annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Fotovoltaico Imdf ad altissime prestazioni

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • con ancora parecchi anni di incentivo avere un pannello che a parità di potenza
    installata produce di più,sarebbe da sostituire tutti i moduli che perdono 1% all'anno

    Commenta


    • quando ero coinvolto pienamente un 15 di anni fa, la riceerca era in piena ebollizione, : multicell, rear contact, ecc. ecc. si testavano nei laboratori di tutta europa.
      mo, sono i cinesi a mandare aventi quei programmi?

      Commenta


      • è logico gli altri fanno ricerca e i cinesi sviluppano copiano,dov'è il guadagno

        Commenta


        • A mio modesto parere sbagliamo quando pensiamo alla CINA che ancora copia, certamente in molte cose accade ma i cinesi sono molto avanti su tante altre e sul fotovoltaico stanno diventando il faro della ricerca.
          Comunque la tecnologia PERC è nata in Australia, merito di una ricerca dei laboratori di una università australiana,
          soprattutto di uno scienziato australiano di nome Martin Green e del suo team all'Università del New South Wales che la svilupparono già nel 1983.
          Tuttavia, era difficile tradurre l'applicazione di laboratorio del PERC nelle produzione in serie.
          Le recenti innovazioni nei materiali cellulari hanno portato PERC fuori dal laboratorio e nel mercato dei moduli solari.
          Tuttavia, poiché la tecnologia è nuova per il mercato mondiale, pochi produttori hanno sviluppato con successo un pannello PERC
          Questa tecnologia crea una potenza più elevata consentendo a più luce di penetrare nella cella. Le tecnologie attuali si erano concentrate sulla massimizzazione della luce catturata sulla superficie della cella, con PERC, un "strato di passivazione" viene aggiunto sul retro della cella in modo che la luce possa essere catturata meglio in tutta la cella.

          Questo strato ha anche proprietà riflettenti che consentono alla luce di rimbalzare sullo strato di passivazione e altrove nella cella. ( in realtà il pannello non prende luce dalla parte posteriore)

          Ciò ha prodotto ulteriore energia con risultati vicino al 27% di efficienza ma con materiali e tecniche che non potevano essere utilizzati nelle catene di produzione per gli alti costi che comportava.
          Qui si stanno inserendo i cinesi, nello sviluppo di tecnologia industriale per la produzione in gran numero ed a costi accessibili dei pannelli fotovoltaici, stanno riuscendo , assieme anche ai coreani ed altri , a produrre con medesimi costi dei precedenti pannelli una più alta efficienza con ovvio beneficio.

          In realtà, da quello che mi sembra di capire, non catturano la luce dalla parte posteriore del pannello ma riescono a sfruttare anche quella che arriva alla parte posteriore delle celle attraverso appunto questa modalità di costruzione.
          Per questi motivi comincio a guardare i Cinesi non più come coloro che copiano ma piuttosto che studiano ed approfondiscono ciò che noi invece trascuriamo.
          Se pensiamo che utilizzano ancora il silicio dobbiamo ipotizzare un arrivo al 30 e passa per cento quando si cominceranno ad utilizzare le celle organiche ed altri materiali.
          Insomma la strada del Fotovoltaico è appena agli inizi e forse risolverà buona parte delle esigenze energetiche del pianeta, per quanto mi riguarda ci credo pienamente.
          5.76 kW 24 IBC SOLAR Tilt 19°, Azimut+54° S-SO, Power-One 6 kW , 2 boiler 0-1200W in serie, controllo domotico , SDM220Modbus x monitoraggio consumi con MeterN, 7 split a PDC, http://pvoutput.org/list.jsp?userid=8660 Aderite al Team di monitoraggio denominato EnergeticAmbiente su Pvoutput.org , così sapremo ogni giorno quanta energia pulita hanno prodotto gli amici del forum. Questo il link del Team ?https://pvoutput.org/listteam.jsp?tid=1115

          Commenta


          • In realtà, da quello che mi sembra di capire, non catturano la luce dalla parte posteriore del pannello ma riescono a sfruttare anche quella che arriva alla parte posteriore delle celle attraverso appunto questa modalità di costruzione.

            In pratica se è così come hai inteso, l'applicazione di tali pannelli non si limiterebbe a quella su tetto piano o a tettoie aperte sotto, ma potrebbero essere utilizzati su qualsiasi installazione senza perdere i loro vantaggi. ...
            FTV: 4,55 kWp Qcells G5 da 325 Wp e inverter ZCS wifi (8 pannelli sud, 6 pannelli est).
            https://www.solarmanpv.com/portal/Te...aspx?pid=71510
            2 Condizionatori a PDC LG Quadro, 1 condizionatore LG Art cool wifi (sconsigliato wifi della LG-inutile e pieno di problemi).

            Commenta


            • Si esatto non è un pannello bifacciale ( come quello della LG da 500W) ma un pannello con tecnologia che recupera molto della luce che arriva sulla cella di silicio sfruttando tutto il wafer di silicio, compresa la parte che non è direttamente esposta alla luce.
              5.76 kW 24 IBC SOLAR Tilt 19°, Azimut+54° S-SO, Power-One 6 kW , 2 boiler 0-1200W in serie, controllo domotico , SDM220Modbus x monitoraggio consumi con MeterN, 7 split a PDC, http://pvoutput.org/list.jsp?userid=8660 Aderite al Team di monitoraggio denominato EnergeticAmbiente su Pvoutput.org , così sapremo ogni giorno quanta energia pulita hanno prodotto gli amici del forum. Questo il link del Team ?https://pvoutput.org/listteam.jsp?tid=1115

              Commenta


              • Speriamo, portare tra pochi anni lo standard al 27 e più percento consentirebbe l'installazione del fotovoltaico anche in diversi condomini in cui oggi è preclusa
                FTV: 4,55 kWp Qcells G5 da 325 Wp e inverter ZCS wifi (8 pannelli sud, 6 pannelli est).
                https://www.solarmanpv.com/portal/Te...aspx?pid=71510
                2 Condizionatori a PDC LG Quadro, 1 condizionatore LG Art cool wifi (sconsigliato wifi della LG-inutile e pieno di problemi).

                Commenta


                • Siccome mi pare non possibile aprire nuove discussioni mi accodo qui ...Insolight: i pannelli solari con le bolle arrivano sui campi ..
                  diezedi,zona Cividale del Friuli.KWp 2,88,totalmente integrato , 20 moduli Unisolar PVL 144W , film sottile amorfi,,2 in parallelo per alimentare 10 microinverter PowerOne da 300W,PDC Templari da 300 lt,2 collettori Kloben CPC da 8 tubi flusso diretto,circolazione forzata.Azimut -90/+90,tilt 18° .Il tutto in funzione dal aprile 2014

                  Commenta

                  Sto operando...
                  X
                  TOP100-SOLAR