annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Cambio fornitore energia elettrica

Comprimi
Questa è una discussione evidenziata.
X
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • ligabue82
    ha risposto
    Torniamo in tema...
    Alcuni fornitori (vedi Enel Energia) continuano a chiamare con una voce registrata che annuncia la fine del mercato tutelato a luglio di quest'anno...
    Sempre la voce registrata afferma che c'è un 40% di sconto (su cosa non si sa) se diventi loro cliente...
    No comment...

    saluti

    Lascia un commento:


  • leonik82
    ha risposto
    Originariamente inviato da Sugo&Botte Visualizza il messaggio

    Anche se resta eticamente non corretto, col FV in estate si tende a non badare "a spesa" (visto che non v'è spesa, per l'appunto...) con il raffrescamento.

    Se avessi prelevato dalla rete l'energia per raffrescare casa, probabilmente anche io sarei rimasto sulla tue percentuali di consumo...

    Saremo un bel po' OT comunque.
    Io sono totalmente green, anche il fornitore di energia elettrica mi vende energia certificata 100% green, quindi penso che consumare 350/400 kWh per raffrescamento credo che sia eticamente corretto
    concordo sul fatto dell'OT

    Lascia un commento:


  • gigisolar
    ha risposto
    io con gli split ad aria devo dire che consumo di più a scaldare che raffrescare.

    Lascia un commento:


  • Sugo&Botte
    ha risposto
    Originariamente inviato da leonik82 Visualizza il messaggio
    per il raffrescamento consumo il 20/25% del consumo invernale.
    Anche se resta eticamente non corretto, col FV in estate si tende a non badare "a spesa" (visto che non v'è spesa, per l'appunto...) con il raffrescamento.

    Se avessi prelevato dalla rete l'energia per raffrescare casa, probabilmente anche io sarei rimasto sulla tue percentuali di consumo...

    Saremo un bel po' OT comunque.

    Lascia un commento:


  • leonik82
    ha risposto
    Io anche sono in Centro Italia, a 650 m di quota e per il raffrescamento consumo il 20/25% del consumo invernale. Mandata fissa a 18°C e accendo uno split al bisogno se l'umidità sale troppo. 24.5-25.0°C in casa

    Lascia un commento:


  • Gamete
    ha risposto
    Io provincia di Treviso
    quanto alta t acqua ?

    Lascia un commento:


  • Sugo&Botte
    ha risposto
    Originariamente inviato da Gamete Visualizza il messaggio
    A quanto Setti la temperatura per il raffrescamento pavimento?
    Punto fisso a 16° dalle 08:00 alle 19:00 (ho fotovoltaico). Due termostati ambiente che chiudono se la casa raggiunge il set point.

    Originariamente inviato da Gamete Visualizza il messaggio
    A quanto Setti il deumidificatore come percentuale di umidità?
    Non ho deumidificatore.
    Alta collina con aria relativamente poco umida.
    Pavimento in massello di legno che inibisce la condensa (entro certi limiti).

    Originariamente inviato da Gamete Visualizza il messaggio
    Hai mai provato ad alzare la temperatura di raffrescamento dell'acqua per evitare di usare il deumidificatore?
    È proprio il mio caso: la mandata è abbastanza alta per stare mediamente lontano da problemi di condensa. Ovviamente se stessi in val Padana, ciò non basterebbe...

    Lascia un commento:


  • Sugo&Botte
    ha risposto
    Tieni conto però dell'influenza della località: facilmente in zone basse nell'entroterra, inquilini particolarmente "accaldati" potrebbero consumare anche parecchio di più.

    Viceversa in alta montagna, una esile signora particolarmente amante del caldo, potrebbe consumare (in raffrescamento) lo 0% del fabbisogno invernale.

    Lascia un commento:


  • Gamete
    ha risposto
    Originariamente inviato da Sugo&Botte Visualizza il messaggio



    La risposta più corretta sarebbe: dipende dal fabbisogno dell'edificio e dalla località oltre che da un'altra serie di variabili via via meno importanti.

    Tuttavia "a spanne", per quel che può valere, ti dico che il MIO fabbisogno estivo è circa il 50% di quello invernale. Centro Italia, alta collina.
    A quanto Setti la temperatura per il raffrescamento pavimento? A quanto Setti il deumidificatore come percentuale di umidità? Hai mai provato ad alzare la temperatura di raffrescamento dell'acqua per evitare di usare il deumidificatore?

    Lascia un commento:


  • Gamete
    ha risposto
    Grazie mille Mi bastava un calcolo a spanne

    Lascia un commento:


  • Sugo&Botte
    ha risposto
    Originariamente inviato da Gamete Visualizza il messaggio
    Sapete più o meno a spanne Quanto consuma una pompa di calore mediamente in raffrescamento rispetto al riscaldamento sempre pavimento?
    Originariamente inviato da Gamete Visualizza il messaggio
    Sapete più o meno a spanne Quanto consuma una pompa di calore mediamente in raffrescamento rispetto al riscaldamento sempre pavimento?
    La risposta più corretta sarebbe: dipende dal fabbisogno dell'edificio e dalla località oltre che da un'altra serie di variabili via via meno importanti.

    Tuttavia "a spanne", per quel che può valere, ti dico che il MIO fabbisogno estivo è circa il 50% di quello invernale. Centro Italia, alta collina.

    Lascia un commento:


  • Gamete
    ha risposto
    Sapete più o meno a spanne Quanto consuma una pompa di calore mediamente in raffrescamento rispetto al riscaldamento sempre pavimento?

    Lascia un commento:


  • Green Way
    ha risposto
    Originariamente inviato da JO GREEN Visualizza il messaggio
    Ho avuto 12 mesi Dolomiti. Come per tutti gli operatori che ho avuto controllo mensilmente la bolletta e non ho mai trovato un cent in più del dovuto.
    .
    Io sono Trentino e ho avuto Dolomiti Energia anche come inquilino quindi potrei essere di parte... Sta di fatto che le fatturazioni sono sempre perfette e non è mai un problema parlare con i loro uffici / tecnici.

    Lascia un commento:


  • JO GREEN
    ha risposto
    Per chi volesse tornare al mercato tutelato
    qui ci sono le istruzioni gentilmente scritte da bravo666 :
    https://www.energeticambiente.it/for...rcato-tutelato

    Lascia un commento:


  • JO GREEN
    ha risposto
    Bella domanda...
    Sarebbe bello se le bollette fossero strutturate tutte allo stesso modo: il confronto sarebbe più semplice.

    Io ho avuto Sorgenia, Dolomiti e ora Engie che applicano il PD ma vedo dalle bollette che postano gli utenti che qualche gestore applica al loro posto la somma di diverse voci più piccole la cui somma a volte è leggermente più bassa del PD.

    Per fortuna parliamo di poco: nel tuo caso si tratta di 42 centesimi ogni 1.000 kWh consumati.

    Lascia un commento:


  • energezio
    ha risposto
    Originariamente inviato da JO GREEN Visualizza il messaggio
    In quota energia altre componenti trovi (sommate) il 10,2% di perdite di rete e la componente PD stabilita trimestralmente da Arera.
    Per il 2021:
    PD 1 trim 0,01362
    PD 2 trim 0,01694
    si estrapolando le perdite al 10,2 % viene fuori proprio 0,01362 come prezzo dispaccimento essendo la fattura di Dolomiti riferita al mese di marzo che è quello indicato anche per le bollette del mercato vincolato di SEN preso dallo loro sito.

    Quello che non capisco perchè il precedente fornitore applicava un PD leggermente inferiore infatti se si sommano le due voci per gennaio è 0,012922+0,000287=0,013209 mentre per febbraio risulta 0,012922+0,000478=0,0134
    come si puoò vedere dall'allegato.
    Non è per i pochi spiccioli ma per capire come funzionano i meccanismi delle n voci della bolletta
    File allegati

    Lascia un commento:


  • ligabue82
    ha risposto
    È un po’ che me lo chiedo, in caso di “rientro” dopo un periodo di “divorzio” con lo stesso operatore, si verrà considerati ancora nuovi clienti se non vi sono contratti in essere?
    Si può rientrare tranquillamente come nuovo cliente...
    A molti miei clienti che me lo chiedono, consiglio due strade:
    1) restare incatenati nel mercato tutelato finchè possibile (io al momento appartengo a questa categoria)
    2) scegliere un paio di fornitori affidabili del mercato libero e saltare ogni anno da uno all'altro per sfruttare le offerte per i "nuovi" clienti...

    saluti

    Lascia un commento:


  • Sugo&Botte
    ha risposto
    Originariamente inviato da Valimicio Visualizza il messaggio
    si verrà considerati ancora nuovi clienti se non vi sono contratti in essere?
    Per mia esperienza diretta con Engie, il trattamento è quello previsto dalla offerta che sottoscrivi. In soldoni, la risposta è sì; sei considerato "nuovo cliente" se sottoscrivi una offerta riservata a nuovi clienti.
    Però mantieni il precedente login (user e password)!

    Lascia un commento:


  • Valimicio
    ha risposto
    Originariamente inviato da JO GREEN Visualizza il messaggio
    ...
    Quando finirà il periodo promozionale con Engie tornerò volentieri con Dolomiti...
    È un po’ che me lo chiedo, in caso di “rientro” dopo un periodo di “divorzio” con lo stesso operatore, si verrà considerati ancora nuovi clienti se non vi sono contratti in essere?

    Lascia un commento:


  • JO GREEN
    ha risposto
    Qui c’è un utilissimo simulatore creato da tguido56 che ti calcola quanto sarebbe stata la tua bolletta in maggior tutela.

    https://archive.st/archive/2021/2/li...moe/index.html

    Qui la discussione che ne parla https://www.energeticambiente.it/for...ortale-offerte

    Lascia un commento:


  • Gamete
    ha risposto
    I miei consumi con una pompa di calore Mitsubishi e impianto di riscaldamento a pavimento, tutta la casa è elettrica, questa bolletta per i mesi di febbraio e marzo

    1.150 kWh
    0,0569€
    238,31€

    Lascia un commento:


  • JO GREEN
    ha risposto
    Hai ragione ma proprio per questo ti ho dato il valore del PD per il secondo trimestre: così puoi controllare che le bollette dei prossimi 3 mesi siano giuste.
    Ho controllato e ti hanno applicato il 10,2% delle perdite e non il 10,4% (era così fino al 1/1 e qualche operatore furbetto potrebbe “dimenticare” di aggiornarlo).
    Come diceva giustamente Egimark meglio controllare...

    Nota personale: ho avuto 12 mesi Dolomiti. Come per tutti gli operatori che ho avuto controllo mensilmente la bolletta e non ho mai trovato un cent in più del dovuto.
    In più intorno al 10 del mese trovavo le letture nell’area riservata e sapevo già quanto sarebbe stata la mia bolletta (mensile e sempre su consumi effettivi).

    Con Engie devo aspettare che arrivi la bolletta bimestrale per avere le letture ma poco male : con la spid vado su https://www.consumienergia.it/portaleConsumi/ dove trovo le letture mensili di luce e gas.

    Quando finirà il periodo promozionale con Engie tornerò volentieri con Dolomiti o Sorgenia (con cui ho ancora l’utenza del gas da 6 anni ma che sto per cambiare a seguito di un forte aumento).

    Lascia un commento:


  • energezio
    ha risposto
    grazie per le risposte. Ok adesso è chiaro che hanno sommato il pd e le perdite di rete in un'unica voce ma è proprio quello che non mi piace poichè non si riesce a distinguere correttamente tra perdite di rete e PD

    Lascia un commento:


  • JO GREEN
    ha risposto
    In quota energia altre componenti trovi (sommate) il 10,2% di perdite di rete e la componente PD stabilita trimestralmente da Arera.
    Per il 2021:
    PD 1 trim 0,01362
    PD 2 trim 0,01694

    Lascia un commento:


  • egimark
    ha risposto
    In quella voce c'è il dispacciamento (0,01362) e le perdite di rete.
    Controlla se le hanno aggiornate al 10,2% invece del 10,4% dello scorso anno.

    Lascia un commento:


  • energezio
    ha risposto
    Ciao mi è arrivata la bolletta con dolomiti, tutto abbastanza chiaro nelle descrizioni l'unico dubbio riguarda la spesa indicata alla voce "quota energia altre componenti" di 0,016966 per fascia F1 e 0,016486 per fascia F2+F3 e che viene poi moltiplicata per il numero dei kwh effettivi consumati.

    Col precedente fornitore avevo due voci distinte "Dispacciamento" e "Corrispettivo di sbilanciamento" la cui somma era all'incirca 0,0134

    Tral'altro non vedo in bolletta menzionate le perdite di rete che dovrebbero essere per il 2021 del 10,2% non è che le mettono insieme a questa fantomatica voce "quota energia altre componenti" ?

    Certo da dolomiti che doveva brillare per chiarezza non mi aspettavo queste semplificazioni nonostante le buone tariffe. Chi è con dolomiti ha le stesse voci/importi ? potete verifcare grazie
    File allegati

    Lascia un commento:


  • gruppo
    ha risposto
    Originariamente inviato da Bowen Visualizza il messaggio
    Ma veramente fare un continuo balzello fra questa e quella azienda , ha tutto questo senso ?
    No ma prima o poi il tutelato che attualmente abbiamo finirà, ...per fortuna rimando sempre.
    informarsi a tempo perso con consumi importanti lo vedo corretto e doveroso.
    Originariamente inviato da Bowen Visualizza il messaggio
    Se su ha una casa senza PDC , si consuma poco e quindi cosa vuoi pretendere ....
    Penso ci sia anche la soddisfazione di non farsi prendere per i fondelli da questa e quell'altra compagnia per chi ha già abbandonato il tutelato
    Originariamente inviato da Bowen Visualizza il messaggio
    Se si ha una casa gas free si dice essere dei tipi svegli perché si spende MOLTO meno che col metano , x poi fare queste cose qui ?
    Forse io vivo nella lolla .
    questa è la frase per cui ti rispondo anche se non sono il diretto interessato mi sono sentito tirato in causa:
    Io ho una casa NoGas e sono molto felice di essere passato a PDC sia per un discorso sicurezza che per un discorso comodità.
    il fatto che sia nogas con cosa riscaldi? PDC o biomassa.
    Non mi sento un tipo sveglio ma dati alla mano ho anche risparmiato mettendo una pdc per il riscaldamento nonostante con mio stupore vado a termosifoni, non sono mai passato al mercato libero,
    certo un tipo sveglio sarebbe passato con le varie offerte e scelte occulate ad altro fornitore sapendo che poi devi saltare come un grillo da un offerta all'altra e sinceramente diventa un lavoro e un semplice passo sbagliato per una CTE letta male o qualche costo nascosto, ti fa decadere i risparmi precedenti.
    Quindi ho deciso per non stare a seguire questi balzelli di rimanere con maggior tutela. ma come vedi leggo questa discussione per avere una infarinatura sulle varie offerte ed ammiro JoGreen che riesce a risparmiare col mercato libero grazie alle attente letture delle CTE ed agli aggiornamenti delle offerte che si presentano di volta in volta.

    p.s. la stufa è per emergenza e non sono mai passato al libero ma non ho spese fisse del gas.

    Lascia un commento:


  • Sugo&Botte
    ha risposto
    Originariamente inviato da sirius002 Visualizza il messaggio

    ho chiesto a spigas la tabella di comparabilità per l'offerta luce restart Bio taglia xs (fino a 2000kw) e confrontandolo con il risultato del tool per la maggior tutela linkato qualche pagina dietro, c'è un discreto risparmio

    391€ annui calcolato dal tool online in maggior tutela contro i 217€ riportati in nella tabella che vi allego qui sotto.

    C'è qualche costo nascosto?
    Senza entrare nel merito di questa sedicente “offerta” che ti farebbe quasi dimezzare il costo della bolletta (sedicente da € 391 a € 217), faccio presente che tale millantato sconto (€ 174) supererebbe l'importo della componente energia che sta sul "mercato libero". In pratica significherebbe che, oltre a regalarti l'intero importo della PE, questo fornitore ti "pagherebbe" anche quota parte delle altre componenti di costo che NON sono negoziabili e quindi comunque dovute (da tutti!).
    Trai tu le conclusioni.
    Ultima modifica di Sugo&Botte; 16-04-2021, 12:03.

    Lascia un commento:


  • sirius002
    ha risposto
    Originariamente inviato da sirius002 Visualizza il messaggio

    Ciao, purtroppo è arrivata anche a me la mail. Mi trovavo bene con dolomiti e mi piaceva il fatto che fosse 100% green.

    Leggendo le ultime pagine stavo valutando il rientro nel mercato tutelato (come consigliato da molti) ma se non ho fatto male i conti dovrei avere un leggero risparmio sia (minore) con engie light che (maggiore) con spigas restart web luce XS e restart gas s.

    I miei consumi dall'ultima bolletta di dolomiti sono

    1576 annui
    385 f1
    485 f2
    706 f3

    e

    97 annui di gas, uso cucina e acqua calda.

    In ogni caso aspetto il secondo trimestre per le nuove offerte
    Buonasera, scusate se rifaccio la stessa domanda. Dopo aver letto i vostri consigli mi ero deciso ad avviare le pratiche per il rientro nel mercato tutelato. Oggi però, facendo un'altra verifica con il portale offerte, ho chiesto a spigas la tabella di comparabilità per l'offerta luce restart Bio taglia xs (fino a 2000kw) e confrontandolo con il risultato del tool per la maggior tutela linkato qualche pagina dietro, c'è un discreto risparmio

    391€ annui calcolato dal tool online in maggior tutela contro i 217€ riportati in nella tabella che vi allego qui sotto.

    C'è qualche costo nascosto?

    Grazie
    You do not have permission to view this gallery.
    This gallery has 1 photos.

    Lascia un commento:


  • sgrabbado
    ha risposto
    Originariamente inviato da qbert Visualizza il messaggio

    Ma tu devi comunicare qualcosa al GSE o devi inserire qualcosa nel loro portale ?
    Grazie mille per le info
    Non devi fare assolutamente niente.. Al GSE non importa con che fornitore di energia elettrica sei.. il GSE ha rapporti col distributore (che nel mio caso è e-distribuzione, jogreen ha Acea) ed il distributore non puoi cambiarlo..

    Lascia un commento:

Attendi un attimo...
X
TOP100-SOLAR