Nuova Bozza Dgls Rinnovabili: QUI TUTTE LE DOMANDE E DUBBI - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Nuova Bozza Dgls Rinnovabili: QUI TUTTE LE DOMANDE E DUBBI

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Per quello che può servire, dò il mio parere. Se è vero che ogni forma di interventismo/sovvenzione statale altera e snatura il mercato, possiamo porcedere su due strade:

    1) è giusto che lo stato, interprete dei bisogni della collettività, intervenga finanziando alcuni settori e penalizzandone altri;
    2) Lo stato se ne deve stare fuori dai giochi e lasciare che il mercato si regoli da solo.

    I fautori del punto 2) per le energie rinnovabili dovrebbero spiegarmi allora perchè, ad esempio, lo stato finanzia la sanità, l'uso di farmaci e di vaccini. E sì, perchè chi l'ha detto che con uso inferiore di energie da idrocarburi, tossici e inquinanti, non si avrebbe una incidenza inferiore delle malattie (ad esempio respiratorie dei bambini), per cui un investimento di "100" nelle energie rinnovabili non abbia un ritorno di "1000" nelle spese per la sanità pubblica? E, estendendo ulteriormente il discorso, se la dipendenza da combustibili fossili fosse eliminata, magari potremmo risparmiare nelle spese per la "difesa", venendo a mancare uno dei presupposti principali per l'80 (ma forse anche 100) per cento delle guerre che ci sono in giro per il mondo.

    Io sarei anche d'accordo al mercato che si regola da solo, ma allora, per favore, smettiamola di finanziare TUTTE le industri, a partire da quelle farmaceutiche, che fanno utili smisurati sulla base di prescrizioni mediche mutubili e vaccini obbligatori.

    Commenta


    • Originariamente inviato da medicialberto Visualizza il messaggio
      Per quello che può servire, dò il mio parere. Se è vero che ogni forma di interventismo/sovvenzione statale altera e snatura il mercato, possiamo porcedere su due strade:

      1) è giusto che lo stato, interprete dei bisogni della collettività, intervenga finanziando alcuni settori e penalizzandone altri;
      2) Lo stato se ne deve stare fuori dai giochi e lasciare che il mercato si regoli da solo.

      I fautori del punto 2) per le energie rinnovabili dovrebbero spiegarmi allora perchè, ad esempio, lo stato finanzia la sanità, l'uso di farmaci e di vaccini. E sì, perchè chi l'ha detto che con uso inferiore di energie da idrocarburi, tossici e inquinanti, non si avrebbe una incidenza inferiore delle malattie (ad esempio respiratorie dei bambini), per cui un investimento di "100" nelle energie rinnovabili non abbia un ritorno di "1000" nelle spese per la sanità pubblica? E, estendendo ulteriormente il discorso, se la dipendenza da combustibili fossili fosse eliminata, magari potremmo risparmiare nelle spese per la "difesa", venendo a mancare uno dei presupposti principali per l'80 (ma forse anche 100) per cento delle guerre che ci sono in giro per il mondo.

      Io sarei anche d'accordo al mercato che si regola da solo, ma allora, per favore, smettiamola di finanziare TUTTE le industri, a partire da quelle farmaceutiche, che fanno utili smisurati sulla base di prescrizioni mediche mutubili e vaccini obbligatori.
      Si certo in italia il mercato l'hanno fatto le aziende lo stato non ha mai controllato tranne quando si è trovato in difficoltà.
      Le linee guida le hanno fatte l'anno scorso e poi così via dicendo.
      Il mercato si è drogato senza capire che prima o poi lo Stato ci avrebbe messo una pezza, intanto alcuni imprenditori con poco sono diventati milionari (€) e chi ci rimette sono quei poveri che sono stati assunti credendo nella green economy che non è mai partita in Italia e penso che non partirà mai....purtroppo.

      Commenta


      • io mi auguro solo una cosa, che questi furfanti che ci gorvernano, vadano presto a casa, e che a giugno perdano il referendum contro il nucleare.
        hanno la faccia tosta di screditare una fonte di energia pulita, attraverso campagne mediatiche palesemente contro, costruite ad arte per affossare l'unico settore che negli ultimi anni ha creato sviluppo italia,
        sono un uomo di destra ma sono nauseato dai pagliacci che mi rappresentano, pagliacci che per favorire gli amici delle lobbi dei petrolieri e degli industriali (vedi Marce....a), affossano le energia alternative per finanziare ca costruzione di centrali nucleari che non funzioneranno mai con i soldi nostri.

        Commenta


        • il vero problema

          scusate signori se sposto momentaneamente la direzione della discussione su un'altra questione: si attende con trepidazione questo nuovo decreto, ma una volta che avremo le nuove tariffe come faremo a realizzare impianti se le cabine dell'enel si vanno saturando con questa velocità? Nelle Marche ci sono intere province indicate in "rosso" nella lista delle zone critiche ed ormai da tempo arrivano preventivi con tempi di allaccio superiori a 2 anni per via dei potenziamenti necessari, oppure chiedono il potenziamento a carico del cliente (fino a 700.000 euro in alcuni casi!!!). Dato che molte sono le regioni ormai coinvolte, credo che questo possa contribuire allo stop ancor più di un decreto fatto male.
          Vorrei le vs impressioni in merito
          Saluti

          Commenta


          • Originariamente inviato da medicialberto Visualizza il messaggio
            "100" nelle energie rinnovabili non abbia un ritorno di "1000" nelle spese per la sanità pubblica?.
            temo che l'impatto sia negativo..se da un lato diminuiscono magari le patologie polmonare e certe neoplasie..se aumenta la vita media..il costo sanitario e assistenziale aumenta..come succede da anni..

            Cioè.. le emissioni (inquinanti) del parco generativo italiano stanno man mano migliorando (grazie al passaggio da solidi e fluidi pesanti al gas)..ma la spesa sanitaria aumenta..

            temo che l'effetto sanitario dela generazione eletrtica sia minoritario rispetto al riscaldamento e al trasporto..non credo sia nemmeno misurabile come effetto netto finale.

            Comunque per andare "a pari" dovrebeb diminuire il costo sanitario del 35%..cosa credo sel tutto improbabile..(e comuqnue dovremmo poi pagare la stessa cifra in cassaintegrazione, temo..)

            marco
            CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

            Commenta


            • NOTIZIA 4° CE:
              Niente da fare per l'incontro di oggi pomeriggio tra il ministero dello Sviluppo economico, ministero dell'Ambiente, ministero delle Politiche agricole, Regioni ed enti locali . Pare che contrariamente a quanto ci si aspettava il Ministero non ha presentato alcun testo.......
              Pare altrettanto certo che le Regioni e province abbiano chiesto di mantenere le tariffe del terzo Conto energia per tutto il 2011, senza riduzioni neanche graduali almeno per quest'anno (come chiesto invece da Confindustria).
              Pare pure che la proposta sia stata accolta con freddezza dai rappresentanti del Governo (per il Mse c'era il direttore generale per l'Energia nucleare e le fonti rinnovabili, Sara Romano, mentre per l'Ambiente il direttore generale Corrado Clini. C'erano poi rappresentanti del ministero delle Politiche agricole). Mse e Minambiente si sono però impegnati a chiudere i lavori entro metà aprile. Quindi è probabile la discussione in Conferenza Unificata, prevista per 31 marzo, slitti a giovedì 7 o 14 aprile....
              Insomma invece di sapere qualcosa siamo ad un ulteriori slittamento...
              Cosa volete che vi dica...ci vuole pazienza...
              Ciao Fabio

              Commenta


              • Complimenti, è davvero quello che ci vuole, ancora tanta incertezza e tante persone senza lavoro...bravi...

                Commenta


                • Originariamente inviato da fabjordan Visualizza il messaggio
                  Cosa volete che vi dica...ci vuole pazienza...
                  Fabio, io ho letto questo:
                  Nella riunione, durata poco piu' di un'ora e mezza, si e' aperto ''il confronto con gli enti locali, in particolare con Regioni, Province e Comuni'': si e' discusso di quello che sara' ''un nuovo conto energia, il quarto''. Una riunione ''interlocutoria e in evoluzione'' alla quale sembra si sia trovata ''un'intesa soltanto sui principi'' ma non sulle modalita' per raggiungerli.

                  Alla base del provvedimento c'e', infatti, la volonta' di ''ridurre gli incentivi, spezzare le forme speculative senza tagliare le gambe a chi lavora seriamente, e allinearsi ai parametri Ue''. Non ancora prevista, ma allo studio, una formula per salvare gli investimenti pregressi che non otterrebbero gli incentivi dopo il 31 maggio di quest'anno per effetto del decreto legislativo approvato a inizio mese.

                  Commenta


                  • certo, siamo il paese dove fatta la legge "rivelato" l'inganno, figurarsi se poi dentro quella piccola rete non ci si infilano chi di capitali ne muove a iosa...... Come sempre, siamo bravissimi a farci ridere dietro.
                    Se le regioni, che sono la maggio espressione di "democrazia" elettorale danno una direzione allora dovrebbe essere quella la strada maestra, invece no, loro devono accontentare i loro pescioloni....... grossi, grossi, grossi...
                    Il mio primo impianto FTV online
                    dalle 06:00 alle 22:00
                    Il mio primo impianto FTV su rendimento-solare.eu
                    Il mio secondo impianto FTV su rendimento-solare.eu
                    Il mio terzo impianto FTV su rendimento-solare.eu

                    Commenta


                    • pubblicazione in gu

                      A proposito, il famigerato decreto è stato pubblicato? sembrava che dovesse esserlo oggi

                      Commenta


                      • ragazzi andate a vedere il mio post con il TESTO PUBBLICATO !!

                        Commenta


                        • Originariamente inviato da utenteinformato12 Visualizza il messaggio
                          ragazzi andate a vedere il mio post con il TESTO PUBBLICATO !!

                          https://www.energeticambiente.it/leg...ufficiale.html
                          scusate,ma io non ho capito nulla, il decreto è pubblicato e attivo?
                          E in due parole cosa dice?
                          scusate la mia ignoranza...

                          Commenta


                          • Hanno lasciato il famigerato termine del 31/05/2011!
                            Art. 25
                            .
                            .
                            9. Le disposizioni del decreto del Ministro dello sviluppo
                            economico 6 agosto 2010, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 197
                            del 24 agosto 2010, si applicano alla produzione di energia elettrica
                            da impianti solari fotovoltaici che entrino in esercizio entro il 31
                            maggio 2011.
                            10. Fatto salvo quanto previsto dall'articolo 2-sexies del
                            decreto-legge 25 gennaio 2010, n. 3, convertito, con modificazioni,
                            dalla legge 22 marzo 2010, n. 41, l'incentivazione della produzione
                            di energia elettrica da impianti solari fotovoltaici che entrino in
                            esercizio successivamente al termine di cui al comma 9 e'
                            disciplinata con decreto del Ministro dello sviluppo economico, da
                            adottare, di concerto con il Ministro dell'ambiente e della tutela
                            del mare, sentita la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del
                            decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281, entro il 30 aprile 2011
                            E' nata ATER Associazione Tecnici Energie Rinnovabili
                            ne abbiamo parlato in questo forum al link: [U][URL="https://www.energeticambiente.it/legislazione-normative-e-comunicati-ufficiali/14742578-associazione-tecnici-rinnovabili.html"][COLOR=#008ed2]http://www.facebook.com/groups/assoc...ierinnovabili/
                            -> E' attivo il sito http://www.assotecnicirinnovabili.it visitatelo e scrivete le vostre impressioni

                            Commenta


                            • Anche se tutti noi speravamo, non era obiettivamente possibile cambiare il Decreto firmato dal Presidente. Ora dovranno fare un DM che naturalmente deve partire dalla legge e non la può contraddire.
                              Per cambiare la legge ne devono fare un'altra (o un DL, ma dove sono le ragioni di urgenza? Nessun DL, che deve passare dalla ratifica del parlamento e quindi può decadere, può riattivare il circuiti di fiducia bancario). Quindi per ora ce lo teniamo.

                              leggiamolo insieme.

                              Commenta


                              • magari ne discutiamo nella nuova discussione aperta?

                                Commenta


                                • DM (GU n. 71 del 28-3-2011 - Suppl. Ordinario n.81)

                                  Ecco il DM. pubblicato GU n. 71 del 28-3-2011 - Suppl.
                                  Ordinario n.81)
                                  File allegati

                                  Commenta


                                  • Originariamente inviato da marcober Visualizza il messaggio

                                    Comunque per andare "a pari" dovrebeb diminuire il costo sanitario del 35%..cosa credo sel tutto improbabile..(e comuqnue dovremmo poi pagare la stessa cifra in cassaintegrazione, temo..)

                                    marco
                                    Stai dicendo che la SOMMA degli incentivi al FV ammonta al 35% della spesa sanitaria in Italia?

                                    O ho capito male?

                                    Commenta


                                    • Vorrei far notare che se non viene convertito in legge perde l'efficacia : Decreto-legge - Wikipedia quindi ci si potrebbe trovare che fra due mesi non viene ratificato in legge e hanno fatto il danno lo stesso , bloccando di fatto per 3 mesi il settore......

                                      Leggersi la descrizione di Wilki attentamente perche' e' veramente (lo sarebbe) comica la motivazione di un DL e di leggere anche che i ministri sono anche penalmente e civilmente imputabili se detto DL crea un danno ingiusto ....

                                      Avanti con le cause.....
                                      AUTO BANNATO

                                      Commenta


                                      • Medicialberto..intendevo che per fare l'eenrgia italiana col solare servono 320 Giga di potenza, per un costo iniziale di 1000 mld di euro..che per ripagarsi dovrebbero far risaprmiare il 35% della spesa sanitaria per 25 anni (40 mld all'anno)..cosa asssai imporbabile..sia perchè moltisime patologie non c'entrano con l'emissioni inquinanti della produzine elettrica..sia perchè l'inquinamento da prod elettrica è inferiorre comunque al 35% dell'unquinamento globale (dovuto piu a trasporti e riscaldamento)..sia perchè il grosso della sanitaria è fisso (stipendi)..mentre il variabile è minoritario..quindi temo che il possibile risparmio sanitario se avessim 1005 di FER sarebbe minimo..Marco
                                        CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                                        Commenta


                                        • Scusate tanto ma mel decreto Romani dobìve di parla all'art 10 comma 3 di :""""Sulla base della documentazione di cui al comma 2, l'allegato 2 e' periodicamente aggiornato con decreto del Ministro dello sviluppo economico, di concerto con il Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare. La decorrenza dell'efficacia del decreto e' stabilita tenendo conto dei tempi necessari all'adeguamento alle norme tecniche con riguardo alle diverse taglie di impianto e non puo' essere fissata prima di un anno dalla sua pubblicazione"""""""" COSA PENSATE CHE VOGLIA DIRE ? che il decreto diventa EFFICACE DOPO 1 ANNO DALLA SUA PUBBLICAZIONE ??????????

                                          Commenta


                                          • credo significhi che la rimodulazione deve essere fatta un anno prima della sua entrata in vigore (es. tra un anno per entrare in vigore tra due anni). L'attuale comma 2 è vigente ora.

                                            Commenta


                                            • Rileggendo bene mi sa che si riferivono al decreto che periodicamente aggiorna l'allegato 2 ( che comunque non ho trovato nel pdf allegato nei post precedenti ). Comunque il Decreto è valido e se mi sembra di capire be etutti l'impianti singoli previsti nella solita particella ( di solito 2 impianti da 99 potrebbero essere per assurdo autorizzati , ma non riceveranno mai se non 1 solo di essi l'incentivo ) . Nemmeno nel caso che in un azienda agricola il padre ( magari già titoaler di 1 impiantoda 99 Kw ) affitti al figlio ( anche esso imprenditore agricolo ) 5 ettari di terreno della sua azienda agricola , quest'ultimo ( il figlio ) non potrà mai bebeficiare degli incentivi , essendo il terreno di unico proprietario e quindi individuato come non ammissibiel all'incentivo secondo quanto previsto dal decreto Romani. O capito male ? Inoltre se un imprenditore agricolo che abbia già realizzato 1 impianto fv ad esempio sempre da 99 Kw e desiderasse a distanza di 10 mesi realizzarne un altro sempre da 99 Kw ,non potrà realizzarlo ne ora ne mai ?

                                              Commenta


                                              • Originariamente inviato da ioi4 Visualizza il messaggio
                                                scusate,ma io non ho capito nulla, il decreto è pubblicato e attivo?
                                                E in due parole cosa dice?
                                                La pubblicazione in Gazzetta era l'ultimo atto ufficiale. Ora è legge.
                                                La prima cosa che dice è che dopo il 31 maggio l'attuale sistema di incentivazione non è più valido. Ne devono produrre un altro, ma non ci sono norme transitorie, quindi finché non viene approvato un nuovo decreto il 31 maggio resta l'ultima data sicura entro la quale richiedere la tariffa incentivante, poi boh!
                                                Inoltre vengono date numerose confuse indicazioni su come devono essere limitate le autorizzazioni degli impianti a terra.

                                                Insomma, una vera opera d'arte!

                                                Commenta


                                                • così si legge. ma perchè 99 kW? questa norma cervellotica vale per tutti gli impianti a terra su suolo agricolo inferiori a 1 MW. Quindi anche 21 kW.
                                                  In teoria anche meno.
                                                  Nel tuo esempio il padre deve vendere la nuda proprietà del terreno 2 al figlio (salvo il sedime del suo impianto 1 che deve restare suo) e serbarsi eventualmente l'usufrutto.


                                                  Concordo con Sergio. Un'opera d'arte. Neppure Picasso....

                                                  Commenta


                                                  • Originariamente inviato da spider61 Visualizza il messaggio
                                                    Vorrei far notare che se non viene convertito in legge perde l'efficacia : Decreto-legge - Wikipedia quindi ci si potrebbe trovare che fra due mesi non viene ratificato in legge e hanno fatto il danno lo stesso , bloccando di fatto per 3 mesi il settore......

                                                    Leggersi la descrizione di Wilki attentamente perche' e' veramente (lo sarebbe) comica la motivazione di un DL e di leggere anche che i ministri sono anche penalmente e civilmente imputabili se detto DL crea un danno ingiusto ....

                                                    Avanti con le cause.....
                                                    Eh pensavo anch'io si trattasse di Decreto Legge...
                                                    Purtroppo invece è un decreto legislativo, fatto dal governo con delega del parlamento, che quindi non necessita di tornare al vaglio del parlamento, trattasi di legge in vigore da domani e si spera sia modificata a breve!

                                                    Commenta


                                                    • Originariamente inviato da sergio.r Visualizza il messaggio
                                                      La pubblicazione in Gazzetta era l'ultimo atto ufficiale. Ora è legge.
                                                      E' legge solo se viene convertito..... quello che mi fa' ridere e' :

                                                      è un provvedimento provvisorio avente forza di legge, adottato in casi straordinari di necessità ed urgenza dal Governo

                                                      Qualcuno mi spiega dove era l'urgenza di modificare la legge di 6 mesi fa' ?
                                                      AUTO BANNATO

                                                      Commenta


                                                      • Originariamente inviato da spider61 Visualizza il messaggio
                                                        Vorrei far notare che se non viene convertito in legge perde l'efficacia : Decreto-legge - Wikipedia quindi ci si potrebbe trovare che fra due mesi non viene ratificato in legge e hanno fatto il danno lo stesso , bloccando di fatto per 3 mesi il settore......

                                                        ....

                                                        Avanti con le cause.....
                                                        Purtroppo non trattasi di decreto legge che deve essere convertito in legge, in quanto atto normativo emanato per motivi di necessità e urgenza.

                                                        Si tratta, infatti, di decreto legislativo emanato in virtú di legge delega (nel caso in specie legge 4 giugno 2010 n.96).
                                                        E' pertanto necessario attendere il Decreto che attua la riserva ex art. 25 comma 9.

                                                        Ció non esclude, però, che qualcuno possa pensare ad un ricorso per altra causa, come penso che avvenga.

                                                        Saluti

                                                        Commenta


                                                        • Originariamente inviato da spider61 Visualizza il messaggio
                                                          E' legge solo se viene convertito..... quello che mi fa' ridere e' :

                                                          è un provvedimento provvisorio avente forza di legge, adottato in casi straordinari di necessità ed urgenza dal Governo

                                                          Qualcuno mi spiega dove era l'urgenza di modificare la legge di 6 mesi fa' ?
                                                          Ripeto: non deve essere convertito...
                                                          Trattasi di decreto legislativo e non di decreto legge!

                                                          Commenta


                                                          • tutte le volte mi richiedi come mai 99 kw . la scelta dei 99 è solo per far in modo che come previsto dal tica un cliente che vuole fare 1 impianto da 200 , invece d procedere per l'appunto con 1 da 200 realizzi 2 impianti da 99 , al fine di non essere obbligato da enel ( sempre come scritto sul tica ) a costruire a sue spese la cabina Mt/Bt . Io fino ad oggi hop fatto una decinna di impianti da 100 anche 4 attaccati in attività connessa agricola ed Enel ha sempre allacciato ( perchè costretta dalla norma ) in Bt , caricandosi lei tutti i costi di cabina. Ora mi sono spieigato ?????

                                                            Commenta


                                                            • Originariamente inviato da spider61 Visualizza il messaggio
                                                              Qualcuno mi spiega dove era l'urgenza di modificare la legge di 6 mesi fa' ?
                                                              Legge in vigore da soli 2 mesi.
                                                              Semplice, hanno combinato un casino e se ne sono accorti tardi. Quindi hanno bloccato tutto dall'oggi al domani e stanno ancora cercando di capirci qualcosa (altrimenti avrebbero messo le disposizioni transitorie minime). Questo assumendo che siano in buona fede. Quindi come minimo sono un branco di co****ni , altrimenti peggio.

                                                              ciao
                                                              Solare termico: 5mq piani, 500l serbatoio in polietilene con serpentina inox, a svuotamento autocostruito, da ottobre 2010.
                                                              Solare fotovoltaico: 2.86 kW 13 x 220 W Conergy Power Plus, inverter Power One 3.0 Outd, azimut -45, tilt 22, qualche ombra, da maggio 2011.

                                                              Commenta

                                                              Attendi un attimo...
                                                              X