Nuova Bozza Dgls Rinnovabili: QUI TUTTE LE DOMANDE E DUBBI - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Nuova Bozza Dgls Rinnovabili: QUI TUTTE LE DOMANDE E DUBBI

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Come al solito i più potenti,

    Commenta


    • Originariamente inviato da energicamente Visualizza il messaggio
      si evince che i piccoli impianti vengono penalizzati ,
      perchè, scusa? Prima su edificio la differenza tra piccolo impianto e grande era del 15 % ca. ora diventa del 25 %. Quindi sono più favoriti.
      Dici "non abbastanza"? Può darsi.

      gli altri, (che poi significa anche pensiline) calano da -20% a ca. -50%.
      Qui mi sembra che la differenza sia cospicua.

      Commenta


      • Stiamo parlando solo di ipotesi ragazzi..e sinceramente con le ipotesi non è mai stato possibile costruire nulla.
        Aspettiamo e restiamo fiduciosi..speriamo che le associazioni di categoria siano unite e compatte facendosi rispettare martedì prossimo davanti al "sig romani"..
        Leo.

        Commenta


        • Boh !!! io so solo che stamattina dovevo andare a fare dei sopralluoghi ma non so cosa dirgli...........se non riesco entro il 31 maggio su quali basi ci muoviamo ............non ci possono lasciare in questa fase di stallo

          Commenta


          • Se vogliono inserire un tetto annuale, cosa in ogni caso assurda, dovrebbero almeno reinserire l'accesso agli incentivi nella fase autorizzativa e di progetto, come era nel primo CE, di modo che ci possa essere la certezza del Business Plan, che anche le banche sembravano apprezzare.

            Ce lo siamo scordati forse che nel primo CE bastava il progetto autorizzato per ottenere l'incentivo ed andare dal finanziatore per il quale l'incentivo già ottenuto aveva un valore di garanzia bancabile.
            'This shit's got to go!' (J.Fresco)

            Zeitgeist: Moving Forward

            Commenta


            • Originariamente inviato da taote79 Visualizza il messaggio
              ... dovrebbero almeno reinserire l'accesso agli incentivi nella fase autorizzativa e di progetto, come era nel primo CE, ...
              Si riprodurrebbe il fenomeno del mercato delle autorizzazioni......

              ciao
              Giovanni

              Commenta


              • infatti. come ho detto, altrimenti neppure ENEL farebbe impianti.
                Del resto negli altri settori è chiaramente così. La gara si fa prima. Probabilmente con il progetto approvato, e già qui....
                In alcuni settori (es. biomasse sopra il MW) far approvare un progetto può costare centinaia di migliaia di MW.
                Per dare un'idea un mio cliente (settore rifiuti, grande progetto, veramente ambizioso) ha speso fino ad ora 3.000.000,00 € di cui solo 1,2 per il terreno.
                Un altro (biomasse ed multiutility pubblica del nord) alla fine dell'iter aveva speso ca. 1.500.000,00 €.

                Anche nell'eolico si parla sempre di qualche centinaia di migliaia di euro.

                Nel fotovoltaico, comunque, per i grandi progetti si spende sempre almeno 100,000.

                Alcune di queste spese diventano difficili se non si sa se si farà (in caso di successo).

                Prima che qualcuni equivochi e mi faccia i conti in tasca: non li ha dati a noi. Noi fatturiamo sempre solo una normalissima prestazione professionale (decine, non centinaia di migliaia).

                Commenta


                • ma alla fine cosa si prende i questi benedeti incentivi come sono le cifre che è quello che costa o ci teniamo i soldi in banca e quest'esta tutti al mare.
                  passato maggio da 0,36 cosa diventa ??
                  FV 4,2 Kwp 20 pannelli MPE 210 PS 05 schuco,inverter SMA Sunny Boy SB 4000TL-20 it,orientamento 180 sud

                  Commenta


                  • Nik: chi lo sa, forse 0,35 forse 0,18 boh
                    per questo molti (fra cui il sottoscritto) si sentono presi per i fondelli visto che gli incentivi per tutto l'anno 2011 erano giá stati decisi!!!
                    4,5 KWp - 20 Pannelli Sharp ND 225Wp - Inverter AURORA PVI-4.2 OUTD
                    Azimut 0° Sud - Tilt 10

                    Commenta


                    • Originariamente inviato da pdrgnn Visualizza il messaggio
                      Si riprodurrebbe il fenomeno del mercato delle autorizzazioni......
                      Il mercato delle autorizzazioni c'era anche fino a pochi giorni fa, finchè c'era la certezza di quali fossero gli incentivi fino al 2013, ora è congelato in attesa dei nuovi, probabilmente si abbasseranno un poco i prezzi.

                      Ora invece c'è la vera speculazione in atto, poichè mentre è tutto congelato, gli impianti chiavi in mano (parlo di quelli industriali da 1Mw) con allaccio entro il 31 maggio hanno avuto una impennata di prezzi di almeno il 30% rispetto a 10 giorni fa.
                      'This shit's got to go!' (J.Fresco)

                      Zeitgeist: Moving Forward

                      Commenta


                      • io sono in attesa di dire si o no a una ditta e che faccio poveretto anche lui ha famiglia lo tengo in attesa fino a giugno acc..
                        Una sola parola serve VERGOGNA a Romani e a che sta con lui
                        FV 4,2 Kwp 20 pannelli MPE 210 PS 05 schuco,inverter SMA Sunny Boy SB 4000TL-20 it,orientamento 180 sud

                        Commenta


                        • Originariamente inviato da ensoldi Visualizza il messaggio
                          Dall'analisi delle stesse emerge che il costo annuo del finanziamento, ai prezzi attuali degli impianti, è superiore all'incentivo.
                          Non mi pare..quello che mel tuo specchietto indichi come COSTO del finanziamento mi pare (correggimi se sbaglio) il COSTO (cioè interessi)+ Restituzione capitale.

                          Infatti se mi inebito di 3500 al kw, al 5%, il primo anno pagherei 175 euro di INTERESSI, che calano man mano che restituisco il capitale..

                          Con investimento 3500, producibilità media 20 anni di 1100, tasso 5% e valorizzazione energia a 0,1. si va A PARI con incentivo 0,16..vedo spazi per tagli più incisivi..

                          marco
                          CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                          Commenta


                          • Ora gli unici che stanno facendo affari sono gli affiliati Enel... vanno in giro a vendere impianti e garantiscono ai clienti la connessione entro il 31/05, loro possono!
                            Da anni subisco angherie da parte dei gestori locali di rete, non tutti ovviamente, ma qualcuno fa davvero un gioco sporco; mi contestano stupidi vizi di forma negli allegati tecnici al solo scopo di rallentare i tempi di connessione e ostacolare il nostro lavoro.
                            Questo mi è stato segnalato anche da diversi installatori (non Enel), ed è un evidente conflitto di interessi.
                            E' nata ATER Associazione Tecnici Energie Rinnovabili
                            ne abbiamo parlato in questo forum al link: [U][URL="https://www.energeticambiente.it/legislazione-normative-e-comunicati-ufficiali/14742578-associazione-tecnici-rinnovabili.html"][COLOR=#008ed2]http://www.facebook.com/groups/assoc...ierinnovabili/
                            -> E' attivo il sito http://www.assotecnicirinnovabili.it visitatelo e scrivete le vostre impressioni

                            Commenta


                            • Originariamente inviato da pdrgnn Visualizza il messaggio
                              Salve a tutti. Non so se mi sbaglio, ma il peggior danno al settore lo farebbe quanto previsto nel Decreto firmato nei giorni scorsi, in particolare:
                              .....
                              Subordinare l'ammissibilità all'incentivazione al raggiungimento di un limite è devastante:
                              Quale banca finanzierà un impianto se non vi sarà certezza che esso verrà incentivato?
                              Quale azienda o privato investirà senza la certezza di ottenere l'incentivo?
                              Le banche/leasing si rifiuteranno di erogare a Stato Avanzamento Lavori, erogando solo a incentivi ottenuti
                              Quale installatore rischierà di acquistare i materiali (sempre ad avviso merce pronta) con risorse proprie?
                              .....
                              Completamente d'accordo. Questa clausola è MOLTO peggio del calo delle tariffe. Sarebbe devastante a meno di tetti MOLTO alti (2-3 GW/anno, ma si parla di uno.... sarebbe un disastro)

                              Commenta


                              • Originariamente inviato da marcober Visualizza il messaggio
                                Non mi pare..quello che mel tuo specchietto indichi come COSTO del finanziamento mi pare (correggimi se sbaglio) il COSTO (cioè interessi)+capitale
                                marco
                                in effetti mi riferivo al costo d'acquisto finanziato.

                                È risaputo che la famiglia (ma anche l'azienda che non naviga nell'oro) procede all'acquisto solo se il contributo annuale è coperto dal finanziamento.

                                Nello specchietto, peraltro, ho ipotizzato un contributo annuale derivante da impianto realizzato in Sardegna con producibilità pari a 1450 x kw installato.

                                Saluti

                                Commenta


                                • Originariamente inviato da max62 Visualizza il messaggio
                                  Ora gli unici che stanno facendo affari sono gli affiliati Enel... vanno in giro a vendere impianti e garantiscono ai clienti la connessione entro il 31/05, loro possono!
                                  Da anni subisco angherie da parte dei gestori locali di rete, non tutti ovviamente, ma qualcuno fa davvero un gioco sporco; mi contestano stupidi vizi di forma negli allegati tecnici al solo scopo di rallentare i tempi di connessione e ostacolare il nostro lavoro.
                                  ....
                                  Verissimo ENEL è una vergogna nazionale.. cosa non si inventano per respingere e ritardare pratiche di allacciamento per aspetti ridicoli.
                                  Sono scandalosi, immorali,indecenti e disonesti.
                                  E se vuoi un chiarimento, magari su come compilare un allegato in maniera perfetta affinché non sia respinto..... nessuna possibilità di parlare con qualcuno. Ai numeri 329... segnalati sul sito ENEL non risponde mai nessuno. A volte una settimana intera di telefonate senza risposta... poi si rinuncia per disperazione.
                                  Enel vergogna tipica Italiana. Della peggiore specie... mafia legalizzata

                                  Commenta


                                  • Originariamente inviato da ensoldi Visualizza il messaggio
                                    ...

                                    procede all'acquisto solo se il contributo annuale è coperto
                                    ...

                                    Saluti
                                    Ops, volevo dire l'esatto contrario:

                                    il costo (annuale) finanziato è coperto dal contributo

                                    Saluti

                                    Commenta


                                    • segnalo questo articolo carino.
                                      [url=http://retedeicittadini.it/?p=9799]RETE DEI CITTADINI

                                      Commenta


                                      • Originariamente inviato da ensoldi Visualizza il messaggio
                                        in effetti mi riferivo al costo d'acquisto finanziato.
                                        È risaputo che la famiglia (ma anche l'azienda che non naviga nell'oro) procede all'acquisto solo se il contributo annuale è coperto dal finanziamento.
                                        E allora magari basta portare il finanziamento a 15 e si rientra.. magari le Associazioni potrebebro spingere di piu per un fondo di garanzia pubblico che permetta le banche di finanziare piu agevolmente i privati a 20 anni..che non protestare per tanti altri aspetti..

                                        Ti allego un colcolo (fatto al volo e quindi grezzo).. producibilita 1100 media 20 anni (Nord)..5% fisso.. PARITA privato (a 0,16, investimento 3500) , Parita a terra (2500 euro 1 mega) a 0,08

                                        In parità investirebebro solo i PURI (ma dai discorsi che si fanno dovrebebro essere molti no?)..quindi giusto dare comunque un utile..ma le tariffe ipotizzate nel tuo schema sono 2-3 volte superiori
                                        File allegati
                                        CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                                        Commenta


                                        • come provocazione non è male. Roberto, sai bene che in tutti i documenti europei si parla di "equa remunerazione" dell'investimento. Cioè devi mettere un rendimento in linea con quello medio (prova con un IRR che non sia 0% ma, sia diciamo, almeno 7-8%.
                                          Altrimenti i soldi vanno a fare altre cose. Il nucleare, o il gas, che ritorno danno sull'investimento? Mettiamo almeno lo stesso.
                                          Questo è lo scopo delle incentivazioni. Non è quello di far fare energia alle famiglie.

                                          Commenta


                                          • Originariamente inviato da alvisal61 Visualizza il messaggio
                                            segnalo questo articolo carino.
                                            [url=http://retedeicittadini.it/?p=9799]RETE DEI CITTADINI
                                            Mi meraviglio che uno competente come te cada in questi grossolani TRANELLI.
                                            L'estensore dell'articolo è chiramante in MALAFEDE oppure completamente IGNORANTE in materia..

                                            Infatti confonde il CONTRIBUTO CIP6 col COSTOI CIP6..anche i sassi sanno che il CIP6 COMPRA l'energia elettrica e poi la rivende (tutto via GSE) ..allora è chiaro che (dati 2009)..il GSE è comprato 30 Tw di assimilate a 99 euro al mega MA POI LE HA RIVENDUTE IN BORSA (diciamo a 70) con un costo (differenza) di circa 1 mld...invece ha comprato 6 Tw di rinnovabile a 185, delta 115..costo reale 0,7 mld.
                                            Per 2010 i dati sono 1 mld assimilate e 0,8 rinnovabili.

                                            Quindi i dati CALCOLATI dall'estensore sono da buttare nel cesso..

                                            Poi si "dimentica" dei CV, CE, TO..diciamo che nel 2011 alle Rinnovabili andranno circa 5 mld e alle assimilate meno di 1 mld..rapporto 1 a 5..e allora?


                                            marco
                                            Ultima modifica di marcober; 12-03-2011, 13:53.
                                            CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                                            Commenta


                                            • In effetti possiamo raccontarci tante belle storielline..
                                              il cliente guarda sicruamente anche la soluzione tecnica che gli viene proposta..ma la prima cosa che và a cercare è il business plan ed il suo relativo cash flow..e se l'incentivo non gli permette di ripagarsi l'investimento in un tempo ragionevole (dai 12 ai 15 anni) ed avere un ritorno non ci pensa nemmeno al FV....
                                              Leo.

                                              Commenta


                                              • Da: DISCIPLINA COMUNITARIA DEGLI AIUTI DI STATO PER LA TUTELA AMBIENTALE
                                                (Testo rilevante ai fini del SEE)
                                                (2008/C 82/01)
                                                1.5.6. Aiuti a favore delle fonti energetiche rinnovabili
                                                (48)"Gli aiuti di questo tipo ovviano al fallimento del mercato
                                                relativo alle esternalità negative creando incentivi individuali
                                                che permettono di aumentare la quota di energie rinnovabili
                                                rispetto alla produzione complessiva di energia."
                                                Aumentare l’impiego di energie rinnovabili è una delle
                                                priorità comunitarie in campo ambientale, economico ed
                                                energetico. Ci si aspetta che esso svolga un ruolo importante
                                                nel conseguimento degli obiettivi di riduzione delle
                                                emissioni di gas a effetto serra.
                                                ...
                                                Gli aiuti di Stato possono
                                                risultare giustificati se il costo della produzione di energia
                                                rinnovabile è superiore al costo della produzione tramite
                                                fonti meno rispettose dell’ambiente e se le imprese non
                                                devono osservare norme comunitarie obbligatorie relative
                                                alla quota di energia da fonti rinnovabili. Il costo elevato
                                                della produzione di alcuni tipi di energia rinnovabile non
                                                permette alle imprese di praticare prezzi competitivi sul
                                                mercato e costituisce un ostacolo che impedisce alle energie
                                                rinnovabili di accedere al mercato.
                                                ...
                                                (107) Gli aiuti al funzionamento per la produzione di energia rinnovabile
                                                possono essere giustificati per compensare la differenza
                                                fra il costo di produzione di energia da fonti
                                                rinnovabili e il prezzo di mercato del tipo di energia interessata.
                                                Questa regola si applica alla produzione di energia
                                                rinnovabile intesa tanto ai fini della vendita sul mercato che
                                                del consumo proprio dell’impresa

                                                Commenta


                                                • naturalmente hai ragione. quasi tutti danno un rapporto da 1 a 5 a 1 a 3,5. poi vedremo a consuntivo. lettura frettolosa. chiedo scusa.

                                                  Commenta


                                                  • Originariamente inviato da Artyca Visualizza il messaggio
                                                    Verissimo ENEL è una vergogna nazionale.. cosa non si inventano per respingere e ritardare pratiche ......

                                                    Sono scandalosi, immorali,indecenti e disonesti..
                                                    E se vuoi un chiarimento, magari su come compilare un allegato in.... di parlare con qualcuno. Ai numeri 329... segnalati sul sito ENEL non risponde mai nessuno. A volte una settimana intera di telefonate specie... mafia legalizzata

                                                    Concordo e posso testimoniare.... non trovo corretto che gestiscano cose dove hanno interessi diretti facile scadere in concorrenza sleale!
                                                    L'uso di elementi commerciali nel proprio “Profilo Personale” (avatar, link in firma, ecc.) è possibile solo a seguito dell’iscrizione come “Utente Supporter”.

                                                    Commenta


                                                    • Articolo di Repubblica su rinnovabili e nucleare

                                                      Ecco qui un interessante articolo di Repubblica ....
                                                      File allegati

                                                      Commenta


                                                      • aiuti comunitari

                                                        anche se è un testo complesso, allego il testo comunitario sugli aiuti.
                                                        Ultima modifica di alvisal61; 26-05-2011, 19:03.

                                                        Commenta


                                                        • Dal portale ENEL:
                                                          Enel.si
                                                          È la società del Gruppo Enel che offre servizi e soluzioni integrate per il risparmio e l’efficienza energetica, focalizzandosi sulle energie rinnovabili
                                                          La presenza capillare su tutto il territorio nazionale, attraverso la rete di negozi in franchesing, rende Enel.si il riferimento unico di consulenza sull’uso efficiente e il consumo intelligente dell’energia . Per farlo, propone impianti innovativi nel campo del fotovoltaico, della cogenerazione, della trigenerazione e della microgenerazione distribuita di piccola taglia.
                                                          L’obiettivo finale è di offrire assistenza ai clienti in tutte le fasi di consulenza, progettazione vendita e manutenzione dei prodotti, garantendo la massima qualità dei servizi.

                                                          Enel.si è una Società di Enel Green Power, ha installato 240MW di fotovoltaico ed è menbro del GIFI, un autorevole interlocutore del ministro Romani, e non solo....
                                                          E' nata ATER Associazione Tecnici Energie Rinnovabili
                                                          ne abbiamo parlato in questo forum al link: [U][URL="https://www.energeticambiente.it/legislazione-normative-e-comunicati-ufficiali/14742578-associazione-tecnici-rinnovabili.html"][COLOR=#008ed2]http://www.facebook.com/groups/assoc...ierinnovabili/
                                                          -> E' attivo il sito http://www.assotecnicirinnovabili.it visitatelo e scrivete le vostre impressioni

                                                          Commenta


                                                          • Come produrre rinnovabili secondo ENEL

                                                            "Piero Gnudi, presidente dell'Enel, ricorda che le rinnovabili sono importanti e che il posto ideale per produrle è l'Africa Settentrionale"

                                                            Pmi in campo per gli incentivi sulle rinnovabili - In Sicilia arrestato deputato Pd per tangenti - Il Sole 24 ORE

                                                            ecco spiegato l'articolo 32 del Dlgs: invece di incentivare gli avidi speculatori italiani, che rompono le scatole con tutte queste richieste di allaccio, facciamo le rinnovabili nel Nord Africa.

                                                            Commenta


                                                            • Fin dall'inizio il fotovoltaico è stato dominato da società che facevano concorrenza scorretta, parlo dei 10.000 tetti fotovoltaici di inizio secolo.... per anni operare in questo settore significava dover comunque farlo solo per hobby, e non solo per colpa dei prezzi alti e della mancanza di incentivi....
                                                              Connettere in rete i primi impianti fotovoltaici ha richiesto veri e propri atti di ostinazione che in alcuni casi rasentano la follia; ma c'è sempre stato qualcuno che faceva molta meno fatica, forse "ungeva gli ingranaggi" del nemico, o era amico di qualcuno.... o era direttamente il nemico!

                                                              Chi fa strada in questo paese è sempre quello che ha un sacrosanto conflitto di interessi, ecco perchè non mi sento rappresentato dalle associazioni nazionali fotovoltaiche.
                                                              E' nata ATER Associazione Tecnici Energie Rinnovabili
                                                              ne abbiamo parlato in questo forum al link: [U][URL="https://www.energeticambiente.it/legislazione-normative-e-comunicati-ufficiali/14742578-associazione-tecnici-rinnovabili.html"][COLOR=#008ed2]http://www.facebook.com/groups/assoc...ierinnovabili/
                                                              -> E' attivo il sito http://www.assotecnicirinnovabili.it visitatelo e scrivete le vostre impressioni

                                                              Commenta

                                                              Attendi un attimo...
                                                              X