola) 2 collettori piani SunSelect e Bollitore 192 lt Orient./Inclin: -23°/40°. Caldaia a Condensazione 24,7kw Termostufa 19,6 kw resi all'acqua, termosifoni ghisa e alluminio. Impianto fotovoltaico in regime di scambio sul posto da 2,990 kW policristallino con sistema di monitoraggio. Località: Botticino Mattina (prov. di Brescia - Lombardia - Italia) Orient./Inclin: -23°/12°

                      Commenta


                      • #12
                        4500 Euro con 6 Kwp?
                        Probabilmente tu ci consideri anche le entrate del Conto Energia, che nulla ha a che vedere con lo scambio.
                        Poi se le tue bollette erano 300 Euro l'anno senza il FTV e adesso sono la metà, diciamo 150, ponendo che tu
                        sia ancora nella monoraria, evidentemente non sei in maggior tutela, e passando alla bio tu vada a prelevare tutto in F23 risparmierai circa 6 millesimi di Euro a kWh sull'energia. posto che tu prelievi 4500 kWh l'anno sono circa 31 euro l'anno.
                        Alla faccia del risparmio..
                        Comunque tutto fà, ma prima di cambiare controlla che i tuoi prelievi in F23 diventino almeno il doppio di quelli in F1 se no vai a spendere più di adesso.
                        Ultima modifica di and54; 18-06-2012, 17:57.
                        Imp. FTV 4,4 kWp . 20 Pannelli XGROUP XG60P. Inverter PVI-4.2
                        Orientamento Sud 0° - Elevazione 18° - Integrazione totale
                        attivo dal 12/12/2008

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da diegodi Visualizza il messaggio
                          Allora:

                          - che tariffa hai? Secondo me conviene sempre la BIORARIA con l'impianto. Attivala se non è così (il perchè segue...)

                          - tu hai fatto SSP o RID? (scambio sul posto o vendita con autoconsumo?), immagiono SSP.

                          - cerco di spiegarmi: CONTA LA LUCE!

                          Se c'è luce-sole quello che l'impianto produce in quel preciso momento tu lo atoconsumi direttamente in automatico senza prelevare nulla dalla rete (quindi non paghi energia in quanto appunto NON prelevi ma Autoconsumi!).

                          E qui già hai un grosso vantaggo visto che l'energia prelevata dalla rete costa e soprattutto costa più di quanto ti pagano quella che immetti in rete in eccedenza o che stai producendo in più e che non consumi.

                          Quindi: se c'è sole produce e tu devi usare tutto il più possibile in quelle ore diciamo dalle 10 alle 15 soprattutto (quando il tuo impianto produce al massimo! ci sono i picchi massimi di produzione!) ma comunque sempre quando c'è produzione, quando c'è luce! dal'alba al tramonto! USARE TUTTO CIò CHE SERVE! NON PRELEVI DALLA RETE QUINDI NON PAGHI ENERGIA IN BOLLETTA, NON IMMETTI ECCEDENZE O PRODUZIONI CHE COMUNQUE VENGONO PAGATE MENO DI QUELLO CHE COSTA PRELEVARLA DALLA RETE!

                          Siccome la sera-notte non produrrà MAI per ovvi motivi di mancanza di sole la tariffa bioraria è quella più conveniente, con essa infatti quando prelevi dalla rete la sera o la notte perchè l'impianto non produce ti consenirà di avere l'energia a una tariffa migliore.

                          Se c'è nuvolo o piove di giorno allora conviene avere l'accortezza, quel giorno, di consumare meno o dopo le 19 quando la tariffa serale dell'energia prelevata è migliore!

                          Riassumendo:
                          1° fai tariffa Bioraria
                          2° con luce-sole consuma più che puoi in quelle ore accendendo tutto qello che ti serve! NON PRELVI, AUTOCONSUMI, NON PAGHI!
                          3° piove o l'impianto non produce la sera o la notte: allora consuma quando ti serve dalle 19 alle 7 o da venerdì dalle 24.00 a lunedì alle 7.00 quando la tariffa della bioraria è bassa!

                          Chiaro?
                          Grandeeeee!!!! finalmente una spiegazione perfetta,neanche il mio installatore ci è riuscito!! grazie ancora.
                          sono partita da solo 2 giorni con tanti dubbi, ora sono più tranquilla.

                          Commenta


                          • #14
                            Ciao,

                            per ottimizzare l'auto consumo e cercare di non sforare, sul display del contatore dello scambio guardandolo in basso a destra ce una freccia a forma di triangolo se è rivolta verso destra si sta immettendo il valore che si legge come potenza istantanea se è verso sinistra si preleva il valore che si legge come potenza istantanea.

                            Questi valori naturalmente sono al netto dell'autoconsumo, dando un occhiata al contatore si può capire se conviene accendere o spegnere qualche elettrodomestico migliorando e spingendo al massimo l'autoconsumo.
                            Fotovoltaico 3 kw produzione anno 2012- 4602 Kwh
                            Solare Termico con tubi sottovuoto
                            Eolico Futurenergy Fe1048 & windmaster500

                            Commenta


                            • #15
                              Grazie Aska!

                              Benvenuta e buon autoconsumo!

                              Spalma i consumi elettrici dalle 10 alle 15 e te ne accorgerai eccome!

                              Magari non utilizzare tutto in contemporanea, se sfori quanto sta producendo l'impianto vai a prelevare, quindi "spalma" in consumi in quelle ore!
                              Kit sola ACS a Circolazione Naturale di produzione UE (Spagnola) 2 collettori piani SunSelect e Bollitore 192 lt Orient./Inclin: -23°/40°. Caldaia a Condensazione 24,7kw Termostufa 19,6 kw resi all'acqua, termosifoni ghisa e alluminio. Impianto fotovoltaico in regime di scambio sul posto da 2,990 kW policristallino con sistema di monitoraggio. Località: Botticino Mattina (prov. di Brescia - Lombardia - Italia) Orient./Inclin: -23°/12°

                              Commenta


                              • #16
                                Grazie Raga...anch'io avevo fra le domande da fare all'installatore appunto quando mi conveniva consumare.
                                Effettivamente lo avevo capito da me visto che il contatore gse dava esempio 10 e il contatore Enel 9kw + 1 di consumo,
                                da cio' ho dedotto che viene sottratto già durante la produzione.....quindi bel tempo e produzione consumo in F1.... nuvole o poco
                                produzione si aspetta dopo le 19 :-)
                                Sole Siciliano
                                Impianto 10° sud-est 15 kw Pannelli Solsonica 240W + Inverter SolarMax 15MT
                                Impianto 10° sud-est 3 kw Pannelli Solsonica 240W + Inverter Power One Aurora 3.0
                                Allacciati il 26/06/2012 alle 16.00 circa

                                Commenta


                                • #17
                                  Leggendo questa delibera mi sembra di capire che il consumo di quello che si produce può avvenire in momenti diversi, mi sbaglio?

                                  Deliberazione 3 giugno 2008 - ARG/elt 74/08
                                  Testo integrato delle modalità e delle condizioni tecnico-economiche per lo scambio sul posto (TISP)
                                  L’AUTORITÀ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS
                                  Nella riunione del 3 giugno 2008
                                  ...."l’estensione dello scambio sul posto a tutti gli impianti alimentati con fonti rinnovabili di potenza nominale media annua non superiore a 200 kW, fatti salvi i diritti di officina elettrica; e che, pertanto, nelle more dell’emanazione di detti decreti, l’erogazione del servizio di scambio sul posto per gli impianti alimentati da fonti rinnovabili non può che essere riferito agli impianti di potenza fino a 20 kW;
                                  • lo scambio sul posto è un servizio opzionale attivabile su richiesta del soggetto avente titolo.
                                  Considerato che:
                                  • condizione essenziale per l’erogazione del servizio di scambio sul posto è la presenza di impianti per il consumo e per la produzione di energia elettrica sottesi ad un unico punto di connessione con la rete elettrica con obbligo di connessione di terzi;
                                  • la produzione ed il consumo di energia elettrica possono verificarsi contemporaneamente o in periodi temporali diversi;
                                  • la condizione di autoconsumo istantaneo in sito consente al soggetto interessato di non utilizzare il sistema elettrico per operare il prelievo dalla rete dell’energia elettrica consumata realizzando quindi un risparmio, stante la regolazione vigente per l’accesso alle reti elettriche, pari ai corrispettivi per l’utilizzo del sistema elettrico applicabili all’energia elettrica prelevata;
                                  • poiché, nel sistema di mercato elettrico vigente, la valorizzazione dell’energia elettrica è effettuata su base oraria, i valori dell’energia elettrica prodotta e autoconsumata coincidono nel caso in cui la produzione e il consumo siano contestuali, mentre potrebbero differire nel caso in cui non si realizzi tale condizione di contestualità, vale a dire qualora la produzione e il consumo avvengano in ore diverse;
                                  • il servizio di scambio sul posto consiste nel realizzare una particolare forma di autoconsumo in sito consentendo che l’energia elettrica prodotta e immessa in rete possa essere prelevata e consumata in un momento differente dal quale avviene la produzione, utilizzando quindi il sistema elettrico quale strumento per l’immagazzinamento virtuale dell’energia elettrica prodotta, ma non contestualmente autoconsumata;
                                  • il servizio di immagazzinamento virtuale di cui al precedente alinea rappresenta la condizione necessaria attraverso la quale gestire la produzione di energia elettrica non contestualmente autoconsumata e quindi immessa in rete per essere ri-prelevata in un momento successivo;
                                  • il servizio di scambio sul posto rappresenta, dunque, un fattore equalizzatore della domanda e dell’offerta energetica del singolo utente, nonché l’incentivazione allo sviluppo della piccola e della microgenerazione (con particolare riferimento alle fonti rinnovabili e alla cogenerazione ad alto rendimento) e al perseguimento di un’autosufficienza energetica da parte dei singoli clienti finali;
                                  • alla luce di quanto indicato ai precedenti alinea:
                                  a) l’energia elettrica autoconsumata in regime di scambio sul posto, vale a dire l’energia elettrica scambiata, può essere considerata non prelevata dalla rete elettrica e, di conseguenza, il soggetto che si avvale dello scambio sul posto è esentato....

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Sabato mattina accendendo un condizionatore 15.000 btu .... il contatore mi segnava consumo istantaneo ZERO.... una
                                    bella sensazione consumare direttamente dal proprio FV.... :-) Quindi ricapitolando....quando c'è produzione
                                    meglio consumare del proprio e risparmiare le spese relativa anche al prelievo.
                                    Sole Siciliano
                                    Impianto 10° sud-est 15 kw Pannelli Solsonica 240W + Inverter SolarMax 15MT
                                    Impianto 10° sud-est 3 kw Pannelli Solsonica 240W + Inverter Power One Aurora 3.0
                                    Allacciati il 26/06/2012 alle 16.00 circa

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Originariamente inviato da giepif Visualizza il messaggio
                                      Leggendo questa delibera mi sembra di capire che il consumo di quello che si produce può avvenire in momenti diversi, mi sbaglio? Deliberazione 3 giugno 2008 - ARG/elt 74/08............
                                      Ciao

                                      attenzione.... questo è il "concetto" espresso della delibera che regola lo Scambio Sul Posto..... di fatto non è così.
                                      Tutta l'energia che preleviamo dalla rete viene pagata, attraverso la bolletta, al prezzo stabilito nel contratto stipulato con l'impresa di vendita.....
                                      In regime di SSP immissioni e prelievi rimangono ben distinti.... si incontrano (per modo di dire!!!) solo in fase di conguaglio quando le due quantità (in KWh) vengono messe a confronto per stabilire l'energia scambiata nell'anno al fine del conteggio del Cus.
                                      Quindi una volta prodotta l'energia, o si autoconsuma direttamente o si immette per essere poi venduta (dal GSE) nel mercato elettrico.
                                      Ciao
                                      luciano - Impianto fotovoltaico da 5,25 in DRESANO - MI
                                      “Se l’ape scomparisse dalla faccia della terra, all’uomo non resterebbero che quattro anni di vita” A. Einstein

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Esatto! Quindi meglio autoconsumare come indicato nelle risposte iniziali.
                                        Kit sola ACS a Circolazione Naturale di produzione UE (Spagnola) 2 collettori piani SunSelect e Bollitore 192 lt Orient./Inclin: -23°/40°. Caldaia a Condensazione 24,7kw Termostufa 19,6 kw resi all'acqua, termosifoni ghisa e alluminio. Impianto fotovoltaico in regime di scambio sul posto da 2,990 kW policristallino con sistema di monitoraggio. Località: Botticino Mattina (prov. di Brescia - Lombardia - Italia) Orient./Inclin: -23°/12°

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Originariamente inviato da luciexpo Visualizza il messaggio
                                          Ciao

                                          attenzione.... questo è il "concetto" espresso della delibera che regola lo Scambio Sul Posto..... di fatto non è così.
                                          Tutta l'energia che preleviamo dalla rete viene pagata, attraverso la bolletta, al prezzo stabilito nel contratto stipulato con l'impresa di vendita.....
                                          In regime di SSP immissioni e prelievi rimangono ben distinti.... si incontrano (per modo di dire!!!) solo in fase di conguaglio quando le due quantità (in KWh) vengono messe a confronto per stabilire l'energia scambiata nell'anno al fine del conteggio del Cus.
                                          Quindi una volta prodotta l'energia, o si autoconsuma direttamente o si immette per essere poi venduta (dal GSE) nel mercato elettrico.
                                          Ciao
                                          Quindi l'autority è praticamente inutile ed ininfluente, i pronunciamenti non vengono rispettati ed i cittadini si devono informare sui forum. Io credo che non può essere così, forse la cosa si spiega diversamente, nelle bollette dell'enel non ci si capisce assolutamente niente e di conseguenza siamo spiazzati concludendo in maniera errata, ma certe regole devono valere. Ancora non posso valutare queste problematiche essendo trascorso poco tempo dalla connessione, quindi non ho ricevuto fatture o quant'altro, ma la delibera mi sembra molto chiara. Sarebbe anche la cosa giusta: produciamo energia che enel vende in orario a maggior prezzo se la consumiamo di notte quando il prezzo è inferiore non ci regalano niente.

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Bioraria..... siamo sicuri?

                                            Consumate pure in fascia bassa, ma solo se non siete nel mercato libero con un contratto che effettivamente vi fa pagare di meno l'energia consumata, perchè nel mercato tutelato attualmente non c'è praticamente differenza tra la fascia "costosa" (F1) ed "economica" (F23).
                                            Per i dettagli potete vedere il file con i costi dell'energia elettrica, che trovate nella mia firma.
                                            - AGGIORNAMENTO A GENNAIO 2020 - del foglio di calcolo con costi e confronti delle tariffe elettriche https://www.energeticambiente.it/for...17#post1813217

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Io nella bolletta vedo questo:

                                              Uso Domestico residente con Tariffa D2 bioraria

                                              F1 0,102800€/kWh
                                              F23 0,086040€/kWh

                                              Quindi le tariffe energia sono diverse, poco più del 19%.

                                              Però io sono in questa fascia di consumi:
                                              In base ai dati in nostro possesso il suo consumo annuo è pari a:
                                              kWh 436 nella fascia F1 (ore di punta), kWh 1517 nella fascia F23 (ore non di punta).

                                              22% di F1 e 78% di F23.....

                                              Ma ho anche 30% di autoconsumo e 70% di immissione.
                                              Il mio primo impianto FTV online
                                              dalle 06:00 alle 22:00
                                              Il mio primo impianto FTV su rendimento-solare.eu
                                              Il mio secondo impianto FTV su rendimento-solare.eu
                                              Il mio terzo impianto FTV su rendimento-solare.eu

                                              Commenta


                                              • #24
                                                ciao MrDish
                                                La componente prezzo energia è attualmente quella che hai riportato, mentre a gennaio (data in cui ho aggiornato il file) erano rispettivamente F1=0,09067 e F23=0,08099; le motivazioni di questo avvicinamento erano quelle che ho spiegato nel file.
                                                Attualmente le compagnie petrolifere sono corse ai ripari e sono riuscite a far aumentare il costo dell'energia nel picco pomeridiano di richiesta (intorno alle 18) in modo da tagliare fuori gli impianti FV e quindi aumentare il costo in F1.... ma su questa cosa (il cartello dei grossi produttori di elettricità termoelettrica) c'è in corso anche una inchiesta dell'autorità per l'energia elettrica.

                                                Comunque il solo prezzo dell'energia è meno del 50% del costo totale dell'energia incluso tasse e accise, quindi la differenza attuale tra F1 e F23 è intorno all'9%, mentre ad inizio anno era molto inferiore e se vai a guardare nelle bollette di gennaio-febbraio, lo vedrai tu stesso.
                                                - AGGIORNAMENTO A GENNAIO 2020 - del foglio di calcolo con costi e confronti delle tariffe elettriche https://www.energeticambiente.it/for...17#post1813217

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Originariamente inviato da giepif Visualizza il messaggio
                                                  Quindi l'autority è praticamente inutile ed ininfluente, i pronunciamenti non vengono rispettati ed i cittadini si devono informare sui forum. Io credo che non può essere così, .....................ma la delibera mi sembra molto chiara. ............................ produciamo energia che enel vende in orario a maggior prezzo se la consumiamo di notte quando il prezzo è inferiore non ci regalano niente.
                                                  Ciao

                                                  l'AEEG emana le delibere e queste vengono applicate dal GSE attraverso documenti che chiama "regole tecniche"....... non voglio certo convincerti ma da quanto scrivi, pur dicendo che la delibera (immagino la 74/08 con le successive modifiche) è """"molto chiara"""" mi pare di capire che hai perso un pezzo importante quando dici che Enel vende la nostra energia immessa........ la nostra energia immessa viene presa in carico dal GSE e venduta, per conto nostro, nel mercato elettrico.
                                                  Enel, così come tutte le imprese di vendita, acquista l'energia dal mercato elettrico.

                                                  Lo SSP regolato dalla delibera 74/08 ha diviso in modo chiaro ed inequivocabile le immissioni dai prelievi.

                                                  Poi, ripeto, non voglio convincerti di nulla, ma ti invito a leggere bene le delibere e le regole tecniche attuative.

                                                  Ciao
                                                  luciano - Impianto fotovoltaico da 5,25 in DRESANO - MI
                                                  “Se l’ape scomparisse dalla faccia della terra, all’uomo non resterebbero che quattro anni di vita” A. Einstein

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    @carest: giusto, ho controllato ed effettivamente è dal 1° aprile (che bel pesce ci hanno rifilato) le tariffe sono aumentate entrambe aumentando però il divario, anzi, per aumentarlo ancora sono aumentate le sperequazioni (ma essendo segno negativo in realtà sono diminuite per noi), i costi di dispacciamento sia parte fissa che variabile, compresa la quota variabile dei servizi di rete; insomma, un bel fagotto e controfagotto.....
                                                    Non è però che ci ritorna utile al conguaglio SSP e magari ci danno qualche soldino in più? (caspita, però ne spendiamo in più quindi dovrebbe essere pari o giù di li).
                                                    Il mio primo impianto FTV online
                                                    dalle 06:00 alle 22:00
                                                    Il mio primo impianto FTV su rendimento-solare.eu
                                                    Il mio secondo impianto FTV su rendimento-solare.eu
                                                    Il mio terzo impianto FTV su rendimento-solare.eu

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      Originariamente inviato da MrDish Visualizza il messaggio
                                                      .....Non è però che ci ritorna utile al conguaglio SSP e magari ci danno qualche soldino in più? (caspita, però ne spendiamo in più quindi dovrebbe essere pari o giù di li).
                                                      su questo ci può rispondere solo Luciexpo ... io ho rinunciato più di uno fa a tentare di seguire tutti i conti sul rimborso dello ssp .
                                                      - AGGIORNAMENTO A GENNAIO 2020 - del foglio di calcolo con costi e confronti delle tariffe elettriche https://www.energeticambiente.it/for...17#post1813217

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        Originariamente inviato da diegodi Visualizza il messaggio
                                                        Riassumendo:
                                                        1° fai tariffa Bioraria
                                                        2° con luce-sole consuma più che puoi in quelle ore accendendo tutto qello che ti serve! NON PRELVI, AUTOCONSUMI, NON PAGHI!
                                                        3° piove o l'impianto non produce la sera o la notte: allora consuma quando ti serve dalle 19 alle 7 o da venerdì dalle 24.00 a lunedì alle 7.00 quando la tariffa della bioraria è bassa!

                                                        Chiaro?
                                                        anche per me è tutto un pò più chiaro grazie al tuo intervento!

                                                        solo avendo da poco installato l'impianto ho rivisto la mia situazione contrattuale col fornitore di energia

                                                        in pratica ho un contratto con Enel Energia, contratto ENERGIA PURA CASA con un prezzo fisso pari a 0,099€/KWH quindi non ho la BIORARIA e l'installatore mi ha consigliato di non cambiare i contratti al momento fin quando non si sistemano tutte le pratiche dell'impianto

                                                        se devo ascoltare il suo consiglio non capisco bene se tutti i tuoi consigli valgono anche per la mia situazione!

                                                        thanks!
                                                        Impianto da 4,32 kWp, pannelli SOLSONICA S610SPP-240, inverter AURORA POWER ONE PVI 4.2 TL OUTD,
                                                        località Siracusa. orientamento SUD. Inizio produzione: 27 Giugno 2012

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          Grazie sono contento che sia servito.

                                                          Prima sistema tutte le pratiche poi ne riparliamo.

                                                          Conta comunque alla fine non passare da ENEL a Edison esempio o viceversa, ma non conta molto cambiare da moraria a bioraria rimanendo con lo stesso fornitore.

                                                          Comunque fino a fine pratica completa io non toccherei nulla.
                                                          Kit sola ACS a Circolazione Naturale di produzione UE (Spagnola) 2 collettori piani SunSelect e Bollitore 192 lt Orient./Inclin: -23°/40°. Caldaia a Condensazione 24,7kw Termostufa 19,6 kw resi all'acqua, termosifoni ghisa e alluminio. Impianto fotovoltaico in regime di scambio sul posto da 2,990 kW policristallino con sistema di monitoraggio. Località: Botticino Mattina (prov. di Brescia - Lombardia - Italia) Orient./Inclin: -23°/12°

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Originariamente inviato da diegodi Visualizza il messaggio

                                                            Comunque fino a fine pratica completa io non toccherei nulla.
                                                            diciamo che la prova del nove del "fine pratica" è il primo pagamento da parte del GSE?

                                                            ps: ringrazio tutti per le risposte
                                                            Impianto da 4,32 kWp, pannelli SOLSONICA S610SPP-240, inverter AURORA POWER ONE PVI 4.2 TL OUTD,
                                                            località Siracusa. orientamento SUD. Inizio produzione: 27 Giugno 2012

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X
                                                            TOP100-SOLAR