Nuova Bozza Dgls Rinnovabili: QUI TUTTE LE DOMANDE E DUBBI - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Nuova Bozza Dgls Rinnovabili: QUI TUTTE LE DOMANDE E DUBBI

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Originariamente inviato da LeoVr Visualizza il messaggio
    BELLISSIMO!!!..mi ha appena telefonato un cliente.....aveva già firmato il contratto..vuole indietro i soldi dell'anticipo con gli interessi e mi ha dato il numero del suo avvocato!.
    Hai tutto il mio conforto
    Un cliente con la penna in mano posizionato nel campo "Firma del cliente" su un preventivo per un 20 kWp..........alla domanda secca "Ma.....siamo sicuri che non avrò problemi in virtù di questo decreto"??
    Ma che Caxxo avrei potuto rispondergli????
    Tornerà quando la situazione sarà un pochettino più chiara...

    Immagino che in migliaia del settore abbiano avuto esperienze simili a queste....

    Commenta


    • Originariamente inviato da parma45 Visualizza il messaggio
      ..manca l'alternativa credibile
      mah ...
      il primo conto energia (che non ha funzionato) è stato fatto dal centrodestra, il secondo (che ha funzionato anche troppo) è stato fatto dal centrosinistra, il centro destra ha rovinato lo SSP, fatto il terzo (che mi sembrava un buon compromesso) e adesso sta rovinando tutto.
      Ci sono delle differenze o no ?

      Commenta


      • Articolo 6. Con decreto del Ministro dello sviluppo economico, di concerto con il Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, sono stabilite specifiche procedure autorizzative, con tempistica accelerata ed adempimenti semplificati, per i casi di realizzazione di impianti di produzione da fonti rinnovabili in sostituzione di altri impianti energetici, anche alimentati da fonti rinnovabili.

        A voi i commenti....... vediamo se qualcuno ci intravede la strada "futura" dell'atomo!

        Zorin

        Commenta


        • Originariamente inviato da utenteinformato12 Visualizza il messaggio
          ragazzi quanto è prevista la firma del decreto da napolitano ?
          il fotovoltaico e l'atomo possono convivere assieme..il rinnovabile soddisfa la domanda prettamente giornaliera, consumi alti di giorno e bassi di notte, e il nucleare un 20% della domanda.

          Se si potesse evitare sarebbe meglio, ma il 100% delle rinnovabili non può essere raggiunto e le alternative le conosciamo, carbone e gas, e sopratutto l'energia nucleare come le rinnovabili non "brucia" la materia ma ne utilizza le "forze".

          Nucleare e rinnovabile possono, anzi devono, convivere per il futuro dei nostri nipoti ! purtroppo l'ingordigia di molti provoca questi misfatti, il Dlgs è un esempio e le future tariffe anche !

          Commenta


          • Originariamente inviato da parma45 Visualizza il messaggio
            Non cadra' stanne sicuro manca l'alternativa credibile
            concordo,
            ieri sera a Anno Zero c'era Bersani e in 2 ore e rotte non ha fatto parola sull'argomento.
            Mi fa schifo pure lui

            Commenta


            • Originariamente inviato da giorgio.vy Visualizza il messaggio
              ..ieri sera a Anno Zero c'era Bersani e in 2 ore e rotte non ha fatto parola sull'argomento.
              ..
              è vero che non ha detto niente ma l'argomento era tutt'altro. Di certo si deve pretendere che l'opposizione si faccia sentire su queste cose. Ma fare di tutta l'erba un fascio fa si che ci teniamo questo governo per l'eternità.

              Commenta


              • Ti capisco

                Originariamente inviato da Maxy75 Visualizza il messaggio
                Hai tutto il mio conforto
                Un cliente con la penna in mano posizionato nel campo "Firma del cliente" su un preventivo per un 20 kWp..........alla domanda secca "Ma.....siamo sicuri che non avrò problemi in virtù di questo decreto"??
                Ma che Caxxo avrei potuto rispondergli????
                Tornerà quando la situazione sarà un pochettino più chiara...

                Immagino che in migliaia del settore abbiano avuto esperienze simili a queste....
                Il problema grosso è che dopo avere provato a fare passare un decreto con norme stravolgenti, ed avere avuto il buonsenso di fare retromarcia, non hanno valutato che in un settore dove tutto viene calcolato con almeno 8 mesi di anticipo tra lo start up e la connessione aspettare ad aprile per dare le variazioni che saranno esecutive a Giugno è come chiudere un acquedotto per 3 mesi.
                E noi poveri cittadini (consumatori ed operatori del settore) di GREENLANDIA rimarremo senza acqua per questo periodo e chi vivrà vedrà.

                La cosa che mi fa veramente ribrezzo è che gente che si alza lo stipendio a 12.000 euro al mese per prendere decisioni importanti lo faccia senza veramente sapere nulla delle conseguenze delle sue azioni.

                Domanda per LEGALI: ma una class action per risarcimento danni dovuti a queste pagliacciate sarebbe possibile?

                Commenta


                • Il problema è Vendola? E' stato lui con i verdi estinti a fare il Salva Alcoa? No!

                  Ci sono interessi forti che muovono certe leggi, qualcuno molto grosso che voleva papparsi il conto energia connettendo un anno dopo.
                  Quando finamente pubblicheranno l'elenco degli impianti scopriremo l'amara verità.

                  Le associazioni si sono accontentate delle briciole, senza capire che l'unica possibilità per questo settore è creare condizioni stabili.

                  Adesso il sottoministro Romani ha fatto un sopruso verso i piccoli, quelli che hanno più diritto di accesso al conto energia.
                  Scrivete tutti a Napolitano, e ditegli che questo decreto è anticostituzionale, perchè cambia le regole in corso d'opera.

                  Massimo
                  E' nata ATER Associazione Tecnici Energie Rinnovabili
                  ne abbiamo parlato in questo forum al link: [U][URL="https://www.energeticambiente.it/legislazione-normative-e-comunicati-ufficiali/14742578-associazione-tecnici-rinnovabili.html"][COLOR=#008ed2]http://www.facebook.com/groups/assoc...ierinnovabili/
                  -> E' attivo il sito http://www.assotecnicirinnovabili.it visitatelo e scrivete le vostre impressioni

                  Commenta


                  • un cliente che doveva fare 40 kw/p sul tetto del suo capannone (secondo quadrimestre) e aveva già firmato il contratto..vuole indietro i soldi dell'anticipo con gli interessi e mi ha dato il numero del suo avvocato!!!!!
                    Grazzzzzzzzzzzzzzzzzzzzie Romani!!!!
                    Leo.[/QUOTE]


                    Questo mi sembra eccessivo!
                    Sputerei in faccia a codesto cliente. Che colpa ne hai te? Richedi indietro i soldi dell'anticipo (e resta da vedere...) ma gli interessi proprio no. Come fosse colpa tua. E' un emerito ignorante e cafone il tuo cliente, carotalo

                    Commenta


                    • Appello al Presidente della Repubblica

                      "Appello a Napolitano affinché non firmi il dlgs rinnovabili" - zeroEmisssion News

                      Commenta


                      • Ho firmato contratto per un impianto da 10KW, 7gg fa, e versato acconto del 20%, ho aspettato 8 mesi per decidere, sia per raccimolare almeno un 50% in contanti, sia per vagliare al meglio le offerte, i finanziamenti ( ho girato almeno 6/7 banche ) e il rientro economico.

                        La banca stamattina, ha cominciato a storcere il naso sul finanziamento del restante importo..... ( poca roba si ... "ma sa nel clima di incertezza che si sta profilando, è meglio aspettare per vedere cosa succede")

                        7gg.... Diritto di Recesso, con richiesta di restituzione dell'acconto, ho informato e inviato lettera alla ditta installatrice.

                        La ditta mi ha assicurato che l'impianto riescono ad averlo allacciato al 31/05......

                        pretendo la restituzione dell'acconto o gli do fiducia e proseguiamo? ( magari posticipando il saldo all'effettivo allaccio?)

                        booooooooooooooooooooo!!!!!!!!!!!

                        Che tristezza!!!!!!!

                        Commenta


                        • Data la potenza in oggetto, puoi procedere

                          Commenta


                          • E penso a tutti quei piccoli investitore che magari non hanno ancora definito il mutuo con la banca che adesso si vedranno chiedere delle garanzie (casa o altro) per poter portare a casa la restante parte dei soldi per finire l'impianto.

                            Cose da pazzi, io non ho parole. Ogni volta si riesce a fare in modo di toccare il fondo e cominiciare a scavare...

                            Io stesso avevo intenzione di ricoprire un tetto che adesso ha su l'eternit visto che l'enel stava facendo i lavori di potenziamento della linea... adesso non farò più nulla.

                            Altra cosa, dalle mie parti: Canaro e Castelguglielmo (provincia di Rovigo) stanno ultimando due impianti a terra da diverse decine di MW, descritti sui giornali come i più grandi d'europa; a prescindere dall'operazione di sottrarre centinaia di ettari all'agricoltura voglio proprio vedere cosa combineranno, visto che per maggio non saranno sicuramente completati. E si sta parlando di investimenti da milioni di euro...

                            Commenta


                            • Originariamente inviato da Faberotto Visualizza il messaggio
                              Data la potenza in oggetto, puoi procedere
                              Su cosa basi questa certezza ?
                              AUTO BANNATO

                              Commenta


                              • Originariamente inviato da spider61 Visualizza il messaggio
                                Non ho il tempo di leggere tutto il decreto , ma se uno allaccia l'impianto a maggio , quale incentivo prende ? cioe' viene proprogato al 31/5 quello del 30/4 o prende il II quadrimestre ?
                                II quadrimestre come sarebbe stato senza questo Dgls

                                Commenta


                                • Originariamente inviato da andreaporta Visualizza il messaggio
                                  assosolare è l'unica che fa vera azione di sporca lobby, la giusta lobby.
                                  ma se ci mettiamo a criticare pure le associazioni di categoria appppppposto siamo.
                                  ora più che mai l'unione fa la forza.... STIAMO UNITI



                                  segnalo questo appena ricevuto, aggiungete commenti

                                  sono solo un lavoratore verde
                                  Ho sentito con le mie orecchie qualcuno, non so se di Assosolare o GIFI, che nell'interloquire con l'intervistatore di tagli retroattivi sul fotovoltaico ( cosa che non è mai stata tirata in ballo nel decreto ) si lasciava scappare che per loro 30% fosse troppo ma che si poteva concordare una via di mezzo: 15%...

                                  non credevo di aver sentito bene, si accetta un taglio retroattivo???
                                  ma ci rendiamo conto??
                                  ma questo atteggiamento è allucinante
                                  accettare tagli retroattivi è come mandare a quel paese qualunque idea di sviluppo del settore.
                                  E' morte istantanea.

                                  Non possiamo permetterci di essere rappresentati da persone del genere.

                                  Dovrò convertire la mia azienda.

                                  Da domani venderò centrali nucleari da 3kw collegate in scambio sul posto.

                                  addio

                                  Commenta


                                  • e pensare che io il 4/4/11 vado a lavorare a tempo indeterminato per un'importante multinazionale fotovoltaica...mi vien da piangere.pensavo di aver fatto la scelta del futuro e 4 mer$e in cravatta rovinano tutto...oltre ad essere libero professionista ed avere la diminuzione del lavoro anche il primo lavoro rischio di perderlo entro l'anno

                                    Commenta


                                    • Originariamente inviato da Shjne Visualizza il messaggio
                                      Ho firmato contratto per un impianto da 10KW, 7gg fa, e versato acconto del 20%, ho aspettato 8 mesi per decidere, sia per raccimolare almeno un 50% in contanti, sia per vagliare al meglio le offerte, i finanziamenti ( ho girato almeno 6/7 banche ) e il rientro economico.

                                      ........................

                                      La ditta mi ha assicurato che l'impianto riescono ad averlo allacciato al 31/05......

                                      pretendo la restituzione dell'acconto o gli do fiducia e proseguiamo? ( magari posticipando il saldo all'effettivo allaccio?)

                                      booooooooooooooooooooo!!!!!!!!!!!

                                      Che tristezza!!!!!!!
                                      La risposta è DIPENDE.

                                      Hai già inoltrato la richiesta all'Enel per il preventivo di allacciamento?
                                      Che impegnativo hai attualmente in casa?


                                      Se hai una fornitura monofase da 3 kW conoscendo l'Enel ti chiederà 90 gg lavorativi per l'allacciamento, quindi sei a rischio.
                                      Se hai già la trifase (magari proprio 10 kW...) allora l'allacciamento potrebbe tranquillamente avvenire entro il 31/05 visto che cambieranno solo il contatore di scambio e ne metteranno uno di produzione - max 30 gg lavorativi.
                                      Ma ti devi sbrigare....

                                      Io avevo già 10 kW trifase e mi hanno allacciato in un mesetto dall'invio del fine lavori
                                      Impianto 10,12 kW - 44 pannelli Ningbo Qixin 230W - Inverter PowerOne 10.0 OUTD FS - Località Bari - Tilt 20° - Azimut 0° SUD

                                      Commenta


                                      • Chi vuol esser lieto sia del doman non v'è certezza.
                                        Così come non sarà MAI certo che questo o un altro governo dica: calo retroattivo degli incentivi e cestinamento delle convenzioni.

                                        Commenta


                                        • corretto quanto dice Ricjet. Verifica quanto sopra e poi decidi
                                          ...dal 2006

                                          Commenta


                                          • Originariamente inviato da zorin Visualizza il messaggio
                                            A voi i commenti....... vediamo se qualcuno ci intravede la strada "futura" dell'atomo!

                                            Zorin
                                            Credo che sia sbagliata questa contrapposizione con il nucleare, che magari c'è nella testa di qualcuno al Ministero. Il messaggio che esce dalla vicenda del fv italiano è pessimo innanzitutto per il nucleare: chi si mette a sviluppare una centrale con un'orizzonte di qualche decina di anni in un apese nel quale ogni 6 mesi si cambiano le regole ?

                                            Commenta


                                            • La verità è che hanno capito che il fotovoltaico non scherza... li abbiamo spaventati per bene quelli delle lobbies. E quindi (in puro stile mafioso) hanno ingaggiato il sicario di turno per uccidere il loro nemico
                                              Impianto 10,12 kW - 44 pannelli Ningbo Qixin 230W - Inverter PowerOne 10.0 OUTD FS - Località Bari - Tilt 20° - Azimut 0° SUD

                                              Commenta


                                              • Originariamente inviato da ricjet Visualizza il messaggio
                                                La risposta è DIPENDE.

                                                Hai già inoltrato la richiesta all'Enel per il preventivo di allacciamento?
                                                Che impegnativo hai attualmente in casa?


                                                Se hai una fornitura monofase da 3 kW conoscendo l'Enel ti chiederà 90 gg lavorativi per l'allacciamento, quindi sei a rischio.
                                                Se hai già la trifase (magari proprio 10 kW...) allora l'allacciamento potrebbe tranquillamente avvenire entro il 31/05 visto che cambieranno solo il contatore di scambio e ne metteranno uno di produzione - max 30 gg lavorativi.
                                                Ma ti devi sbrigare....

                                                Io avevo già 10 kW trifase e mi hanno allacciato in un mesetto dall'invio del fine lavori
                                                Le pratiche per le richieste enel ecc le cura tutte la Ditta Installatrice, mi hanno detto di aver mandato la richiesta di preventivo ad Enel il giorno dopo alla firma del contratto.

                                                In casa ho monofase da 6kw.

                                                Sempre la ditta mi ha detto che ieri è stato un delirio di telefonate di clienti preoccupati e che volevano stoppare i lavori,..... mi hanno anche detto di aver chiesto un incontro con i responsabili di zona dell'Enel ( confermato per la prox settimana) per farsi fare un piano garantito di allacci per gli impianti che hanno in ballo da qui al 31/05, in maniera da valutare con quali procedere, o quali stoppare o rivedere...... mi sembra un comportamento corretto e professionale......

                                                Ci sarà da fidarsi dell'ENEL????? Va be, la lettera di recesso l'ho comunque inviata (con molto dispiacere) per cautelarmi , penso che se mi confermano l'allaccio e mi danno un minimo di garanzie ( vedi saldo alla connessione Enel) andrò avanti.....

                                                Sperem ben....

                                                Ciao

                                                Commenta


                                                • Gli incentivi ci saranno..(sicuramente per tutto il 2011 /2012 con un ribasso notevolissimo..non sicuramente retroattivo...se no' finisce come la Libia)Dopo un comportamento del genere da parte del Governo che ha provocato un fermo totale del settore .....il sig. Silvio mi sà che si è giocato qualche milione di voti....(compreso il mio ....)

                                                  Commenta


                                                  • X Shine come ti ha scritto ricjet la certezza del tuo allaccio non esiste, non so dove vuoi fare l'impianto e come arrivano le linee li' , ma per passare da mono a trifase devono sostituire il cavo , se ti puo' interessare a me che dovevano chiedere le autorizzazioni e che adesso le hanno dal 20/01 non so ancora quando mi fanno il lavoro , non di allaccio contatore , ma di realizzo della linea....

                                                    x Enalt gli incentivi se ci saranno anche dopo ma non coprono il costo dell'impianto non servono a niente , sui milioni di voti non li perde certo per il FV ... non facciamo ridere.....
                                                    AUTO BANNATO

                                                    Commenta


                                                    • Appello al Presidente Napolitano

                                                      presidenza.repubblica@quirinale.it
                                                      segreteriasg@quirinale.it

                                                      fax 06 46993125
                                                      Telex 06 620022

                                                      Oggetto: Dlgs in Contrasto con Costituzione

                                                      “Si evidenzia la sussistenza di profili di manifesta incostituzionalità dello stesso con particolare riguardo agli artt. 8 e 23 o altri diversi articoli che dovessero risultare dal testo definitivo, con sotto le rubriche rispettivamente: “requisiti e specifiche tecniche” e “disposizioni transitorie e abrogazioni”.
                                                      1. In ordine agli artt. 3 e 41 della Costituzione sotto il profilo della ragionevole discriminazione tra iniziative economiche che si trovano in fasi differenti; a tal fine si considera che la differenza nelle fasi di sviluppo degli impianti dipende da fattori non controllabili ed estranei alla volontà degli operatori, tra cui i ritardi negli iter burocratici dovuti all’inefficienza dei gestori e delle pubbliche amministrazioni competenti al rilascio dei titoli abilitativi; in altri termini, non potranno usufruire di incentivi quegli operatori che hanno avuto la sfortuna di avere a che fare con le amministrazioni e le agenzie degli operatori di rete più inefficienti;

                                                      1. Per violazione dell’art. 41 della Costituzione, stante che l’introduzione del limite temporale del 31/5/2011 avrà l’effetto di stroncare tutte le ingenti iniziative economiche che non potranno adeguarsi al predetto non congruo, originale e imprevedibile termine, con palese violazione della libertà di iniziativa economica privata;

                                                      1. Per contrasto con l’art. 76 della Costituzione, atteso che il Governo, delegato con legge Comunitaria 2009 (L. 4-6-2010 n. 96) all’attuazione delle direttive comunitarie in materia di promozione dell'uso delle energia da fonti rinnovabili, invece di promuoverle ha decretato nella sostanza la fine delle stesse, contraddicendo in maniera evidente la delega ricevuta e i successivi pareri formulati dai due rami del Parlamento. In altri termini, così facendo il Governo ha esercitato illegittimamente il potere legislativo, in carenza di delega, in contrasto con le indicazioni del Parlamento e degli indirizzi generali della legge di delegazione;

                                                      1. Per violazione dell’art. 117 della Costituzione: (i) in relazione al Protocollo di Kyoto, alla direttiva n.2009/28 del 23/4/2009 e non da ultima alla raccomandazione della Commissione Europea del 31 gennaio c.a., a seguito del citato incostituzionale Decreto Legislativo, l’Italia non raggiungerà gli obiettivi di cui ai predetti atti, violando così i trattati internazionali recepiti. (ii) in ordine all’art. 16 della Direttiva n. 2009/28 la quale impone che gli Stati membri assicurino che “siano adottate appropriate misure operative relative al mercato e alla rete affinchè vi siano meno limitazioni possibili dell’elettricità prodotta dalle fonti rinnovabili”; con l’introduzione dei limiti summenzionati lo Stato Italiano adotta un atto normativo diametralmente opposto agli obiettivi perseguiti col summenzionato articolo 16.

                                                      1. Violazione dell’art. 97 della Costituzione che fissa i principi di imparzialità e buon andamento dell’azione amministrativa. Infatti, con il Decreto Legislativo in questione non sono stati individuati gli strumenti e le misure più adeguati e congrui, efficienti ed efficaci al fine del perseguimento dell’interesse pubblico concreto della promozione delle energie rinnovabili. E’ di tutta evidenza, invece, che il Governo ha perseguito l’obiettivo di porre fine in Italia alle energie rinnovabili.”

                                                      Commenta


                                                      • Sono inutili lettere comunicati, entro la prossima settimana a Roma a protestare altrimenti il fotovoltaico è morto se non cambia governo non investe nessuno. E' giusto non pesare sulla bolletta ricordando che pesano già 12 Miliardi di vecchio nucleare e 62 di Cip6 assimilate.
                                                        Troviamo una strada comune ( se il governo vuol ascoltare....)se il problema è il pesare in bollletta, per l'autoconsumo basta il 55% di detrazione in 3 anni e uno scambio sul posto più remunerativo....
                                                        La mia impressione è che questi non vogliano ascoltare...

                                                        Commenta


                                                        • Originariamente inviato da spider61 Visualizza il messaggio
                                                          X Shine come ti ha scritto ricjet la certezza del tuo allaccio non esiste, non so dove vuoi fare l'impianto e come arrivano le linee li' , ma per passare da mono a trifase devono sostituire il cavo , se ti puo' interessare a me che dovevano chiedere le autorizzazioni e che adesso le hanno dal 20/01 non so ancora quando mi fanno il lavoro , non di allaccio contatore , ma di realizzo della linea....

                                                          x Enalt gli incentivi se ci saranno anche dopo ma non coprono il costo dell'impianto non servono a niente , sui milioni di voti non li perde certo per il FV ... non facciamo ridere.....
                                                          Spider61, sono consapevole che la certezza non esiste, ma se di tale convinzione è promotrice la ditta che mi deve installare l'impianto, e si prende i suoi rischi nel procedere con i lavori.......

                                                          so di per certo che la linea supporta la 380, per quasi 3 anni la casa vicino alla mia era allacciata alla 380 di cantiere (cosi la chiamava il vicino) che credo aveva richiesto per la costruzione dell'edificio, e che poi ha tenuto per un pò ( mi diceva che gli costava dimeno di un allaccio residenziale in monofase) finchè Enel gliela staccata forzosamente e convertita in monofase, ha ancora la cassetta grande ENEL quella usata x i contatori da 380v.

                                                          Non penso che abbiamo sostituito le linee. ( circa 800mt al primo trasformatore su palo).Poi non so se cambia qualcosa per le potenze in gioco.

                                                          Ciao

                                                          Commenta


                                                          • Signori,

                                                            è il momento di combattere per sostenere lo sviluppo delle Rinnovabili.
                                                            Vi prego di segnalare ogni iniziativa valida in tal senso e prego gli amministratori di compattare tutti noi attorno ad un'unica voce da far sentire ai nostri "amici" politici.

                                                            Siamo stufi di essere trattati da imbecilli. Questa è una buona occasione per dimostrare alla classe politica che gli italiani una testa ce l'hanno.

                                                            Ottenuto l'obbiettivo, poi, ci si deve interrogare sulla qualità della filiera e favorire lo sviluppo di un nuovo mercato. Più etico e meno inquinato dagli speculatori.

                                                            Così, però, ci ammazzano e distruggono tutto quello che abbiamo costruito in questi anni.

                                                            Commenta


                                                            • Originariamente inviato da flashback Visualizza il messaggio
                                                              Domanda per LEGALI: ma una class action per risarcimento danni dovuti a queste pagliacciate sarebbe possibile?
                                                              mi sembra che la class action sia stata rimandata in qualche milleproroghe, di recente anche
                                                              l'età della pietra, non è finita perchè sono finite le pietre ...
                                                              quando finirà il petrolio ci spareremo tutti nelle balle ?

                                                              Commenta

                                                              Attendi un attimo...
                                                              X