annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Accumulo FV tecnica, documenti e aspetti di compatibilità con gli incentivi del II,III, IV e V CONTO CE

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Accumulo FV tecnica, documenti e aspetti di compatibilità con gli incentivi del II,III, IV e V CONTO CE

    Dopo una lunga discussione sui sistemi d'accumulo con i suoi pro ed i suoi contro, credo sia necessario passare a discutere della documentazione necessaria a renderlo fruibile in perfetta compatibilità
    con le norme del GSE .

    Apro questa discussione nella speranza che ci si intervenga unicamente per discuterne degli aspetti normativi e amministrativi per poterlo installare anche su impianti incentivati, senza incorrere nel rischio di perderli.

    Come sapete con la delibera dell' AUTORITÀ PER L’ENERGIA ELETTRICA IL GASE IL SISTEMA IDRICO http://www.qualenergia.it/sites/defa...doc/574-14.pdf sono state stabilite le linee guida per montare un accumulo anche su impianti incentivati.

    Spero che discutendone e raccontandoci le esperienze in merito, riusciamo a definire le modalità corrette per la domanda e l'ottenimento dell'autorizzazione del GSE anche riguardo ai materiali utilizzabili.

    Per quanto mi riguarda cercherò di installare un sistema che mi consenta più che altro di avere energia elettrica anche in caso di assenza dalla rete, senza però mai correre il rischi di immissione verso di essa,

    in buona sostanza un sistema post inverter di produzione che funzioni esclusivamente come UPS, che abbia però una capacità di almeno 10Kwh e pertanto credo si configurerà come sistema di accumulo per il GSE.

    Grazie della partecipazione che spero e credo sia utile a coloro che ne avranno necessità.
    Ultima modifica di dolam; 09-03-2015, 09:56.
    5.76 kW 24 IBC SOLAR Tilt 19°, Azimut+54° S-SO, Power-One 6 kW , 2 boiler 0-1200W in serie, controllo domotico , SDM220Modbus x monitoraggio consumi con MeterN, 7 split a PDC, http://pvoutput.org/list.jsp?userid=8660 Aderite al Team di monitoraggio denominato EnergeticAmbiente su Pvoutput.org , così sapremo ogni giorno quanta energia pulita hanno prodotto gli amici del forum. Questo il link del Team ?https://pvoutput.org/listteam.jsp?tid=1115

  • #2
    Un cliente appena allacciato (in ssp) sta valutando la possibilità di montare un inverter con accumulo (abb react) l'istallatore (io mi occupo delle pratiche) mi ha chiesto di valutare quale fosse l'iter burocratico...
    So che non dovrei stupirmi di nulla in questo paese... ma non ce la faccio!
    ENEL mi dice che devo rifare il RE (e mi sta pure bene, siamo <6kw quindi sostituisco l'interfaccia) ed essendo in ssp pensavo che al gse non interessasse molto (Ovviamente accumulo lato produzione e monodirezionale) invece...
    A guardare le regole tecniche la pratica da fare al GSE pare quella della richiesta di incentivi? Dichiarazione di inizio installazione, dichiarazione di fine installazione, aggiornamento su gaudi e pure nuova richiesta di adeguamento secondo il TICA da fare al distributore (contrariamenta a quanto mi ha detto il distributre stesso)...
    Qualcuno ci è passato? Ha fatto sta pratica?

    PS nel titolo della discussione metterei pure SSP e da un pò che sono tutti solo ssp
    Facciamola finita, venite tutti avanti, nuovi protagonisti, politici rampanti, venite portaborse, ruffiani e mezze calze,feroci conduttori di trasmissioni false che avete spesso fatto del qualunquismo un arte,coraggio liberisti, buttate giù le carte tanto ci sarà sempre chi pagherà le spese in questo benedetto, assurdo bel paese. GUCCINI 1996 (non è che siamo proprio migliorati tantissimo)

    Commenta


    • #3
      Mi unisco al coro delle domande, per sapere una cosa:

      Ma se io mi compro tutto da solo e mi faccio aiutare da un elettricista per montarlo, oltre che alla CIL in comune non devo fare niente giusto?

      Io non voglio incentivarlo ma voglio fare solo accumulo e SSP per i fatti miei.
      1) 20 pannelli Solyndra (serie 100) in parallelo su 2 stringhe in parallelo orientati a EST su tetto in tegola tilt 30°;
      2) Inverter MPP Solar PIP 4048;
      3) Banco batterie AGM Ultracell UC200 400AH;

      Commenta


      • #4
        Scusa ma di cosa parli?
        Se parli di un accumulo su un impianto esistente (quidni sostituzioen inverter) credo che il comune sia l'ultimo ad essere interessato, dalle mie parti sicuramente (dato che non vogliono scemi elettrici ecc) ma non credi che ENEL sia interessata? ed il gse?

        Se parli di un impianto da zero sei ancora più fuori strada ci vuole Comune, ENEL, Terna, GSE....

        Ps gli incentivi che io sappia non ci sono da un bel pò.....
        SSP (scambio sul posto) per definizione non puoi farlo per i fatti tuoi!!con qualcuno devi scambiare....
        Da questa discussione speriamo di poter capire cosa e come va fatto al GSE ENEL ECC...
        Facciamola finita, venite tutti avanti, nuovi protagonisti, politici rampanti, venite portaborse, ruffiani e mezze calze,feroci conduttori di trasmissioni false che avete spesso fatto del qualunquismo un arte,coraggio liberisti, buttate giù le carte tanto ci sarà sempre chi pagherà le spese in questo benedetto, assurdo bel paese. GUCCINI 1996 (non è che siamo proprio migliorati tantissimo)

        Commenta


        • #5
          @bruno la pratica SSP si fa solo su GSE , quindi è un obbligo fare la TICA e tutto il resto, anche se fai tutto da solo e ti fai certificare da elettricista devi fare la pratica.

          @giancatal non so se qualcuno può aiutarti è un campo nuovissimo ma ad occhio direi che devi fare la pratica di sostituzione dell'inverter , pagare le 50 euro e indicare su appositi moduli che hai inserito anche l'accumulo prima dell'inverter , non devi aspettare nessuna autorizzazione ma solo fare la pratica.

          Per L'Enel penso che dovresti rifare egualmente la TICA andando ad installare un accumulo.
          5.76 kW 24 IBC SOLAR Tilt 19°, Azimut+54° S-SO, Power-One 6 kW , 2 boiler 0-1200W in serie, controllo domotico , SDM220Modbus x monitoraggio consumi con MeterN, 7 split a PDC, http://pvoutput.org/list.jsp?userid=8660 Aderite al Team di monitoraggio denominato EnergeticAmbiente su Pvoutput.org , così sapremo ogni giorno quanta energia pulita hanno prodotto gli amici del forum. Questo il link del Team ?https://pvoutput.org/listteam.jsp?tid=1115

          Commenta


          • #6
            In realtà il tecnico enel mi ha detto di "rifare gli allegato previsti dall'allegato a70", si lo so che non vuol dire niente....
            Approfondendo ho capito che vogliono la dichiarazione che l'interfaccia sia a norma, autotest ecc, in pratica rifarei il RE (senza portale perche non è abilitata la funzione di modifica del RE) .
            Quindi enel risolvo tutto inviando il RE di esercizio nuovo per mail al tecnico... ma poi finice che se il GSE (o GAUDI) vuole una nuova richiesta mi si crea u corto circuito...
            va a finire che il cliente paga 50 al gse 121 a enel per un preventivo TICA....
            Io non sono un fan dell'accumulo visti i prezzi ma come al solito invece di sempificare complichiamo tutto..... posso capire sugli impianti incentivati ma quelli in ssp dovrebbero essere lasciati fuori.... non ha nessun senso..
            Facciamola finita, venite tutti avanti, nuovi protagonisti, politici rampanti, venite portaborse, ruffiani e mezze calze,feroci conduttori di trasmissioni false che avete spesso fatto del qualunquismo un arte,coraggio liberisti, buttate giù le carte tanto ci sarà sempre chi pagherà le spese in questo benedetto, assurdo bel paese. GUCCINI 1996 (non è che siamo proprio migliorati tantissimo)

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da dolam Visualizza il messaggio
              @bruno la pratica SSP si fa solo su GSE , quindi è un obbligo fare la TICA e tutto il resto, anche se fai tutto da solo e ti fai certificare da elettricista devi fare la pratica.@giancatal non so se qualcuno può aiutarti è un campo nuovissimo ma ad occhio direi che devi fare la pratica di sostituzione dell'inverter , pagare le 50 euro e indicare su appositi moduli che hai inserito anche l'accumulo prima dell'inverter , non devi aspettare nessuna autorizzazione ma solo fare la pratica. Per L'Enel penso che dovresti rifare egualmente la TICA andando ad installare un accumulo.
              Ma il mio è un impianto nuovo, è off grid, non immetto niente in rete e devo comunque avvisare l'enel??Su tutti i siti vengono pubblicizzati a caratteri cubitali le sigle "no burocrazia,no Enel nessuna pratica" ..
              1) 20 pannelli Solyndra (serie 100) in parallelo su 2 stringhe in parallelo orientati a EST su tetto in tegola tilt 30°;
              2) Inverter MPP Solar PIP 4048;
              3) Banco batterie AGM Ultracell UC200 400AH;

              Commenta


              • #8
                @giancatal condivido le tue osservazioni, siamo il paese delle complicazioni inutili, effettivamente per chi ha solo SSP una volta che hanno ammesso gli accumuli è una pratica inutile,
                potrebbero solo chiedere che le attrezzature siano a norma CEI 021.
                5.76 kW 24 IBC SOLAR Tilt 19°, Azimut+54° S-SO, Power-One 6 kW , 2 boiler 0-1200W in serie, controllo domotico , SDM220Modbus x monitoraggio consumi con MeterN, 7 split a PDC, http://pvoutput.org/list.jsp?userid=8660 Aderite al Team di monitoraggio denominato EnergeticAmbiente su Pvoutput.org , così sapremo ogni giorno quanta energia pulita hanno prodotto gli amici del forum. Questo il link del Team ?https://pvoutput.org/listteam.jsp?tid=1115

                Commenta


                • #9
                  no bruno, non avevo capito che era offgrid non dovresti farlo, se è così, ma perché vuoi perdere l'opportunità di avere lo SSP che ti consente anche l'accumulo?
                  5.76 kW 24 IBC SOLAR Tilt 19°, Azimut+54° S-SO, Power-One 6 kW , 2 boiler 0-1200W in serie, controllo domotico , SDM220Modbus x monitoraggio consumi con MeterN, 7 split a PDC, http://pvoutput.org/list.jsp?userid=8660 Aderite al Team di monitoraggio denominato EnergeticAmbiente su Pvoutput.org , così sapremo ogni giorno quanta energia pulita hanno prodotto gli amici del forum. Questo il link del Team ?https://pvoutput.org/listteam.jsp?tid=1115

                  Commenta


                  • #10
                    @brunopiras: No se è off grid no ma non puoi avere lo ssp se non sei connesso alla rete.
                    Facciamola finita, venite tutti avanti, nuovi protagonisti, politici rampanti, venite portaborse, ruffiani e mezze calze,feroci conduttori di trasmissioni false che avete spesso fatto del qualunquismo un arte,coraggio liberisti, buttate giù le carte tanto ci sarà sempre chi pagherà le spese in questo benedetto, assurdo bel paese. GUCCINI 1996 (non è che siamo proprio migliorati tantissimo)

                    Commenta


                    • #11
                      Scusate io uso impropriamente il termine ssp, io intendevo dire che consumo quello che produco.. In effetti @dolam è una cosa che devo valutare, perderei il 50% delle detrazioni fiscali? Potrei farlo anche dopo montato oppure è obbligatorio fare tutto contestualmente? Nel senso che prima potrei allacciato offgrid e poi decidere sullo ssp?
                      1) 20 pannelli Solyndra (serie 100) in parallelo su 2 stringhe in parallelo orientati a EST su tetto in tegola tilt 30°;
                      2) Inverter MPP Solar PIP 4048;
                      3) Banco batterie AGM Ultracell UC200 400AH;

                      Commenta


                      • #12
                        brunosipras non c'è alcun impedimento a che tu faccia lo SSP e fare contemporaneamente l'accumulo, puoi avere entrambi ora, devi solo usare attrezzature conforme alla CEI 021, cioè l'inverter che non immetta in rete
                        quando non c'è corrente e che non superi un determinato voltaggio di immissione.

                        La pratica dello SSP potresti farla anche dopo ma perché aspettare? non ne comprendo il motivo, le detrazioni fiscali 50% ti spettano comunque perché installi il FV , lo SSP è un di più che non contrasta con la detrazione.
                        5.76 kW 24 IBC SOLAR Tilt 19°, Azimut+54° S-SO, Power-One 6 kW , 2 boiler 0-1200W in serie, controllo domotico , SDM220Modbus x monitoraggio consumi con MeterN, 7 split a PDC, http://pvoutput.org/list.jsp?userid=8660 Aderite al Team di monitoraggio denominato EnergeticAmbiente su Pvoutput.org , così sapremo ogni giorno quanta energia pulita hanno prodotto gli amici del forum. Questo il link del Team ?https://pvoutput.org/listteam.jsp?tid=1115

                        Commenta


                        • #13
                          Credo che questo tipo di inverter faccia il contrario, funzionando da ups la sua funzione è proprio quella di dare energia specialmente durante i blackout
                          1) 20 pannelli Solyndra (serie 100) in parallelo su 2 stringhe in parallelo orientati a EST su tetto in tegola tilt 30°;
                          2) Inverter MPP Solar PIP 4048;
                          3) Banco batterie AGM Ultracell UC200 400AH;

                          Commenta


                          • #14
                            È come dici tu Bruno, o opti per l'inverter in isola e quindi ti proteggi dai blackout e dagli sbalzi di tensione oppure opti per lo ssp, cambi inverter prendendone uno confermo alla CEI-021 che si spegne in assenza di tensione di rete, spendi molto di più di inverter perché deve essere in grado di gestire l'accumulo oltre ai pannelli e alla rete e di pratiche burocratiche. Però ricordati che se oggi procedi in off-grid e domani vuoi passare allo ssp, l'attuale inverter o lo rivendi o lo butti.
                            FV 5,76 Kwp.Auto elettrica:Nissan Leaf 24 Kw.Acs:boiler PDC 300L,Cordivari,con solare termico a CF con 5 mq di pannelli piani,tilt:61,8°.Riscaldamento:8 pdc aria/aria di cui 6 inverter con COP fra 3,6 e 5,25, integrati da un termocamino Vulcano.Piano a induzione.1 auto a metano.Asciugatrice a PDC inverter.Vetrocamera Saint Gobain selettivi/basso-emissivi 4/12/4 con Argon

                            Commenta


                            • #15
                              Bè non credo che si possa rivendere facilmente, nel senso che comunque lo porti in detrazione per 10anni. Vabbè questo è un dettaglio, comunque si, se dovessi decidere di passare a sapere con accumulo lo farei appena un buon Inverter verrà immesso sul mercato.
                              1) 20 pannelli Solyndra (serie 100) in parallelo su 2 stringhe in parallelo orientati a EST su tetto in tegola tilt 30°;
                              2) Inverter MPP Solar PIP 4048;
                              3) Banco batterie AGM Ultracell UC200 400AH;

                              Commenta


                              • #16
                                Al momento cosa offre il mercato riguardo inverter con accumulo conformi alla CEI 0-21? Ho visto SMA ma ce ne sono anche altri?

                                Commenta


                                • #17
                                  E' un mercato che non è ancora partito in italia, per via del mancato ritorno economico, per cui non cè ancora niente. Considera che la normativa è conforme solo in italia quindi deve essere certificato apposta per noi, come se i tedeschi siano piu stupidi di noi con la loro normativa...

                                  Vedrai quando sarà economico usciranno fuori tutti come funghi, SMA è da un bel pò che ha il sistema (sunny island), in germania, ma si è ben guardata di certificarlo anche per italia.

                                  Commenta


                                  • #18
                                    A breve però dovrebbe uscire quello della ABB
                                    FV 5,76 Kwp.Auto elettrica:Nissan Leaf 24 Kw.Acs:boiler PDC 300L,Cordivari,con solare termico a CF con 5 mq di pannelli piani,tilt:61,8°.Riscaldamento:8 pdc aria/aria di cui 6 inverter con COP fra 3,6 e 5,25, integrati da un termocamino Vulcano.Piano a induzione.1 auto a metano.Asciugatrice a PDC inverter.Vetrocamera Saint Gobain selettivi/basso-emissivi 4/12/4 con Argon

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Anch'io sto guardando alla sostituzione del mio invertir con un nuovo modello che gestisca anche l'accumulo.Ce ne sono diversi e di tutti i costi, partendo da quelli su ebay che costano sui 300/600€ a quelli di marca che passano i 2000€ (parlo per 3kwp).Io sto guardando al X-hybrid della Eneray. Costa ma sembra fare quello che altri non riescono, ossia gestire batterie, pannelli e rete tutto in parallelo. In sostanza, se ho un fabbisogno istantaneo di 4kw, l'inverter prende l'energia disponibile dai pannelli, dalle batterie e quello che serve per arrivare al fabbisogno dalla rete.... Da quel che vedo la maggior parte degli altri inverter danno solamente una fonte alla volta.Qualcuno conosce altri modelli che gestiscono così il sistema?
                                      Impianto semintegrato 3KWp Nr. 13 moduli Solar Semiconductor SSI-S6-225, inverter SMA SB 3000-TL, Inclinazione: 20° Orientamento 10° est rispetto al sud. Attivo dal 22/04/10
                                      Caldaia Pellet Red 24Kw - puffer 500L - 7,5mq collettori solari - boiler ACS 300L

                                      Commenta


                                      • #20
                                        SMA e ABB hanno già a listino quello che occorre per fare tutto ciò che ipotizza Eneray , sono i costi che sono ancora alti ma visto che Tesla sta per mettere in vendita l'accumulo al litio da 10Kwh ,
                                        con 10+10 anni di garanzia a 3500$, con le nuove batterie di ultima generazione raffreddate a liquido ,
                                        c'è da sperare in un rapido sviluppo del mercato a prezzi convenienti.
                                        Tra 3-4 anni ancora avremo quello che occorre a prezzi super economici.
                                        5.76 kW 24 IBC SOLAR Tilt 19°, Azimut+54° S-SO, Power-One 6 kW , 2 boiler 0-1200W in serie, controllo domotico , SDM220Modbus x monitoraggio consumi con MeterN, 7 split a PDC, http://pvoutput.org/list.jsp?userid=8660 Aderite al Team di monitoraggio denominato EnergeticAmbiente su Pvoutput.org , così sapremo ogni giorno quanta energia pulita hanno prodotto gli amici del forum. Questo il link del Team ?https://pvoutput.org/listteam.jsp?tid=1115

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Eneray per inverter con carica da 3kwp circa siamo intorno ai 1500/1700€Gli altri sono più costosi??? Sei sicuro facciano le stesse cose?Comunque sicuramente tra qualche anno le cose cambieranno, ma ci saranno anche sempre nuove tecnologie che invoglieranno ancora ad aspettare.Io sono dell'idea di spendere sempre il minimo è casomai dopo qualche anno aggiornare quando i costi delle nuove tecnologie si sono abbassati.Difatti ora aggiungerei solamente un nuovo impianto ancora in SSP, é solo il casino di un nuovo contratto, contatore ecc che mi fa pensare ad un off grid
                                          Impianto semintegrato 3KWp Nr. 13 moduli Solar Semiconductor SSI-S6-225, inverter SMA SB 3000-TL, Inclinazione: 20° Orientamento 10° est rispetto al sud. Attivo dal 22/04/10
                                          Caldaia Pellet Red 24Kw - puffer 500L - 7,5mq collettori solari - boiler ACS 300L

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Purtroppo attualmente gli inverter che promettono all you can .. Nascondono delle piccole postille, se io ad esempio ho 700w dal fv e 1kw dalle batterie sono a 1,7 kw a casa accendo il forno che necessita di 2kw, questi famosi inverter promettono di prelevare dalla rete la quantità mancante ossia solo 300w e questo sarebbe strabiliante, e lo fanno.. Ma solo per una porzione di tempo limitata (30minuti) .. Purtroppo prima di acquistare il mio optisolar ero entusiasta e meno male che prima di premere buy sono andato a leggere datashet e brochure..Speriamo riescano nel tempo ad eliminare questo limite..
                                            1) 20 pannelli Solyndra (serie 100) in parallelo su 2 stringhe in parallelo orientati a EST su tetto in tegola tilt 30°;
                                            2) Inverter MPP Solar PIP 4048;
                                            3) Banco batterie AGM Ultracell UC200 400AH;

                                            Commenta


                                            • #23
                                              brunosipras hai ragione che c'è quella limitazione, ma è anche vero che nemmeno il forno funziona per 30 minuti di continuo, raggiunta la temperatura , in genere in 10/15 minuti lo fa, non assorbe per qualche minuto e poi riparte, e l'optisolar riparte da zero con il conteggio. l
                                              Unica cosa che lo mette in crisi è la ricarica di un veicolo elettrico attaccato di continuo ma solo se deve mischiare rete e pannelli, altrimenti anche il veicolo elettrico viene caricato da batterie senza problemi anche per due tre ore di seguito. Comunque ragazzi con l'arrivo dell'accumulo di Tesla credo che anche gli inverter si rivoluzioneranno e la tecnologia si affinerà.
                                              5.76 kW 24 IBC SOLAR Tilt 19°, Azimut+54° S-SO, Power-One 6 kW , 2 boiler 0-1200W in serie, controllo domotico , SDM220Modbus x monitoraggio consumi con MeterN, 7 split a PDC, http://pvoutput.org/list.jsp?userid=8660 Aderite al Team di monitoraggio denominato EnergeticAmbiente su Pvoutput.org , così sapremo ogni giorno quanta energia pulita hanno prodotto gli amici del forum. Questo il link del Team ?https://pvoutput.org/listteam.jsp?tid=1115

                                              Commenta


                                              • #24
                                                Scusate ma forse mi sono perso qualcosa: ma mi volete dire che anche l'Opti-solar da 500/700€ fa questo? Quale modello di preciso?
                                                Ho guardato sul sito ma non mi sembra un'azienda molto affidabile ed ho dubitato sulle caratteristiche non troppo chiare.
                                                La limitazione dei 30 minuti è più che accettabile...
                                                Come ti trovi per il resto?
                                                Impianto semintegrato 3KWp Nr. 13 moduli Solar Semiconductor SSI-S6-225, inverter SMA SB 3000-TL, Inclinazione: 20° Orientamento 10° est rispetto al sud. Attivo dal 22/04/10
                                                Caldaia Pellet Red 24Kw - puffer 500L - 7,5mq collettori solari - boiler ACS 300L

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Optisolar non lo fa.. @dolam correggimi se sbaglio.. E poi non sono sipras ma piras.. Non vorrei che mi confondessero con il premier greco
                                                  1) 20 pannelli Solyndra (serie 100) in parallelo su 2 stringhe in parallelo orientati a EST su tetto in tegola tilt 30°;
                                                  2) Inverter MPP Solar PIP 4048;
                                                  3) Banco batterie AGM Ultracell UC200 400AH;

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    Scusa Brunopiras, ma tu che inverter hai? da quello che ho capito prima un Opti solar che però ti da la limitazione dei 30 minuti... Ho capito male?
                                                    Impianto semintegrato 3KWp Nr. 13 moduli Solar Semiconductor SSI-S6-225, inverter SMA SB 3000-TL, Inclinazione: 20° Orientamento 10° est rispetto al sud. Attivo dal 22/04/10
                                                    Caldaia Pellet Red 24Kw - puffer 500L - 7,5mq collettori solari - boiler ACS 300L

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      l'optisolar che ho è la penultima versione ma l'ultima dovrebbe farlo.Decisamente su quest'inverter ho un'opinione molto positiva anche se il prezzo di oggi è molto elevato e quindi non è più tanto conveniente, però avere un Inverter FV che carica anche le batterie a me sembra molto buono considerato che funge anche da UPS , diciamo tre in uno , certo non immette in rete e quindi non potrá mai essere utilizzato per SSP, ma per impianti ad isola è ottimo.
                                                      5.76 kW 24 IBC SOLAR Tilt 19°, Azimut+54° S-SO, Power-One 6 kW , 2 boiler 0-1200W in serie, controllo domotico , SDM220Modbus x monitoraggio consumi con MeterN, 7 split a PDC, http://pvoutput.org/list.jsp?userid=8660 Aderite al Team di monitoraggio denominato EnergeticAmbiente su Pvoutput.org , così sapremo ogni giorno quanta energia pulita hanno prodotto gli amici del forum. Questo il link del Team ?https://pvoutput.org/listteam.jsp?tid=1115

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        Il mio dovrebbe essere l'ultima versione, mi è arrivato giovedì mattina, cominciamo domani a montare tutto quindi non so se abbia quella funzione. Vi farò sapere ad impianto ultimato. Comunque per restare in topic, per avere la detrazione Al 50% che in pratica è quella per ristrutturazioni edilizie, bastano le fatture di acquisto del materiale pagate con apposito bonifico e la certificazione dell'elettricista che lo monta oltre alla CIL in comune giusto? Essendo in isola, non ho bisogno d'altro?
                                                        1) 20 pannelli Solyndra (serie 100) in parallelo su 2 stringhe in parallelo orientati a EST su tetto in tegola tilt 30°;
                                                        2) Inverter MPP Solar PIP 4048;
                                                        3) Banco batterie AGM Ultracell UC200 400AH;

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          Ma secondo voi gli inverter con accumulo che non immettono in rete sono compatibili con il conto energia?

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Mini80 ci sono varie tesi comunque da dicembre l'accumulo è compatibile anche per il II/III/IV E V conto energia, devi rispettare le condizioni previste dalla normativa e dare comunicazione al GSE facendo la pratica
                                                            5.76 kW 24 IBC SOLAR Tilt 19°, Azimut+54° S-SO, Power-One 6 kW , 2 boiler 0-1200W in serie, controllo domotico , SDM220Modbus x monitoraggio consumi con MeterN, 7 split a PDC, http://pvoutput.org/list.jsp?userid=8660 Aderite al Team di monitoraggio denominato EnergeticAmbiente su Pvoutput.org , così sapremo ogni giorno quanta energia pulita hanno prodotto gli amici del forum. Questo il link del Team ?https://pvoutput.org/listteam.jsp?tid=1115

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X
                                                            TOP100-SOLAR