annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

SEU impianto isola con accumulo

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • SEU impianto isola con accumulo

    Salve a tutti,
    Ho letto e riletto cercando info la direttiva del GSE, ma non ho trovato info su scambio energia impianti in isola.
    Nel caso specifico trattasi di una bi-familiare (gli spazi comuni vi sono), interesserebbe non tanto la vendita tra la porzione che ha l'impianto e ovviamente la porzione che non c'è l'ha, ma la possibilità stessa di poterlo fare.
    Il problema vien fuori dal fatto che (ovviamente) ogni unità abitativa ha il proprio contatore.
    Il secondo problema o no (a seconda dei punti di vista) è che non c'è scambio di energia con la rete essendo appunto impianto in isola..
    Tralasciamo problemi di tecnica/dimensionamento impianti, mi interessava solo la parte legislativa.

    Grazie a tutti

  • #2
    Ci sono 2 contatori e un impianto...ma tu lo definisci ad isola...nel senso che lo alterni ai contatori?
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

    Commenta


    • #3
      Originariamente inviato da marcober Visualizza il messaggio
      Ci sono 2 contatori e un impianto...ma tu lo definisci ad isola...nel senso che lo alterni ai contatori?
      ..Ma tu la definisci risposta?..nel senso che si scrive qualcosa così per criticare qualcuno?

      Commenta


      • #4
        no guarda..hai frainteso.
        io ho semplicemente chiesto come è strutturato impinato..se dici che ci sono 2 contatori..ma impoinato FV è a isola..come stanno insieme le due cose?
        te lo chiedo perche se isola "va e viene2 in base a stacco (anche parziale" dei carichi di rete utente in base a logiche non automatiche e di emergenza (mancamza rete) Aeeg definisce il sistema come SdA e questo comporta regole..altrimenti no.
        CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

        Commenta


        • #5
          Ok marco ,forse mi son spiegato male.. l'impianto FV è solo su un unità abitativa(A) che ha il suo contatore e si fa gli affari suoi, preleva energia quando avrà le batterie scariche, ecc. Ma non cede mai energia perché in isola..
          L'altra unità abitativa(B) se fattibile vorrebbe prelevare dalla unità abitativa (A) proprio perché in estate ci sarà certamente un surplus di energia.
          I 2 contatori sono intestati a persone fisiche diverse che sono i proprietari delle rispettive Unità abitative..
          Grazie

          Commenta


          • #6
            Ok..non Immette energia in rete..ma per GSE se alterni batteria e rete non sei ad isola..stai implementando un sistema SdA..quindi devi trattare dal punto di vista ammministativo (col distributore ) l'accumulo come se fosse un generatore. Se non sei in SSP, perche non immettendo non la chiedi, dovrai penso chiedere tu la SEU, s enon sarà abolita la normativa.

            Secondo me ne discende che se accumulo è dichiarato da A come generatore...esso non puo alimentare anche B..o meglio , lo potrebbe fare usando al rete del distributore..cosi come fa qualunque venditore che vuole vendere a B la sua energia..fatturando poi a B oneri Rete e Sistema e versandoli alla Cassa Elettrica, che pi remunera il distributore pe ril "servizio" prrestato nel connetere A e B

            una connessione direta A -B..privata..viola la privativa del Distributore..sarebbe un Sistema Distribuzione Chiuso..ma all'interno dei SDC comuqnue occorre costruire una "rete virtuale" , contabilizzare e far pagare a B quel che deve.

            Morale..non si puo fare e non ti conviene..potresti fare unico FV che alimenta 2 batterie e dichiarare SdA per i 2 POD.

            Mia idea di base, a conclusione, è che un accumulo oggi ancora non si ripaga contro lo SSP..per cui aldila di A e B..non lo farei proprio per motivi economici.
            CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

            Commenta


            • #7
              Mmmm, c'è qualcosa che non mi torna in tutto questo, proprio dal principio.
              A parte il SEU, non mi torna che l'accumulo venga visto come "generatore" l'intero impianto e svincolato dalla rete infatti non dovrebbe nemmeno alla cei0-21, perché quindi va dichiarato al distributore? L'unico obbligo della cei 0-21 se proprio dobbiamo rispettare una norma è di non caricare le batterie da rete..si comunque la faccenda è troppo complessa per poche migliaia di kwh tra privati..

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da Trinità Visualizza il messaggio
                non mi torna che l'accumulo venga visto come "generatore" l'intero impianto e svincolato dalla rete
                un accumulo è un generatore se è un Sistema di Accumulo (SdA)
                Se è un generatore, va fatto la Tica
                Una batteria che "perturba il profilo di prelievo" di un POD è un SdA
                Morale..se hai un contatore ,...che stacchi quando hai una batteri apiena..quello è "perturbare il profilo"..dunque quel'accumulo è un SdA..dunque è un Generatore.
                CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                Commenta


                • #9
                  [QUOTE=marcober
                  Morale..se hai un contatore ,...che stacchi quando hai una batteria piena..

                  Ipotecamente.. se l'unità A con FV e batterie desse disdetta per il proprio contatore e preleva/cede energia a B che è una persona fisica diversa da se?
                  Pare più simile ad un SEU tranne per i prelievi che sarebbero non giustificabili come servizi ausiliari.. E poi... Cosa succede ad un'abitazione senza allaccio a rete elettrica? Qualcuno mi parlava anche di revoca dell'abitabilita'. Mi sembra un po esagerato questo obbligo, non saremmo nemmeno liberi di restare, nel caso al buio!
                  Grazie a tutti

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da Trinità Visualizza il messaggio
                    se l'unità A con FV e batterie desse disdetta per il proprio contatore e preleva/cede energia a B che è una persona fisica diversa da se? i
                    B non puo vendere energia a B attraverso una connessione privata..la puo fare solo se è una SDC, ma oggi non sono autorizzabili, e comunque anche quelle vecchie esistente non possono chiedere la SEU , per cui occorre misuarre all'interno gli scambi e chi compra deve integarre a Cassa Elettrica gli Oneri di Sistemae le Accise (si deve operare come se ci fosse una rete distributiva virtuale..il rapporto fra A e B riguarda solo la parte di PURA ENERGIA..non il resto dei componenti della nornale bolletta)

                    Non mi risulta affatto che una casa debba avere un allaccio elettrico..puoi benissimo usare un tuo impinat V ad isola.
                    Però..se ti allacci..poi non puoi staccarti a tuo piacimento se hai la batteria piena..o meglio..lo pupi fare, ma tale batteria è un SdA e va dichiarato con tica come generatore..fatto questo, e messo contatore anche sulla batteria, dopo fai come ti pare.
                    Ovviamente il fatto di vendere energia fra privati su connessione privata non si puo fare..e non c'entra nulla avere o no FV o accumulo o entrambi.
                    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                    Commenta

                    Attendi un attimo...
                    X
                    TOP100-SOLAR