domanda di connessione enel on line - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

domanda di connessione enel on line

Comprimi
Questa è una discussione evidenziata.
X
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Originariamente inviato da Ele1992 Visualizza il messaggio
    Salve, ho un cliente che vuole mettere un accumulo su lato alternata su impianto esistente da 6 kW. L'accumulo ha il suo inverter da 5 kW.

    La potenza nominale dell'impianto diventerà 6+5 = 11 kW, evito il SPI ma non mi è chiaro se devo passare in trifase. L'accumulo si userà solo per caricare l'energia dal FTV.

    Chiaramente non si vuole passare in trifase, in fase di domanda si può specificare una potenza di immissione pari a 6 kW anche se ho un impianto nominale da 11 kW? Enel mi chiederà qualcosa sul fatto che si limita la potenza in immissione?

    E' un impianto senza incentivi ed in SSP, va fatta la comunicazione al GSE ?

    Grazie a chi risponderà.
    no, non deve passare in trifase, io ho la PW2 su impianto da 6 e ovviamente resto in monofase. Inverter su accumulo lato AC e' cumulabile solo ai fini del sistema di protezione interfaccia.
    [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

    Commenta


    • Il passaggio a trifase è eventualmente dovuto per potenze in IMMISSIONE, maggiori di 6 kW.
      Quindi, pura avendo, ad.es. un FTV con 9 kWp di moduli e inverter da 6 kW, la Pimmissione massima richiedibile è 6 kW e può restare in monofase.

      Saluti

      Commenta


      • Originariamente inviato da ligabue82 Visualizza il messaggio
        Il passaggio a trifase è eventualmente dovuto per potenze in IMMISSIONE, maggiori di 6 kW.
        Quindi, pura avendo, ad.es. un FTV con 9 kWp di moduli e inverter da 6 kW, la Pimmissione massima richiedibile è 6 kW e può restare in monofase.

        Saluti
        per gli inverter certificati cei-021 in monofase vedo che sono pochissimi oltre i 6kw solo perche costa la certificazione ? anche se poi a bordo hanno la gestione cei-021 , quindi per collegare inverter certificati con immissione superiore ai 6kw bisogna avere contatore monofase con prelievo superiore a 6 kw ? pero mi sono sempre chiesto perche il gestore non blocca elettronicamente potenza immissione tipo quella sul prelievo ad esempio se ho contatore da 6 kw massimo posso immettere 6,6 kw come in prelievo quindi potrei collegare un inverter da 8kw che a sua volta si limita a 6 kw come immissione, se superassi i 6,6 kw di immissione scatta interruttore sul contatore per potenza immissione superata

        Commenta


        • Sembra che con la nuova Cei si possa arrivare ad inverter monofase fino a 10 Kw e limitatore in immissione, che loro chiamano "SLI" tarato fino al max di 6 Kw
          Il teoria si potrebbe avere 2 inverter monofase da 6Kw+4Kw con limitazione immissione totale a 6 Kw e 15/18 di pannelli
          Un pianeta migliore è un sogno che inizia a realizzarsi quando ognuno di noi decide di migliorare se stesso.
          Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare. John Belushi.
          Utente EA dal 2009

          Commenta


          • Questo per agevolare chi voglia sovradimensionare l'impianto senza vincolarsi ai soli accumuli lato CC ma consentire anche a chi ha accumulo lato CA di drenarsi la potenza per la carica quando l'irraggiamento è maggiore; mi sembra una cosa agevolante.

            Commenta


            • anche se poi a bordo hanno la gestione cei-021 , quindi per collegare inverter certificati con immissione superiore ai 6kw bisogna avere contatore monofase con prelievo superiore a 6 kw ?
              Non obbligatoriamente.
              La potenza in prelievo è su una linea parallela e indipendente da quella in immissione. I nuovi contatori posso scindere tranquillamente le 2 potenze.


              Sembra che con la nuova Cei si possa arrivare ad inverter monofase fino a 10 Kw e limitatore in immissione, che loro chiamano "SLI" tarato fino al max di 6 Kw
              Il teoria si potrebbe avere 2 inverter monofase da 6Kw+4Kw con limitazione immissione totale a 6 Kw e 15/18 di pannelli​
              Cosa che in realtà si poteva già applicare tramite l'installazione di un meter nel punto di scambio, che limita la Pimmissione.

              Saluti

              Commenta


              • Impianto 18 Kwp con inverter trifase 15 Kw con dispositivo interfaccia esterno, pratica gestita in semplificata: lunedì inviato RDE , mercoledì ricevuta validazione RDE, comunicazione Fine Opere ed Avvenuta attivazione impianto con verbali di connessione !!!

                Commenta


                • Aggiornamento su impianto del post 4716 del 20/06: ancora non risulta attivo servizio SSP. Entrando sul portale GSE mi sono accorto che operatrice di E-Distribuzione ha sbagliato anagrafica della ditta. Ha indicato C.F e P.IVA come ditta individuale, anzichè come società SRL.
                  Adesso che faccio ?

                  Commenta


                  • Nella peggiore delle ipotesi sarai costretto ad effettuare una sorta di cambio titolarità. Proverei a chiedere al GSE e vedere cosa ti consigliano.

                    saluti

                    Commenta


                    • OK. Provo ad aprire tiket su assistenza clienti.

                      Commenta


                      • Mi ha telefonato operatore del GSE chiedendomi il codice Censimp dell'impianto: successivamente mi hanno comunicato che la pratica è stata scartata in quanto i dati caricati in anagrafica non corrispondono a quelli presenti sul portale Terna. Ho quindi provveduto ad inviare mail alla operatrice di E-Distribuzione referente del procedimento, chiedendo la rettifica dei dati trasmessi al Gse. Attendo qualche giorno e poi provvederò a segnalare il problema tramite pec al dirigente di zona.

                        Commenta


                        • Operatrice di E-Distribuzione ha ricevuto esito dal GSE: la richiesta di SSP è stata respinta in quanto sul codice POD dell'utente risulta presentata domanda di Reddito Energetico Nazionale, che ovviamente esclude possibilità di SSP. Poichè si tratta di impianto con potenza 18 Kw trifase su pod aziendale, mi sono chiesto come è possibile una cosa del genere. L'unica risposta può essere che nella fretta di caricare le 10.500 domande di REN sul portale Gse, qualcuno ha erroneamente messo nella domanda il POD del mio cliente. Che casino !

                          Commenta


                          • beh..se ti danno tariffa del reddito energetico in azienda..non sarebbe male
                            CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                            Commenta


                            • Penso che dovrò cercare un amico al GSE per sbrogliare la matassa.

                              Commenta

                              Attendi un attimo...
                              X