annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

15 kWp pannelli 40 kWh batterie 3 kW contatore

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • gordonm
    ha risposto
    Originariamente inviato da junp Visualizza il messaggio

    Cosa sono quei numeri? 2 impianti FV? di inverter o moduli? dovresti circostanziare meglio...
    Pardon,

    accumulo (5+5 kW nominali) [due batterie Tesla]
    dalla regia mi dicono di mettere in una fase i carichi di backup.

    fotovoltaico che (4,8 + 9 kW) [due impianti fotovoltaici con 2 inverter. Nel primo caso abbiamo un inverter da 5kW e nel secondo un inverter da 6kW (solaredge hd wave se6000 sovradimensionabile fino a 9,3kW )

    Lascia un commento:


  • junp
    ha risposto
    Originariamente inviato da gordonm Visualizza il messaggio
    Sto chiedendo dei preventivi per fv+ accumulo.

    Chiedo a voi una delucidazione su come può funzionare con il trifase.
    Mi hanno già avvisato che per aggiungere più di un accumulo (5+5 kW) ed il fotovoltaico che (4,8 + 9 kW) è necessario fare il passaggio in trifase.
    Cosa sono quei numeri? 2 impianti FV? di inverter o moduli? dovresti circostanziare meglio...

    Lascia un commento:


  • gordonm
    ha risposto
    Sto chiedendo dei preventivi per fv+ accumulo.

    Chiedo a voi una delucidazione su come può funzionare con il trifase.
    Mi hanno già avvisato che per aggiungere più di un accumulo (5+5 kW) ed il fotovoltaico che (4,8 + 9 kW) è necessario fare il passaggio in trifase.
    Ora, prima di procedere, mi chiedo: mi conviene fare prima il passaggio del contatore a 6kW ? e poi chiedere il contatore trifase?

    Per capire quanti kW chiedere prima di passare al contatore trifase devo basarmi solo sui consumi previsti oppure devo fare dei calcoli sulla potenza dell'impianto fotovoltaico e batteria?

    Sto andando in confusione.
    Prevedo che sarà necessario alimentare la PDC, il piano ad induzione e in notturno le ricariche auto (2)

    Lascia un commento:


  • VP71
    ha risposto
    Originariamente inviato da junp Visualizza il messaggio

    Ma dici davvero??? vedi che è 1000 €/kWh di accumulo, pensaci prima di scrivere...
    E tu magari pensa prima di usare toni da villano...

    Lascia un commento:


  • gattmes
    ha risposto
    Dovevo fare delle prove tecniche e ho approfittato per correggere le unità di misura (praticamente tutti i post! Non toccato il "quotato").

    Per dettagli vi rimando a una lettura dell'ottimo post di MarioMaggi qui:
    https://www.energeticambiente.it/for...-wh-kw-kwp-kwh

    (in breve: k minuscolo per chilo, dato che K maiuscolo è kelvin; W maiuscolo per watt; sempre uno spazio tra numero e unità di misura .)

    Sapendolo cerchiamo di scrivere giusto (altrimenti equivale agli errori di grammatica), anche se in giro è pieno di "cattivi esempi" (basta guardare il caricabatterie del cellurare, PC, ecc.) e pure io spesso sbaglio ...
    Ultima modifica di gattmes; 26-01-2021, 00:41.

    Lascia un commento:


  • junp
    ha risposto
    tecnicamente la cosa è fattibile
    2 inverter trifase Huawei da 6 e 5 kW collegati in parallelo (eviti SPI esterna)
    30 kWh di accumulo sul master da 6 e fino ad altri 30 sul secondario
    come moduli puoi arrivare a 11 kW sul primo e 10 sul secondo
    lasci le utenze base sulla prima fase e su quella colleghi anche il backup!

    [moderazione/gattmes revisione unità misura]
    Ultima modifica di gattmes; 25-01-2021, 23:58.

    Lascia un commento:


  • junp
    ha risposto
    Originariamente inviato da VP71 Visualizza il messaggio
    E' 1000 Euro/KWp. Limite messo proprio per evitare impianti piccoli con accumuli enormi per compensare così la mancanza di SSP al grido di "tanto paga Pantalone!". Accumulo che poi rimarrebbe semivuoto per la maggior parte dell'anno. E' un modo per far si che l'accumulo sia congruo alla taglia dell'impianto imponendo un limite di spesa piuttosto che di KWh di capacità.
    Ma dici davvero??? vedi che è 1000 €/kWh di accumulo, pensaci prima di scrivere...
    https://www.agenziaentrate.gov.it/po...7-2c8026dbdfa4
    - l’installazione di pannelli fotovoltaici per la produzione di energia elettrica e relativi sistemi di accumulo il limite di spesa è di 48.000 euro complessive per l’intero condominio e di 1.000 euro per ogni kW/h di capacità di accumulo;

    (ops non avevo visto che avevi corretto...)

    [moderazione/gattmes revisione unità misura]
    Ultima modifica di gattmes; 25-01-2021, 23:57.

    Lascia un commento:


  • Kkkamakkk
    ha risposto
    Originariamente inviato da VP71 Visualizza il messaggio
    Passare a trifase non è un problema, i costi fissi non cambiano. La casa resta su una sola fase. Se non superi i 6Kw su una singola fase non ci sono problemi. Poi l'accumulo come ha detto lo userebbe per caricare l'auto immagino di sera/notte con una colonnina trifase.

    Il vero problema è che o trova 40KWh di accumulo a 15.000 Euro (impossibile) o non ha diritto al superbonus con questa configurazione.
    40 kW a 40mila € il limite è 1000 € a kW

    [moderazione/gattmes revisione unità misura]
    Ultima modifica di gattmes; 25-01-2021, 23:55.

    Lascia un commento:


  • Kkkamakkk
    ha risposto
    Originariamente inviato da Paskyu Visualizza il messaggio
    mi vengono dei dubbi tecnici;
    Fermo restando che in via del tutto ipotetica, con 15kWp riempi una batteria da 40kWh in 4-5h, poi, come la scarichi? Se hai contatore da 3kW, è perchè non prevedi di usare "tanta corrente", quindi se oggi la carichi tutta, domani l'avrai al 70%. quindi in un attimo la caricherai, e poi? Smetti di produrre?
    Altra questione tecnica, ma per fare 15kWp, metti un inverter trifase? quindi fai impianto di casa distribuito su 3 fasi? Ma il contatore da 3kW, è monofase? Se sì, come li colleghi? il FV produrrà colo su una fase? e le altre 2?
    Mi sembra un azzardo che porta più complicazioni che altro.
    Grazie, questo volevo chiarire.

    Lascia un commento:


  • Trak
    ha risposto
    Originariamente inviato da VP71 Visualizza il messaggio
    Hai ragione mi devo essere confuso, cosa facile visto quanto l'hanno fatto incasinato. Sono 1000 Euro ogni KWh ma comunque non puoi spendere più di 2400 Euro per KWp compreso l'accumulo. Quindi un 15 Kwp non può costare più di 36000 Euro compreso l'accumulo che però non può essere pagato più di 1000 Euro per KWh di capacità..
    Secondo le ultime "delucidazioni" i massimali di spesa sono separati tra impianto fv e accumulo, cioè si hanno 48mila x impianto (con massimale di 2400/1600 al Kwp) + 48mila x accumulo con massimale di 1000€/kWh

    Lascia un commento:


  • VP71
    ha risposto
    Hai ragione mi devo essere confuso, cosa facile visto quanto l'hanno fatto incasinato. Sono 1000 Euro ogni kWh ma comunque non puoi spendere più di 2400 Euro per kWp compreso l'accumulo. Quindi un 15 kwp non può costare più di 36000 Euro compreso l'accumulo che però non può essere pagato più di 1000 Euro per kWh di capacità.
    Per quanto riguarda la previsione di utilizzo dell'accumulo basta vedere le produzioni medie giornaliere dell'impianto e se in inverno produci 5...6 kWh e hai un accumulo di 40 kWh considerato anche un minimo di autoconsumo ti ci vogliono minimo 10...12 giorni di bel tempo che in inverno difficilmente avrai, quindi l'accumulo così dimensionato renderebbe quanto un 10 kWh perché questo è quello che realisticamente potrebbe arrivare a contenere in inverno se va bene.

    [moderazione/gattmes revisione unità misura]
    Ultima modifica di gattmes; 25-01-2021, 23:53.

    Lascia un commento:


  • Valam
    ha risposto
    Capisco il fatto della congruità ed è giusto per non aver sistemi sbilanciati... Ma puoi riportare la fonte perchè a me non risulta così.
    Non si può far alcuna previsione su quanto sarà vuoto/pieno l'accumulo... Ci sono troppi fattori in gioco.

    Lascia un commento:


  • VP71
    ha risposto
    E' 1000 Euro/kWp. Limite messo proprio per evitare impianti piccoli con accumuli enormi per compensare così la mancanza di SSP al grido di "tanto paga Pantalone!". Accumulo che poi rimarrebbe semivuoto per la maggior parte dell'anno. E' un modo per far si che l'accumulo sia congruo alla taglia dell'impianto imponendo un limite di spesa piuttosto che di kWh di capacità.

    [moderazione/gattmes revisione unità misura]
    Ultima modifica di gattmes; 25-01-2021, 23:51.

    Lascia un commento:


  • Valam
    ha risposto
    Io sapevo che il limite di spesa era 48.000 € per l'accumulo e limitazione di 1.000 €/kWh, dunque se è rimasto così senza problemi si può mettere un accumulo da 40 kWh.. Ma anche se fossero 48.000 € tra accumulo e impianto fotovoltaico ci si riesce a star dentro ai 43.000 € però cercando prodotti non come LG, Sunpower etc (circa 1200...1300 €/kWp installato e circa 550...650 €/kWh sempre installato)

    [moderazione/gattmes revisione unità misura]
    Ultima modifica di gattmes; 25-01-2021, 23:50.

    Lascia un commento:


  • VP71
    ha risposto
    Originariamente inviato da Valam Visualizza il messaggio
    40kWh a 15.000€ no, ma circa 35kWh si con iva al 10% però senza installazione
    Non serve a nulla, devi spendere 1000 Euro per ogni KWp installato compresa installazione e messa in esercizio per avere diritto al superbonus.

    Lascia un commento:


  • Valam
    ha risposto
    40 kWh a 15.000 € no, ma circa 35 kWh si con iva al 10% però senza installazione

    [moderazione/gattmes revisione unità misura]
    Ultima modifica di gattmes; 25-01-2021, 23:47.

    Lascia un commento:


  • VP71
    ha risposto
    Passare a trifase non è un problema, i costi fissi non cambiano. La casa resta su una sola fase. Se non superi i 6 kW su una singola fase non ci sono problemi. Poi l'accumulo come ha detto lo userebbe per caricare l'auto immagino di sera/notte con una colonnina trifase.

    Il vero problema è che o trova 40 kWh di accumulo a 15.000 Euro (impossibile) o non ha diritto al superbonus con questa configurazione.

    [moderazione/gattmes revisione unità misura]
    Ultima modifica di gattmes; 25-01-2021, 23:46.

    Lascia un commento:


  • Paskyu
    ha risposto
    mi vengono dei dubbi tecnici;
    Fermo restando che in via del tutto ipotetica, con 15 kWp riempi una batteria da 40 kWh in 4-5 h, poi, come la scarichi? Se hai contatore da 3 kW, è perchè non prevedi di usare "tanta corrente", quindi se oggi la carichi tutta, domani l'avrai al 70%. quindi in un attimo la caricherai, e poi? Smetti di produrre?
    Altra questione tecnica, ma per fare 15 kWp, metti un inverter trifase? quindi fai impianto di casa distribuito su 3 fasi? Ma il contatore da 3 kW, è monofase? Se sì, come li colleghi? il FV produrrà colo su una fase? e le altre 2?
    Mi sembra un azzardo che porta più complicazioni che altro.

    [moderazione/gattmes revisione unità misura]
    Ultima modifica di gattmes; 25-01-2021, 23:45.

    Lascia un commento:


  • VP71
    ha risposto
    Capito allora il solo problema sono i limiti di spesa e l'asseverazione di congruità. La cosa più difficile penso sia trovare 40 kWh di accumulo a 15.000 installato tutto compreso (1000 Euro per kWp come previsto dal superbonus per 15 kWp). Naturalmente ma immagino l'abbiate già previsto dovete usare una colonnina di ricarica coordinata alla produzione fotovoltaica se non volete che appena passa una nuvola salti il contatore.

    [moderazione/gattmes revisione unità misura]
    Ultima modifica di gattmes; 25-01-2021, 23:43.

    Lascia un commento:


  • Kkkamakkk
    ha risposto
    Originariamente inviato da VP71 Visualizza il messaggio

    Per esperienza personale con l'induzione limitata a 1 o 1,5 Kw ci cuoci al massimo una bistecca.
    Il vero punto al di là della fattibilità tecnica è cosa te ne fai di così tanta produzione di energia se poi chiaramente non la consumi. Darla quasi tutta in cessione come eccedenza non ti rende veramente nulla e rischi di metterci 20 o più anni solo per recuperare i soldi investiti se va bene.
    Ecobonus 110 e auto elettriche caricate a turnazione su 2 di 3 abitazioni che hanno consumato meno e avrebbero tutte e 4 la stessa configurazione 15 kW ftv 40 kWh batterie e 3 kW contatore.

    [moderazione/gattmes revisione unità misura]
    Ultima modifica di gattmes; 25-01-2021, 23:41.

    Lascia un commento:


  • VP71
    ha risposto
    Originariamente inviato da Kkkamakkk Visualizza il messaggio
    Se dovessi aumentare a 6kw per maggiore libertà d uso del piano a induzione invece di limitare limitare 1kw o 1,5kw tanto vale tenere il gas a livello economico.
    Per esperienza personale con l'induzione limitata a 1 o 1,5 kW ci cuoci al massimo una bistecca.
    Il vero punto al di là della fattibilità tecnica è cosa te ne fai di così tanta produzione di energia se poi chiaramente non la consumi. Darla quasi tutta in cessione come eccedenza non ti rende veramente nulla e rischi di metterci 20 o più anni solo per recuperare i soldi investiti se va bene.

    [moderazione/gattmes revisione unità misura]
    Ultima modifica di gattmes; 25-01-2021, 23:40.

    Lascia un commento:


  • Kkkamakkk
    ha risposto
    Vi ringrazio tutti, chiedevo soltanto se tale configurazione è possibile, tutto qua.

    So che è antieconomico e dicembre e gennaio saranno difficilmente gestibili con tutto elettrico senza fare attenzione alle sovrapposizioni di elettrodomestici.

    Raramente serviranno più di 3 kW e probabilmente saranno coperti dal 30% extra comprese per 90minuti mi pare.

    Se dovessi aumentare a 6 kW per maggiore libertà d uso del piano a induzione invece di limitare limitare 1 kW o 1,5 kW tanto vale tenere il gas a livello economico.

    [moderazione/gattmes revisione unità misura]
    Ultima modifica di gattmes; 25-01-2021, 23:35.

    Lascia un commento:


  • VP71
    ha risposto
    Pensare con 40 kWh di batteria di poter colmare i giorni di brutto tempo e quindi poter fare a meno di una potenza contrattuale superiore a 3 kW è una pia illusione. Puo funzionare in estate quando le batterie si caricano completamente in un paio di giorni di sole se i consumi sono bassi (ma allora perché mettere un impianto così grande?) ma in inverno a seconda della zona climatica il brutto tempo potrebbe durare anche 10-15 giorni di fila e poi la produzione anche nei giorni di sole scende di molto quindi per caricare le batterie bisonga consumare poco o nulla anche nei giorni di sole. Se anche si riesce a caricarle se ti bastano 40 kWh di batterie più i 3 kW di contatore per 10-15 giorni vuol dire che consumi veramente poco e quindi si pone nuovamente la domanda, perché fare un impianto così grande?
    Se lo scopo è risparmiare sui costi fissi di un 6 kW a differenza di 3 kW parliamo di 200 Euro/anno. 40 kWh sono 3 Tesla Powerwall 2 ovvero 30.000 Euro di investimento. A 200 Euro/anno risparmiate se ci teniamo i 30.000 Euro copriamo i maggiori costi per potenza contrattuale per 150 anni! Peccato che in 150 anni le batterie vanno cambiate 10-12 volte, quindi un investimento stimato di 300.000 Euro o suppergiù per risparmiarne 30.000 in 150 anni...
    Se lo scopo è regalare un po' di soldi a produttori e installatori di FV e accumulo allora il discorso ha senso ma siamo veramente alla spesa totalmente voluttuaria per non dire proprio ai soldi buttati via a piene mani.

    [moderazione/gattmes revisione unità misura]
    Ultima modifica di gattmes; 25-01-2021, 23:34.

    Lascia un commento:


  • JO GREEN
    ha risposto
    Se interpreto bene:
    • ha spazio per 15 kWp di pannelli
    • vorrebbe mettere il massimo delle batterie installabili (per coprire più giorni di brutto tempo)
    • vorrebbe rimanere con 3 kW di potenza (per avere meno costi fissi mensili ed evitare di pagare le accise su tutti i consumi).

    Nel FV con batteria in genere si usa prima quello che stai producendo in diretta, poi da batteria e per ultimo da rete.

    Riempire 40 kWh di batteria con 15 kWp di pannelli sarà dura in alcuni periodi (soprattutto da novembre a gennaio).

    Se basterà un contratto da 3 kW anche dopo qualche giorno di pioggia dipende dal tuo profilo consumi e quanto assorbono.
    Io con PDC, asciugatrice e piano cottura a induzione avrei grosse difficoltà nei giorni in cui la batteria è scarica.

    Non so se si può impostare per i giorni “grigi” priorità di prelievo dalla rete e solo l’eccedenza dalla batteria.
    Così è facendo attenzione a gestire i carichi più pesanti in contemporanea forse si riuscirebbe a rimanere con contratto da 3 kW.

    [moderazione/gattmes revisione unità misura]
    Ultima modifica di JO GREEN; 26-01-2021, 19:06.

    Lascia un commento:


  • Paskyu
    ha risposto
    Potresti spiegare il senso?
    A vederla così mi sembra una "corazzata Potëmkin" (= una cag......ata pazzesca)

    Ciao

    Lascia un commento:


  • Kkkamakkk
    ha iniziato la discussione 15 kWp pannelli 40 kWh batterie 3 kW contatore

    15 kWp pannelli 40 kWh batterie 3 kW contatore

    15 kWp pannelli 40 kWh batterie 3 kW contatore monofase

    Sperando di non aver sbagliato le unità di misura...

    È possibile una configurazione del genere con la possibilità di avere istantaneamente disponibile senza prelievo dalla rete almeno la potenza prodotta dal ftv o meglio ancora tutta quella disponibile nelle batterie?

    Se si come? o comunque senza aumentare troppo la potenza contatore (max 6 kW)

    Quanti e quali inverter quali batterie ecc con quale schema

    Grazie

    [moderazione/gattmes revisione unità misura]
    Ultima modifica di gattmes; 25-01-2021, 23:23.
Sto operando...
X
TOP100-SOLAR