annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Servizi ausiliari per cessione totale!!!!

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Servizi ausiliari per cessione totale!!!!

    Salve a tutti volevo chiedere ai vari utenti se per una cessione totale è stato sufficiente compilare il campo C.1.3 della "domanda di connessione per impianti di produzione" o qualcuno ha registrato la necessità di richiedere una fornitura per servizi aux prima di inviare i documenti della domanda???? Vorrei avere conferma.
    Grazie anticipatamente a tutti!!!!

  • #2
    Enel richiede prima la stipula di un contratto di fornitura (per servizi ausiliari), al fine di finalizzare la connessione. Puoi far partire le pratiche in contemporanea.
    ...dal 2006

    Commenta


    • #3
      ma la richiesta di contratto per i servizi ausiliari è obbligatorio?
      un impianto che abbia, come energia non immessa, le perdite e quattro aggeggi in standby, non ha di fatto servizi ausiliari!

      Commenta


      • #4
        questo argomento è molto interessante!
        Anche io ho lo stesso dubbio. Nel caso in esame abbiamo cessione totale (99 kWp) , ed ausiliari inesistenti:
        1. perdite a vuoto del trasformatore evitate tramite disinserimento con crepuscolare
        2. unico aux presente dispositivo di interfaccia e bobina del contattore

        Qualcuno sa dirmi se è possibile evitare il contratto per aux?

        Commenta


        • #5
          Vorrei rilanciare questo thread. C'è qualche utente che è riuscito a collegare l'impianto in cessione totale senza la necessità di stipulare prima con Enel un contratto per il prelievo?

          Grazie.
          Eubrun

          Commenta


          • #6
            Assolutamente no, per quanto riguarda la mia personale esperienza gli impianti che sto attivando nelle provincie di mantova brescia e cremona, per poter effettuare cessioni totali (pure) è necessario richiedere una fornitura di energia specifica (contratti con forniture per servizi ausiliari) dove dal punto di vista contrattuale la minor potenza contrattualmente impeganbile è di 1,5kw (in prelievo). Questa fornitura è strettamente necessaria perchè un impianto fotovoltaico con cessione totale nn DEVE MAI INTERAGIRE con un delle utenze elettriche in grado di assorbire energia elettrica perchè atrimenti la cessione totale diventa parziale modificando sostanzialmente anche i rapporti con le agenzie delle dogane locali(dich. di officina elettrica ecc.....)

            Ti saluto.

            Ciao

            Commenta


            • #7
              Ciao Futura,
              non capisco... La normativa prevede esplicitamente l'esenzione dal pagamento delle accise se si alimentano solo i servizi ausiliari, quindi perché e' necessario attivare una fornitura dedicata?

              cosa succede se non ci sono per niente carichi, per esempio utilizzando delle batterie per alimentare gli ausiliari?

              Eubrun

              Commenta


              • #8
                ... ma non l'esenzione dal pagamento dell'energia prelevata, anche se minima.

                dubito che sia conveniente mettere delle batterie.

                ciao

                Commenta


                • #9
                  Confermo l'obbligo di sottoscrivere un contratto di fornitura in prelievo con un venditore/grossista.

                  Confermo anche la rottura di balle dell'UTF per impianti in cessioni totale, l'unica cosa che risparmi sono sui tempi per la sigillatura dei contatori, per il resto stessa pratica e stessi documenti.
                  Perdite di tempo per noi e spero anche per loro, mi devono spiegare per quale motivo dovrei evadere un'accisa da 0,0042 €/kWh e perdere di conseguenza 0,42 €/kWh di incentivo.
                  In pratica devono controllare che non mi autofreghi.

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da Re plus Visualizza il messaggio
                    Confermo l'obbligo di sottoscrivere un contratto di fornitura in prelievo con un venditore/grossista.

                    Confermo anche la rottura di balle dell'UTF per impianti in cessioni totale, l'unica cosa che risparmi sono sui tempi per la sigillatura dei contatori, per il resto stessa pratica e stessi documenti.
                    Per gli impianti in cessione totale non sono gli stessi documenti di una normale officina elettrica...non capisco.

                    Perdite di tempo per noi e spero anche per loro, mi devono spiegare per quale motivo dovrei evadere un'accisa da 0,0042 €/kWh e perdere di conseguenza 0,42 €/kWh di incentivo.
                    In pratica devono controllare che non mi autofreghi.
                    in questo sono completamente d'accordo, ma loro non lo vogliono capire...e comunque hanno la legge dalla loro che dice che devono garantire in ogni modo le frodi
                    Impianto 10,12 kW - 44 pannelli Ningbo Qixin 230W - Inverter PowerOne 10.0 OUTD FS - Località Bari - Tilt 20° - Azimut 0° SUD

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da ricjet Visualizza il messaggio
                      Per gli impianti in cessione totale non sono gli stessi documenti di una normale officina elettrica...non capisco.


                      Ufficio UTF Milano 2, vogliono progetto, schema elettrici, planimetria, prospetto quadri elettrici, le uniche cosa che non vogliono sono relative ai TA/TV e al contatore, ma la pratica mi hanno comunque chiesto di presentarla tramite il modulo di denuncia di officina elettrica.

                      Commenta


                      • #12
                        Incredibile...questi sono completamente pazzi. Vanno contro le leggi. Spero almeno che non abbiano chiesto la domanda in bollo...
                        Impianto 10,12 kW - 44 pannelli Ningbo Qixin 230W - Inverter PowerOne 10.0 OUTD FS - Località Bari - Tilt 20° - Azimut 0° SUD

                        Commenta


                        • #13
                          Confermo in toto quello detto da Futura project, opero nella provincia di Trento.

                          Ciao

                          Commenta


                          • #14
                            Originariamente inviato da ricjet Visualizza il messaggio
                            Incredibile...questi sono completamente pazzi. Vanno contro le leggi. Spero almeno che non abbiano chiesto la domanda in bollo...
                            Almeno a Milano hanno risposto, all'UTF di Palermo a qualsiasi domanda la risposta era "come in tutti gli altri UTF".

                            Commenta


                            • #15
                              Ciao..ho il modulo di richiesta di attivazione della fornitura di energia elettrica in prelievo.
                              Dove devo andare per stipulare questo contratto?

                              Commenta


                              • #16
                                Ciao, il modulo che hai in tuo possesso è un modulo allegato al preventivo del distributore?

                                Commenta


                                • #17
                                  si esatto, è proprio quello.

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Per Valeritz

                                    Perfetto, ora devi compilare il modulo specificando il Trade che hai scelto(il venditore di energia; Enel Servizio Elettrico, Enel Enel Energia o atri venditori) specificare se il titolare dell'impianto fotov. aderisce al mercato maggior tutela(M.M.T.) o al regime di salvaguardia, indicare i dati della fornitura (dati del cliente, pod, numero presa etc. ) indicare la potenza contrattuale scelta, la tensione di fornitura ect, timbro firma del cliente. Poi il modulo deve essere oblligatoriamente inviato per fax al trade scelto, ad esempio io utilizzo sempre Enel Servizio Elettrico s.p.a che ha come numero fax 800900150.

                                    Inviato il fax e appena l'unità operativa del distributore locale avrà concluso le opere necessarie per la connessione (palificazione, PTP etc.) arriverà al cliente un plico postale contenente il vero e proprio modulo di adesione al contratto di servizio di aux. Preparati a tempi bibblici perchè le opere di connessione sono soggette al rilascio di permessi comunali, provinciali, regionali etc. che posticipano il conteggio dei 90gg lavorativi(126gg solari) per i lavori considerati "complessi"dal distributore.
                                    Sono a quota 10mesi in alcuni casi!!!!

                                    Commenta


                                    • #19
                                      grazie mille per l'aiuto!

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Originariamente inviato da Re plus Visualizza il messaggio
                                        Confermo l'obbligo di sottoscrivere un contratto di fornitura in prelievo con un venditore/grossista.

                                        Confermo anche la rottura di balle dell'UTF per impianti in cessioni totale, l'unica cosa che risparmi sono sui tempi per la sigillatura dei contatori, per il resto stessa pratica e stessi documenti.
                                        Perdite di tempo per noi e spero anche per loro, mi devono spiegare per quale motivo dovrei evadere un'accisa da 0,0042 €/kWh e perdere di conseguenza 0,42 €/kWh di incentivo.
                                        In pratica devono controllare che non mi autofreghi.
                                        quindi non devono venire a sigillare i contatori?!
                                        Mi sapresti indicare qualche documento ufficiale dove espressamente è indicato ciò??
                                        Anche io so che è così, ma un mio committente vuole "una pezza d'appoggio".

                                        Grazie
                                        Vins

                                        Commenta


                                        • #21
                                          x Vins

                                          Scusate se mi intrometto, per verificare l'obbligo di piombare o no i contatori, si potrebbe consultare il testo unico delle accise (T.U.A.) con riferimento all'art.53-bis (cessione totale di energia) e verificare se viene descritto qualcosa in merito oppure contattare l'Ag. delle Dogane di competenza e richiedere la lista dei documenti e la procedura operativa da effettuare in merito alla cessione. Per fare un esempio l'Ag. Delle Dogane di Brescia ha una lista di documenti e la procedura operativa da svolgere a seconda che l'impianto sia in autoconsumo o cessione totale dove c'è scritto in quali casi sussite l'obbligo di taratura o piombatura dei contatori.
                                          Per tutti gli utenti volevo ricordare che con alcuni d.m. alla fine di dicembre 2011, dal 01/01/2012 è stato abolito l'obbligo di pagamento dell'addizionale provinciale sull'energia elettrica per tutte quelle province e regioni a statuto ordinario e la consuguente aumento dell'accisa sull'energia elettrica. Maggiore informazioni le trovate sul sito dell'Ag. delle dogane che ha recepito le modifiche in data 05/01/2012

                                          Ciao a tutti

                                          Commenta

                                          Attendi un attimo...
                                          X
                                          TOP100-SOLAR