Welcome!

Benvenuto nel Forum EnergeticAmbiente! Siamo un insieme di persone che hanno a cuore il Pianeta Terra e che si prendono in qualche modo la responsabilità di proteggerlo dalla stupidità umana. Per poter scrivere o scaricare foto e documenti devi prima registrarti. Vedrai anche meno pubblicità. Basta 1 minuto, un nome inventato e una mail dove ricevere le notifiche delle risposte.

La registrazione è gratuita e puoi farla -QUI-

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Inverter AURORA - Power One @ Guida definitiva collegamento rete lan a soli xx euro!!!

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Inverter AURORA - Power One @ Guida definitiva collegamento rete lan a soli xx euro!!!

    Cari amici,
    è con piacere che annuncio di aver trovato la SOLUZIONE DEFINITIVA al PROBLEMA DI COLLEGAMENTO del nostro amato INVERTER AURORA POWER ONE alla rete lan.
    L'azienda propone un apparecchio di propria produzione che costa molte centinaia di euro, mi pare siano circa 800!
    Un vero salasso, considerando che si tratta per alcuni di assecondare una passione, per altri di lavorarci sopra sui dati raccolti.
    A meno di non possedere un parco fotovoltaico, ma bisogna monitorare un impianto domestico, ho cercato fino allo spasmo una soluzione economica.
    L'HO INDIVIDUATA, L'HO ACQUISTATA, LA STO TESTANDO DA OLTRE UN MESE E.....FUNZIONA!!!!!!
    Attraverso il motore di ricerca basta cercare prodotti dell'azienda ezTcp. Aggiungete anche il codice EZL-70 che vi porterà direttamente a trovare questa "magica" scheda - convertitore seriale TCP/IP - che s'interfaccia al nostro inverter Aurora convertendo automaticamente i dati per renderli fruibili sulla rete lan del computer.
    Quanto costa? Soltanto xx euro più le spese di spedizione
    Spero di essere stato utile alla community.
    Buone Feste

    ***** Da regolamento e' vietato citare prezzi *****
    Ultima modifica di mariomaggi; 03-01-2010, 23:05.

  • #2
    Grazie della preziosa informazione!! Io però al momento uso la porta usb per collegarmi; il tuo inverter non ha la presa usb?
    Saluti
    Roberto Gerlando
    5,94KWp - 66 Moduli Sharp Na-901 - Inverter Powerone Aurora 6000

    Commenta


    • #3
      Stando a quanto riferitomi da tecnici della Power One di Arezzo, la porta usb non è consigliata per un monitoraggio continuo ma solo per un breve periodo. E poi, a meno che il computer non sia nel raggio di 5 metri dall'inverter, tanto è la lunghezza massima del cavo usb, questo tipo di collegamento serve a poco. Nel mio caso, l'inverter è nel sottotetto ed io ho la postazione informatica al piano terra. Per cui, con la porta usb sarebbe praticamente impossibile gestire una simile distanza.

      Commenta


      • #4
        A me la porta USB neanche funziona (Aurora 3.0).

        Il discorso di quanto riferito dai tecnici Power One sulla connessione USB è vero, anche a me hanno detto la stessa cosa. Non capisco però il motivo per cui nel manuale NON è riportato questo particolare. A me hanno addirittura detto che un utilizzo prolungato della porta USB può provocare dei danneggiamenti all'inverter. Ovviamente anche questo "particolare" non è menzionato in nessun modo nel manuale.

        Commenta


        • #5
          La porta usb teoricamente serve per fare l'assistenza all'invert, secondo me non fai danni xò è molta scomoda. cmq anche a me non funziona, cioè il pc non trova l'inverter.
          goku ma il convertitore è così come lo vedo? cioè non c'è una scatola che lo contiene? tu dove lo hai pozionato e come l'hai collegato? grazie

          Commenta


          • #6
            Innanzitutto BUON 2010 a tutti.
            La porta usb dei vostri inverter è perfettamente funzionante. Solo che dovete prima installare i driver. Il problema è che la lunghezza di un cavo usb è di soli 5 metri. Per cui, se l'inverter è posizionato dentro casa, entro il raggio del pc domestico, non ci sono problemi.
            Diciamo che in tal caso non vedo nemmeno la necessità di acquistare un'apposita scheda. Se, invece, è la distanza il problema, la scheda EZL-70 fa al caso vostro.
            Il modello economico è come lo vedi, senza una scatola. Presso un qualunque negozio di elettrotecnica potete acquistare una scatoletta, del costo di un euro, e mettere la scheda all'interno. Adesso è già scuro, se domani ho tempo posto le foto.
            Per il collegamento, è estremamente semplice.
            Appena posto le foto metto tutte le istruzioni.
            Nel mio caso, stando l'inverter nel sottotetto, a distanza di due livelli dalla mia abitazione al piano terra, io ho acquistato anche un paio di unità della D-Link per realizzare una rete lan attraverso la rete elettrica.
            Ho scelto il modello DHP-303 che ha una velocità massima di 200MBPS. Il tutto, compresa la scheda di conversione, costa circa 100 euro.

            In questo link vi metto il driver usb
            http://www.power-one.com/resources/p...vr_install.zip

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da goku Visualizza il messaggio
              L'azienda propone un apparecchio di propria produzione che costa molte centinaia di euro, mi pare siano circa 800!
              Il prodotto che hai trovato per 50€ non è equivalente a quello da 800€ perchè è solo un convertitore di interfaccia. Se vuoi memorizzare i dati devi avere un altra cosa, come un pc nel tuo caso, sempre acceso.

              Un datalogger ha sì una porta seriale e una ethernet, ma memorizza i dati e li mostra tramite una interfaccia web già sotto forma "comoda" come grafici e tabelle.

              Si trovano datalogger al di sotto dei 300€.
              ciao
              Giorgio
              Il mio: Fotovoltaico a inseguimento - Caldaia a biomassa - Pannello solare

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da giorgio demurtas Visualizza il messaggio
                Il prodotto che hai trovato per 50€ non è equivalente a quello da 800€ perchè è solo un convertitore di interfaccia. Se vuoi memorizzare i dati devi avere un altra cosa, come un pc nel tuo caso, sempre acceso....

                Si trovano datalogger al di sotto dei 300€.

                E' sicuramente vero quello che dici, alla fine è questione di esigenze. Non credo che siamo tutti interessati ad avere un data logger che ogni giorno memorizza i dati.
                Il mio interesse è quello di verificare periodicamente, durante l'arco della giornata, a giorni alterni, un paio di volte la settimana, o quando mi capita, che il mio impianto funziona regolarmente. Più che altro è a scopo preventivo, per essere a conoscenza in maniera tempestiva di eventuali blocchi o malfunzionamenti. Il mio intento è di non trascorrere la mia vita nel sottotetto per sapere se i moduli e l'inverter sono ok.
                E inoltre, se a scopo di "studio" voglio conoscere le performance dell'impianto, quando ne ho necessità, tengo acceso il pc dalle 7 del mattino fino a quando non si fa sera e si spegne l'impianto. Magari, per l'occasione, faccio girare un programma p2p per scaricare musica, film o quant'altro.
                Continuo a ritenere che la mia soluzione sia la migliore se non si hanno esigente così particolari.
                La spesa è minima ed il risultato assolutamente massimo

                Dimenticavo di aggiungere che qui si sta parlando tra persone che utilizzano addirittura il cavo usb per collegarsi all'inverter per cui il data logger non interessa a prescindere.
                Ultima modifica di goku; 02-01-2010, 17:55.

                Commenta


                • #9
                  goku hai colto nel segno. cmq i driver li installati xò niente bo. devo riprovare con piu calma. intanto aspetto lee tue foto e consigli x il convertitore. così se è lunedì lo ordino.
                  cmq una cosa davvero utile secondo me non è sapere i dati ke escono dall'iinverter ma quelli dai contatori, x sapere i consumi e la produzione divise x fasce.
                  Ah BUON ANNO!!!!!

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da goku Visualizza il messaggio
                    Il mio interesse è quello di verificare periodicamente, durante l'arco della giornata, a giorni alterni, un paio di volte la settimana, o quando mi capita, che il mio impianto funziona regolarmente. Più che altro è a scopo preventivo, per essere a conoscenza in maniera tempestiva di eventuali blocchi o malfunzionamenti. Il mio intento è di non trascorrere la mia vita nel sottotetto per sapere se i moduli e l'inverter sono ok.
                    E non basta usare la rs232 dell'inverter? con un doppino telefonico arrivi a decine di metri!
                    ciao
                    Giorgio
                    Il mio: Fotovoltaico a inseguimento - Caldaia a biomassa - Pannello solare

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da giorgio demurtas Visualizza il messaggio
                      E non basta usare la rs232 dell'inverter? con un doppino telefonico arrivi a decine di metri!
                      Buon anno a tutti.
                      Non conosco specificamente l'Aurora ma presumo che abbia un'uscita rs485.
                      Ho risolto analogamente per il solare:
                      - acquistato un convertitore rs485-usb (10 euro )
                      - steso doppino tel da centralina (nel tuo caso inverter) fino a 50 m di distanza,
                      - collego doppino sopracitato a convertitore sopracitato e entro nel pc con usb.
                      Lancio il programma che sappia leggere e registrare tali dati e ci faccio tutto quello che voglio con excel.
                      Credo che goku abbia fatto sostanzialmente lo stesso () ma con il suo convertitore che in più gli dà un ip.
                      Cmq mi sembra un'ottima esperienza da condividere

                      Commenta


                      • #12
                        Ciao,
                        qualcuno ha provato qualcosa di simile per gli inverter della SMA, il problema che questi non hanno neanche l'interfaccia di comunicazione rs-485 che e' un optional.
                        Cmq sarebbe da trovare anche qualche soluzione per la porta infrarossi dei due GIST bidirezionali per prelevare i dati in sola lettura.

                        Ciaoooo
                        1° 20 Kwp trinasolar, 3 sma 7000tl, tilt 25°, azimut 9° (in TOP 20 su 12mila impianti europei)
                        2° 10 Kwp qixin solar, sma 12000tl, tilt 20°, azimut -105° e -15°
                        3° 2 Kwp isola, mppsolar PIP3024GK, 2 batterie Haze 230Ah
                        -----> noi amiamo il sole 365 giorni all'anno <-----

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da nuxale Visualizza il messaggio
                          .... i driver li installati xò niente bo. devo riprovare con piu calma...
                          BUON ANNO A TUTTI!!!

                          Nauxale, io ho provato e riprovato a seguire la procedura inviatami da Power-One e dalla loro assistenza Ponti Radio. Purtroppo l'installazione dei driver non va a conclusione come indica la procedura e per questo motivo l'inverter non viene "visto" dal PC.
                          Certo, esiste la RS485 come alternativa anche se questa alternativa significa acquistare un'interfaccia RS485/USB (o RS232). Rimane però il dubbio della porta nativa USB: funziona o no? E inoltre perchè Power-One "nicchia" su questo problema?

                          Commenta


                          • #14
                            Originariamente inviato da woodstock Visualizza il messaggio
                            BUON ANNO A TUTTI!!!

                            della porta nativa USB: funziona o no? E inoltre perchè Power-One "nicchia" su questo problema?
                            Ho letto sul forum che l'assistenza ne sconsiglia vivamente l'utilizzo poichè in certe condizioni (non chiedermi quali) si danneggerebbe l'inverter.
                            la rs 485 invece è la classica interfaccia di comunicazione industriale. a mio parere è la porta corretta da utilizzare. la rs 232 non ha la possibilità di essere collegata con una lunghezza di cavo paragonabile alla 485.
                            ciao

                            Commenta


                            • #15
                              Si è vero, l'assistenza sconsiglia l'utilizzo della porta USB ma non capisco perchè nel manuale dell'inverter NON esiste nessun tipo di warning a riguardo. Anzi la porta USB come la RS485 vengono illustrate come due porte dove poter prelevare i dati di produzione. In sostanza se non frequento forum e utilizzo l'USB dell'inverter rischio qualcosa (non si capisce cosa e in quali condizioni) senza che di ciò ce ne sia traccia documentata. Oltretutto sembra anche che guasti del genere NON verrebbero trattati come guasti coperti da garanzia.
                              Mi sembra veramente assurdo che un marchio come Power-One tratti la questione con questa superficialità.

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X
                              TOP100-SOLAR