Fornitura enel tra ... un anno - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Fornitura enel tra ... un anno

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Fornitura enel tra ... un anno

    Un cliente vuole avviare una nuova attività, e tra l'altro vorrebbe installarci anche un impianto FV completamente integrato (P<20kWp).
    Solo dopo un po' di tempo ha tutti i dati per valutare la potenza elettrica che gli necessita (60kW) ed inoltra domanda per una fornitura all'enel, nel frattempo i lavori edili sono partiti con la DIA ed a buon punto (la struttura è semplice).
    Enel gli risponde che potrà effettuare la fornitura in BT, realizzando una cabina-palo nelle vicinanze e posando 2 (due) pali dalla linea MT, ma con un tempo di realizzazione di circa un anno. Siamo nei pressi di un centro abitato, non nel deserto.

    Veniamo a sapere che già con la richiesta di preventivo ci hanno assegnato un POD, per cui potremmo già avviare le pratiche per il FV, ma ovviamente questo partirebbe solo dopo che la fornitura sarà attiva, quindi tra un anno.

    Potrebbero invece fare una fornitura da cantiere da 10-15kW in 20 giorni, ma:
    - Con la fornitura da cantiere (notoriamente provvisoria) otteniamo un POD ?
    - Se sì, sarebbe possibile fare riferimento a quello per avviare il FV ?
    - Potremmo poi chiedere un aumento di potenza, che sarebbe sicuramente realizzato con la cabina di cui sopra ed al momento opportuno, chiuso il cantiere e disdetta la relativa fornitura, "commutare" il tutto sulla nuova fornitura ?

    Tanto per cambiare un bel casino ...
    _____
    MazE

  • #2
    Nel TICA (testo unico sulle connessioni, lo trovi sul sito dell'AEEG, ci sono dei tempi ben precisi per fare i lvaori. Enel la deve piantare con questo atteggiamento ostativo. dovrebbe essere 30 gg per lavori semplici e 90 per lavori complessi più un tot a km di linea (mi sembra 15gg per km). Enel ha anche dei tempi per fare il preventivo, per chiedere le autorizzazioni... Cerca lì, c'è tutto. Se la trovi, c'è anche una guida ben fatta dell'AEEG

    Spero di essere riuscito a mettere il file dello schema...
    File allegati

    Commenta


    • #3
      Originariamente inviato da luciof Visualizza il messaggio
      Nel TICA (testo unico sulle connessioni, lo trovi sul sito dell'AEEG, ci sono dei tempi ben precisi per fare i lvaori. Enel la deve piantare con questo atteggiamento ostativo. dovrebbe essere 30 gg per lavori semplici e 90 per lavori complessi più un tot a km di linea (mi sembra 15gg per km). Enel ha anche dei tempi per fare il preventivo, per chiedere le autorizzazioni... Cerca lì, c'è tutto. Se la trovi, c'è anche una guida ben fatta dell'AEEG

      Spero di essere riuscito a mettere il file dello schema...
      In effetti discutendo con i vari tecnici e responsabili enel sembra che i tempi lunghi derivino più che altro dalle autorizzazioni comunali, provinciali ecc e dalla loro carenza cronica di personale.
      Comunque ho parlato anche con responsabile enel specifico per gli impianti FV che mi ha assicurato che si può allacciare un impianto anche su una fornitura da cantiere, con opportuno cambio al momento che si sarà resa disponibile la fornitura definitiva. Ha detto che ne hanno allacciati molti così, speriamo ...

      Intanto grazie per la documentazione, adesso me la guardo
      _____
      MazE

      Commenta


      • #4
        Comunque, ho fatto mente locale, io sto parlando dei lavori relativi alla FORNITURA di energia elettrica (che comunque serve al mio cliente), che al momento della richiesta di preventivo ci dà un numero POD, di cui ABBIAMO BISOGNO per inoltrare la richiesta di allaccio del FV.

        Per l'allaccio ci saranno poi i tempi max previsti nel TICA, o sbaglio ?
        _____
        MazE

        Commenta


        • #5
          Il Tica si riferisce a connessioni di produzione. Per le connessioni in prelievo ci sono delle altre regole. Ho i riferimenti ma non qui sotto mano, se le trovo te li posto. Anche lì sono previsti costi forfettari. Nel TICA, i tempi delle autorizzazioni sono da aggiungere a parte. Ma Enel ha dei tempi massimi per chiedere i permessi e deve informare il cliente sullo stato di avanzamento della pratica. Inoltre, nel caso delle fonti rinnovabili, il cliente può curare lui la parte richiesta autorizzazioni, per rimediare all'inerzia dell'Enel
          Ciao

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da luciof Visualizza il messaggio
            Il Tica si riferisce a connessioni di produzione. Per le connessioni in prelievo ci sono delle altre regole. Ho i riferimenti ma non qui sotto mano, se le trovo te li posto. Anche lì sono previsti costi forfettari. Nel TICA, i tempi delle autorizzazioni sono da aggiungere a parte. Ma Enel ha dei tempi massimi per chiedere i permessi e deve informare il cliente sullo stato di avanzamento della pratica. Inoltre, nel caso delle fonti rinnovabili, il cliente può curare lui la parte richiesta autorizzazioni, per rimediare all'inerzia dell'Enel
            Ciao
            Credo appunto che i tempi possano essere MOLTO più lunghi.

            Per i costi già sappiamo (e forse è uno dei motivi per cui non sono molto incentivati a muoversi, la cabina e la linea la pagano loro e noi solo un forfait a distanza e potenza, che comunque non copre la spesa, il ritorno lo avranno ovviamente nel tempo specie se ci saranno nuove utenze in loco).

            Sappiamo anche che possiamo procedere in proprio per le autorizzazioni, ma temo che non riusciremmo ad essere più celeri di enel, che sicuramente ha più esperienza in merito.

            In ogni caso la fornitura da cantiere la dobbiamo chiedere per procedere con i lavori e se come dicono ci possiamo allacciare il FV, procederemo così, tanto anche accelerando i tempi non faremmo in tempo con la fornitura fissa ad allacciare entro fine anno.

            Saluti
            _____
            MazE

            Commenta

            Attendi un attimo...
            X