GSE e "10% sulla disponibilità" • rapporto kWp/ha - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

GSE e "10% sulla disponibilità" • rapporto kWp/ha

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • GSE e "10% sulla disponibilità" • rapporto kWp/ha

    quando si parla del "10% della superficie nella disponibiltà" cosa vogliono dire ?

    io ho un'azienda agricola che in totale è di 28 ettari ma sono divisi in appezzamenti, alcuni contigui, altri nelle vicinanze e altri nei comuni limitrofi.

    per la cubatura, ad esempio, si utilizzano la totalità dei mq disponibili, indipendentemente da dove ricadano.

    Quindi se io volessi impiantare su una porzione della mia azienda agricola, sceglierei la parte ottimale che non potrà essere superiore ad 2,8 ettari.

    è corretto ??

    purtroppo devo aprire un nuovo posto poichè è impossibile andare avanti nei post per le inutile discussioni.

  • #2
    Ciao. Si è corretto. In teoria se ho ben capito (stò ancora leggendo il testo..) potresti installare il 10% dei 2,8 ettari..cioè 280 kw/p.
    Leo.

    Commenta


    • #3
      quindi almeno non si è obbligati ad avere i terreni contigui poichè altrimenti era un suicidio.

      ho un conoscente che ha ca. 1 MWp in autorizzazione e che quindi stava autorizzando ca. 2,5 ettari...per andare dal GSE dovrà prendersi in comodato altri 18 ettari ma il problema era capire se dovevano essere contigui poichè spesso è impossibile ma anche in comuni vicini e casomai terreni "non esattamente" bellissimi e quindi mettere una pezza a colori su questo procedimento in attesa dei nuovi incentivi.

      Commenta


      • #4
        E dello SCANDALOSO vincolo di distanza di 2 km fra impianti dello stesso proprietario ne vogliamo parlare?

        Se il titolare di un piccolo appezzamento vuole fare 2 impianti da 20 kw ad esempio, deve rispettare il vincolo di 2 km di distanza fra gli stessi. Ma come si fa, se l'appezzamento è esteso meno che 2 km????

        Che schifo di legge!!!!
        ...dal 2006

        Commenta


        • #5
          2 km???

          Ma la distanza di 2 km è per tutti gli impianti o solo per quelli che ricadono in terreno agricolo?
          E se c'è un impianto a meno di 2 km e non ne sono a conoscenza, che si fa? Devo ispezionare tutta la zona prima di fare il mio impianto?

          Assurdo.

          saluti.

          Commenta


          • #6
            vale se l'appezzamento è dello stesso proprietario. Però se lo stesso proprietario vuole fare 2 impianti in un appezzamento esteso meno di 2 km, come si fa???
            ...dal 2006

            Commenta


            • #7
              il 2° impianto lo intesta alla moglie o a chi ci si puo' fidare...
              4 generatori F.V. = 108,00 kwp in localita' Ravenna:
              1 x 49,14 KWp Sanyo 215 - basculante. RID (1° CE)
              1 x 49,14 KWp Sunpower 210-biassiale. RID (1° CE)
              1 x 05,04 KWp Sunpower 220-integ.tot. SSP (2° CE)
              1 x 02,75 KWp Sunpower 220-integ.tot. SSP (2° CE) + premio risp. energ. 30%

              Commenta


              • #8
                Se hai 28ha puoi utilizzare 2,8ha per un impianto, che non sono pochi! 200kWp ci stanno eccome! In Emilia Romagna era già così per gli impianti a terra in terreni agricoli, se non sbaglio!
                Il mio primo impianto FTV online
                dalle 06:00 alle 22:00
                Il mio primo impianto FTV su rendimento-solare.eu
                Il mio secondo impianto FTV su rendimento-solare.eu
                Il mio terzo impianto FTV su rendimento-solare.eu

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da LeoVr Visualizza il messaggio
                  In teoria se ho ben capito (stò ancora leggendo il testo..) potresti installare il 10% dei 2,8 ettari..cioè 280 kw/p.
                  Leo.
                  Come fai sto calcolo dei 280 kWp? In realtà puoi coprire 2,8 Ha, realizzando circa 1 MWp... Sul fatto che i terreni non siano ciontinui, il Decreto non dice nulla e la lettura testuale lascia intendere che non è necessario.

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da luciof Visualizza il messaggio
                    Come fai sto calcolo dei 280 kWp? In realtà puoi coprire 2,8 Ha, realizzando circa 1 MWp... Sul fatto che i terreni non siano ciontinui, il Decreto non dice nulla e la lettura testuale lascia intendere che non è necessario.
                    ciao,2,8 ha corrisponde a 28000mq.il 10%son 2800 mq.ti viene fuori 100kwp.ti conviene sfruttare la possibilità di fare un impianto da 200kwp

                    Commenta


                    • #11
                      Sono 28 ha in tutto la disponibilità del signore, quindi il 10% sono 2,8ha, altro che 100kWp, ci si fa più di 1 MWp.
                      Cmq, rimani sui 200kWp, meno autorizzazioni, meno problemi con le linee (non si sa mai) e forse te la cavi con pochi mesi!
                      Il mio primo impianto FTV online
                      dalle 06:00 alle 22:00
                      Il mio primo impianto FTV su rendimento-solare.eu
                      Il mio secondo impianto FTV su rendimento-solare.eu
                      Il mio terzo impianto FTV su rendimento-solare.eu

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da 2bkk Visualizza il messaggio
                        il 2° impianto lo intesta alla moglie o a chi ci si puo' fidare...
                        Guarda cosa è successo qui per seguire la tua "favolosa" idea: Fotovoltaico su 300mila metri quadri Sequestro nel Salento, 12 indagati -  Nuovo Quotidiano di Puglia

                        saluti.

                        Commenta


                        • #13
                          Se hanno ognuno il suo POD ed ognuno il suo impianto elettrico distinto, i problemi non dovrebbero esserci. Se ci sono è perché hanno chiesto 9 autorizzazioni e poi hanno fatto un mega impianto da 6MWp con unica cabina ed unico impianto elettrico. Quindi in piena truffa!....
                          Anzi, quasi sicuramente avrebbero dovuto fare AU e VIA, quindi per questo sono fuorilegge!

                          Quello che ha segnalato 2bkk potrebbe al massimo essere "elusione", ma dubito che sarebbe facilmente provabile!
                          A proposito, 2bkk, come te la passi? L'assicurazione? La recinzione l'hai fatta? E la video sorveglianza?
                          Ultima modifica di MrDish; 06-03-2011, 17:05. Motivo: ....
                          Il mio primo impianto FTV online
                          dalle 06:00 alle 22:00
                          Il mio primo impianto FTV su rendimento-solare.eu
                          Il mio secondo impianto FTV su rendimento-solare.eu
                          Il mio terzo impianto FTV su rendimento-solare.eu

                          Commenta


                          • #14
                            Originariamente inviato da luciof Visualizza il messaggio
                            Come fai sto calcolo dei 280 kWp? In realtà puoi coprire 2,8 Ha, realizzando circa 1 MWp... Sul fatto che i terreni non siano ciontinui, il Decreto non dice nulla e la lettura testuale lascia intendere che non è necessario.
                            Io spero davvero che il decreto non venga firmato,così ci penseranno due volte a proporre queste leggi ambigue,poco chiare e fatte con i piedi
                            ...dal 2006

                            Commenta


                            • #15
                              ciao ragazzi....
                              ma la istanza di 2 km vale per impianti su terreno agricolo o anche su tetto??
                              imp.1 2,94 kw - tilt 20° azimut +10° so - 14 pannelli sharp poli 210; inverter. sma 3300sb - Mt
                              imp.2 19,32 kw - tilt 7° azimut +40° so - 86 pannelli rec poli 225; 3 inverter. sma 6000tl - Mt
                              imp.3 9,40 kw - tilt 20° azimut +10° so - 40 pannelli aleo solrif 235; inv. aurora 10.0 TL - Mt

                              Commenta


                              • #16
                                Solo su terreno. ma x non generare confusione é bene sottolineare che finché la legge non uscirá su gazzetta ufficiale,questo vincolo non esiste.
                                ...dal 2006

                                Commenta


                                • #17
                                  grazie scarda.....
                                  ...effettivamente la fase è molto confusa
                                  ciao
                                  imp.1 2,94 kw - tilt 20° azimut +10° so - 14 pannelli sharp poli 210; inverter. sma 3300sb - Mt
                                  imp.2 19,32 kw - tilt 7° azimut +40° so - 86 pannelli rec poli 225; 3 inverter. sma 6000tl - Mt
                                  imp.3 9,40 kw - tilt 20° azimut +10° so - 40 pannelli aleo solrif 235; inv. aurora 10.0 TL - Mt

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Originariamente inviato da 2bkk Visualizza il messaggio
                                    il 2° impianto lo intesta alla moglie o a chi ci si puo' fidare...
                                    Non credo sia sufficiente se non si trasferisce anche la proprietà del terreno su cui risiede poichè si ricadrebbe nel caso di due impianti "vicini" sulla stessa proprietà.

                                    Altri trasferimenti di diritti sulla proprietà del terreno (comodato, ecc.), necessari per intestare l'impianto alla moglie non tolgono infatti il titolo di proprietà sul terreno.

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Terreni contigui - regole applicative rev.1 del GSE

                                      Buongiorno a tutti

                                      volevo fare notare una novità gravissima a livello di certezza del diritto.

                                      Le regole applicative del GSE del 12 Agosto punto 3.7 "Limitazioni per impianti installati a terra su aree agricole (Titolo II e Titolo IV)" introducono la novità seguente: "ai fini della verifica del requisito di cui al punto b) di cui sopra, i terreni, che costituiscono l’area conteggiata, devono essere contigui all’area destinata all’installazione dell’impianto stesso. La contiguità fisica è rispettata anche se tra l’area interessata dall’impianto e le restanti aree del terreno agricolo nella disponibilità del proponente si interpongano strade, altre infrastrutture lineari o corsi d’acqua;"

                                      In pratica quelli come me che hanno progettato l'impianto secondo il decreto di Maggio (IV conto energia) e avevano già ottenuto l'autorizzazione unica dopo mesi di pratiche, carte, ecc. , con la revisione 1 delle regole applicative si vedono imposta la contiguità dei terreni sui quali è calcolato il 10% di superficie disponibile per l'impianto. Senza la contiguità non c'è incentivo. Ovviamente ciò non era specificato nel decreto e nelle regole applcative rev.0 di Luglio.

                                      Quindi chiedo se qualcuno si è imbattuto in tale problema e se la mia interpretazione è corretta.

                                      Se è corretta come penso sto valutando di ricorrere a un legale perchè è ovvio che si tratta di un interpretazione che doveva essere data prima, addirittura all'uscita del decreto, e non quando sono passati 3 mesi e si sono già spesi migliaia di Euro per progetti, autorizzazioni e magari si è già iniziato con le opere.

                                      Fatemi sapere, forse esiste già un discussione ad hoc
                                      Grazie
                                      saluti








                                      Commenta


                                      • #20
                                        Mi correggo

                                        c'era anche nella revisione 0 di Luglio. Ciò non toglie che se l'avessi saputo subito in Maggio non mi sarei imbarcato nell'Autorizzazione unica della Provincia.

                                        saluti

                                        Commenta


                                        • #21
                                          E' proprio come dici: non c'era nel decreto, è solo nelle regole applicative (interpretazione) del GSE. Tra l'altro mi pare che durante i lavori parlamentari, ci fosse un testo iniziale che parlasse appunto di contiguità. Testo che era stato emendato nella versione attuale. Ciò significca che il legislatore non intendeva ciò.
                                          Detto ciò, l'interpretazione del GSE ha una logica, cioè non vogliono concentrazioni eccessive di campi. Quindi se vuoi fare un campo fotovoltaico, devi avere tutto attorno un bell'apezzamento di terreno che funge da mitigazione ambientale....

                                          Commenta


                                          • #22
                                            La logica di questo concetto di contiguità è la contiguità. Con gli speculatori che affittano appezzamenti di terreno grandi.
                                            Le motivazioni estetiche lasciamole agli ex ministri e ai professori d'arte che fanno i tour pagati dalle multinazionali che non hanno ancora interessi nelle rinnovabili.

                                            Pensa se un cittadino avesse ingenuamente preso per buono il decreto (pensando di essere in uno stato di diritto), avesse avuto i permessi e in data 12 di Luglio si fosse connesso alla rete. Pensi che il GSE gli avrebbe concesso l'incentivo con l'aria che tira? Forse qualcuno c'è caduto dentro, magari si è rovinato.

                                            Nella fattispecie in maggio mi ero imbarcato nell'autorizzazione unica per un impiantino da 60 kW con la provincia, che ha coinvolto arpaaslcomunevigilidelfuocosoprintendenzaancheseer aareaagricolanotaio e compagnia. Avevo quei due campetti ereditati dal nonno e rientravo nel decreto. Peccato che il GSE (leggi ministero dello sviluppo) ha aggiunto qualcosa al decreto guarda caso sfavorendo quelli come me. In pratica a livello autorizzativo ti trattano come un impianto da 1 MW, mentre a livello legislativo ti cambiano le carte in tavola. Allora a chi chiedo i danni di questa pratica inutile? ALLORA DITE SUBITO CHE GLI IMPIANTI PICCOLI A TERRA NON I POSSONO FARE E BASTA. ALMENO LE PERSONE NON PERDONO TEMPO E SOLDI.

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Mi spiace matteos: ma fare l'imprenditore non è una attività per ingenui.
                                              Fare un impianto a terra è complesso: tutto ciò che vedi entrare in esercizio ora è perchè ha ottenuto autorizzazioni e tempistiche per la connessione ancora nel 2010.
                                              Partire adesso per dei "piccoli investitori" è da folli.
                                              Ma lo si può fare: basta accettare di "buttare" dei soldi in autorizzazioni,richieste,Enel,pratiche varie.
                                              Se sei un investitore-imprenditore e vuoi stare sul "sicuro" cercati dei tetti.
                                              auguri
                                              1,26 kWp 6 x SANYO HIP210NKHE1,Prov. Brescia,Azimuth -90°,Tilt 17°,inverter Riello-UPS 1500 in esercizio dal 01/09/2009
                                              Produzioni: 2010=1325; 2011=1476; 2012=1387; 2013=1294; 2014=1305; 2015=1327; 2016=1344; 2017=1350; 2018=1239; 2019=1329; 2020=1431.... 2021=0 kWh

                                              Commenta


                                              • #24
                                                Grazie, grazie veramente, parlavo di ingenuità in senso ironico, ovviamente.
                                                Ho accettato il rischio d'impresa utilizzando mezzi leciti, e sono incappato in un atto arbitrario che ha modificato una legge dello stato. Essere biasimato per questo mi dà un pò fastidio.
                                                Ciò che mi è accaduto è lo specchio di un paese dove la legalità è un optional, poi si capisce bene il perchè siamo in arrivati a questo livello così basso.
                                                saluti

                                                Commenta

                                                Attendi un attimo...
                                                X