Impianti Fotovoltaici - Delibera AEEGSII 786-2016 verifiche periodiche - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Impianti Fotovoltaici - Delibera AEEGSII 786-2016 verifiche periodiche

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Impianti Fotovoltaici - Delibera AEEGSII 786-2016 verifiche periodiche

    Come vi comportate con i clienti riguardo la taratura periodica del dispositivo di interfaccia

    dal regolamento di esercizio risulta che la verifica sia da fare ogni 3 anni:

    "Il Cliente produttore si impegna a mantenere efficiente il dispositivo d’interfaccia ed a verificare periodicamente le tarature delle soglie d’intervento del sistema di protezione. Le verifiche periodiche devono essere effettuate con regolarità (almeno ogni 3 anni)"

    Grazie

  • #2
    Impianti Fotovoltaici - Delibera AEEGSII 786-2016 verifiche periodiche

    Carissimi amici anche a voi è arrivata questa comunicazione ?
    ho letto anche dal link
    Verifiche dei sistemi di protezione di interfaccia: la Delibera AEEG 768/2016 Verifiche sistemi di protezione di interfaccia: AEEG 786/2016 | Impianti elettrici - norme tecniche
    Secondo voi è vero ?




    COMUNICAZIONE IMPORTANTE
    IMPIANTI FOTOVOLTAICI
    NUOVA DELIBERA AEEGSII 786/2016 del 22-12-2016
    VERIFICHE PERIODICHE.

    Gentile Produttore di Energie da Fonti Rinnovabili,
    pensando di fare cosa gradita, ti aggiorniamo in merito ad una nuova delibera dell’Autorità per l’Energia Elettrica, il Gas e il Sistema Idrico rivolta a tutti coloro che possiedono un impianto fotovoltaico di potenza superiore a 11,08kW.
    Tale delibera prevede infatti che vengano effettuate VERIFICHE PERIODICHE di funzionamento di alcuni componenti/dispositivi di sicurezza di cui sono dotati gli impianti.
    L’esito POSITIVO di tali verifiche, secondo scadenze differenti in base all’età degli impianti, è da comunicare al Distributore di Rete via telematica, pena laSOSPENSIONE DELL’INCENTIVO.

    Commenta


    • #3
      Era stata anticipata qui Nuova cei 0-21 dal 1 agosto 2016 ; comunque hai fatto bene a aprire una nuova discussione , altra gabella per impianti 'piccoli' di 300€ ?!?!?
      AUTO BANNATO

      Commenta


      • #4
        Da quel che leggo quindi il gestore di rete manderà sollecito affinchè le verifiche vengano effettuate, pena la sospensione erogazione incentivo ed eventuale sospensione connessione.

        Commenta


        • #5
          In effetti era una cosa scritta da tempo , quella di dovere controllare gli SPI esterni ogni 3 o 5 anni (non ricordo) ... naturalmente con questa spada di damocle degli incentivi ti mettono sempre il capestro attorno ala collo .... ora leggendo ciò che riporta la delibera : si scrive di impianti oltre gli 11,08 (numero dato a caso una mattina ) che con la nuova CEI è il limite tra impianto con SPI esterna e no , mentre fino a metà 2012 non era prevista fino a 20kw e 3 inverter , non è che obbligheranno anche i vecchi 20kw come il mio a dotarsi di SPI esterna ? visto le interpretazioni spesso arbitrarie della distribution ......
          AUTO BANNATO

          Commenta


          • #6
            Dall'interpretazione data è corretto che risultano esenti da verifiche gli SPI esterni installati su impianti da 6 a 11,08?
            Grazie

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da spa Visualizza il messaggio
              risultano esenti da verifiche gli SPI esterni installati su impianti da 6 a 11,08?
              a leggere la delibera si, sono esenti.però è la stessa delibera che sembra scritta da qualcuno che non sa che fino al 2012 gli impianti tra 11 e 20 kW non avevano la protezione esterna: dice che va verificata la protezione esterna per tutti quelli oltre 11 kW, ma non si sa come verificare una protezione che non c'è....insomma, secondo me si vedrà

              Commenta


              • #8
                Se non ho letto male , l'intervento nell'altra discussione che non ricordo , era scritto che se non c'e' esterna va fatto l'autotest inverter.... ma comunque si vedrà ; ma immagino già il casino che vorra enel , visto che gli autotest ante 2012 sull'inverter sul disply non apparivano come hanno voluto dopo o sbaglio ?
                Ma chi ha rifatto la CEI non poteva tornare al 2011 e mettere il limite a 20kw e stop, va bene che voi che ci lavorate è tutto lavoro.....
                AUTO BANNATO

                Commenta


                • #9
                  spider, avevo letto male io la delibera, in effetti l'autotest non sembra mai necessario, devono fare la verifica periodica quelli tra 11 e 20 kW che hanno la protezione esterna, altrimenti non fanno nulla:
                  art. 2 lettera b, la verifica periodica serve: "nel caso di impianti di produzione connessi in bassa tensione di potenza superiore a 11,08 kW, per i soli sistemi di protezione di interfaccia con dispositivo dedicato (relè di protezione esterno)".
                  se non hanno la protezione esterna non bisogna fare nulla, o almeno così c'è scritto, poi staremo a vedere cosa capiscono i vari Enel Acea ecc

                  Commenta


                  • #10
                    Speriamo , in effetti sarebbe come la vecchia regola che dovevano essere riprovate solo le SPI esterne .....
                    AUTO BANNATO

                    Commenta


                    • #11
                      Condivido l'interpretazione sulla non necessità di verifica per impianti tra 11,08 e 20kW in cui non è presente l'interfaccia esterna per motivi legati a precedenti riferimenti normativi.

                      Ho avuto invece un colloquio con un ente terzo certificatore e verificatore il quale sostiene che la verifica non è solo verifica ma comporta anche la ritaratura dei valori dell'SPI a quelli riportati nella nuova norma.

                      Si tratterebbe di taratura e non verifica?!? Cosa ne pensate?!?

                      Grazie mille!

                      Commenta


                      • #12
                        La delibera parla di verifiche e stop, non di nuove tarature, però nei regolamenti di esercizio che qualsiasi produttore ha sottoscritto si dice che Enel può cambiare le soglie della protezione di interfaccia e che l'utente deve provvedere a modificare le impostazioni delle protezioni, in teoria anche una volta a settimana.
                        Se Enel volesse cambiare qualche parametro, la verifica quinquennale potrebbe essere l'occasione giusta per farlo...

                        Commenta


                        • #13
                          Verifiche periodiche su impianti Fotovoltaici

                          Ciao a tutti,
                          Vorrei chiedervi come comportarsi su le verifiche da effettuare sugli impianti fotovoltaici, devono essere fatte su tutti gli impianti e portarne evidenza al'autorità senza distinzione di potenza?
                          Gli impianti già installati sono sottoposti a queste verifiche ?
                          Sinceramente le normative mi hanno messo un po in confusione...
                          Vi chiedo una mano per uscirne...

                          Attendo con ansia un vostro riscontro!

                          Vi ringrazio in anticipo intanto!

                          Commenta


                          • #14
                            Originariamente inviato da Benny93 Visualizza il messaggio
                            Gli impianti già installati sono sottoposti a queste verifiche ?
                            E' tutto scritto nella delibera 786/2016 che da il nome al thread:

                            Autorita per l'energia elettrica il gas e il sistema idrico - Tempistiche per l’applicazione delle nuove disposizioni previste dalla Norma CEI 0-16 e dalla nuova edizione della Norma CEI 0-21, relative agli inverter, ai sistemi di protezione di interfaccia e alle prove per i sistemi di accumulo

                            devono fare queste verifiche quinquennali TUTTI gli impianti oltre 11,08 kW che hanno spi esterna, indipendentemente dalla data di esercizio. In pratica tutti gli impianti oltre i 20 kW, mentre per quelli tra 11,08 e 20 kW dipende se hanno la SPI esterna oppure no (chi non ce l'ha non deve testarla).
                            In una prima fase c'è una sorta di calendario a scaglioni, perché i 5 anni sono già scaduti per molti impianti, quindi per esempio gli impianti fino al dicembre 2009 hanno tempo fino a settembre 2016, quelli dal 1/1/2010 al 30/6/2012 hanno tempo fino a dicembre 2016 ecc. ecc.

                            Commenta


                            • #15
                              Bisogna poi capire (una volta effettuata la verifica della SPI) come comunicare il tutto ad E-Distribuzione o al gestore di rete di propria competenza...sul portale Enel produttori non è stata implementata alcuna funzione per comunicare l'avvenuta verifica, ho provato a chiedere al n.verde di Enel e mi è stato detto di comunicare la verifica tramite la sezione "Comunicazioni --> altre comunicazioni" cioè niente di più generico....vabbè... forse non hanno ancora aggiornato il Portale, in fondo la delibera AEEGSI è uscita 1 mese fa... se qualcuno ha altre info ci aggiorni!
                              Impianto 10,12 kW - 44 pannelli Ningbo Qixin 230W - Inverter PowerOne 10.0 OUTD FS - Località Bari - Tilt 20° - Azimut 0° SUD

                              Commenta


                              • #16
                                Originariamente inviato da ricjet Visualizza il messaggio
                                forse non hanno ancora aggiornato il Portale, in fondo la delibera AEEGSI è uscita 1 mese fa...
                                ma infatti: siamo a gennaio, la delibera è uscita da un mese e la prima scadenza è fine settembre! Se tutto vabene il portale sarà aggiornato verso giugno-luglio, è nella logica delle cose.

                                Commenta


                                • #17
                                  Scusate , ma non mi è chiara una cosa: la delibera fa riferimento alle SPI conformi alla CEI0-21 e CEI0-16.
                                  Visto che , ad esempio, la CEI0-21 è entrata in vigore dal Luglio 2012e quindi tutti gli impianti precedentemente allacciati posseggono interfacce ovviamente non conformi a tale norma , bensì alla DK5940 .
                                  Come posso io verificare una SPI non CEI0-21 usando i parametri della CEI0-21??? Torno ad usare la DK5940 oppure si adeguano gli impianti alla CEI0-21? Io spero che il Gdr nelle lettera di sollecito che invierà voglia chiarire questo punto. Io sono un verificatore e utilizzo la cassetta relè per questo tipo di prove dal 2012, ma ogni volta queste delibere lasciano fin troppo spazio all'interpretazione......

                                  Commenta


                                  • #18
                                    sono d'accordo con te, non si capisce nulla sul comportamento da tenere verso le protezioni non CEI 0-21. Secondo me ogni distribuotre farà come gli pare, anzi spero che non tengano comportamenti diversi tra zone diverse servite dallo stesso distributore...
                                    Certo che la AEEG poteva anche sforzarsi e scrivere due righe in più del tipo "le vecchie protezioni DK5940 non sono soggette a verifiche periodiche" oppure "le vecchie protezioni sono soggette a verifiche secondo i parametri impostati all'epoca dell'entrata in esercizio" o cose del genere...Non si capisce se ci sono o ci fanno!

                                    Commenta


                                    • #19
                                      il CEI ha appena pubblicato delle nuove FAQ in cui si parla delle verifiche periodiche degli SPI


                                      si chiariscono una serie di dubbi, per esempio che vanno verificate anche le protezioni ante CEI 0-21, ovviamente con i parametri già impostati sulle protezioni stesse.

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Ciao
                                        ad oggi (15 marzo 2017) sul portale produttori non è presente nessuna sezione dedicata alla prova delle SPI. Quasi cominciamo a pensare (sperare) che la comunicazione della prova si possa fare come hanno detto a ricjet tramite "Comunicazioni --> altre comunicazioni". Mi piacerebbe sapere se le prove fatte con la cassetta prova relé nel 2013 durante l'adeguamento alla A70 su impianti in MT possano considerarsi valide ai fini di questa normativa (e quindi ritardare la scadenza di 1 anno).
                                        https://www.krkenergyservice.com/hom...tovoltaici.gif
                                        Manutenzione Impianti Fotovoltaici

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Ciao roginic,

                                          sembra si possa considerare anche 5 anni dall'ultimo controllo documentato, quindi se nel 2013 è stata fatta la stessa prova, ed è documentata, è valida e guadagni un anno

                                          Commenta


                                          • #22
                                            è quello che pensavo anch'io e chiedevo nell'altro post del forum, grazie!

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Una domanda:
                                              ma questo adeguamento è stato già fatto quando hanno mandato questa delibera "ADEGUAMENTO AEEGSI 84_2012_R_ell" nel 2015 ????

                                              Commenta


                                              • #24
                                                Ad ogni modo tutte queste problematiche sugli impianti di transizione sono destinate a scomparire nel momento in cui verrà fatta una modifica all'impianto (leggasi: sostituzione inverter e/o installazione sistema di accumulo etc), intervento che obbligherà l'adeguamento di tutta la sezione di impianto coinvolta alla CEI 0-21 (e, forse, all'ultima versione della CEI 0-21: di sicuro a luglio ne vedremo delle belle).

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Che costo può avere questo adeguamento/verifica su impianti <100 KWp?
                                                  Grazie.

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    Salve a tutti, domanda/provocazione.. Nella delibera tutte le indicazioni sono riferite a "sistemi di protezione di interfaccia", quindi da una prima interpretazione direi che regolamenta i SPI in impianto. Poi leggendo la CEI 0-16;V2 la regolamentazione è estesa sia su SPI che su SPG..
                                                    Quindi la domanda è (mi riferisco ad impianti in cui coesistono SPG + SPI ad es. Thytronic NV + Thytronic NA), nella delibera con "sistemi di protezione di interfaccia" si intende l'insieme dei due sistemi? Per cui le verifiche vanno fatte su entrabme le protezioni?

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      Buongiorno a tutti,

                                                      volevo chiedere un'informazione: per gli impianti fotovoltaici è obbligatorio, da un punto di vista normativo, il sistema di telecontrollo?Se si per quale fascia di potenza?
                                                      E da un punto di vista assicurativo?E' obbligatorio il telecontrollo?E come ci si comporta per l'eventuale mancata produzione?Ci sono dei limiti/obblighi normativi/assicurativi?

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        Originariamente inviato da Robertaarcangeli77 Visualizza il messaggio
                                                        Buongiorno a tutti,

                                                        volevo chiedere un'informazione: per gli impianti fotovoltaici è obbligatorio, da un punto di vista normativo, il sistema di telecontrollo?
                                                        A mio avviso NO. Mai letto, mai sentito, mai visto fare un monitoraggio per obbligo normativo.

                                                        Originariamente inviato da Robertaarcangeli77 Visualizza il messaggio

                                                        E da un punto di vista assicurativo?E' obbligatorio il telecontrollo?E come ci si comporta per l'eventuale mancata produzione?Ci sono dei limiti/obblighi normativi/assicurativi?
                                                        Queste sono domande da rivolgere all'assicuratore. Il telecontrollo è più utile all'utente che non alla compagnia assicuratrice anche se la stessa può avere un rischio minore per la "mancata produzione". La assicurazione si tutela con la franchigia e il limite massimo di indennizzo.
                                                        Eventuali obblighi assicurativi devono essere riportati in polizza; in genere, all'atto della sottoscrizione del contratto, viene chiesto se l'impianto è dotato di monitoraggio da remoto, cosi come se c'è sistema di allarme.
                                                        Bruno da Bergamo- kWp 2,46 -24° sud inclinazione 17° integrato Pann. Schuco inverter Schuco

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          buonasera,
                                                          al di là della confusione generalizzata su qualsiasi punto già discusso di questa delibera AEEG 786 (potenze degli impianti, SPI esterne laddove presenti/assenti, ante/post CEI 021, verifiche o tarature, portali ancora inesistenti, ecc,ecc), volevo sapere se per voi è un lavoro appannaggio solamente dei Laboratori Certificati Esterni (tipo quelli che si chiamano per la ritaratura periodica dei contatori fiscali di produzione per le Dogane) oppure basta avere la famosa cassetta prova relè (ed ovviamente) saperla usare correttamente + timbro er firma di Tecnico abilitato ?
                                                          Che tipo di certificazione vorrà il Distributore ?

                                                          grazie per l'attenzione

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Ciao a tutti!
                                                            E per gli impianti tra 6 e 11 kWp con interfaccia esterna come interpretate?
                                                            occorre fare verifica?
                                                            Grazie!

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X