Nuova Bozza Dgls Rinnovabili: QUI TUTTE LE DOMANDE E DUBBI - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Nuova Bozza Dgls Rinnovabili: QUI TUTTE LE DOMANDE E DUBBI

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Originariamente inviato da il_vate Visualizza il messaggio
    e proprio per quelli come te che sono CONTENTISSIMO di questi tagli!!!!!!!!!! Sono quelli come te che hanno portato ad una decisione del genere che va solo a penalizzare chi come me vuole un semplice impianto sul proprio tetto di casa per un autonomia elettrica e per migliorare l'ambiente e il futuro dei nostri figli!
    VERGOGNATI!!!
    mega quotone è colpa degli speculatori
    Impianto Tot.Integrato da 4,07 kwp; 22 moduli Aleo s16 da 185w inverter SMA 4000tl-20 Orientamento: 10 pannelli -60° sud, 12 pannelli +20° sud.Tilt 18°
    Ubicazione: Pordenone

    Commenta


    • Originariamente inviato da NOCT Visualizza il messaggio
      .. Non hai la minima idea di quale sia lo scopo di un incentivo...
      no. è vero, per il FV non l'ho capito. ti prego di spiegarmelo

      grazie
      ciao

      Commenta


      • Originariamente inviato da remtechnology Visualizza il messaggio
        Ha ragione il saggio LeoVr,
        lasciamo stare le provocazioni, ci studiamo i documenti e cerchiamo di fare quello che ci è possibile fare.
        Poco o tanto che sia ognuno faccia la sua parte
        RemTechnology
        io proporrei questo.

        Commenta


        • Originariamente inviato da LeoVr Visualizza il messaggio
          ahahahaha... Ma scusate tutti..Non avete ancora capito che il signor Blux si stà ingrassando dalle risate di voi che vi accanite e vi scaldate tanto a rispondere alle sue provocazioni?..la provocazione và "pagata" nella miglior maniera possibile..il silenzio.
          Se nessuno rispondesse più al signor Blux finirebbero in fretta le diatribe..
          Leo.
          Hai ragione LeoVr, contro l' ignoranza ragion non vale!
          Cordiali saluti a tutti i "normali".
          Ultima modifica di Turconi Carlo; 04-03-2011, 19:49. Motivo: Regola n 1

          Commenta



          • Note di Moderazione: facesole
            Vediamo di finirla con le provocazioni e attacchi personali.
            Se avete qualcosa da scrivere in merito al decreto è bene altrimenti limitatevi a leggere

            Consultate e rispettate il Regolamento

            Commenta


            • Originariamente inviato da Artyca Visualizza il messaggio
              alvisal61 sottolinea correttamente il vero aspetto della questione.
              Il paese NON E' SERIO. Cambia le carte in tavola..... questo è il dramma.
              Se chi in gennaio ha fatto investimenti avrebbe saputo di questa cosa .... non li avrebbe fatti. Chi le risarcisce queste persone?
              giusto per provare a far capire il punto. poi credo di essere stanco di ripeterlo e chi non vuole parli pure d'altro...
              talvolta ho incontrato società internazionali che erano così pazze da voler investire in Italia (es. 750 k euro di contratto con una ditta araba e americana da 2,5 mld di $ di fatturato) e poi hanno cambiato giustamente idea. uno gli diceva una cosa, uno l'altra (e parlo ovviamente di ministri, presidenti di regione -2- assessori ai diversi rami etc.) sono stato così gentili da pagare le fatture e li ringrazio (ovviamente solo quelle emesse al punto cui era arrivato il lavoro).
              Ora dovrei fare un incontro con un importante signore e una società americana (california) che ha la migliore tecnologia per il solare termico a concentrazione ed ha fatto i primi impianti del settore (circa) venti anni fa. Vorrebbero investire in Italia.

              Non credo proprio dopo oggi.

              Anche un solare termico con 5.000 ore non va bene?

              Commenta


              • Quello che non capisco (o non voglio capire) è che lo stesso governo,lo stesso consiglio dei ministri (mi pare che Romani fosse il vice all'epoca) ha approvato un decreto solo 6 mesi fa che ha favorito la vera speculazione favorendo in buona sostanza i grandi impianti che devono ancora essere attivati a tariffe 2010 e li le scadenze si conoscevano dal 2007....
                ...adesso ci si accorge che il fv costa, è insostenibile, inutile.
                Anche gli scettici del fv dovrebbero accorgersi che c'è stato uno strano cambio di rotta. E mi fermo qui....
                imp.1 2,94 kw - tilt 20° azimut +10° so - 14 pannelli sharp poli 210; inverter. sma 3300sb - Mt
                imp.2 19,32 kw - tilt 7° azimut +40° so - 86 pannelli rec poli 225; 3 inverter. sma 6000tl - Mt
                imp.3 9,40 kw - tilt 20° azimut +10° so - 40 pannelli aleo solrif 235; inv. aurora 10.0 TL - Mt

                Commenta


                • Scusate, per il post precedente.

                  stop

                  Commenta


                  • Scusate, ma la norma tocca anche la tariffa fissa onnicomprensiva? Se sì, in che modo?

                    Grazie

                    Commenta


                    • Originariamente inviato da heathcliff Visualizza il messaggio
                      Quello che non capisco (o non voglio capire) è che lo stesso governo,lo stesso consiglio dei ministri (mi pare che Romani fosse il vice all'epoca) ha approvato un decreto solo 6 mesi fa che ha favorito la vera speculazione favorendo in buona sostanza i grandi impianti e li le scadenze si conoscevano dal 2007....
                      ...adesso ci si accorge che il fv costa, è insostenibile, inutile.
                      Anche gli scettici del fv dovrebbero accorgersi che c'è stato uno strano cambio di rotta. E mi fermo qui....
                      si. è strano. ho sentito Miccichè (you tube) che diceva che il decreto è stato fatto da ENEL.
                      Io non lo credo. credo sia stato fatto da Tremonti.
                      Ricordate dove andavano i soldi stornati dai certificati verdi quado a dicembre tentò il bliz con l'obbligo di riacquisto del GSE?
                      In un fondo speciale a disposizione del Ministero del Tesoro. IL meccanismo era questo: il GSE metteva da parte e trasferiva non in bolletta ma nel fondo.

                      Caro amico blux, svegliati, i soldi non li rivedrai. li userà tremonti per le quote latte.

                      Commenta


                      • Originariamente inviato da FabrizioCo Visualizza il messaggio
                        Scusate, ma la norma tocca anche la tariffa fissa onnicomprensiva? Se sì, in che modo?
                        dal 2013 cambia tutte le tariffe.

                        Commenta


                        • Certo che lo farò,
                          quando ognuno che avrà avuto una qualche sovvenzione o aiuto statale di qualsiasi genere mi restituirà quanto mi è stato prelevato per concorrere a quello!!
                          Non sò che titolo di studio hai, blux, ma se sei arrivato all'università e magari ti sei anche laureato, pensa che è stato anche grazie ai miei contributi!
                          Penso a tutti i professori o medici che, con le mie tasse, ho contribuito a formare e i cui servigi dovrò, se richiesti, pagare profumatamente.
                          O pensi che le tasse universitarie o scolastiche bastino a pagare tutti i costi della scuola!
                          O che i costi dei biglietti dei servizi pubblici, coprano i costi di tali servizi, E così per la sanità o per la cassaintegrazione.
                          Se vuoi tornare al "Ognun per se, Dio per tutti" con me sfondi una porta aperta, dato che sono convinto che alla fine delle restituzioni il saldo sarebbe sicuramente a mio favore.
                          Ma io sono anche convinto che in uno stato civile queste cose sono il progresso.
                          Oggi sovvenzionano una cosa utile a me, ieri l'avranno fatto a te.
                          Oltretutto forse oggi il FTV non è autosufficiente ma non sottovalutare le possibilità di sviluppo della tecnologia in questo settore, potrebbe costarti molto di più di quei pochi spiccioli di A3 che spendi oggi.
                          Ultima modifica di and54; 03-03-2011, 22:21.
                          Imp. FTV 4,4 kWp . 20 Pannelli XGROUP XG60P. Inverter PVI-4.2
                          Orientamento Sud 0° - Elevazione 18° - Integrazione totale
                          attivo dal 12/12/2008

                          Commenta


                          • letture utili.
                            la certezza del diritto:
                            Rinnovabili e la certezza del diritto. Ecco perché il decreto «getta il bambino con l'acqua sporca» - Il Sole 24 ORE

                            Commenta


                            • ..."Questo decreto, in altre parole, è l'ultimo di una serie di puntini che, se uniti, restituiscono l'immagine di un paese contraddittorio e inaffidabile: un paese che non mantiene le promesse e che ha un quadro regolatorio continuamente cangiante. Un paese, cioè, allergico agli investimenti, e che infatti è la cenerentola sia degli investimenti diretti esteri che dell'innovazione. Un paese dal quale stare alla larga. Un paese, ahinoi, che avrebbe invece un drammatico bisogno di investimenti ad alta intensità di capitale, e che però proprio quegli investimenti complica – o fa lievitare di costo – a causa della percezione di un costante ma incontenibile rischio politico. Le rinnovabili, da questo punto di vista, non sono diverse da nucleare, rigassificatori, autostrade, ferrovie: più che di sussidi, c'è bisogno di certezza. Il governo ha il diritto di ripensare le sue politiche in merito alle rinnovabili, non di calpestare il mercato. Questo decreto mette il doppiopetto a tutti i comitati del no".

                              Commenta


                              • Buonasera tutti.....
                                immaginate cosa possono pensare ora i cda di gruppi ,non faccio nomi perchè mi son già beccato due sospensioni a divinis su questo forum,che hanno fatto investimenti ,magazzino....e soprattutto assunzioni...
                                questo decreto sarà sicuramente stravolto altrimenti con stasera questi distributori non possono far altro che dichiarare semplicemente....... fallimento...
                                Che se ne fanno di un contratto da 80 Mw con Suntech...?
                                Banca intesa possiede il 20% di uno di questi gruppi....non penso staranno con le mani in mano....

                                Commenta


                                • Originariamente inviato da uluru Visualizza il messaggio
                                  Buonasera tutti.....
                                  immaginate cosa possono pensare ora i cda di gruppi ,non faccio nomi perchè mi son già beccato due sospensioni a divinis su questo forum,che hanno fatto investimenti ,magazzino....e soprattutto assunzioni...
                                  questo decreto sarà sicuramente stravolto altrimenti con stasera questi distributori non possono far altro che dichiarare semplicemente....... fallimento...
                                  certo, come ho detto oggi ad un amico. in linea astratta se si voleva fare il 29 % (vado a memoria) di energia da fonti rinnovabili al 2020 si potevano seguire due strade:
                                  - legge di nazionalizzazione totale del settore elettrico, si costituiva una nuova società: pincopallino, che con soldi pubblici faceva impianti e reti. I soldi venivano dalle bollette e, ove non sufficienti, dal Ministero del Tesoro (auguri!).
                                  - ricorso al mercato ed ai capitali privati.

                                  Un solo problema. Il mercato (è stravagante, sapete) vuole rivedere i suoi soldi. Quindi gli investimenti devono essere "remunerati".

                                  Abbiamo scelto la strada all'italiana. Chiedere i soldi e poi tirare il "pacco".

                                  un poco mi vergogno.

                                  Commenta


                                  • Originariamente inviato da uluru Visualizza il messaggio
                                    Banca intesa possiede il 20% di uno di questi gruppi
                                    Speriamo che falliscano... visto che sono proprio loro ad aver alimentato la speculazione....
                                    AUTO BANNATO

                                    Commenta


                                    • ..per le banche..some si fa a darti torto..cosi come su alcuni distributori che nella fine del 2010 han fatto i bischeri.....hai assolutamente ragione....
                                      tutti sti impianti con i fondi han creato speculazioni assurde....ma purtroppo se qualcosa cambierà.....sarà solo perchè qualche potente , toccato in pecunia...si muoverà....
                                      non sarà il buonsenso, qualità spesso sconosciuta nel mondo politico, a far mettere mano ad eventuali modifiche....
                                      ..questa è l'italia....paese magnifico..patria dei furbi....

                                      Commenta


                                      • @fixblux
                                        blux la riregistrazione dopo essere stati bannati e' un'infrazione grave. Visto che a quanto pare prendi sul serio questo forum, evita.
                                        Forse pensi di avere molto da dire ma a leggere i tuoi interventi di due righe al massimo non si direbbe, mi sembra che ripeti sempre la stessa cosa.

                                        Detto da uno che ti stima per i tuoi innumerevoli interventi tecnici che hanno aiutato molte persone.

                                        PS
                                        Ooops, gia' svanito..., i moderatori piu' veloci del west.

                                        ciao
                                        Solare termico: 5mq piani, 500l serbatoio in polietilene con serpentina inox, a svuotamento autocostruito, da ottobre 2010.
                                        Solare fotovoltaico: 2.86 kW 13 x 220 W Conergy Power Plus, inverter Power One 3.0 Outd, azimut -45, tilt 22, qualche ombra, da maggio 2011.

                                        Commenta


                                        • Proposta di protesta

                                          Salve a tutti,
                                          inutile continuare a piangersi addosso, iniziamo dai fatti.
                                          Vorrei promuovere un'iniziativa di questo tipo:
                                          Ognuno di noi fa uno spot di 20 secondi in cui si presenta e dice poche frasi sintetiche.
                                          L'iniziativa può essere intitolata "Noi vi guardiamo in faccia" (riferendoci ad esempio al governo). Faremo girare uno spot di 20 secondi a tutti i titolari a tutti i segretari, installatori, produttori, importatori, etc per selezionarne 1000 e farci un DVD da mandare in accompagnamento a lettere di protesta che ognuno di noi potrà scrivere se ritiene necessario.
                                          *** Firma irregolare rimossa d'ufficio. ***

                                          Commenta


                                          • Originariamente inviato da uluru Visualizza il messaggio
                                            ..per le banche..some si fa a darti torto..cosi come su alcuni distributori che nella fine del 2010 han fatto i bischeri.....hai assolutamente ragione....
                                            tutti sti impianti con i fondi han creato speculazioni assurde....
                                            Premesso che, come ho scritto prima a blux, "io ho una società di consulenza (4 persone) che fa da sempre procedimenti amministrativi (impianti di recupero imballaggi, metalli, organico, impianti di discarica, impianti trattamento acqua, impianti a biomasse liquide e solide, impianti idroelettrici ad acqua fluente, acquedotti, gallerie e viadotti, cave, impianti fotovoltaici, ...) non ho problemi. I mercati sono tanti.
                                            Pur lavorando nel settore da 15 anni non ho mai venuto una sola autorizzazione. sarò stupido ma la cosa non mi piaceva (anche se non è illegale e si tratta di un'attività imprenditoriale legittima). Io faccio il consulente non il commerciale.
                                            Ho solo fatto le mie fatture per le prestazioni. non le ho neppure fatte (a MW) ma per procedimento. Siamo bravi e li portiamo sempre a termine.
                                            Ho parlato con i miei clienti e adesso ci dedicheremo ad altro. Mi dispiace per il paese che non è serio."

                                            Mi spieghi che intendi per speculazioni assurde? veramente, vorrei capire.
                                            Come ho scritto prima, se si chiede al mercato di intervenire perchè non si vuole attuare una politica pubblica (le FER sono "di interesse pubblico, indifferibili ed urbenti") con i soldi pubblici, ma con quelli dei privati li si deve remunerare.
                                            Se fisso un livello di incentivazione e delle regole (es. tariffe "feed in premium" decrescenti con la crescita della taglia dell'impianto) e poi qualcuno rispettandole fa impianti perchè è speculazione?

                                            Commenta


                                            • di vergognoso c'è solo i soldi che i nostri politici si prendono dalle nostre tasche e si mettono nelle loro!!! *** Questo lo devi dimostrare, PRIMA di scriverlo qui: non siamo un talk show politico! nll ***
                                              bhe, il loro stipendio se lo prendono dalle nostre tasse.. non c'è niente da dimostrare!

                                              Commenta


                                              • Opinioni

                                                Salve a tutti,
                                                premetto che installo impianti fotovoltaci da 3 anni e reputandomi a buon ragione o no un tecnico del settore ho da porre un quesito a chi lavora nel fotovoltaico come me e vive solo di quello.
                                                Mi sono interfacciato con più colleghi e fornitori a proposito del nuovo Decreto rilevando le più svariate opinioni sul medesimo problema.
                                                Molti parlano di buona notizia,altri affermano che poteva andare peggio,taluni si strappano i capelli e sono pronti a cambiare lavoro....
                                                Come è possibile avere pareri così discordi da tanti addetti dello stesso settore?
                                                Personalmente non mi strappo i capelli,anche se credo che la soluzione migliore sarebbe stata tenere questi incentivi per quest'anno e rendere attuativo questo Decreto dal 01/01/2012.
                                                I tempi sono ristretti,troppi impianti sono in sospeso e ho grande difficoltà nel prospettare ai miei clienti la possibilità che i loro impianti vengano allacciati dopo la fine di Maggio (io opero prettamente in Basilicata,zona critica secondo Enel,e molte mie pratiche verranno lavorate dall'Enel stessa non prima del 01/04/2011).
                                                Vorrei vedere se almeno su questo forum,frequentato da molti tecnici,si riesce ad avere un'uniformità di vedute....
                                                Aspetto opinioni in merito...
                                                Saluti,Garfais

                                                Commenta


                                                • allora?

                                                  qualcuno mi spiega, in parole povere, perchè è speculazione?

                                                  Vi semplifico il compito:

                                                  caso 1: studio professionale (non il mio, avrei potuto facilmente ma non l'ho fatto con nessuno dei 50 MW che ho fatto autorizzare) che trova un terreno, fa un preliminare dando una caparra di 1.000,00 €; fa il progetto, avvia la STMG (2.500,00); chiede l'autorizzazione; soffre per dodici mesi; ottiene l'autorizzazione ad una società sua ca 10.000,00 € di capitale; cerca un fondo o un investitore; subisce le "due diligence"; vende la società per 250.000,00 €/MW autorizzato;

                                                  caso 2: un fondo di investimento italiano o americano (fate voi), che studia il business plan tipico di un fotovoltaico (IRR 14 %) e decide di investire nel settore 100 ml €. Non volendo cambiare mestiere e mettere su una struttura tecnica cerca società autorizzate da valorizzare. Ne trova una (caso 1) e la compra per 280.000,00 € (c'è un intermediario). Avvia e completa l'investimento e chiede il Conto Energia al GSE. Spende quindi 2.700.000,00 €/MW e ottiene il ritorno atteso.

                                                  Caso 3: un EPC Contractor (es. italiano, ACEA) che si rivolge al caso 1 e compra una società autorizzata, realizza l'impianto, spende 5.400.000,00 € (mettiamo sia da 2 MW), poi chiede il Conto Energia, emette la prima fattura e vende al fondo del caso 2 per 6.400.000,00.

                                                  Quale dei tre è speculazione?

                                                  facciamo con 3 kW:
                                                  Caso 1: un signore che fa l'impiegato va da un professionista e gli commissiona un progetto per la sua villetta. Lo paga e quando ottiene il permesso va dalla sua banca e ottiene un finanziamento (a fronte di garanzie). Poi cerca un'impresa e fa l'impianto a 4.500,00 €/kW. Ottiene il conto energia, paga la banca e dopo qualche anno ha l'energia gratis.

                                                  Caso 2: un professionista fa progetto fotovoltaici per clienti residenziali e si fa pagare a successo 1,500,00 €/kW autorizzato.

                                                  Caso 3: una piccola impresa di istallatori, compra i pannelli a 1.500,00 €/kW (ho un'offerta in ufficio cinese a 1.200, ma per la taglia da 2 MW), li istalla e si fa pagare impianto, manodopera e garanzie 4.500,00 €/kW.

                                                  Dove vedete la speculazione?

                                                  Commenta


                                                  • Comunque vediamo come risponderanno i produttori e poi valuteremo, può anche essere che alla fine i margini sui materiali fossero abbastanza alti ma, visto gli incentivi perchè abbassarli?
                                                    Adesso per proseguire nel mercato, probabilmente vedremo i veri prezzi e, può darsi, magari potremo realizzare gli impianti a costi molto più bassi.
                                                    Sono convinto, ma forse qualcuno mi smentirà perchè sono digiuno dei costi di produzione, che i costi dei pannelli FTV, se raffrontati al costo di uno schermo TV LCD, siano molto al di sopra del loro valore reale, in fondo non è che sia un tappeto ricamato a mano.
                                                    Il silicio mi è stato detto che è sabbia (finissima quanto vi pare ma sempre sabbia,mica oro), l'alluminio è un metallo comunissimo, la produzione e assemblaggio avviene ormai largamente in catena di montaggio.
                                                    Comunque, quanto al telemessaggio da registrare secondo me,
                                                    più che due minuti bastano due secondi per dirgli "Vergognatevi"
                                                    Di contro, tutti noi ci abbiamo messo del nostro, comprando quasi tutto materiale di provenienza estera, un fiume di ns soldi che fuggiva dall'italia per non farvi ritorno.
                                                    Tranne che finanziare un pò la manodopera di installazione e consulenza, si beneficiava, salvo una o due nostrane, solamente industrie produttrici straniere.
                                                    Imp. FTV 4,4 kWp . 20 Pannelli XGROUP XG60P. Inverter PVI-4.2
                                                    Orientamento Sud 0° - Elevazione 18° - Integrazione totale
                                                    attivo dal 12/12/2008

                                                    Commenta


                                                    • Originariamente inviato da and54 Visualizza il messaggio
                                                      Comunque vediamo come risponderanno i produttori e poi valuteremo, può anche essere che alla fine i margini sui materiali fossero abbastanza alti ma, visto gli incentivi perchè abbassarli?
                                                      Adesso per proseguire nel mercato, probabilmente vedremo i veri prezzi e, può darsi, magari potremo realizzare gli impianti a costi molto più bassi.
                                                      Sono convinto, ma forse qualcuno mi smentirà perchè sono digiuno dei costi di produzione, che i costi dei pannelli FTV, se raffrontati al costo di uno schermo TV LCD, siano molto al di sopra del loro valore reale, in fondo non è che sia un tappeto ricamato a mano.
                                                      Ma, io credo ad occhio che ci sono margini per ridurre qualche costo. Sicuramente nell'intermediazione. probabilmente nei montaggi. un poco nei materiali.
                                                      Ma c'è un equivoco. Il mercato del fotovoltaico è mondiale. Guarda l'elenco delle prime dieci società di wafer e di pannelli. Nessuna italiana.
                                                      Il mercato italiano vale pochi punti percentuali del mercato mondiale. non è perchè noi abbassiamo gli incentivi che un produttore cinese, americano o tedesco ci vende i pannelli al costo che vorremmo. li vende a qualcun altro.

                                                      Quindi, se l'IRR scende sotto una certa soglia (7-8) non succede che si fanno meno impianti. non se se fanno proprio più. Perchè le banche non finanziano più.
                                                      O cominciano a chiedere Equity pazzesche.

                                                      Commenta


                                                      • Originariamente inviato da remtechnology Visualizza il messaggio
                                                        Ha ragione il saggio LeoVr,
                                                        lasciamo stare le provocazioni,......................... ognuno faccia la sua parte
                                                        Io propongo di chiedere che almeno venga rispettato il secondo quadrimestre del "defunto 3° conto enegia"; lascierebbe la possibilità di chiudere una parte significatiìva degli impianti avviati, almeno quelli piccoli, e anche meno strascichi legali.

                                                        Nel frattempo il GSE riesce a capire il numero giusto degli impianti connessi in rete, e per la prima volta potrebbe anche dimostrare di essere all'altezza del suo compito.

                                                        L'importante è che Gifi e Assosolare vengano subito emarginate, in quanto non rappresentano in nessun modo gli operatori del settore, solo i mercanti del "mordi e fuggi".

                                                        Massimo
                                                        E' nata ATER Associazione Tecnici Energie Rinnovabili
                                                        ne abbiamo parlato in questo forum al link: [U][URL="https://www.energeticambiente.it/legislazione-normative-e-comunicati-ufficiali/14742578-associazione-tecnici-rinnovabili.html"][COLOR=#008ed2]http://www.facebook.com/groups/assoc...ierinnovabili/
                                                        -> E' attivo il sito http://www.assotecnicirinnovabili.it visitatelo e scrivete le vostre impressioni

                                                        Commenta


                                                        • Il nuovo decreto uccide semplicemente le rinnovabili in Italia. Le uccide non perché riduca l'incentivo. Il precedente DM 6 agosto 2010 riduceva l'incentivo secondo una procedura già vagliata dalla Corte dei Conti con un meccanismo progressivo. Uccide le rinnovabili in Italia perché cambia le carte in tavola e toglie certezze allo scenario economico dell'investimento.
                                                          Nessuno ha mai sostenuto che l'incentivo debba essere eterno o immutabile, raggiungere la parity grid è un obiettivo di tutti, il problema è interrompere il percorso all'improvviso. Io ho perso in questo giorno il lavoro di quest'anno, circa cento persone tra dipendenti e aziende collegate a casa, l'azienda italiana che produce i pannelli con cui lavoro lascia a casa altri 95 operai e tutti gli impegni di spesa per i macchinari fatti l'anno scorso con il raddoppio delle linee non saranno onorati. Stiamo guardando se c'è possibilità di lavorare con l'estero, ma certo gli assunti in Italia non saranno confermati. Tutto questo perché da u giorno all'altro la necessità di investire sulle rinnovabili è diventata blocco della speculazione. L'Enel diventerà arbitro degli allacci e quindi chi non vorrà restare a bocca asciutta sarà costretto a regalie più o meno onerose.
                                                          :rain:L'uomo ha scoperto la bomba atomica, però nessun topo costruirebbe una trappola per topi.
                                                          (Albert Einstein):preoccupato:

                                                          Commenta


                                                          • Originariamente inviato da snapdozier Visualizza il messaggio
                                                            Uccide le rinnovabili in Italia perché cambia le carte in tavola e toglie certezze allo scenario economico dell'investimento.
                                                            Esatto, è proprio questo il punto. Tanto lavoro per sensibilizzare i clienti, per combattere quel timore sulla tipologia di investimento e poi in un attimo le cose cambiano e quando mancano le certezze lì si generano i veri problemi. Tutto studiato a tavolino ragazzi, i signori del potere sanno fare bene "il loro mestiere".
                                                            *** Firma irregolare rimossa d'ufficio. ***

                                                            Commenta


                                                            • Originariamente inviato da EnerStore_Rolando Visualizza il messaggio
                                                              Esatto, è proprio questo il punto. Tanto lavoro per sensibilizzare i clienti, ... e quando mancano le certezze lì si generano i veri problemi. Tutto studiato a tavolino ragazzi, i signori del potere sanno fare bene "il loro mestiere".
                                                              si ma perchè? chiediamocelo. Qualcosa è successo. Un articolo 9bis è effetto della pressione di una lobby.
                                                              guardate questo;
                                                              YouTube - ENERGIA: MICCICHE' AL GOVERNO, DECRETO SCRITTO DALL'ENEL
                                                              non credo che le cose stiano così esattamente (ma certo ha contribuito), allora cosa?

                                                              Commenta

                                                              Attendi un attimo...
                                                              X