DIA: non più necessaria per impianti complanari - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

DIA: non più necessaria per impianti complanari

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • DIA: non più necessaria per impianti complanari

    credo che vista la portata sia il caso di mettere in evidenza anche qui questo importante provvedimento del governo (da un post di fred.fusion, che ringrazio)
    :
    Riporto qui di seguito la norma di riferimento (art. 11 comma 3) così com'è stata approvata dal governo (sito governo.it)

    "3. Fatto salvo quanto previsto dall’articolo 26, comma 1, della legge 9 gennaio 1991, n. 10, e successive modificazioni, gli interventi di incremento dell’efficienza energetica che prevedano l’installazione di singoli generatori eolici con altezza complessiva non superiore a 1,5 metri e diametro non superiore a 1 metro, nonché di impianti solari termici o fotovoltaici aderenti o integrati nei tetti degli edifici con la stessa inclinazione e lo stesso orientamento della falda e i cui componenti non modificano la sagoma degli edifici stessi, sono considerati interventi di manutenzione ordinaria e non sono soggetti alla disciplina della denuncia di inizio attività di cui agli articoli 22 e 23 del testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 6 giugno 2001, n. 380, e successive modificazioni, qualora la superficie dell’impianto non sia superiore a quella del tetto stesso. In tale caso, fatti salvi i casi di cui all’articolo 3, comma 3, lettera a), del decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 192, e successive modificazioni, è sufficiente una comunicazione preventiva al Comune."

  • #2
    ciao Criccux,
    mi pare una bella novita' ma nn dicono per quale potenza si puo' applicare la norma e pongono solo il limite della superficie del tetto.
    Quindi si possono fare anche centinaia e centinaia di kWp ?
    Secondo il Tuo metro si, tutto cio' che nn e' vietato si puo' fare !! :-)
    ciao car.boni
    Acqua, sole e vento. La natura per l'energia pulita.

    Commenta


    • #3
      esatto, perchè vuoi porti dei limiti che la legge non ti pone? se fai il tetto di un capannone da 100kw, integrato o parzialmente integrato, è un intervento di manutenzione ordinaria, niente dia!

      Commenta


      • #4
        Ciao,
        nn voglio fare il rompi.... ma la norma cosa prevede in zone di vincolo?
        Mi sta bene evitare la DIA ma solo nelle zone in cui e' consentito ma come la mettiamo per centri storici soggetti a sovrintendenza, vincoli panoramici e paesaggistici ?
        Un esempio su tutti la Liguria che ha una miriade di vincoli di tutti i generi e specie.
        Probabilmente tutti quei bei rimandi " tipicitalici " che ci sono in premessa dell'articolo che elimina la DIA dicono proprio quello. O no?
        ciao car.boni
        Acqua, sole e vento. La natura per l'energia pulita.

        Commenta


        • #5
          probabilmente, il "fatto salvo quanto previsto dall'art.26..." va letto, poi chiaro che per edifici soggetto a vincolo della sovrintendenza anche la manutenzione ordinaria ha qualche limite, com'è giusto che sia.
          Il concetto fondamentale è comunque che l'installazione dell'impianto diventa "manutenzione ordinaria", e quindi soggetti a tale disciplina!

          comunque direi che stiamo andando nella direzione giusta, per una volta non lamentiamoci del governo, quando le fanno giuste riconosciamolo

          Commenta


          • #6
            si ma.........
            i limiti regionali ?
            La Liguria ha messo dei paletti sulle potenze, e sopra ai 20 Kwp ci vuole la conferenza dei servizi.
            Superata anche quella?
            Premetto che sono per il partito del fare ma la vedo dura.........e la Tua teoria qui vacilla !! :-)
            ciao car.boni
            Acqua, sole e vento. La natura per l'energia pulita.

            Commenta


            • #7
              so che Scajola ha detto che vuole semplificare ulteriormente le procedure per le FER, speriamo, sui progetti di impianti e relative menate ne so veramente poco..... penso che si debba vedere cosa prevede la normativa regionale per gli interventi di manutenzione ordinaria...... mi viene qualche dubbio anche sull'obbligatorietà di presentazione del progetto dell'impianto elettrico ai fini della sicurezza..... ma stasera sono veramenete poco lucido, non vorrei dire sciocchezze...

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da car.boni Visualizza il messaggio
                Ciao,
                nn voglio fare il rompi.... ma la norma cosa prevede in zone di vincolo?
                Io mi trovo in situazione simile, in regione diversa dalla tua (Friuli V.G.).
                Il comune mi ha detto che non serve la DIA, ma che basta ottenere il nulla osta preventivo della sovrintendenza.
                http://voglioilfotovoltaico.blogspot.com/

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da car.boni Visualizza il messaggio
                  si ma.........
                  i limiti regionali ?
                  La Liguria ha messo dei paletti sulle potenze, e sopra ai 20 Kwp ci vuole la conferenza dei servizi.
                  Superata anche quella?
                  Premetto che sono per il partito del fare ma la vedo dura.........e la Tua teoria qui vacilla !! :-)
                  ciao car.boni
                  Mi permetto di auto citarmi mettendo questo link, per brevità.

                  Fred.Fusion

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da criccux Visualizza il messaggio
                    probabilmente, il "fatto salvo quanto previsto dall'art.26..." va letto, poi chiaro che per edifici soggetto a vincolo della sovrintendenza anche la manutenzione ordinaria ha qualche limite, com'è giusto che sia.
                    Il concetto fondamentale è comunque che l'installazione dell'impianto diventa "manutenzione ordinaria", e quindi soggetti a tale disciplina!

                    comunque direi che stiamo andando nella direzione giusta, per una volta non lamentiamoci del governo, quando le fanno giuste riconosciamolo
                    In effetti vengono fatte eccezioni per gli immobili sottoposti a vincoli.
                    L'art. 3 lett a del D.Lgs 19 agosto 2005, n.192 menziona: "3. [...]
                    a) gli immobili ricadenti nell'ambito della disciplina della parte seconda e dell'articolo 136, comma 1, lettere b) e c), del decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42, recante il codice dei beni culturali e del paesaggio nei casi in cui il rispetto delle prescrizioni implicherebbe una alterazione inaccettabile del loro carattere o aspetto con particolare riferimento ai caratteri storici o artistici "

                    Fred.Fusion

                    Commenta


                    • #11
                      Ciao,
                      sono contento e preoccupato nello stesso momento.........
                      Da tempo sto lavorando con fatica ad un progetto per un impianto semintegrato da 1 MW da realizzarsi sul tetto di un capannone e fino a ieri si parlava di conferenza di servizi ed ora....puff...come un gioco di prestigio nn serve piu' niente, nemmeno la DIA.
                      Nn ci posso credere........
                      ciao car.boni
                      Acqua, sole e vento. La natura per l'energia pulita.

                      Commenta


                      • #12
                        Ciao,
                        un grazie ad Archimede e Fred per le precisazioni e l'aiuto. :-)
                        ciao car.boni
                        Acqua, sole e vento. La natura per l'energia pulita.

                        Commenta


                        • #13
                          ma se verrà considerata come manutenzione ordinaria allora niente DIA , quindi niente apertura cantiere e quindi niente linea vita obbligatoria?

                          Commenta


                          • #14
                            ..... tutto quello che è previsto per un intervento di manutenzione ordinaria.
                            se fai manutenzione su un tetto devi comunque attenerti a norme di sicurezza.... direi che è equiparato ad esempio alla sostituzione di tegole su un tetto

                            riporto per comodità la definizione di manutenzione ordinaria (fonte wikipedia):

                            "Intervento di manutenzione ordinaria
                            Sono interventi di manutenzione ordinaria quelli rivolti principalmente al mantenimento in efficienza di un impianto (p.e. il rifacimento dell'impianto elettrico vecchio con uno a norma, il rifacimento dei sanitari di un bagno, la sostituzione di un discendente di scarico acque) o il suo ampliamento (p.e. aggiungere una lampada a muro, mettere un secondo lavabo nel bagno), al mantenimento dell'igiene e della pulizia dei locali (p.e. ripitturare una parete, anche sostituendo l'intonaco, sostituire le piastrelle del bagno).

                            Nella manutenzione ordinaria rientrano anche le opere per la sostituzione degli infissi (porte e finestre, oppure l'installazione della porta blindata in luogo della precedente) e, anche, le opere relative alla realizzazione di vani di passaggio o spostamenti di porte, purché venga mantenuto l'impianto originario della casa. Queste opere sono ammesse spesso non in modo esplicito, perché sono al limite della confusione con la manutenzione straordinaria. Tuttavia, alcune sentenze giudiziarie le equiparano alla manutenzione ordinaria e alcuni regolamenti edilizi comunali le citano esplicitamente come tali.

                            Gli interventi di manutenzione ordinaria non sono soggetti a alcuna autorizzazione: rientrano, infatti, tra le opere che

                            non necessitano di autorizzazione edilizia.
                            Se l'edificio tuttavia è vincolato dalla sovrintendenza ai beni architettonici (in base al d.lgs. n.42/2004) potrebbe essere richiesta l'autorizzazione della stessa (p.e. in un edificio storico con un affresco alle pareti non possiamo ripitturare le pareti o farvi passare degli impianti, perché sarebbe una violazione dell'integrità dei beni culturali, anche, ovviamente, se l'edificio è privato). Questa affermazione vale per ogni intervento edilizio.

                            L'articolo 3, comma 1, lett. a) del D.P.R. 380/2001 definisce interventi di manutenzione ordinaria "gli interventi edilizi che riguardano le opere di riparazione, rinnovamento e sostituzione delle finiture degli edifici e quelle necessarie ad integrare o mantenere in efficienza gli impianti tecnologici esistenti".
                            Ultima modifica di criccux; 10-06-2008, 21:25.

                            Commenta


                            • #15
                              Potreste mettere un limk alla pagina di governo.it contenente il testo del decreto.
                              Grazie

                              Commenta


                              • #16
                                Eccolo:

                                Governo Italiano - Comunicati stampa del Presidente del Consiglio
                                Ricordate che sono un provocatore: parola di Ciccioenergy (leggere qui) che ringrazio di cuore e ricordo nelle mie preghiere.

                                Commenta


                                • #17
                                  Originariamente inviato da Roberto_VA Visualizza il messaggio
                                  Potreste mettere un limk alla pagina di governo.it contenente il testo del decreto.
                                  Grazie
                                  Governo Italiano - Comunicati stampa del Consiglio dei Ministri
                                  http://voglioilfotovoltaico.blogspot.com/

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Grazie. Peccato abbia presentato la DIA ieri ( 63 euri )

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Ciao Roberto, 63 euri per la DIA ?
                                      Anche io (purtroppo) l'ho presentata il mese scorso e mi è costata 900 euri, quasi il 10% del valore dell'impianto !!!!
                                      Vorrei anche capire come sono ripartiti questi soldi visto che l'ingegnere che ha redatto la DIA non ha mai neanche visto l'impianto !
                                      .
                                      http://www.casasostenibile.org/casa.html

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Per la piena attuazione del provvedimento è necessario che ci sia la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale e i 15 giorni richiesti prima dell'entrata in vigore.

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Ok niente più Dia per gli impianti complanari e per la VIA ?

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Originariamente inviato da Leo1 Visualizza il messaggio
                                            Ok niente più Dia per gli impianti complanari e per la VIA ?
                                            Aspetta la pubblicazione sulla G.U.! Manca solo quella!!!!
                                            http://voglioilfotovoltaico.blogspot.com/

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Originariamente inviato da mangusta Visualizza il messaggio
                                              Ciao Roberto, 63 euri per la DIA ?
                                              Anche io (purtroppo) l'ho presentata il mese scorso e mi è costata 900 euri, quasi il 10% del valore dell'impianto !!!!
                                              Vorrei anche capire come sono ripartiti questi soldi visto che l'ingegnere che ha redatto la DIA non ha mai neanche visto l'impianto !
                                              Ma come hai potuto accettare di pagare 900 euro per una dia?
                                              Che impianto stai facendo che vale 9000€ (se 900 euro rappresenta il 10%) 1.5 KWp?
                                              Un prezzo realistico per un piccolo impianto da 3 KW per tutto quanto serve dalla dia al preliminare all'esecutivo ed alla gestione della domanda di connessione non dobrebbe costare più di 1500€ (diciamo il 6-8% del valore dell'impianto massimo) Poi man mano che si sale di KWp la percentuale diminuisce fino anche a un 3-5%. Ovviamente se non ci sono difficlotà specifiche.

                                              ciao

                                              Commenta


                                              • #24
                                                Ma la soprintendenza salta pure se passa questo decreto?
                                                L'uso di elementi commerciali nel proprio “Profilo Personale” (avatar, link in firma, ecc.) è possibile solo a seguito dell’iscrizione come “Utente Supporter”.

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Originariamente inviato da LFGRANDIMPIANTI Visualizza il messaggio
                                                  Ma la soprintendenza salta pure se passa questo decreto?
                                                  No, quella no...
                                                  http://voglioilfotovoltaico.blogspot.com/

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    scusate, potete evitare di rifare domande che sono già state postate tre post prima??? prima di fare domande almeno leggersi i post esistenti!!!!!

                                                    per Leo: la norma apporvata è quella postata all'inizio, quindi la domanda è: serve la VIA per un intervento di manutenzione ordinaria?

                                                    io presumo proprio di no!

                                                    per quanto riguarda la sovrintendenza stessa cosa: serve il nulla osta nel caso in cui sia previsto per interventi di manutenzione ordinaria, e nel caso previsto nel "fatto salvo L'art. 3 lett a del D.Lgs 19 agosto 2005, n.192" già postato da fred (post 10)

                                                    forza raga un pò di brio!!! leggere!

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      Originariamente inviato da mangusta Visualizza il messaggio
                                                      Ciao Roberto, 63 euri per la DIA ?
                                                      Anche io (purtroppo) l'ho presentata il mese scorso e mi è costata 900 euri, quasi il 10% del valore dell'impianto !!!!
                                                      Vorrei anche capire come sono ripartiti questi soldi visto che l'ingegnere che ha redatto la DIA non ha mai neanche visto l'impianto !
                                                      63 euri sono quelli chiesti dal Comune per bolli e balle varie. Solo quelli.
                                                      Scusate l'OT

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        Ciao ngrasso, io ho realizzato un impianto da 1,4 kWp.
                                                        Costo totale materiale, installazione e compresa assistenza burocratica (ma esclusa DIA ho saputo dopo...): 10000 euri IVA esclusa.
                                                        Per la sola DIA mi hanno chiesto 900 euri aggiuntivi e mi piacerebbe sapere cosa pago con questi soldi visto che il progetto era già compreso in quanto spedito a Enel e GSE e l'ingegnere che ha redatto qs. documento (che io non ho ancora visto) non ha mai visionato l'impianto.
                                                        .
                                                        http://www.casasostenibile.org/casa.html

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          paghi sostanzialmente la firma del tecnico abilitato e le relative responsabilità che si assume firmando....

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Originariamente inviato da criccux Visualizza il messaggio
                                                            paghi sostanzialmente la firma del tecnico abilitato e le relative responsabilità che si assume firmando....
                                                            E quali sarebbero queste responsabilità che si assume e che non si era già assunto firmando il progetto e dichiarando che avrebbe fatto l'installazione?

                                                            Magari confondo chi firma cosa.

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X