Nuova Bozza Dgls Rinnovabili: QUI TUTTE LE DOMANDE E DUBBI - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Nuova Bozza Dgls Rinnovabili: QUI TUTTE LE DOMANDE E DUBBI

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Buongiorno a tutti,
    questa mattina ho avuto modo di confrontarmi con un importante costruttore nostrano di moduli e con un'altrettanto importante progettista sul (quasi)decreto.
    Ebbene entrambi sono fiduciosi per il futuro e "vedono" un prosieguo dell'attivita', sicuramente meno frenetica di quella passata, ma con un deciso taglio a prezzi e tariffe.
    Sicuramente il decreto verra' modificato ancora prima di essere firmato dal nostro Presidente ma l'attivita' complessiva del comparto subira' un fermo momentaneo di un paio di mesi.
    Mi auguro che il loro ottimismo sia reale (ne hanno ben donde visto che hanno centinaia di persone alle proprie dipendenze) e che nn sia il classico "miglioramento prima della morte" ...........
    ciao car.boni
    Acqua, sole e vento. La natura per l'energia pulita.

    Commenta


    • Fiducioso di cosa?

      L'ottimismo è una qualità ammirevole. Ma solo i fatti contano. Al momento, se tutto procede così, dopo il 31.05.2011 c'è solo un bel buco nero, da chiarire entro il 30 aprile 2011.

      Come imprenditore anche io resto fiducioso e non mi ritiro ma mi tremano le gambe nel sapere che mi sono impegnato per fornire centinaia di kWp che sono in viaggio senza capire cosa accadrà quando li avrò in casa.

      Commenta


      • Ciao Fotoflash,
        il "rischio d'impresa" e' anche questo........
        Il Governo e' ingiusto? Va bene, forse lo e', il provvedimento verra' rivisto ma il settore nn morira'.
        Morira' sicuramente qualcuno, quelli che hanno speculato, quelli si che credevano "piu' furbi" di tutti, quelli che hanno fatto il passo piu' lungo della gamba, quelli che vogliono aggirare le norme ........
        Si deve piangere per loro? Non credo, fino a ieri Ti prendevano in giro ma domani saranno con le "pezze nel sedere". Come ho detto in altri messaggi, il FV aveva bisogno di una "tosata" dopo le vacche grasse. E' stato fatto troppo in fretta? Probabilmente si sono accorti che i furbi erano duri a morire .........
        ciao car.boni

        PS comunque mi ripeto, questo provvedimento e' servito, quasi sicuramente, per scambi di favori tra i politici. Bisognava avere uno strumento forte da usare, il FV all'apice dell'euforia era lo strumento giusto per ridimensionarlo e per usarlo.
        Acqua, sole e vento. La natura per l'energia pulita.

        Commenta


        • Concordo con te sui furbi e sulle consorterie, vedi il mio primo messaggio ...
          ma la data del 31 maggio 2011 ha un impatto troppo violento su tutto il comparto.

          Avrebbe un senso un periodo cuscinetto che a questo punto è indispensabile. Non dimenticarti che le pianificazioni sono state fatte sulla base di un decreto, il 3° conto energia.
          La guida era quella. Di punto in bianco scopriamo di aver lavorato e pianificato il nostro futuro sulla base di carta straccia.

          Commenta


          • Originariamente inviato da car.boni Visualizza il messaggio
            il "rischio d'impresa" e' anche questo.......
            di solito sono d'accordo con te ... ma in questo caso direi proprio di no.

            Una cosa è il rischio d'impresa, altra cosa è che qualcuno ti cambi le regole in corsa..... dal momento che quel qualcuno è il legislatore.

            Se fai una legge che dice certe cose e la stessa è in vigore da solo 2 mesi, non poi fare marcia indietro in modo così repentino.... non è corretto (IMHO) sotto nessun punto di vista!

            Il rischio d'impresa deve partire da dei "paletti fissi" che secondo me sono anche la normativa su cui baso il mio business.

            Sta storia è solo l'ennesima dimostrazione della qualità della classe politica italiana (nessuno escluso)
            'Non abbiamo più bisogno di 1 centrale che produca 1.000.000 di kWh, ma di 1.000.000 di persone che producano 1 kWh a testa.'
            'Il kWh più ecologico rimane sempre quello che non si consuma.'

            Commenta


            • Originariamente inviato da car.boni Visualizza il messaggio

              Mi auguro che il loro ottimismo sia reale (ne hanno ben donde visto che hanno centinaia di persone alle proprie dipendenze) e che nn sia il classico "miglioramento prima della morte" ...........
              ciao car.boni
              Ciao Car.boni,
              temo che il tipico miglioramento ante mortem sia decisamente più probabile come diagnosi del settore. La Prestigiacomo si è fatta intortare con la storia del tetto e considerando l'esperienza di Romani sul femminile del tetto e la cultura del silicone sotto tetto maturata nella sua passata esperienza televisiva, ha riportato il settore nell'alveo della zona notte.
              E come sappiamo tutti in quella zona il sole non ci può stare.
              Al di là dell'amarezza per un futuro sempre più grigio per i nostri figli, restano le professionalità sprecate, le idee bruciate e le opportunità perse.
              Siamo dei sudditi senza diritti e senza dignità che sollazzano il padrone fin quando gli aggrada.
              :rain:L'uomo ha scoperto la bomba atomica, però nessun topo costruirebbe una trappola per topi.
              (Albert Einstein):preoccupato:

              Commenta


              • Ragazzi, la ricreazione è finita.., L'era ura

                Commenta


                • ..Sinceramente sono un pò stanco di chi dice che è giusto stò decreto..che così chiuderanno i battenti gli incompetenti..gli speculatori..i furbetti del quartierino..che era necessaria la stangata..che ecc..ecc..
                  Sembra che chiunque avesse a che fare con il conto energia e ne usufruisce degli incentivi sia un appestato e uno sfruttatore..
                  ma allora dico: se il conto energia era una porcata che ha tolto soldi di tasca a tanti per metterli in quelle di pochi..anche chi ha fatto i 3 kw/p di casa è uno speculatore e sfruttatore a stò punto, visto che si stà intascando incentivi pagati da tutti nella bolletta elettrica???..
                  Ci sono tante piccole aziende commerciali, di installatori, di progettisti, di liberi professionisti che ogni giorno rischiano del loro senza nessuna garanzia di ricevere qualcosa da nessuno a fine mese, che hanno in magazzino qualche centinaia di migliaia di materiale che adesso rischiano di chiudere!..migliaia di posti di lavoro allo sbando..
                  Poi volevo spezzare una lancia..è ora di finirla con il perbenismo e con la falsa moralità se qualcuno ( e dico qualcuno..non tutto il mondo Fv..) ha realizzato vendendo autorizzazioni o DIA non lo ha fatto "truffando nessuno" ma mettendoci del proprio in contatti, telefonate, incontri, viaggi, spese, tempi (per chiudere un contratto possono passare anche mesi..) ecc..ecc..creando poi indirettamente nell'indotto parecchio lavoro per aziende italiane e pagandoci poi le tasse..
                  La speculazione cerchiamola dove c'è realmente in Italia..e dove si trova sotto gli occhi di tutti quotidianamente e da decenni..grazie.
                  Leo.

                  Commenta


                  • Originariamente inviato da car.boni Visualizza il messaggio
                    Ciao Fotoflash,
                    il "rischio d'impresa" e' anche questo........
                    Il Governo e' ingiusto? Va bene, forse lo e', il provvedimento verra' rivisto ma il settore nn morira'. Morira' sicuramente qualcuno, quelli che hanno speculato, quelli si che credevano "piu' furbi" di tutti, quelli che hanno fatto il passo piu' lungo della gamba, quelli che vogliono aggirare le norme ........
                    ma chi è che ha speculato ? non di certo le aziende che hanno progettato e/o installato, quelle al massimo avranno fatto degli utili interessanti. Hanno speculato quelli che hanno chiesto i soldi per farsi l'impiantino da 3 kw ? O hanno speculato quelli che hanno fatto l'impiantone da 1.5 mW ? In ogni caso chi ha fatto l'impianto ed è allacciato non sarà toccato da questo provvedimento (ma forse da futuri decreti che abbasseranno la tariffa ... cosa che non ti auguro ...). Gli unici che possiamo condannare sono quelli che hanno dichiarato il falso (fine lavori entro il 31 12 10) e si sono accapparrati molti MW in modo scorretto. In ogni caso la più grande scorrettezza è quella di cambiare le regole mentre si gioca. Avrei voluto sentire le tue rimostranze sse fosse capitato a te questo scherzetto ...

                    Commenta


                    • car.boni,

                      ma dico io, stiamo scherzando? speculato? cioè un'azienda che investe milioni di euro e che costruisce decine di MW, che fa girare l'economia, che crea tanti posti di lavoro, ha speculato perchè ha preso un incentivo legittimo? ma è veramente incredibile quello che stai dicendo. massì tanto è questo quello che ci meritiamo, centrali a carbone, termovalorizzatori ed essere l'ultima ruota del carro nel mondo. Se ancora speriamo di fare l'energia pultia solo con gli impiantini da 3kW allora viviamo nel mondo dei sogni, se vogliamo raggiungere una quota di energie rinnovabili che riesca a soddisfare il fabbisogno energetico gli impianti su larga scala servono e come. ,

                      Commenta


                      • Hanno speculato tutti! La speculazione è un'ottima cosa, tra l'altro. Serve a riequilibrare i mercati

                        Commenta


                        • Originariamente inviato da snapdozier Visualizza il messaggio
                          Ciao Car.boni,
                          temo che il tipico miglioramento ante mortem sia decisamente più probabile come diagnosi del settore. La Prestigiacomo si è fatta intortare con la storia del tetto e considerando l'esperienza di Romani sul femminile del tetto e la cultura del silicone sotto tetto maturata nella sua passata esperienza televisiva, ha riportato il settore nell'alveo della zona notte.
                          E come sappiamo tutti in quella zona il sole non ci può stare.
                          Al di là dell'amarezza per un futuro sempre più grigio per i nostri figli, restano le professionalità sprecate, le idee bruciate e le opportunità perse.
                          Siamo dei sudditi senza diritti e senza dignità che sollazzano il padrone fin quando gli aggrada.

                          Come non quotare...

                          ma la cosa più triste è quest'odore di rassegnazione, di impotenza, di abituarsi a tutto e al peggio...l'aver perso il senso del disgusto.

                          Se solo a noi tutti, italiani, ci fosse rimasto un atomo di orgoglio e di senso di giustizia in dna, tutto questo, e tutto il resto, non l'avremmo mai permesso.

                          Buon week-end a tutti. Felice 150° anniversario Italia.

                          Commenta


                          • luciof io non ho speculato per niente!
                            ho fatto i miei progetti, ho aumentato il fatturato come libero professionista facendolo come secondo lavoro e ho speso tempo, denaro in corsi e studi e ore che potevo passare con moglie e figlio perchè credevo in un mondo più pulito. Che sia logico e giusto legiferare contro alcuni tipi di impianti sono daccordissimo, ma se lo si faceva DIRETTAMENTE NEL CE 3 era un conto, se lo si fa dopo 3 mesi si è solo dei fantocci farabutti senza un minimo di dignità. c'è gente che ha lavorato e investito per fare impianti entro il primo quadrimestre e programmato l'anno...cosa farà questa gente?cosa farò io che il 4/4/11 andrò a lavorare a tempo indeterminato in una multinazionale fotovoltaica con sede in Italia?

                            è uno schifo e basta!

                            Commenta


                            • Originariamente inviato da Gate Array Visualizza il messaggio
                              di solito sono d'accordo con te ...........
                              Una cosa è il rischio d'impresa, altra cosa è che qualcuno ti cambi le regole in corsa.....

                              Ciao Gate,
                              intanto Ti ringrazio per la stima. Sul rischio d'impresa s'e' scritto e si scrivera' sempre molto.
                              Le regole del gioco sono sono la componente imponderabile del rischio. Guarda che nn li sto difendendo, anzi, e sono convinto che il tutto verra' "medicato" .......



                              Originariamente inviato da snapdozier Visualizza il messaggio
                              .........
                              temo che il tipico miglioramento ante mortem sia decisamente più probabile come diagnosi del settore.........

                              Ciao Snap,
                              e' un piacere rileggerTi.
                              Infatti hanno chiamato il Prof Veronesi come capo della Banda Bassotti per convincere gl'italiani sulla bonta' del nucleare. Come il Mulino Bianco .........


                              Originariamente inviato da everywhere Visualizza il messaggio
                              ............... Gli unici che possiamo condannare sono quelli che hanno dichiarato il falso (fine lavori entro il 31 12 10) e si sono accapparrati molti MW in modo scorretto. In ogni caso la più grande scorrettezza è quella di cambiare le regole mentre si gioca........... ...
                              Ciao Everywhere,
                              sicuramente nn mi conosci fino in fondo. Nn sto saltanto di gioia sulle disgrazie altrui. Naturalmente quando "volano gli stracci" in aria c'e' di tutto. Il mio messaggio era principalmente rivolto a quelli che di questa situazione (impianti da decine di MW in barba a tutte le regole, compreso le dichiarazioni false) ne hanno tratto i principali profitti a scapito di tutti gli altri. Come sempre per colpa di qualcuno (che hanno fatto la parte piu' grossa della torta) ci rimettono tutti.
                              Il Governo poi ci ha messo del suo ............
                              Essere in questo momento un produttore, un installatore o un investitore Ti fa cambiare la visione e le prospettive, avrai risultati diversi ma alla fine sei un'attore di questo mercato che nel bene o nel male sopravvivera' a se stesso.

                              ciao a tutti
                              car.boni
                              Acqua, sole e vento. La natura per l'energia pulita.

                              Commenta


                              • Questo decreto evidenzia un comportamento schizzofrenico del legislatore. Ad appena 2 mesi dall'entrata in vigore del sistema di incentivi che avrebbe dovuto regolare il settore per i successivi tre anni, tutto viene messo in discussione.
                                L'obiettivo al 2020, fissato appena qualche mese fa, presumibilmente verrà raggiunto entro i prossimi 3 mesi, con dieci anni di anticipo.

                                Evidentemente il legislatore ha commeso qualche errore di valutazione (mi auguro in buona fede) e invece di assumersi le sue responsabilità, le scarica sugli operatori del settore che hanno sfruttato i benefici offerti dalle leggi italiane.

                                Il fatto è che molti hanno sottovalutato le potenzialità del fotovoltaico.
                                Sono anni che sento dire, anche da fonti autorevoli, che il fotovoltaico non avrebbe mai inciso in manira significativa sul bilancio energetico del nostro paese. Ma quali sono le ragioni di questa teoria? Il costo eccessivo della tecnologia? Le superfici richieste? La discontinuità della fonte energetica.
                                Ora che queste ragioni si stanno rivelando per quello che sono, si cerca di ostacolare la crescita esponenziale del fotovoltaico con l'incertezza sul futuro.
                                Gli incentivi sono troppo alti e rappresentano un costo insostenibile? Se ci convinciamo che è un costo necessario, il problema non si pone. Anche le infrastrutture stradali hanno un costo elevato, come pure gli acquedotti, le reti fognarie, la scuola, ecc.. Quasi nessuno pensa di non farle perchè costano troppo. Addirittura si sta pensando di fare un ponte che molti ritengono inutile e irrealizzabile.

                                Si può discutere sul fatto di rivedere il sistema di incentivi, ma è necessario farlo con gradualità, senza schizzofrenia e senza arrecare danno agli operatori del settore. Questo mi sarei aspettato da un governo responsabile.

                                Commenta


                                • Originariamente inviato da car.boni Visualizza il messaggio
                                  il "rischio d'impresa" e' anche questo........
                                  Hai dimenticato di aggiungere: "In un paese da barzelletta come il nostro".
                                  Originariamente inviato da car.boni Visualizza il messaggio
                                  il FV aveva bisogno di una "tosata" dopo le vacche grasse. E' stato fatto troppo in fretta? Probabilmente si sono accorti che i furbi erano duri a morire .........
                                  Diciamo che il sistema avrebbe avuto bisogno di essere gestito bene ed e' stato gestito male, per usare un eufemismo.
                                  Poi qualcuno si e' deciso a sfruttare la crisi di eccesso d'incentivazione per i propri scopi politici ed e' quello che sta' facendo e fara' nei prossimi mesi. Nel frattempo tutti quelli che ci lavorano (compresi i committenti, piccoli e grandi) vengono danneggiati, furbi o onesti che fossero, anzi probabilmente i furbi se la caveranno meglio.

                                  ciao
                                  Solare termico: 5mq piani, 500l serbatoio in polietilene con serpentina inox, a svuotamento autocostruito, da ottobre 2010.
                                  Solare fotovoltaico: 2.86 kW 13 x 220 W Conergy Power Plus, inverter Power One 3.0 Outd, azimut -45, tilt 22, qualche ombra, da maggio 2011.

                                  Commenta


                                  • il decreto in oggetto, quando dovrebbe essere eventualmente firmato da Napolitano?

                                    speriamo che vengano introdotte modifiche, perchè così com' è.... star fermi per 2 mesi, per molte aziende vorrà dire morire.
                                    *** Firma irregolare rimossa d'ufficio ***

                                    Commenta


                                    • Originariamente inviato da Shjne Visualizza il messaggio
                                      so di per certo che la linea supporta la 380
                                      Le tue certezze non contano niente , le deve avere l'Enel e fino a quanto non hai il preventivo in mano ( o quando viene il tecnico per il sopralluogo visto che nel caso e' come dio ) non le saprai.....
                                      AUTO BANNATO

                                      Commenta


                                      • io penso che Romani sia stato incaricato di questo , e di altro.
                                        politicamente gli han detto, fai cosi'. e poi scambiamo i pareri con i voti .
                                        che seghino un settore in fermento jenemporta na sega. non gli interessa dei decreti delle leggi del rispetto dei tribunali del parlamento europeo del legittimo impedimento delle minorenni di tutto frega nulla.
                                        già ci è andata bene che non abbiamo ( ancora per poco ? ) un Onorevole Mora Lele, figuriamoci se si interessano al fotovoltaico.

                                        siamo merce di scambio, in mano a dei politici fossili che hanno 75 anni di media, ed il conto energia o decreti con orizzonte di 20 anni neanche riescono a comprenderli.

                                        comunque , come dicevo adesso ad un fornitore, chiudiamo gli ultimi impianti e poi facciamo le ferie. io sinceramente me le merito e da 2 anni che non me le faccio serie


                                        una bella manifestazione ? ? ?
                                        TUTORIAL VIDEO PER NEOFITI E NON SOLO ( contatore quadri etc )
                                        http://www.youtube.com/user/socosnc/videos
                                        web/public?name=SOCO_SOLAR_PLANT[/URL]

                                        Commenta


                                        • Ciao Andrea porta,

                                          c'è gente come me che con fatica e dopo un paio di anni di esperienza ancora sta cercando una collocazione nel fotovoltaico e spera in uno sviluppo del settore per poter spendere un know how nella gestione dell'iter di impianto.
                                          Questo stop è un colpo di pistola alle spalle.
                                          Avanti con il casino, si faccia una manifestazione. Invito l'amministratore ad attivare questo popolo di 50000 iscritti al forum e di mezzo milione di contatti per una mobilitazione attiva.
                                          Basta abbassare la testa!

                                          Commenta


                                          • Io sono solo un povero appassionato del settore che il suo impiantino (+ uno in arrivo tra 20 giorni) lo ha realizzato, ma ritengo un grave errore introdurre incertezza, oltre ad uno strano cambio di rotta.

                                            IO CI SAREI ALLA MANIFESTAZIONE....
                                            CIAO
                                            imp.1 2,94 kw - tilt 20° azimut +10° so - 14 pannelli sharp poli 210; inverter. sma 3300sb - Mt
                                            imp.2 19,32 kw - tilt 7° azimut +40° so - 86 pannelli rec poli 225; 3 inverter. sma 6000tl - Mt
                                            imp.3 9,40 kw - tilt 20° azimut +10° so - 40 pannelli aleo solrif 235; inv. aurora 10.0 TL - Mt

                                            Commenta


                                            • pauraaaaaa

                                              posso fare una domanda perche' son preso da un po' di panico....secondo voi viste le date sullo stato della mia domanda come sono preso?
                                              doc3.doc

                                              riesco a rientrare x il 30 aprile?
                                              2.99 kw - 13 rec solar 230w + sma 3000 tl 20.
                                              azimut 0° -tilt 18° -provincia di treviso
                                              impianto allacciato il 20 aprile 2011

                                              Commenta


                                              • Anch'io sono solo un utente del fotovoltaico con un impianto in funzione dal 2007 e un altro finito da poco, però sono pronto a manifestare con tutti gli operatori del settore e dare il mio contributo alla causa!
                                                -Impianto da 100 kWp - 420 moduli TopRaySolar 240W e 8 inverter Power-One 12,5 kW dal 2010
                                                -Impianto da 5,04 kWp CE - 24 moduli Aleo 210W, inverter Power-One 6 kW dal 2007
                                                -Impianto da 5,06 kWp in SSp - 22 moduli 230 W, inverter Power-One 6 kW dal 2019
                                                -Auto elettrica BMW I3, piano cottura ad induzione, PDC Nimbus 70 Net

                                                Commenta


                                                • Scusate ma la data da prendere in considerazione per avere diritto al conto energia non è quella di fine lavori??

                                                  Commenta


                                                  • Originariamente inviato da MrfreeDom Visualizza il messaggio
                                                    Questo decreto evidenzia un comportamento schizzofrenico del legislatore. Ad appena 2 mesi dall'entrata in vigore del sistema di incentivi che avrebbe dovuto regolare il settore per i successivi tre anni, tutto viene messo in discussione.
                                                    L'obiettivo al 2020, fissato appena qualche mese fa, presumibilmente verrà raggiunto entro i prossimi 3 mesi, con dieci anni di anticipo.

                                                    Evidentemente il legislatore ha commeso qualche errore di valutazione (mi auguro in buona fede) e invece di assumersi le sue responsabilità, le scarica sugli operatori del settore che hanno sfruttato i benefici offerti dalle leggi italiane.

                                                    Il fatto è che molti hanno sottovalutato le potenzialità del fotovoltaico.
                                                    Sono anni che sento dire, anche da fonti autorevoli, che il fotovoltaico non avrebbe mai inciso in manira significativa sul bilancio energetico del nostro paese. Ma quali sono le ragioni di questa teoria? Il costo eccessivo della tecnologia? Le superfici richieste? La discontinuità della fonte energetica.
                                                    Ora che queste ragioni si stanno rivelando per quello che sono, si cerca di ostacolare la crescita esponenziale del fotovoltaico con l'incertezza sul futuro.
                                                    Gli incentivi sono troppo alti e rappresentano un costo insostenibile? Se ci convinciamo che è un costo necessario, il problema non si pone. Anche le infrastrutture stradali hanno un costo elevato, come pure gli acquedotti, le reti fognarie, la scuola, ecc.. Quasi nessuno pensa di non farle perchè costano troppo. Addirittura si sta pensando di fare un ponte che molti ritengono inutile e irrealizzabile.

                                                    Si può discutere sul fatto di rivedere il sistema di incentivi, ma è necessario farlo con gradualità, senza schizzofrenia e senza arrecare danno agli operatori del settore. Questo mi sarei aspettato da un governo responsabile.
                                                    concordo in pieno, ci sono troppi interessi in gioco.
                                                    Il fotovoltaico crescendo ulteriormente renderebbe meno appetibile il discorso nucleare.

                                                    Commenta


                                                    • Originariamente inviato da cohiba19 Visualizza il messaggio
                                                      Sono inutili lettere comunicati, entro la prossima settimana a Roma a protestare altrimenti il fotovoltaico è morto se non cambia governo non investe nessuno. E' giusto non pesare sulla bolletta ricordando che pesano già 12 Miliardi di vecchio nucleare e 62 di Cip6 assimilate.
                                                      Troviamo una strada comune se il problema è il pesare in bollletta, per l'autoconsumo basta il 55% di detrazione in 3 anni e uno scambio sul posto più remunerativo....
                                                      La mia impressione è che questi non vogliano ascoltare...
                                                      bravo. così pesi sulla fiscalità generale. Dalla padella alla brace!

                                                      Commenta


                                                      • La bolletta è un falso problema, ci sono voci che paghiamo da anni che gridano vendetta senza che nessuno si sia mai lamentato; il problema è che finalmente i soldi A3 ritornano nelle tasche della gente comune, fanno nascere un ciclo virtuoso che nessun potere forte è in grado di controllare.

                                                        Ecco perchè anno deliberatamente deciso di stroncare il settore Fotovoltaico, prima che prenda il sopravvento e metta in discussione le succulente commesse nucleari.

                                                        Scriviamo tutti al Presidente, io gli ho anche scritto che se passerà questa porcata licenzierò immediatamente 2 persone, vado all'estero, registro i prossimi brevetti all'estere e faccio tutto il possibile per chiudere con l'Italia.
                                                        E' nata ATER Associazione Tecnici Energie Rinnovabili
                                                        ne abbiamo parlato in questo forum al link: [U][URL="https://www.energeticambiente.it/legislazione-normative-e-comunicati-ufficiali/14742578-associazione-tecnici-rinnovabili.html"][COLOR=#008ed2]http://www.facebook.com/groups/assoc...ierinnovabili/
                                                        -> E' attivo il sito http://www.assotecnicirinnovabili.it visitatelo e scrivete le vostre impressioni

                                                        Commenta


                                                        • Io ho 3 impianti, non mi sento uno speculatore, anzi, produco energia elettrica evitando emissioni in atmosfera di CO2, NOx, SOx, e metalli pesanti, più altre decine e decine di composti volatili altamente cancerogeni e mutogeni.
                                                          Visto il bene che faccio alla società, dovrà pure ripagare i MIEI sforzi finanziari oltre a quelli dell'analista?
                                                          Io penso di si, e sinceramente, sono pagato anche poco in confronto al bene che sto facendo per i mie figli ma sopratutto per i Vostri!!!

                                                          Questo per mettere a tacere i vari blux (bannati, finalmente) e tutti quelli che pensano solo al rendiconti economico.... L'energia dal nuke costerà anche meno (anche se dubito visto quello che costa a livello sanitario ed al costo post vitam) a livello finanziario, ma a livello sociale il costo è "da proibire".

                                                          Per quanto concerne il tema (mi scuso dell'o.t.), la firma del presidente dello stato non avverrà mai, secondo il mio modesto parere.
                                                          Il mio primo impianto FTV online
                                                          dalle 06:00 alle 22:00
                                                          Il mio primo impianto FTV su rendimento-solare.eu
                                                          Il mio secondo impianto FTV su rendimento-solare.eu
                                                          Il mio terzo impianto FTV su rendimento-solare.eu

                                                          Commenta


                                                          • Originariamente inviato da MrDish Visualizza il messaggio
                                                            Io ho 3 impianti, non mi sento uno speculatore,
                                                            Consideriamo appunto che in questo caso le centrali solari le fanno i privati. I soldi li anticipano i privati, il rischio lo assumono i privati, la gestione la fanno i privati. Se io faccio una centrale di produzione elettrica e anticipo i soldi alla comunità e vengo ripagato solo se il mio impianto funziona non sto forse moralizzando l'intervento?
                                                            Chi ha acquistato quote di autostrada e con i pedaggi si paga il mutuo e ci guadagna anche è forse preferibile? La cartolarizzazione degli edifici non è stata speculativa? Solo chi cerca di produrre energia senza inquinare, senza produrre cancro e CO2 è un delinquente?
                                                            :rain:L'uomo ha scoperto la bomba atomica, però nessun topo costruirebbe una trappola per topi.
                                                            (Albert Einstein):preoccupato:

                                                            Commenta


                                                            • Ma è giusto anche trovare una soluzione anche se credo che non si voglia trovare una soluzione e controllare lo sviluppo del nucleare senza appalti e senza regole.Il 55% in 10 anni è un'altra porcata di dicembre, cmq chi investe nelle rinnovabili è giusto incentivarlo non pagando tasse perchè porta al sistema Italia esternalità positive, cosa che non fanno le centrali a carbone procano tumori etc etc
                                                              Energia - ENERGIA: STOP al fotovoltaico speculativo-http://www.adiconsum.it/Pages/News.aspx?n=1356&AspxAutoDetectCookieSupport=1

                                                              Commenta

                                                              Attendi un attimo...
                                                              X