Welcome!

Benvenuto nel Forum EnergeticAmbiente! Siamo un insieme di persone che hanno a cuore il Pianeta Terra e che si prendono in qualche modo la responsabilit di proteggerlo dalla stupidit umana. Per poter scrivere o scaricare foto e documenti devi prima registrarti. Vedrai anche meno pubblicit. Basta 1 minuto, un nome inventato e una mail dove ricevere le notifiche delle risposte.

La registrazione gratuita e puoi farla -QUI-

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

MANUALI Contatori ENEL e spiegazione voci

Comprimi
Questa una discussione evidenziata.
X
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • MANUALI Contatori ENEL e spiegazione voci

    Ciao a tutti,
    ho notato che l'ENEL quando installa i nuovi contatori bidirezionali, ma anche quando installa i contatori elettronici monodirezionali NON RILASCIA MAI I MANUALI DI TALI APPARECCHI. La cosa mi sembra non corretta anche perch ci addebita il costo di tali apparecchiature..... ma si sa che loro possono fare questo ed altro.

    Sapete dove si possono scaricare tali manuali ?

    Grazie e ciao

  • #2
    Monofase enel
    ***
    Trifase enel
    ***
    Ultima modifica di facesole; 20-02-2018, 00:31. Motivo: Link non pi aggiornati

    Commenta


    • #3

      da quello che ho capito il contatore normale mentre servirebbe il contatore bidirezionale.
      A me il tecnico enel che effettua i collegamenti per fotovoltaico mi ha detto che per i bidirezionali di nuova generazione non ci sono ancora i manuali.
      Credo che se ci fossero non avrebbe avuto problemi a consegnarmene almeno una fotocopia.
      A me serviva capire le tolleranze sulle letture che il tecnico dice un +- 2% per non sono sicuro.

      Commenta


      • #4

        ti ringrazio del link ma questo riporta solo le istruzioni di come leggere il contatore.
        Non che si pu SCARICARE in pdf le istruzioni e le caratterisstiche tecniche (come vengono fatte le misure ecc).

        Per esempio ho questo dubbio: su un contatore trifase da 6kW se carico 4 kW su una sola fase il nuovo contatore elettronico tinene o scatta? Con i vecchi contatori si aveva lo scatto perche i 6 kW era distribuiti sulle tre fasi, mentre sui nuovi, essendo elettronici e misurando la potenza totale assorbita non dovrebbero scattare anche se la potenza tutta su una fase.

        Grazie, ciao

        Commenta


        • #5
          No, scattano ed giusto che lo facciano, visto che con 6 kW ne hai 2 al massimo per ogni fase. Che il contatore sia elettronico o meno, non cambia il regime contrattuale. Il problema che lo fanno secondo una curva diversa dal clessico magnetotermico, ed proprio quello il documento che avevo scaricato.

          Commenta


          • #6
            CITAZIONE (Paolo Cattani @ 30/1/2007, 19:38)
            No, scattano ed giusto che lo facciano, visto che con 6 kW ne hai 2 al massimo per ogni fase. Che il contatore sia elettronico o meno, non cambia il regime contrattuale. Il problema che lo fanno secondo una curva diversa dal clessico magnetotermico, ed proprio quello il documento che avevo scaricato.

            dipende da come impostato,

            ho un contatore trifase da 6kW, sulla linea monofase i tecnici hanno montato il trifase perch il monofase bidirezionale ancora non lo hanno,
            lo hanno tarato a 6kW e infatti ho provato a caricare pi di 5,5kW per diverso tempo e non scattato.

            ho visto io mentre lo impostavano e hanno messo proprio 6kW

            volevo rinnovare la richiesta se qualcuno conosce dove poter scaricare il manuale del contatore bidirezionale trifase
            perch da una serie di misure, mi pare di capire che da tutti i tipi di potenza, reale, reattiva capacitiva, reattiva induttiva e altre
            sarebbe interessante avere i manuali.

            Commenta


            • #7
              I contatori bidirezionali elettronici sono tutti trifasi (ne esiste un solo tipo con potenza fino ad un massimo di 20kW) e per gli utenti in monofase viene collegato ad una sola fase.

              Questo dimostra quanto immaginavo: il contatore elettronico tarato a 6kW misura la potenza massima assorbita indipendemente se caricata su una o + fasi, in pratica NON SCATTA SE IL CARICO E' SQUILIBRATO.

              ho fatto anche una prova presso il mio contatore (aziendale) elettronico bidirezionale trifase tarato a 10 kW e sono riuscito a caricare 8 kW TUTTI SU UNA FASE PER MEZZORA ed il contattore NON E' SCATATO.

              Non so invece cosa succede nei contatori elettronici monodirezionale classici.

              Ciao

              Commenta


              • #8
                In effetti il carico diverso sulle tre fasi il grande dubbio che ho io e mi spiego:

                FV monofase collegato ad una fase del contatore trifase

                se produco da FV e quindi alimento ad es con 1000 W la fase (a cui collegato) e contemporaneamente attingo da un altra fase es 2000 W a seconda dei tecnici enel il contatore in grado di riconoscere e tratta separatamente immissione e prelievo.
                Per quanto ne so io il consumo su contatore trifase rappresentato dal massimo prelievo cio 1000 W + 1000 W + 2000 W il consumo che legge il contatore quello massimo e quindi mi vengono conteggiati 2000 W e non (1000+1000+2000)

                se le cose stanno cos quando ho un eccesso di corrente sulla fase a cui collegato il FV es 2000 W prodotti e 1000 W consumati istantaneamente quindi immissione di 1000 W e consumo anche sulle altre fasi cosa cavolo contabilizza il contatore 1000 W in entrata e 1000 W in uscita ?
                proprio no o lavora in immissione o lavora in prelievo

                la parola agli esperti.

                Commenta


                • #9
                  CITAZIONE (bei @ 27/2/2007, 08:08)
                  In effetti il carico diverso sulle tre fasi il grande dubbio che ho io e mi spiego:

                  FV monofase collegato ad una fase del contatore trifase

                  se produco da FV e quindi alimento ad es con 1000 W la fase (a cui collegato) e contemporaneamente attingo da un altra fase es 2000 W a seconda dei tecnici enel il contatore in grado di riconoscere e tratta separatamente immissione e prelievo.
                  Per quanto ne so io il consumo su contatore trifase rappresentato dal massimo prelievo cio 1000 W + 1000 W + 2000 W il consumo che legge il contatore quello massimo e quindi mi vengono conteggiati 2000 W e non (1000+1000+2000)

                  se le cose stanno cos quando ho un eccesso di corrente sulla fase a cui collegato il FV es 2000 W prodotti e 1000 W consumati istantaneamente quindi immissione di 1000 W e consumo anche sulle altre fasi cosa cavolo contabilizza il contatore 1000 W in entrata e 1000 W in uscita ?
                  proprio no o lavora in immissione o lavora in prelievo

                  la parola agli esperti.

                  qualcuno ha idea di come potrei procedere per la verifica ?

                  Commenta


                  • #10
                    CITAZIONE (bei @ 27/2/2007, 08:08)
                    se le cose stanno cos quando ho un eccesso di corrente sulla fase a cui collegato il FV es 2000 W prodotti e 1000 W consumati istantaneamente quindi immissione di 1000 W e consumo anche sulle altre fasi cosa cavolo contabilizza il contatore 1000 W in entrata e 1000 W in uscita ?
                    proprio no o lavora in immissione o lavora in prelievo

                    Ciao,
                    anch'io ho la tua stessa situazione: carico trifase e impianto FV 6kWp monofase.
                    Credo che il contatore misuri:
                    sommatoria dei prelievi sulle tre fasi - sommatoria immissioni sulle tre fasi.
                    In sostanza nell'esempio che hai fatto CREDO che misuri 2000W prelevato (L1,L2) - 1000W immessi (L3) = 1000W prelevati.

                    CITAZIONE
                    la parola agli esperti.

                    Credo che esperti non ne esistono, non esistono nemmeno i manuali dei contatori INCREEEEEDIBBBILE !!!
                    Dobbiamo arrangiarci e questo forum un mezzo formidabile per chierire i dubbi e scambiarci esperienze e conoscenze.

                    ciao

                    Commenta


                    • #11
                      Il contatore ha una specie di bandierina, freccia (indecifrabile) che girata nel senso di immissione o prelievo e pertanto penso che non sia assolutamente in grado di leggere contemporaneamente immissione e prelievo oltretutto i dati del contatore si aggiornano solo ogni 15 minuti e quindi fare verifiche non semplice.

                      Oltretutto dai dati che ho segnato manualmente non ho notato una sensibile diminuzione dei consumi volevo aspettare giorni migliori con pi produzione (prodotta da FV maggiore del consumo normale) e vedere che cavolo succede
                      a naso ci rimettiamo ma mi serve la prova provata.

                      L'ideale secondo me sarebbe che l'enel ci lasciasse immettere tutta la produzione e facesse semplicemente il la differenza tra immessa e prelevata e sarebbe tutto pi semplice.

                      sto studiando qualche sistema per verificare il tutto e quando ho elaborato posto l'idea per commenti.

                      penso che non siamo solo noi due ma siamo in tanti che immettiamo monofase su contatore trifase.

                      Commenta


                      • #12
                        io pensavo di fare sta prova:

                        1) staccare tutto compreso FV
                        2) collegare a ciascuna fase 1000 W (due faretti da 500 W) quindi 1000+1000+1000
                        3) vedere dopo un ora il consumo (il contatore misura solo kW per anche se grossolana dovrebbe vedersi la misura)
                        3) staccare i faretti da una fase quindi 1000+1000+0 e vedere consumo dopo un ora
                        4) eventualmente staccare ulteriori faretti ed avere 1000+0+0 anche se non ci sono dubbi dovrebbe segnare dopo un ora 1 kW
                        5) riattaccare tutti i faretti quindi 1000+1000+1000 ed accendere il FV e vedere che cosa succede dopo un ora
                        6) cercare di capire la fase in cui installato il FV e togliere i faretti da quella fase lasciando 1000+1000+0(FV) con acceso il FV

                        direi che tutto molto empirico ma forse riesco a capire meglio
                        POTREBBE FUNZIONARE ?

                        PS la prova naturalmente sabato o domenica quando il laboratorio chiuso.

                        Commenta


                        • #13
                          CITAZIONE (bei @ 27/2/2007, 15:08)
                          io pensavo di fare sta prova:

                          1) staccare tutto compreso FV
                          2) collegare a ciascuna fase 1000 W (due faretti da 500 W) quindi 1000+1000+1000
                          3) vedere dopo un ora il consumo (il contatore misura solo kW per anche se grossolana dovrebbe vedersi la misura)
                          3) staccare i faretti da una fase quindi 1000+1000+0 e vedere consumo dopo un ora
                          4) eventualmente staccare ulteriori faretti ed avere 1000+0+0 anche se non ci sono dubbi dovrebbe segnare dopo un ora 1 kW
                          5) riattaccare tutti i faretti quindi 1000+1000+1000 ed accendere il FV e vedere che cosa succede dopo un ora
                          6) cercare di capire la fase in cui installato il FV e togliere i faretti da quella fase lasciando 1000+1000+0(FV) con acceso il FV

                          direi che tutto molto empirico ma forse riesco a capire meglio
                          POTREBBE FUNZIONARE ?

                          PS la prova naturalmente sabato o domenica quando il laboratorio chiuso.

                          Direi che pu funzionare e che chiarirebbe i dubbi che hai.
                          Facci sapere se fai questa prova

                          Commenta


                          • #14
                            Ciao, io lavoro all'enel ma nn so darvi tutte le risposte, ci vorrebbe un verificatore(Cio uno ke lavora al reparto verifiche Gruppi di misura). Cmq per come leggere il ce posso darvi qualche informazione.Nella mia zona quando installiamo i ce x un impianto fv daimo un foglio con tutti i menu delle letture, purtroppo non ne ho xk li ha il responsabile x questi ce bidirezionali. X fare le letture bisogna leggere A3 nel periodo attuale x i prelievi mentre -A3 per le immissioni.Forse se riprendo i file del corso ke ho fatto quando mi hanno assunto vi posso dire di +.
                            Ciao

                            Commenta


                            • #15
                              Allora, rileggendo i vari file nn ho trovato niente di specifico cmq sono riuscito a tirarmi in mente alcuni particolari ke prima ho tralasciato.
                              1 Sui vecchi gdm(Gruppi di misura-Contatore) a differenza dei nuovi ce(Contatore Elettronico) la limitazione sulla potenza, come già detto da qualcuno non pi elettromeccanica(quindi in base agli Ampere ke passano nel limitatore) ma elettronica e quindi gestita direttamente dal ce.Per questo su un ce monofase quando si arriva a 3,3Kw +27% x 3 ore il limitatore scatta. Sul ce trifase il discorso non cambia solo ke una misura sulle tre fasi e nn solo su una.
                              2 La misura dell'energia consumata viene effettuata con 3 wattmetri quindi con la somma delle tre potenze.xil discroso dei faretti nn corretto quanto hai detto xk se consumi 1 Kwh x fase consumi 3 Kwh e nn uno. per spiegarla un p terra terra si pu dire ke la misura dell'energia(Quella ke si paga alla fine del mese o del bimestre)si sommano le potenze delle tre fasi e si moltiplicano x il tempo quindi: 1000w x fase = 3000w = 3Kw(potenza assorbita dai faretti) - 3kw*1h(tempo di funzionamento)=3Kwh metre 1000w su una sola fase = 1000w*1h=1Kwh.
                              3 x il discorso di un impianto fv monofase su un ce trifase penso ma nn sono sicuro ke dovrebbe essere cos: 2 faretto acceso x 1 ora, 2000w prodotti costantemente x 1h dal fv(solo xfaer i conti giusti ma il fv nn costante)= 1Kwh consumato, 2Kwh Immessi= 1Kwh Immesso.Di questi conti non sono propio sicuro x dovrebbe essere cos-
                              Il discorso immissioni e prelievi sul bidirezzionale dovrebbe essere cos: se io in questo moento sono in questa situazione L1 +1Kw L2 -2Kw L3 +2Kw e la mantegno x un ora(tanto x intenderci, visto ke quella ke a noi interessa NON E' LA POTENZA MA L'ENERGIA) il contatore contabilizzera +1Kwh nei prelievi. Questo xk, come detto prima la potenza consumata su una fornitura trifase la somma delle tre potenze(la somma vettoriale a dire la verità ma x semplificare cosi).quindi un p come se fosse su un impianto tutto monofase, sia fv ke ce, se io produco 10 e consumo 20 ho prlevato 10.
                              All'Enel nn interessa sapere quanto il tuo impianto fv ha prodotto quest'anno ma solo quanto hai prelevato e quanto hai immesso.Infatti il Gse x misurare l'energia prodotta fa montare all'Enel un ce bidirezionale per poi dare l'incentivo.

                              X Scaricare il libretto del ce monofase l'indirizzo questo https://www.enel.it/sportello_online/elett..._marzo_2006.pdf
                              Non molto diverso dal ce trifase bidirezionale. cmq quello ke interessa fino a 15Kw di pot impegnata sola A3 e -A3
                              P.S. Se qualke elettrotecnico legge non inorridisca, lo so ke non sono cos i conti xk siamo su un impianto in a.c. e quindi bisognerebbe considerare anke la rreattiva ma tanto x spiegare anke a ki nn elettrotecnico.

                              Ciao
                              Marco

                              Edited by marcos1984 - 27/2/2007, 22:38

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X
                              TOP100-SOLAR