annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

geotermico per la salute

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • geotermico per la salute

    Buongiorno a tutti
    Ho bisogno di luce sono in un tunnel.
    Mi sono iscritto perche' sono in procinto di ristrutturare casa per motivi salute, mi sono imbattuto sull'argomento geotermico, purtroppo ho avuto info troppo legate all'interesse, vorrei un consiglio spassionato e disinteressato da voi.
    1 per motivi di salute non posso installare un impianto di climatizazzione classico, il geotermico mi dicono che crea un ambielte salubre sia in inverno che in estate.
    Ma riesce a dare temperature accettabili sia in inverno che in estate? o devo integrare io abito a Pavia.
    Vorrei installre fotovoltaico e solare, il sogno e' rendere la casa piu' autonoma possibile, anche per passare la casa alle mie generazioni senza farla pesare troppo, sapete ho letto anche sul forum la non vera e propia autonomia in ambito di costi.
    Non voglio guadagnare ma non posso permettermi costi aggiuntivi
    Vi ringrazio per l'aiuto e i consigli
    Grazie

  • #2
    Per una casa davvero autonoma dal punto di vista energetico il solo geotermico non basta. Occorre integrare la produzione energetica col risparmio energetico, ma a trattare tutto qui si uscirebbe dal tema di questa discussione, quindi analizzerei per ora il solo aspetto del geotermico.

    Solitamente il geotermico da solo non basta al condizionamento di una casa, a meno che non si disponga di un geotermico differenziato, con una fonte a temperatura alta e una a temperatura bassa (quasi un'eresia, se ti trovi nelle vicinanze di una fonte calda, per esempio vulcanica, probabilmente non avrai accesso a una fonte fredda).

    Quel che è certo è che dovrai modificare/adattare il tuo impianto di riscaldamento/raffrescamento prevedendo pavimenti e/o pareti radianti, in modo da sfruttare al meglio una minima differenza di temperatura tra l'impianto e la temperatura interna che vuoi ottenere.

    Escludendo gli estremi di particolari fonti, molto più facilmente potrai accedere a temperature intorno ai 16-18°C costanti per tutto l'anno sia col geotermico orizzontale (di superficie), meno costante, ma meno costoso, sia con quello verticale (di profondità), sicuramente più efficiente. In inverno potranno servire a pre-riscaldare l'acqua, ma servirà un'altra forma energetica per alzare ulteriormente la temperatura da immettere nell'impianto di riscaldamento/raffrescamento. In estate la cosa si fa più semplice, potendo immettere direttamente l'acqua nel circuito e mantenere fresche le pareti di casa.

    Ho cercato d'essere il più semplice possibile. Su questo forum ci sono veri esperti di geotermico che ti sapranno indirizzare nella scelta migliore per te, una volta che avrai fornito maggiori dettagli su quelle che sono le caratteristiche della casa e del territorio dove ti trovi.

    ••••••••••••

    Commenta


    • #3
      Grazie per la chiarezza

      Grazie per le info, la casa e' una vecchio casolare in lomellina, che sara' ristrutturato.Cosa consigliate come forma di pre riscaldamento dell'acqua in inverno, per portare una temperatura in casa di circa 20°?grazie

      Commenta


      • #4
        Mi sembra una richiesta confusa ma tra le righe mi sembra di capire che i motivi di salute portino ad una scelta di pavimento radiante (praticamente l'unica modalita' compatibile con le basse temperature del geotermico): se cosi' fosse stiamo confondendo il generatore di calore (geotermico) con la distribuzione dello stesso nell'abitazione (confort del radiante)!
        Il geotermico con pompa di calore non e' l'unica soluzione compatibile con pavimenti radianti anzi, puo' essere affiancata (o sostituita) da una caldaia tradizionale o a biomassa apportando calore ad un unico puffer di miscelazione.
        Inoltre la scelta del tipo di riscaldamento non puo' prescindere dall'insieme degli interventi da realizzarsi durante la ristrutturazione, in primis un buon cappotto e magari una ventilazione meccanica controllata (VMC)!
        Bye

        Commenta


        • #5
          Grazie per la precisazione

          Grazie mille
          Scusate ma sto' cercando di capirci qualcosa, effettivamente il mio grosso problema sono gli sbalzi termici, percio' con impianto geotermico e pannelli radianti dove far passare acqua fredda d'estate mi consentira' di avere un ambiente piu' salubre (spero) anche perche' vivo in lomellina con umidita' altissima, e ho letto che questo sistema (estivo) produce umidita'.
          Il mio sogno e' poter passare a mio figlio la casa che sia meno dispendiosa possibile percio' pannelli fotovoltaici,pannelli solari e geotermico.
          E' per questo che vi stresso, non voglio sbagliare
          Grazie mille per tutti i consigli

          Commenta


          • #6
            caldodalmais, non c'è nessuna confusione tra pavimento radiante e generatore di calore. Ti ricordo che questa è la sezione del geotermico e, come detto prima, il geotermico da solo non può risolvere il problema di nikoboxe. Inoltre il geotermico può servire anche per rinfrescare la casa d'estate, senza necessariamente scomodare altri sistemi di condizionamento.

            Qui trattiamo il geotermico, in altre sezioni si potranno trovare gli ulteriori elementi per completare l'eventuale sistema integrato per ottenere una vera casa passiva, come sembra essere l'obiettivo che si vuole raggiungere, per unire salubrità, risparmio economico e rispetto dell'ambiente.

            ••••••••••••

            Commenta


            • #7
              se vuoi investire sulla casa anche per un domani,comincia dall'isolamento delle pareti e del
              tetto starai meglio sia di inverno che in estate,poi pensa al resto,io l'ho fatto e mi chiedo
              sempre perchè non l'ho fatto prima,quando hai isolato puoi pensare a modificare o implementare
              gli impianti tecnici che naturalmente avranno bisogno di minor dimensionamento ed energia,
              ricorda che gli impianti hanno bisogno di manutenzione,mentre l'isolamento no

              Commenta


              • #8
                Stabilo,io non sarei mai così drastico su nessuna fonte o aiuto e non è detto che si debba spendere 30000 euro come scrivi.
                Magari non è consono all'uso che si fa abitualmente del termine,ma è geotermico anche un uso passivo della temperatura del terreno,leggasi vespai aerati pozzi canadesi ecc..
                Può darsi che nel casolare ci sia un pozzo dove scambiare calore ad esempio,oppure può darsi che ci sia da ristrutturare un interrato nel quale sia possibile annegare una sonda orizzontale, tanto per dirne un'altra.
                Se a suo tempo qualcuno mi avesse opportunamente informato,al costo di pochi euro io lo avrei fatto senz'altro.
                p.s:
                La generazione di elettricità da carbone,(che io ovviamente vorrei si usasse il meno possibile),è la più economica,non come scrivi la più onerosa.

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da nicoboxe Visualizza il messaggio
                  Il mio sogno e' poter passare a mio figlio la casa che sia meno dispendiosa possibile percio' pannelli fotovoltaici,pannelli solari e geotermico.
                  E' per questo che vi stresso, non voglio sbagliare
                  Grazie mille per tutti i consigli
                  Potresti descriverci meglio in quale zona vivi e che tipo di abitazione hai (dimensioni e tipo di costruzione e isolamento) e magari anche, a parte gli impianti tecnologici, a che tipo di intervento di ristrutturazione stai pensando (isolamenti e associati).
                  Un saluto.
                  HONOS ALIT ARTES

                  Commenta

                  Attendi un attimo...
                  X
                  TOP100-SOLAR